Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
mysobry

Impianto all in one singolo tino braumeister clone

Recommended Posts

Ne ho viste varie di resistenze su Amazon aliexspres ecc a prezzi vantaggiosi solo che sono molto corte rispetto alla potenza

visto il parere non positivo mi sa che devo fare una telefonata a Roma riguardo la potenza 2000 watt sono troppi?

per un contenitore termico da 33 litri sicuramente come lunghezza 2 giri di pentolame

 

post-18564-1449784467,9007_thumb.jpg

post-18564-1449784491,3189_thumb.jpg

post-18564-1449784523,6819_thumb.jpg

 

Inviato dal mio SM-G800F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho il thermopot da 56lt (45à—40) e come pipe la pentola da 33 (35à—35) e uso una resistenza da 2.5KW.

 

Inviato dal mio SM-G925F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi ora mi frulla per la testa di preparare la pentola da 70 litri che ho già  preso.

Il primo passo è trovare la resistenza adatta e quindi mi associo alla richiesta di Calamaro.

Secondo voi, visto il litraggio che andrei ad ammostare, ce la faccio con le resistenze o meglio fare un sistema misto con gas (solo per boil)?

Si potrà  magari nella nuova versione di Ardbir gestire entrambe le fonte di energia?

 

Ciao kead,

sto iniziando a progettare il mio impianto single vessel. l'idea era quella di avere un impianto che mi permettese di riuscire a fare cotte da circa 45L finali. come già  è stato accenato da altri precedetemente avevo intenzione di usare come pentola esterna una da 100L che già  possiedo, mentre per l'elemente che contiene i malti stavo pensando ad un tubo in acciaio inox per le canne fumarie, però in questo caso sono ancora in lato mare per quanto riguarda maggiormante le dimensioni dato che questo dovrebbe contenere circa 15kg di malto. tu con il tuo impianto con pentola da 70L cosa stai utilizzando?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ti sconsiglio di usare il metodo Braumeister con ricircolo dal basso per varie problematiche idrauliche e ti indirizzerei più sul sistema con ricircolo dall'alto stile GrainFather.

Il mio sistema era nato com BM clone e poi è diventato l'altro.
I miei problemi non erano tanto di tenuta idraulica del pipe (usando il camlock centrale è un gioco da ragazzi, ma di tenuta in pressione del pipe stesso (considera che di spinta verso l'alto ce ne sta)

Con Davide si stava sviluppando un'idea mista con Camlock e asta centrale, ma lo stesso Davide attualmente usa una pentola tipo GF clone.

Invece di usare come pipe un tubo è meglio orientarsi direttamente sulla sacca biab o un cestello custom (ce ne sono di favolosi) oppure optare per la seconda pentola a cui rimuovi i manici.
Nel mio sistema ho adottato la seconda pentola.

Poi naturalmente ti consiglio ArdBir per controllare il tutto :D

La mia pentola:
Thermopot da 56Lt (Diam40 H45)
Pipe 33Lt (Diam35 H35)
Produzione tipo Lt35

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Max,

innanzitutto ti ringrazio per le info che mi hai dato. dato che hai  trattato molti argomenti ti risponderò per punti :-) :

 

1- se in ambito BM clone il problema è di pressione verso l'alto del pipe, questo aspetto non può essere risolto attraverso fissaggio superiore del pipe stesso? come del resto accade nel BM (forse non ho capito bene il problema? :-( vi dico subito che sono ai primissimi passi verso la realizzazione :-)

2 - per quanto cernerce il pipe. visto che faccio cotte mediamente di 45L finali con una quantità  media di 15kg di malto per cotta (alcune volte siamo arrivati anche a 21kg) esistono sacce biab di queste dimensioni? quando ti riferisci a cestelli custom dentro questi non potrebbero rientrare anche il tubo delle canne fumarie inox:-) oppure certo una pentola senza manici.........però dopo tutto il tubo inox con sul fondo un disco inox microforato la vedevo come una bella soluzione!

3- sistema di controllo. ti premetto che finche non venii a conoscenza dell'esistenza di ardbir non avevo la minima intenzione di realizzare un sistema semi-automatico. quindi è grazie a ardbir che sono qui a scrivere...il problema è che sembra che non sia disponibile, ho provato a chiedere su facebook al team responsabile ma non mi hanno risposto.....sicurmente di disponibilità  se ne parlerà  dopo le feste, però intanto volevo iniziare ad organizzarmi :-)

 

Grazie ancora mille per le indicazioni!

 

Riccardo

Share this post


Link to post
Share on other sites

In ambito BM il problema principale è la tenuta idraulica del pipe nell'appoggio sulla pentola.

