Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
TNT650R

Cos'è l'Idromele e come si produce

Recommended Posts

Alcune info sull'idromele.

[b]1) Cos'è l'idromele?[/b]
L'idromele è una bevanda alcolica ottenuta mediante la fermentazione di acqua e miele ad opera dei lieviti. Si dice essere il fermentato piu antico scoperto dall'uomo.
IDROMELE= ACQUA + MIELE + LIEVITO

[b]2)Che miele usare. in che quantità  e quale scegliere?[/b]
Sono adatti quasi tutti i mieli, eccezion fatta per quello di castagno perchè il risultato è un lidromele troppo amaro, astringente e privo di corpo.
la quantità  la decide il produttore...generalmente l'idromele finito ha dai 13% ai 16%ABV e si usa circa 0,3-0,5kg/L di miele.

Infine un consiglio spassionato è di [b]comprare il miele da apicoltori[/b] e non quello nella GDO o ancora peggio al discount..tutto sommato non c'è molta differenza di prezzo forse 1o 2 € al kg, ma il prodotto non ha paragoni e il risultato finale è molto influenzato dalla qualità  del miele di partenza, mediamente dagli apicoltori il miele viene venduto dai 6 agli 8 € al kg,se poi ve lo fate mettere nei secchi da 20Kg invece che nel vetro risparmiate ancora 1 euro circa..quindi: [b]COMPRATE DAI PRODUTTORI[/b].

[b]Che lievito utilizzare?[/b]
Esistono in commercio lieviti specifici da idromele, sia white labs che wyeast propongono 2 lieviti liquidi, uno da sweetmead e uno da drymead. tutti e due davvero validi.
Sono da evitare i lieviti da birra perchè svilluppano esteri estranei all'idromele e hanno una scarsa resistenza all'alcol.

[b]Che acqua usare?[/b]
bisogna utilizzare acqua leggera e quasi priva di sali da evitare assolutamente le acque dure.

[b]Come produrre Idromele[/b]
Si scalda il miele a bagnomaria cosi da renderlo piu fluido quasi liquido(anche se è cristallizzato, basta metterlo a bagnomaria per farlo liquefare) nel frattempo si scalda l'acqua a 80°C e si sciolgono i nutrimenti per il lievito, raggiunta la T si versa il miele nell'acqua e si tiene il mosto a questa temperatura per alcuni minuti (5 10min) questa fase serve a eliminare i lieviti selvaggi presenti nel miele.

Successivamente si fa raffreddare velocemente fino a 18-22°e si travasa nel fermentatore e si aggiunge il lievito e si agita energicamente per permettere di ossigenare il mosto.

Si tappa usando un tappo forato per far passare il gorgogliatore. Infine si ripone il fermentatore in una stanza alla T di utilizzo dei lieviti (18-22°)meglio se la T rimane costante.

Qui si conclude la prima parte della produzione e inizia l'attesa..
La fermentazione inizia dopo 2 o 3 giorni e dura dalle 4 alle 6 settimane, in queste settimane si vedranno un sacco di bollicine salire a galla, il mosto sarà  molto torbido e in superficie si crea uno strato di lievito.

La fine di questa fase è evidenziata da un interrompersi o quasi di queste bollicine(produzione massiva di CO2) e una precipitazione elevata dei lieviti in poco tempo, anche durante la 4 settimane ci sarà  una precipitazione però lenta e continua, invece negli ultimi giorni di fermentazione aumenterà  in modo vistoso. e il mosto si chiarificherà .

A questo punto è tempo di travasare, durante il travaso non si deve fare splashare il mosto per evitare l'ossidazione dello stesso e non si deve trasportare "la fonda" del fermentatore. questa operazione prevede perciò una perdita del liquido, il problema è che non si può lasciare troppa aria nel fermentatore perciò o usiamo dei fermentatori di volume inferiore oppure su un libro veniva consigliato di aggiungere biglie di vetro per occupare il volume mancante...fate voi, basta che fate qualcosa, quello che rimane nel fermentatore originale è un peccato buttarlo via perchè contiene molto idromele..io consiglio di recuperarlo in altri recipienti(bottiglie o altro dipende quanto se ne ha) perchè col tempo si separerà  ulteriormente.

Però una volta che l'idromele si divide dalla fonda è meglio evitarei di rimetterlo nel fermentatore principale perchè potrebbe essersi infettato o potrebbe avere un sapore differente è buona norma comunque di non unire cose che sono state separate.

anche in questa fase occorre utilizzare un gorgogliatore, perchè la fermentazione continua anche se piu lentamente e non piu vigorosa.

Questa fase finisce quando non verrà  prodotta piu CO2 o comunque la produzione è limitatissma, ci vogliono circa 3o 4 mesi, si noterà  anche in questo caso una precipitazione dei lieviti sul fondo e l'idromele si schiarifica molto diventa quasi trasparente(non incolore, trasparente!) .

