Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
TNT650R

Cos'è l'Idromele e come si produce

Recommended Posts

esperimenti...nulla di che..ma sono buoni idromeli anche monomieli tranne il castagno...
il tiglio "solo" a me piace un sacco ma anche le varie melate..bisogna sperimentare!!!quello che mi piace meno è l'acacia perchè ha poco carattere..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ottimo TNT :D allora userò la busta grande, in effetti le OG sono "importanti", però a questo punto la domanda sorge spontanea: per la stima del numero di cellule di lievito necessario, possono valere le stesse formule, parametri (e quindi anche i programmini) che usiamo per la birra?

Di conseguenza mi chiedo anche se sia possibile fare uno starter dei lieviti, perchè altrimenti tra costo del miele e costo del lievito, per farne 20 litri c'è da spendere più di 100 € !!!
Tu di starter ne hai mai fatti?

Per le miscele a questo punto ci darò completamente a caso :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
si, inoculo diretto dopo aver riattivato il lievito (e quanto odio quel sistema con le buste interne). Credo che quella volta nemmeno ci ho messo i nutrimenti

Share this post


Link to post
Share on other sites
quando l'ho fatto, ho messo 11g di lievito da champagne più i nutrienti senza attivare niente. ho inserito e mescolato. nessun problema. la fermentazione è partita nel giro di qualche ora

Share this post


Link to post
Share on other sites
Beh, viste le OG e la mancanza di nutrienti a parte quelli aggiunti, immaginavo fermenazioni piuttosto difficoltose, meglio così

certo che però tra il lievito secco e quello dolce della Wyeast sembrano esserci differenze notevoli, dal sito vedo che il primo ha una tolleranza alcolica del 18%, il secondo dell'11%, per cui immagino che per un idromele dolce ci si debba comunque contenere con l'OG e quindi con la quantità  di miele/litro acqua, altrimenti si finisce con l'avere un dolcione esagerato

Share this post


Link to post
Share on other sites
mmmh...io avevo usato i white labs..e con quello dolce sono arrivato a 13,5*....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusate, ma per ottenere 5 litri di idromele, quanta acqua e quanto miele ci vogliono?
Io ho trovato una ricetta in cui dice 2kg di miele e 3 lt di acqua?
Per ottenere un idromele non troppo dolce ma nemmeno troppo secco quali sarebbero le quantità  giuste?

Share this post


Link to post
Share on other sites
si, come quantità  ci sei. poi dipende dal lievito, da come lavora etc.. cmq in linea di massima è giusto..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oook!
Un'altra domanda, ma per le quantità  di lievito come ci si basa?
Probabilmente utilizzerò dei lieviti per vino bianco chardonnay, come mi dovrei regolare per la quantità ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]hereistay ha scritto:

Oook!
Un'altra domanda, ma per le quantità  di lievito come ci si basa?
Probabilmente utilizzerò dei lieviti per vino bianco chardonnay, come mi dovrei regolare per la quantità ?
[/quote]
Essendo nuovo non so se la risposta è giusta ma leggendo mi sembra di aver capito che mediamente dovresti usare una busta di lievito da 125ml ogni 10 litri totali di preparato, anche se c'è chi ha messo la solita quantità  di lievito in 15l o ppure 5l e ha ottenuto un buon risultato lo stesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao, sono nuovo del forum, ho da poco scoperto questo sito pieno di nozioni interessanti. Ho scritto la mia piccola esperienza disastrosa qui [url]http://forum.areabirra.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=4303&whichpage=12[/url]
Vorrei fare alcune domande al quale non ho trovato risposta e visto che sono un perfezionista rompi scatole a qualcuno sembreranno inutili:
-E' possibile fare sia un idromele frizzante che liscio? Da qualche parte ho letto che si può fare con le bollicine facendo una pastorizzazione.
-Che tipi di tappi usate per chiudere le bottiglie? Ho letto che i tappi di sughero sono altamente consigliati.
-Posso usare l'acqua di cannella visto che ho un purificatore dell'acqua?
-Qual'è il miele che veniva usato originariamente nell'antichità ?
Grazie per le risposte

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi potete consigliare cosa devo comprare nello specifico senza spendere un patrimonio per poter iniziare a fare qualcosa di buono e che non posso farne a meno?
Al momento aspetto a comprare il fermentatore, faccio qualche prova con le bocce da 5 e 3 litri:
-Gorgogliatore
-Guarnizione gorgogliatore
-Lievito specifico per idromele (si possano usare solo in parte?)
-Nutriente per lievito (in che dosi va messo?)
-Kit misurazione durezza acqua (mi può servire almeno la prima volta?)
-Misuratore di gradazione alcolica
-Densimetro (a cosa serve?)
-Qualsiasi altra cosa che mi possa essere indispensabile per le prime prove

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dopo circa due settimane i 10 litri di idromele che avevo posto a fermentare sembra abbia già  finito la fermentazione, è normale?
I 5 litri precedenti hanno fermentato per quasi un mese invece...
Ora che faccio, travaso già ?
Il tasso alcolico non sarà  troppo basso?