Come ti dicevo si supera adottando una connessione tramite camlock aperto (vedi Braubuska) a quel punto il problema diventa il filtro superiore e tenuta in sede del tutto.

Questo problema si supera tramite l'adozione dell'asta che quindi a questo punto deve essere interna al camlock.

Per i sacchi biab li trovi come vuoi visto che vanno fatti fare necessariamente custom.

Per ArdBir on line trovi tutto x potertelo fare da solo.

Se invece ti riferisci alla scheda all in one, quest'ultima è terminata e stiamo verificando fattibilità  e compatibilità  con le nuove cose che stiamo portando avanti in modo da poter eventualmente proporre un prodotto hw unico e relativi costi minori

 

Inviato dal mio SM-G925F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusami, ma ti faccio una domanda da novellino: se facessi come nel BM? ossia due pompe (versione da 50L) che dall'intercapedine pescano il mosto e la spingono all'interno del pipe?

 

Farmi tutto da solo intendi che mi vado a comprare da solo la scheda arduino, il display lcd, ssr, sonda, relay per la pompa ecc e successivamente assemblare tutto da solo? ti premetto che io di elettronica sono proprio zero.....

 

Grazie

Riccardo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il sistema BM per funzionare ha bisogno di un'aderenza perfetta tra pipe e pentola principale; siccome la spinta verso l'alto genera una pressione, essa tende a sfogare tanto dal filtro in alto che dall'appoggio lungo la circonferenza tra pipe e pentola.
Nel BM c'è una guarnizione su misura che circonda il bordo inferiore del pipe e che viene messo a contatto in maniera forzata serrando la barra sull'asta.

Tutto questo è difficile da riprodurre in un clone fatto con la canna fumaria (leggi l'esperienza di Davide a riguardo).
Col camlock centrale tutto questo si risolve perchè già  solo il peso della pentola piena di grani serra il passaggio, ma hai sempre il problema della tenuta del filtro superiore.

Da questa ulteriore esperienza è nato il clone 2.0 di Davide che su mio suggerimento ha assemblato un ricircolo con camlock e asta inserita all'interno.

Attualmente anche Davide usa un sistema con ricorcolo inverso rispetto al BM, molto più facile da realizzare e in dimensioni normali anche molto più pulito (alla pentola è stato praticato il solo foro per il rubinetto)

Per fartelo da solo intendo farti (o farti fare) la scheda da interfacciare con Arduino e collegare tutto il resto.
Se nn hai modo di risolvere così abbi solo un po' di pazienza ad aspettarci, stiamo lavorando per migliorare ancora il tutto
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sto lavorando ora alla costruzione della mia pentola 2.0

Dopo 13 cotte fatte con una da 30 litri e ardbird (avevo cestello e ricircolo dall'alto) sto ora costruendo lo stesso sistema ma su una pentola coibentata del crucco da 80 litri con una resistenza interna a bassa densità  da 4kw.

Il ricircolo sarà  ancora dall'altro e farò biab con sacca (e forse più avanti un cestello) ma anche corte a tre pentole per volumi finali più grossi.

Ovviamente tutto ancora con ardbird.

Vi terrò aggiornati.

Ciao

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Max,

ho passato gli ultimi giorni a rileggere le prime discussioni del thread.

Ho visto la prima versione del clone di davide, il quale però aveva un ancoraggio superiore diverso dal BM, in pratica aveva delle molle che spingevano verso il basso. Sono andato a guardare anche l'altra soluzione, quella con camlock aperto. Questa soluzione però non la vedo molto efficiente su un impianto un po più grande (40-50L) in quanto avrebbe una unica soluzione di ingresso di mosto spinto dalla pompa, in tal senso credo che una soluzione come quella del BM originale, quindi con due ingressi permetta un migliore ricircolo, mi sbaglio?

Una soluzione che ho rovato particolarmente interessante è quella di "saviothecnic" che aveva utilizzato un tubo inox e come guarnizione aveva tagliato un tubo in silicone....

In tutto ciò, dimmi se mi sbalio, credo che giochi un ruolo importante il rapporto tra il diametro della base del tubo inox e l'altezza dello stesso. Questo perchè credo che se tale rapporto è molto più sbilanciato verso l'altezza il fissaggio della base con la pentola esterna sarà  più debole e quindi incline a non creare quella giusta camera stagna tra i due elementi (malt pipe e pentola esterna). Dici che sono completamente fuori strada?

 

Per quanto riguarda ArdiBir, sicuramente fare tutto il necessario mi risulterebbe assai difficile. Giusto per avere una idea di massima, se dobbiamo aspettare di quanto stiamo parlando? Febbraio, Marzo, Aprile.....?

 

Grazie mille per le indicazioni e la disponibilità 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema pentola/pipe è relativo al grado di tenuta stagna del pipe con la pentola.