[b]è ora di travasare di nuovo![/b]
Le regole sono le stesse solo che bisogna spostare l'idromele in un posto piu fresco e si può tappare senza gorgoglatore, a questo punto l'idromele deve essere posto a temperature piu basse dai 6 ai 15° perchè inizia la fase di maturazione, dopo altri 3 o 4 mesi si può finalmente imbottigliare ormai l'idromele sarà  limpido e trasparente. ed è pronto da bere, [b]ogni mese o anno che si aspetta, l'idromele migliorerà  e si affinerà  sempre di piu come il buon vino![/b]

That's all folks!

[b]Leggi l'articolo sul sito o scaricalo in formato .pdf[/b]
Puoi leggere questo articolo anche nella sezione dedicata alle tecniche ( [url]http://bit.ly/uyIaPh[/url] ) o scaricarlo in formato .pdf ( [url]http://bit.ly/sFnWQi[/url] )

Share this post


Link to post
Share on other sites
Eh bravo TNT.... ti sei messo in ballo:)!
TNT Ministro per le pari Opportunià  dei vari Fermentati....??[:278]

Share this post


Link to post
Share on other sites
interessante, bel post!
mi hai fatto ricordare che non ne ho mai assaggiato uno in vita mia, toccherà  rimediare!

Share this post


Link to post
Share on other sites
forse questo post è il motivo in più per provare a fare l'idromele....ho qualche arnia con le api,ogni anno dico di farlo ma non ci prendo mai verso....dopo questa ottima spiegazione mi metto all'opera ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Complimenti!
Ho trasformato il post in articolo, cosi è disponibile anche sul sito.
Ho messo i link in fondo al testo.

Simone

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]reversi ha scritto:

Complimenti!
Ho trasformato il post in articolo, cosi è disponibile anche sul sito.
Ho messo i link in fondo al testo.

Simone
[/quote]

Ahahah....a cura di TNT650R....ahahah....pure l'articolo....il Luis mi sta diventando una personcina seria....e l'età .:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
wow!!!che onore!!!!:D
speriamo sia utile..
adesso forza qualcuno che faccia lostesso per il sidro!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao,

come si chiama il lievito della wyeast (dolce)?
L'anno scorso ho usato quello di white lab, ma da ormai settembre aspetto che sia disponibile su birramia.it...ci ho quasi rinunciato.
Ho trovato un sito/negozio che vicino a casa mia vende i lieviti wyeast, ma non capisco qual'e' quello giusto per l'idromele.

Grazie mille,
Rita

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dolce [url]http://www.mr-malt.it/lievito-sweet-mead-n-4184-125-ml.html[/url]
Secco [url]http://www.mr-malt.it/lievito-dry-mead-n-4632-125-ml.html[/url]
Poi se siano buoni o meno non zo....devi chiedere al guru supremo....:D:D:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]conco ha scritto:

Dolce [url]http://www.mr-malt.it/lievito-sweet-mead-n-4184-125-ml.html[/url]
Secco [url]http://www.mr-malt.it/lievito-dry-mead-n-4632-125-ml.html[/url]
Poi se siano buoni o meno non zo....devi chiedere al guru supremo....:D:D:D
[/quote]

per parecchi anni ho fatto idromele con lievito bavarian lager, recuperato da una cotta, con procedure simili a quelle indicate da TNT. risultato ottimo

Share this post


Link to post
Share on other sites
didnho sai che piu volte ho pensato che si potrebbe utilizzare da lager??????poi il mio problema è che non riuscirei a tenere la T così bassa per tutto quel tempo.
però il profilo pulito di quei lieviti si addice...non so se l'attenuazione sia sufficiente...a che gradazione arrivi?


Ciao rita da quanto tempo!!!!!tutto bene?????io sono incasinatissimo!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciao voglio complimentarmi con TNT finalmente una descrizione valida per preparare l idromele , sto per cimentarmi in questa impresa e vorrei capire la giusta quantita' di lievito da usare per 2kg di miele (lievito SWEET MEAD liquido )e poi un altra cosa ho letto ingiro che alcuni usano dei nutrienti ma cosa servono e sono necessari ?
grazie..

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]TNT650R ha scritto:

didnho sai che piu volte ho pensato che si potrebbe utilizzare da lager??????poi il mio problema è che non riuscirei a tenere la T così bassa per tutto quel tempo.
però il profilo pulito di quei lieviti si addice...non so se l'attenuazione sia sufficiente...a che gradazione arrivi?


