Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
Lorenz

"amara" sorpresa...

Recommended Posts

Ciao a tutti!!
Vorrei chiedere un parere, poichè non si finisce mai di imparare, e di questo mi accorgo ogni giorno.

Ieri ho aperto una busta di luppolo del mio raccolto di quest'anno (busta sottovuto e sempre conservata nel freezer), per provarne l'aroma solo aggiungendolo in poca acqua bollente.
Mi sono ritrovato con aroma quasi nulla[|)]
Premetto che a secco, strofinando il luppolo fra le mani sento nettamente l'aroma ed in modo persistentel'aroma: abbastanza erbacea e con toni pepati (Fuggle).
Purtroppo nell'acqua no... sulla superficie si è formato uno strato giallo di luppolina abbastanza consistente che galleggiava, l'infuso era amaro ma aroma zero.
Forse c'è qualcosa che non conosco sulla solubilità  di alcuni composti del lupppolo nella sola acqua... per questo chiedo delucidazioni di chi è più esperto.
Quello che non capisco è perchè si senta bene l'aroma a secco ed anche assaggiando i coni.
Per cui ho deciso di sperimentare una macerazione in alcol etilico, nella speranza diestrarre una maggior quantità  di beta acidi.
Secondo voi è una follia o potrei raggiungere risultati soddisfacenti??
E magari aggiungere a gocce questo macerato in fase di raffreddamento.
PS.
Possibile che i composti che contribuiscono all'aroma siano "solubili" solo in una soluzione zuccherina come appunto il mosto??

Mi scuso se mi sono dilungato molto.
Ciao e grazie.

Lorenz.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Riordiniamo le idee:
gli alfa acidi e i beta acidi conferiscono l'amaro, mentre gli oli essenziali conferiscono l'aroma.
Quindi quello che tu vuoi "estrarre", se cerchi l'aroma, sono gli oli essenziali.
Per quanto hai fatto bollire il luppolo in acqua? Questi oli sono altamente volatili, ovvero se lasci il luppolo a bollire per troppo tempo l'aroma viene meno.
Potrebbe essere una stupidata, ma piuttosto, se vuoi fare una prova per l'aroma, lascia il luppolo in acqua a temperatura ambiente per qualche giorno.
Attendo conferme o smentite.

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]Tiago ha scritto:

Riordiniamo le idee:
gli alfa acidi e i beta acidi conferiscono l'amaro, mentre gli oli essenziali conferiscono l'aroma.
Quindi quello che tu vuoi "estrarre", se cerchi l'aroma, sono gli oli essenziali.
Per quanto hai fatto bollire il luppolo in acqua? Questi oli sono altamente volatili, ovvero se lasci il luppolo a bollire per troppo tempo l'aroma viene meno.
Potrebbe essere una stupidata, ma piuttosto, se vuoi fare una prova per l'aroma, lascia il luppolo in acqua a temperatura ambiente per qualche giorno.
Attendo conferme o smentite.
[/quote]
Ciao Tiago.
La differenza fra alfa e beta acidi mi è chiara, il mio esperimento era teso a verificare l'aroma sprigionata dal luppolo, essendo i beta acidi composti altamente volatili mi aspettavo che l'infusione nell'acqua bollente rilasciasse l'aroma veicolandola attraverso il vapore acqueo.
Magari dovevo lasciare il lupppolo in infusione maggior tempo e/o bollire.
Allafine mi sono accorto che l'amaro è ben percettibile all'assaggio dell' infuso, ma sapore ed aroma no, (si sente l'erbaceo delle brattee).
Per questo volevo provare una macerarione in alcol etilico in modo da estrarre maggior quantità  di composti.
La materia prima (luppolo) non mi manca, ne ho stoccato 1.5 kg.
Siccome so che in commercio esistono estratti di luppolo prodotti sia per distillazione in alcol etilico ( e qui non vorrei dire una stupidaggine) e con l'utilizzo di CO2 in condizioni di pressione, mi chiedevo se un semplice macerato potesse darmi risultati soddisfacenti.
Penso che non sia riproducibile a livello casalingo un estratto vero e proprio almeno non certo livello di quello in vendita a meno di non possedere un distillatore.
Proverò come dici tu a lasciare il luppolo a macerare nell'acqua a temperatura ambiente.
Ciao e grazie, se può interessare sriverò i risultati ottenuti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se no potresti prendere poco estratto di malo(oppure prelevare un po di mosto da qualche cotta) e fare una mini cotta bollendo il luppolo per 5-10 minuti in modo da estrarre solo gli oli essenziali che danno l'aroma.
Ciao:)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie a tutti!![8D]
Non posso in fatti rassegnarmi all'idea di aver prodotto un luppolo di scarsissima qualità , secondo me le potenzialià  le ha.
anche perchè dopo tutte le cure e lo sbattimento a coltivarlo...

Grazie ancora:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]Lorenz ha scritto:

Grazie a tutti!![8D]
Non posso in fatti rassegnarmi all'idea di aver prodotto un luppolo di scarsissima qualità , secondo me le potenzialià  le ha.
anche perchè dopo tutte le cure e lo sbattimento a coltivarlo...

Grazie ancora:D
[/quote]

Ma provalo su una birra e amen, quante pippe che ti fai! :D (poi ce la farai assaggiare e decideremo [8D]
Altra cosa: se e' un raccolto del primo anno di coltivazione, e' normale che sia di scarsa qualita'.

p.s. Aroma e' maschile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]13th ha scritto:
Ma provalo su una birra e amen, quante pippe che ti fai! :D (poi ce la farai assaggiare e decideremo [8D]
Altra cosa: se e' un raccolto del primo anno di coltivazione, e' normale che sia di scarsa qualita'.

p.s. Aroma e' maschile.
[/quote]

Beh si ho esagerato un tantino con le pippe mentali...:D
Il luppolo era quello del raccolto del secondo anno.
Per l'errore grammaticale mi scuso...:)
Ciao

Lorenz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×