In quest'ottica la soluzione camlock è di gran lunga la migliore senza neppure il bisogno di forzare la tenuta.

Cosa ben diversa con tutti gli altri sistemi.

Il peggiore in assoluto è l'uso del tubo da canna fumaria proprio per la grande difficoltà  di reperire una guar izione ad hoc.

Migliore la soluzione della pentola pipe col fondo parzialmente tagliato e la guarnizione fatta con silicone (es tortiera forata).

Risolta questa problematica subentra il problema della tenuta del filtro superiore.

La risoluzione più semplice è l'utilizzo della barra trasversale come nel BM ma necessita dell'asta filettata centrale.

Miglior soluzione testata quindi è stata quella che con Davide si è tentato di costruire unendo il camlock e l'asta (versione 2.0).

Sistema più facile da realizzare rimane il ricircolo dall'alto.

Soluzione anche di una pulizia estrema se si adotta il riscaldamento esterno come fatto da Davide nel clone 3.0

 

Per quanto riguarda la disponibilità  delle nuove schede possiamo dire orientativamente gennaio

 

Inviato dal mio SM-G925F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

visto che sono fermo per attesa resistenza elettrica volevo regalarmi per natale una nuova pentola per incominciare un nuovo clone a gas da 100 litri di birra finita

la mia idea è pentola esterna 150 litri

pentola Interna fatta con rete inox per una portata media di 30 40 kg di grani

ricircolo dall'alto obbligato per via del gas

fornello jet da 20kw

pompa tellarini con rubinetto 3vie

tutto comandato da ardbir

Che cosa ne pensate?

 

 

 

 

Inviato dal mio SM-G800F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto che alcuni usano resistenze in silicone volevo chiedervi secondo voi quanti W servono per fare il mash di 20 litri di birra...poi per bollitura uso la resistenza della pentola elettrica...vorrei aggiungere la resistenza in silicone per controllare meglio le temperature.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto che alcuni usano resistenze in silicone volevo chiedervi secondo voi quanti W servono per fare il mash di 20 litri di birra...poi per bollitura uso la resistenza della pentola elettrica...vorrei aggiungere la resistenza in silicone per controllare meglio le temperature.

 

Risposta non facile..dipende da tanti fattori in particolare "coibentazione" della pentola

Posso condividere mia esperienza con resistenze siliconiche keenovo su una pentola da 33L 

 

Ho due resistenze una da 1700W che ricopre 3/4 del fasciame e una sotto da 500W, no coibentazione

Ammostamento perfetto con rampe veloci e zero inerzia.

 

Bollitura "abbastanza" vigorosa tenendo potenza al 100%

se coibentata sarebbe un bel mostriciattolo

 

https://www.youtube.com/watch?v=2K8dFVlWtBM

 

 

 

 

Davide

Edited by mysobry

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi dici che un 800w che ricopre 3/4 intorno come dici tu senza cebentazione non riesci a farci le rampe magari è sufficente per mantenere la temperatura

 

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh però per mantenere la temperatura in fase mash al grado desiderato magari bastano e poi per le rampe inserisco la resistenza della pentola così in totale, però devo vedere anche se il contatore riesce a reggere 2500w la vedo dura. se no mi tocca usarne una per volta oppure rinunciare a queste belle resistenze elettriche

 

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con una resistenza a contatto devi tenere conto che l'efficienza della stessa non puoi considerarla al 100% e in più devi tenere conto che l'inox è un cattivo conduttore di calore.

Oltre a questo tieni conto dello spessore da attraversare e il fatto che la resistenza a contatto irradia a 360 gradi e quindi parte del potere riscaldante è disperso.

 

Per farti un confronto pratico considera che Davide con la sua pentola da 33lt usa 2.5kw, io la stessa potenza ce l'ho per una pentola da 60 usando una resistenza immersa (efficienza 100%)

 

Inviato dal mio SM-G925F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

E se si utilizzasse una resistenza in ceramica al posto della resistenza inox

post-18564-1453765947,0971_thumb.jpg

 

 

Inviato dal mio SM-G800F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi dici che un 800w che ricopre 3/4 intorno come dici tu senza cebentazione non riesci a farci le rampe magari è sufficente per mantenere la temperatura

 

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

Difficile dirlo...dipende come dicevo da molti fattori termodinamici , meccanici ,geometrici... Traducibili in un concetto di "efficienza" . Non credo fare modello termodinamico delle nostre pentole sia alla portata del homebrewer...quantomeno alla mia...si va per esperienze empiriche e approssimazioni considerando il limite dei contatori etc ..

