Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
mysobry

Impianto all in one singolo tino braumeister clone

774 posts in this topic

Rieccomi..

@noc1987 la pompa e' una LAING ecocirc E1...una classica pompa per ricircolo usata in impianti termici/solari.. con girante ad accoppiamento magnetico, facilmente pulibile e ispezionabile, portata regolabile. Le prestazioni le puoi trovare in rete, per basse prevalenze discreta portata. Comprata in germania dal seguente fornitore
[url]http://www.pumpendiscounter.de/ReigaGbR-s319h290-Laing-ecocirc-E1.html[/url]

Se vuoi piu' potenza c'e' anche la versione E3

@marci non ho ancora "dato corrente" al tutto...ma ritengo che 2,5Kw per 30 litri in immersione con un contenitore coibentato siano anche sovradimensionati...per evitare infatti l'overboiling utilizzero un controller PWM e rele' SSR per modulare la potenza della resistenza da 0 al 100%

ciao
Davide

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie mille :) anche io pensavo la stessa cosa..cioè 2-2.5 kw sono sufficienti per bollire così pochi litri. In ogni caso se fai un test e ti ricordi fammi sapere l'evaporazione oraria che ottieni. Per il mio futuro impiantino penso farò un classico BIAB. Ho sperimentato a lungo questa tecnica e devo dire mi soddisfa da ogni punto di vista! ..e poi sopratutto con le mie scarse competenze sarebbe impossibile automatizzare l'impianto come il tuo.
Complimenti ancora!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
l'unica cosa è che con 2,5 kw se sfori salta tutto.....a meno che tu non abbia più di 3 kw

Share this post


Link to post
Share on other sites
a meno che non abbia un impianto fotovoltaico, che ho in realizzazione,e che consiglio a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites
Certamente non puoi accendere ferro da stiro, lavatrice , forno e ..braumeister tutti insieme...ma quel tipo di resistenze vengono pensate e vendute proprio per le forniture "domestiche" da 3Kw

Nel frattempo ho ricevuto da HK il termporegolatore PID completo di sensore (K type) e e rele' SSR da 25A. :)

[img]https://lh3.googleusercontent.com/-XYCBh8pjuFY/TmDJHd45sYI/AAAAAAAAAC0/QxZ0YXPGLl4/s640/P1060810.JPG[/img]

Collaudato il tutto e sono molto soddisfatto della felssibilita' del sistema che mi permette di avere varie modalita' di controllo della temperatura (ON/OFF o PID) oltre che di funzionamento (automatico o manuale).
Da sperimentare la modalita' di auto-tuning...
Il tutto per una trentina di euro ! :D

[img]https://lh4.googleusercontent.com/-05s5J9GgrQU/TmDJHR7KJ3I/AAAAAAAAAC0/pNhedcMPbrk/s640/Single%252520Vessel9.jpg[/img]

Ora non mi resta che assemblare il quadro elettrico...e risolvere il problema di tenuta tra il malt pipe e il fondo del contenitore che a oggi e' il maggior ostacolo..[:247]

News a breve
Stay Tuned
Davide

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]sc.1976 ha scritto:

non ho capito scusa,puoi impostare diversi step con questo?
[/quote]

Il termoregolatore non fa altro che regloare la potenza dell'elemento riscaldante per portare il mosto alla temperatura impostata...per cui impostando diverse temperature puoi realizzare una infusione a piu' step senza problemi.
Devi ovviamente nel tempo agire manualmente regolando le varie temperature delle soste. Non ha la capacita' di memorizzare le temperature nel tempo.

ciao
Davide
1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
alla fine è come avre un piccolo plc,molto più economico ma si agisce molto di più sull'impianto

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]sc.1976 ha scritto:

alla fine è come avre un piccolo plc,molto più economico ma si agisce molto di più sull'impianto
[/quote]

Il PLC consente di fare molte piu' cose...nel senso che ha un sistema operativo e un linguaggio di programmazione...a seguito di certi eventi/imput rilevati da sensori analogici (sonde temperatrua, pressione) o digitali (interruttori) puo' prendere decisioni e fare azioni pilotando attuatori (valvole' , rele') ...inoltre c'e' un cooncetto di "tempo" e quindi di programmazione temporale.