Share this post


Link to post
Share on other sites
la quantità  di lievito dipende dalla vostra OG e dal volume......per calcolarla scaricate hobbybrew e c'è una parte dedicata a questo tipo di calcoli..vi trova quante cellule di lievito necessitate e che volume avete bisogno..

la cera d'api da qualche parte ho letto che è controproducente...non ricordo per che motivo....

i tappi usa quelli che sei piu comodo....i tappi di sughero sono validi se il sughero è ottimo, peccato che il sughero ottimo costa molto e cmq nn lo trovi in commercio perchè se lo fregano i migliori produttori di vino mondiali..quindi visto che non possiamo accedervi, io consiglio di usare i tappi in plastica o a corona..almeno non c'è rischio di infezioni...

ottenere un idromele frizzante è possibile ma è difficile...cmq la spiegazione la trovi a pag 3
[url]http://forum.areabirra.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=4303&whichpage=3[/url]

cmq le domande sull'idromele fatele su questo topic non ho piu molto tempo per seguire il forum quindi se fate le domande qui appena ho tempo vi rispondo....

cos'è l'acqua di cannella??

il miele che veniva usato anticamente???????secondo me venivano usati tutti i mieli!!!!come si può fare adesso!!!!

lieviti cerca quelli da idromele, birramia ce li ha oppure quelli da vino bianco...o mischia insieme...io sconsiglio quelli da birra..

i nutrienti c'è scrito sulla confezione come usarli

l'idromele necessità  di una acqua leggerissima tipo quelle per le pils e piu è leggera e piu è buona...

per misurare l'alcol puoi usare un densimetro...

ricordati di lavare e sanificare tutto, ooi ti servono i tubi per i travasi, acido lattico o citrico, e basta a occhhio..

2 settimane di fermentazione mi sembrano poche....ma come fai a dire che è finita????

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]TNT650R ha scritto:
2 settimane di fermentazione mi sembrano poche....ma come fai a dire che è finita????
[/quote]

Sembra che dal gorgogliatore non escano più bolle...

In ogni modo per quanto riguarda le quantità  di zucchero e lievito da immettere nelle bottiglie per fare il priming?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Come il sidro...vai da 4 a6-7 g/l o più anche se lo vuoi ben frizzant

I mieli antichi erano solo millefiori perché per ottenere le singole varietà  bisogna estrarre il miele quando quel fiore è presente.

Io userei solo damigiane di vetro e basta.

Per il lievito quello da vino ed è tutto a posto. Poi invece che pare sull'acqua mi farei problemi sulla qualità  del miele

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]Caaphonn ha scritto:

Come il sidro...vai da 4 a6-7 g/l o più anche se lo vuoi ben frizzant

I mieli antichi erano solo millefiori perché per ottenere le singole varietà  bisogna estrarre il miele quando quel fiore è presente.

Io userei solo damigiane di vetro e basta.

Per il lievito quello da vino ed è tutto a posto. Poi invece che pare sull'acqua mi farei problemi sulla qualità  del miele
[/quote]

4-7 g/l di zucchero o di lievito (mi pare eccessivo)?
Sia di zucchero che di lievito, per effettuare il priming, quanto ce ne andrebbe?

Share this post


Link to post
Share on other sites
In ogni modo gli altri 10 litri che ho preparato in cui avevo messo 10g di lievito e 6 di nutriente non ha smesso la fermentazione, il gorgogliatore rilascia una bolla ogni tanto, ma all'interno le bollicine che vengono su sono poche, non come all'inizio...
L'latro ieri ha fatto giusto 2 settimane...cosa faccio?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Come dico sempre: il tempo sarà  saggio.
I grammi sono di zucchero. L'idromele è vino di miele per cui se frizzante andrebbe molto alta la carbonazione.

Se noti le tempistiche dell'idromele parlano di 1 anno tra fermentazione e affinazione

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]Caaphonn ha scritto:

Come dico sempre: il tempo sarà  saggio.
I grammi sono di zucchero. L'idromele è vino di miele per cui se frizzante andrebbe molto alta la carbonazione.

Se noti le tempistiche dell'idromele parlano di 1 anno tra fermentazione e affinazione
[/quote]

ok, quindi 4-7g/l di zucchero e di lievito invece?
Per le tempistiche io dopo essermi informato sto facendo e farò così:
Prima fermentazione: è durata circa 5 settimane. Appena ho notato che non venivano su più bollicine e si era schiarito ho travasato.
Purtroppo al primo travaso la posa si è sparsa un po' per cui ho ritravasato una seconda e una terza volta.
Ora ho messo in un altro boccione il tutto e ho posto di nuovo il gorgogliatore, ho messo sempre a circa 20°C al buio e lascerò lì per 4-5 mesi.
Dopo questi mesi travaso di nuovo e chiudo il boccione portandolo in cantina a maturare per altri 5 mesi.
Da quel che ho capito dopo questi ulteriori 5 mesi si può imbottigliare ed è in questo momento che andrebbe iniziato il priming, giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×