In generale potenza non è mai troppa ..al limite non la usi..di pancia direi 800w pochi

 

Davide

 

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per come la vedo io non cambia con cosa dai potenza riscaldante, ma in che modo la dai.
Se la dai per contatto sai che in parte ne perdi, se la dai per immersione sai che non ne sprechi nulla.

 

Io con i 2.5kW e la thermopot da 60L sono al limite quindi se usassi un'equivalente pentola NON coibentata non ce la farei proprio.

La dimostrazione di questa cosa è il fatto che Mysobry con la mia stessa potenza è al limite in una pentola da 33L riscaldando dall'esterno.

 

Sicuramente la soluzione migliore usando un apporto di calore esterno è l'induzione, ma non ho minimamente esperienza su questa tipologia di riscaldamento.
So solo che le cucine vendute in Italia vengono depotenziate di circa il 50%-60% perchè pensate per mercati in cui i limiti di assorbimento sono nettamente diversi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve ragazzi, avrei una domanda. Per coloro che già  hanno comprato la scheda all in one ArdBir, quando uscirà  il nuovo progetto, quali saranno le cose da aggiornare? Cioè per esempio solo la scheda arduino o anche altre componenti?

Ultimissima domanda ðŸ˜: si hanno previsioni più precise circa l'uscita del nuovo progetto?

Grazie mille per la pazienza

Share this post


Link to post
Share on other sites

La scheda all in one così come tutti i pcb disegnati per ArdBir rimangono specifici per ArdBir.

 

Il nuovo controller in fase di sviluppo è ArdFerm ed è completamente diverso nelle componenti di cui avrà  bisogno.

Da qui la scelta di uniformare l'interfaccia PCB per renderla comune ai due progetti che sono e rimangono entità  distinte.

Per quanto riguarda i tempi ancora non abbiamo certezze sulle date di rilascio della nuova interfaccia, quello che sappiamo però è che sarà  resa da subito disponibile la parte di piattaforma per ArdBir visto anche l'esaurimento delle schede all on one

 

Inviato dal mio SM-G925F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

La scheda all in one così come tutti i pcb disegnati per ArdBir rimangono specifici per ArdBir.

 

Il nuovo controller in fase di sviluppo è ArdFerm ed è completamente diverso nelle componenti di cui avrà  bisogno.

Da qui la scelta di uniformare l'interfaccia PCB per renderla comune ai due progetti che sono e rimangono entità  distinte.

Per quanto riguarda i tempi ancora non abbiamo certezze sulle date di rilascio della nuova interfaccia, quello che sappiamo però è che sarà  resa da subito disponibile la parte di piattaforma per ArdBir visto anche l'esaurimento delle schede all on one

 

Inviato dal mio SM-G925F utilizzando Tapatalk

 

scusami, ma la mia ignoranza fa si che non riesca a capire molto bene.....sulla pagina facebook di open ardbir si parla della nuova UniBoard che ospiterà  sia ArdBir sia ArdFerm....la mia domanda è: se oggi comprassi tutte le componenti per far funzionare ArdiBir (es. Arduino Uno ecc ecc) un domani che verrà  rilasciata questa nuova UniBoard dovrò comprare di nuovo tutte le componenti oppure alcune già  acquistate potranno essere "reciclate"? per esempio quando dici  che "sara resa da subito disponibile la parte di piattaforma per ArdBir" questa parte su quale struttura si poggerà  (mi è sembrato di capire che tutta la memoria disponibile di Arduino UNO è già  utilizzata).

 

grazie mille per le indicazioni!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ardbir è un software che gira su Arduino e ha bisogno di un' interfaccia x comunicare. Quell'interfaccia è la scheda PCB che ospita Arduino e si connette ai vari componenti (pompa sensore riscaldamento pulsanti buzzer display ).

Nel caso della all in one arduino è già  presente a bordo e non serve interfacciarlo.

 

Per ArdFerm avremo bisogno di un'interfaccia dello stesso tipo ma SPECIFICA per le esigenze di questo controller.

 

Servirebbero quindi 2 interfacce distinte x far girare i 2 controller e permettere di connettere i relativi accessori.

 

La uniboard altro non è che un'unica interfaccia che sarà  in grado di gestire tanto ArdBir che ArdFerm e i suoi componenti addizionali.

 

Si tratta sempre di 2 controller DIVERSI e UNIVOCI che possono essere ospitati sulla scheda solamente UNO ALLA VOLTA.

 

Quindi ripeto per l'ennesima vota che ArdBir rimane ArdBir ed è un controller dedicato alla gestione dei sistemi a pentola singola ma adattabile a sistemi ibridi a più pentole.

 

ArdFerm sarà  un controller per la gestione della fermentazione, inizialmente riguardante solo la parte frigo/resistenza, poi verrà  ampliato in vari step successivi.

 

 

Inviato dal mio SM-G925F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...