Il mio termoregolatore e' un "semplice" termostato in cui imposto una temperatura desiderata e lui pilota il sistema di riscaldamento per raggiungerla e mantenerla nel modo piu' preciso e stabile possibile.
La programmazione e' "umana"...Il vantaggio rispetto a un termostato e' la possibilita' di applicare logiche di controllo PID e pilotare in maniera proporzionale (e non ON/OFF) la resistenza.

Fase successiva' sara' l'automazione del tutto attraverso un PLC o meglio un microcontroller basato su arduino/brewtroller

[url]http://www.brewtroller.com/wiki/doku.php[/url]

enjoy
Davide

Davide

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non ho ancora capito se fai gli step, o se ad ogni passo devi variare la temperatura.
Comunque se decidi di farlo in larga scala ci accordiamo per abbinarci il software che ho realizzato :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rieccomi dopo un periodo di letargo dovuto a impegni vari…

Ho fatto qualche passo avanti sulla parte elettrica e di controllo completando la centrlina che pilota la resistenza e la pompa.

[img]https://lh5.googleusercontent.com/-WiWid9CX4L4/Tp0tafrmcfI/AAAAAAAAAKI/PfvDltQH5jU/s512/P1080122.JPG[/img]

Nelle foto i dettagli realizzativi. Ho assemblato il tutto in una scatola stagna dove trovano alloggio una barra DIN con la morsettiera per le connessioni , il rele’ allo stato solido montato su un dissipatore, il termoregolatore PID e i vari interruttori (generale, pompa, resistenza).
Ho fissato la scatola ai piedini di sostegno connettendo quindi i terminali della resistenza, la pompa e la sonda PT100

[img]https://lh3.googleusercontent.com/-G8gfOjLqNs0/Tp0s6kyDVsI/AAAAAAAAAJI/TTloZ_kdUaA/s640/Single%252520Vessel10.jpg[/img]

Il primo collauda ha dato esito positivo…il termoregolatore PID con i parametri di default e’ efficace e stabile…devo capire un po’ le funzioni di autotunig e i vari parametri..

Manca solo l’ultimo punto …trovare un modo di sigillare il “malt pippe” con il fondo…sto provando varie guarnizioni casalinghe ma con scarso risultato…e ho difficolta’ a reperire una guarnizione siliconica con profilo ad U adatta…se qualcuno ha qualche idea / riferimento bene venga..

Risolto questo punto sono pronto per il collaudo…ora studio un po’ piu’ approfonditamente la teroria del BIAB…alla base di tutto

Stay tuned

Davide

Share this post


Link to post
Share on other sites
@dolcenera05
se era un complimento sull'estetica sono d'accordo...e' venuto carino...ma ora deve funzionare e produrre ettolitri di buona birra..o meglio di buon mosto !

@DartVader
ottimo consiglio...si ho provato con tappetini vari e forme silconiche per la torta....risultati mediocri...trafilamenti superiori alla portata della pompa....quello che mi serve e' un profilo a U, sufficientemente morbido e flessibile per assorbire le inperfezioni e con una discreta impronta a terra...

qualcosa tipo questi che ho disegnato e inviato a vari produttori...

[img]https://lh3.googleusercontent.com/-O4AAC_5SkR4/TpWZwq2_QoI/AAAAAAAAAJA/fYQ9vzZKjzI/s912/Sealing.jpg[/img]
tutto fattibile ma ordini minimi di 20-50 metri...a qualcuno interessa qualche metro ???? :):):)


Share this post


Link to post
Share on other sites
Veramente complimenti!! è decisamente compatto, pulito e ben fatto. Sono convinto che ci farai ottime birre :) Il mio sarà  molto simile, ma tutto "analogico".
Mi spiace non poterti aiutare con il problema della guarnizione..sul BIAB ti posso consigliare di prestare massima attenzione al PH. Per esperienza personale, io che non avevo mai utilizzato il PHmetro e tintura di iodio non avevo mai avuto problemi di mancata saccarificazione con i classici 3lt H2O/kg malto, ma passando ai 5-7 lt/kg del mio attuale impianto la prima volta ottenni un mosto del tutto privo di zuccheri nonostante 90 minuti a 66°. Ora, con PH regolato a dovere in 45 - 60 minuti tutto si converte!