Ciao rita da quanto tempo!!!!!tutto bene?????io sono incasinatissimo!!!
[/quote]

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]TNT650R ha scritto:

didnho sai che piu volte ho pensato che si potrebbe utilizzare da lager??????poi il mio problema è che non riuscirei a tenere la T così bassa per tutto quel tempo.
però il profilo pulito di quei lieviti si addice...non so se l'attenuazione sia sufficiente...a che gradazione arrivi?
[/quote]

non sono preparato alla risposta purtroppo... una volta messa a punto la ricetta non ho più misurato OG e FG. posso dire solo che alla fine l'idromele ha il giusto bilanciamento zucchero/alcol...
per la temperatura non è un problema: il bavarian lager anche a 14-15 gradi produce pochi esteri, da un aroma leggermente fruttato e piacevole (e zero banana)

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]GABRIEL ha scritto:

ciao voglio complimentarmi con TNT finalmente una descrizione valida per preparare l idromele , sto per cimentarmi in questa impresa e vorrei capire la giusta quantita' di lievito da usare per 2kg di miele (lievito SWEET MEAD liquido )e poi un altra cosa ho letto ingiro che alcuni usano dei nutrienti ma cosa servono e sono necessari ?
grazie..
[/quote]


i nutrimenti sono necessari e se on sbaglio l'ho scritto anche io...servono perchè a differenza del malto il miele non ha nutrimenti per i lieviti e quindi glieli dobbiamo fornire, e li trovi in commercio sempre dagli stessi che producono i lieviti..
per quanto riguarda i lieviti...beh con la busta di wyeast sei in overpitching...
Buona produzione!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quanto è tumultuosa la fermentazione dell'idromele? ... Nel senso, quanto più grande deve essere il recipiente per evitare che la schiuma esca dal gorgogliatore o faccia partire il tappo? :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
domanda da ignorante...che gusto ha l'idromele?
e ancora...che odore si sente durante la fermentazione?

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]Trappist Monks ha scritto:

Quanto è tumultuosa la fermentazione dell'idromele? ... Nel senso, quanto più grande deve essere il recipiente per evitare che la schiuma esca dal gorgogliatore o faccia partire il tappo? :D
[/quote]

non tantissimo, il primo fermentatore deve avere un pò di volume in più (io ne faccio 25 litri nel classico secchio birramia) dopo il travaso invece lo spazio deve essere minimo

Share this post


Link to post
Share on other sites
quoto darth!

invece macho l'idromele ovviamente sa di miele cìè solo acqua lievito e miele...però ha sapori e profumi tanto piu magici quanto piu è buono il miele di partenza..
l'odore in fermentazione niente di che..forse puzza meno della birra(che poi puzza io non la definisco)

Share this post


Link to post
Share on other sites
TNT! :D visto che sei ormai il guru ufficiale AreaBirra dell'idromele, dammi qualche consiglio di base, perchè io non l'ho mai bevuto ma mi son reso conto che piuttosto che cercarlo chissà  dove a prezzi assurdi forse mi conviene farmelo da solo e provare.... senza fretta, ma son molto curioso

come lievito pensavo al Wyeast Sweet Mead, come temperature cosa mi puoi dire? Il range è 18-24, suppongo che anche quì come con la birra a T più alte si sviluppino più esteri ma pontenzialmente anche più off flavours, sbaglio?
Visto quel che avete detto e viste le temperature attuali anche un lievito lager mi attira, ma bisogna poi vedere la tolleranza alcolica

non avendolo mai bevuto ed essendo una prima volta, pensavo di stare basso sulle quantità , pensavo ad un 5 litri giusto per capire se fa per me, anche se in un certo senso il lievito da 125ml sarebbe un pò sprecato... in passato ho fermentato senza problemii 5 litri di birra in un fermentatore da 25, se faccio uguale in prima fermentazione e poi passo ad una botticella da 5 pensi sia un problema?

Non voglio estorcerti i tuoi segreti ma come spezie/aromi cosa è consigliabile, o almeno cosa è da evitare come la peste?;)
(probabilmente però almeno la prima mi conviene farla senza aggiunte, solo miele, per capir qualcosa in più)

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciao caro, ma che guru!!!eheh
cmq una bottiglia di idromele costa dai 10 ai 15 euro..e deve avere dai 13°ai 17°(ma quest'ultimo è raro)in emilia c'è qualche buon produttore e anche dei cani..

cmq considera l'idromele un vino passito e non una birra come risultato finale solo con un forte sentore e sapore di miele, il lievito non deve essere caratterizzante, deve essere il piu pulito possibile, infatti si può usare anche lieviti da vino bianco..i lieviti da birra io non li userei...
esteri e simili non sono graditi nell'idromele cmq il sweet mead yeast fatto lavorare nel suo range è molto pulito non ti da problemi...
la busta da 125ml non è poi così sprecata x 5L se consideri l'OG...

segreti non ne ho e se ne avevo li ho scritti tutti!;) le spezie io non le uso perchè mi piace l'idromele pulito..di quelli speziati che ho assaggiato non me ne è mai piaciuto uno..quindi...
;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
in sostanza le tue ricette si rifanno tra le diverse miscele di miele giusto??
usi qualche particolare accorgimento nel miscelarli oppure vai a sensazioni?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×