Domanda: hai poi fatto un test bollitura con i 2.5 kw tua della resistenza?

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]marci ha scritto:

Domanda: hai poi fatto un test bollitura con i 2.5 kw tua della resistenza?
[/quote]

Grazie per i complimenti...per ora sono abbastanza soddisfatto...mancano alcuni punti da completare e problemi da risolvere ma direi che potrebbe funzionare...ma la parola definitiva alla prima cotta..anzi al primo sorso !

per ora non ho ancora provato una bollitura completa ma solo a scaldare h20 per verificare funzionamento parte elettrica/elettronica...sono confidente che 25-30l con 2,5Kw in una pentola coibentata non siano un problema.
Lo vorrei anche usare per cuocere marmellate a bagnomaria e sterilizzarle :):) !

grazie per le dritte sul BIAB...sto leggendo e ovviamente una delle controindicazioni di questa tecnica e' la diluizione degli enzimi durante le fasi di ammostamento..Presumo che per birre standard con elevata percentuale di malti ben modificati con quindi enzimi in eccesso non sia un problema.
In caso di birre speciali con elevate quantita' di fermentabili senza enzimi potrebbe essere un problema... Il controllo del PH va fatto comunque a prescindere. Non mi resta che sperimentare e provare

Davide

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao!
complimentoni per il lavorone e per il post!
mi potresti dire dove ti sei procurato il termoregolatore la sonda e il relè? la sonda la inserisci direttamente a contatto del mosto o è in un pozzeto?
molte grazie!
Enzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]EnzoR ha scritto:

Ciao!
complimentoni per il lavorone e per il post!
mi potresti dire dove ti sei procurato il termoregolatore la sonda e il relè? la sonda la inserisci direttamente a contatto del mosto o è in un pozzeto?
molte grazie!
Enzo
[/quote]

Grazie Enzo
termoregolatore , relè SSR e sono acquistati su ebay....ci sono un paio do venditori del sol levante che fanno il "bundle"...molto economico anche con gli oneri doganali...devi aspettare un po' ma poi arriva il tutto.
La sonda e' inserita sul fondo del contenitore coibentato...vicino alla mandata. Ero in dubbio se inserirla nel circuito della pompa con un T o direttamente nel tino...poi ho optato per questa scelta visto che non sempre azionerei la pompa (mi serve anche per cagliate dei formaggi a bagnomaria..;) )
Nel bundle inseriscono una sonda di tipo K con un filetto troppo corto e sottile per garantire una buona tenuta...l'ho sostituita con una PT100 di fabbricazione tedesca ecco il link dove ho preso molte cose.

[url]http://www.sensorshop24.de/Temperaturfuehler/Einschraubfuehler-mit-Kabel/[/url]

ho usato la versione filettata con filetto da M8 lunga 1cm
Avrei preferito un pozzetto ma non ho trovato nulla lungo 1cm visto che piu' lunga interferirebbe con il doppio fondo del malt pipe

enjoy
Davide

Share this post


Link to post
Share on other sites
scusami ma su e bay non trovo nulla a quel prezzo... potresti inviarmi il link se ce l'hai ancora? Molte grzie!
Enzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]EnzoR ha scritto:

scusami ma su e bay non trovo nulla a quel prezzo... potresti inviarmi il link se ce l'hai ancora? Molte grzie!
Enzo
[/quote]


Fai una ricerca con i termini PID e SSR...

Ecco il link all'isnerzione specifica
[url]http://www.ebay.it/itm/PID-Temperature-Controller-SSR-RELAY-100-240VAC-10-OFF-/220716901103?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item3363c0a2ef[/url]

Venditore mixtea
[url]http://stores.ebay.it/mixtea[/url]

enjoy

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gentilissimo!
Buona giornata e buon proseguimento per i lavori sull'impianto!
Enzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se vai con gli SSR non dovresti aver problemi, altrimenti per fare 30 Lt 1,8 - 2 Kw sono sufficienti per avere una salita di 1,5 - 1,8 c° minuto. Unico problema è vedere con il P.I.D. quanto sale nella fase finale prima di uniziare il tempo di pausa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now