Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
Den

Modifica congelatore o frigor?

Recommended Posts

Vorrei controllare la temperatura di fermentazione. Prediligo le Lager e le Pilsner quindi bassa fermentazione e lagerizzazione.
Secondo il vostro parere è meglio un congelatore a pozzetto o un frigorifero?
Io ho disponibilità  di un pozzetto che volevo pensionare... escluderei il termostato originale e controllerei la temperatura interna con un termometro digitale serio...
Immagino che qualcuno lo abbia già  fatto, mi potete dare delle dritte, magari anche con delle foto.
Grazie per la cortese attenzione. Saluti a tutti.
Den

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ti sottopongo la mia soluzione. Per non mettere mano al congelatore, semplicemente ho acquistato un termoregolatore elettronico con sonda a cavo, da applicare esternamente al fermentatore con un bel pezzo di nastro adesivo da decoratore. Il termoregolatore ha un'uscita a relè (in realtà  il mio ne ha due, una per scaldare, una per raffreddare) attraverso la quale (con il tramite di un relè ausiliario con bobina a 220V: è sempre meglio cambiare un relè della finder da 5 euro che l'intero termoregolatore; tieni presente che il motore asincrono del compressore è un carico fortemente induttivo, che mette a dura prova i contatti del relè....) alimento una semplice presa modulare in custodia da parete. Metti la spina nella presa, imposti il termostato del congelatore alla temperatura minima (oppure ad una temperatura di sicurezza con funzione antigelo) e lasci che il compressore del congelatore sia comandato del tuo termogolatore, impostato alla temperatura di fermentazione e/o lagerizzazione. Appoggi il fermentatore sul fondo del congelatore con un supporto in polistirolo, intubi il gorgogliatore con un tubo piccolino (in modo da non rovinare la guarnizione della portella) per portare all'esterno i vapori della fermentazione, chiudi la porta e aspetti......
Aggiungendo un cavo riscaldante da 75-100W, con un termoregolatore con doppio relè, ottieni una camera di fermentazione perfetta.
Da ieri pomeriggio ho alcune bottiglie in rifermentazione a temperatura compresa tra 21.7 e 22°C.
Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wow! Non ci avevo pensato!!!!
Ottima idea Nico!!! Grazie... mi sa che farò come mi hai consigliato tu! In questo modo si può anche fare delle rosse ad alta fermentazione.

Ad ogni modo si consiglia un congelatore che ha il compressore + potente rispetto ad un frigorifero... vero? Ho notato che non ho avuto molte risposte... sono fuori tema? O è un tema già  dibattuto e ribattuto? Ho provato a cercare congelatore nel forum, ma non ho trovato molto.

Grazie comunque per la tua brillante idea... ciao ciao.
Den

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ti assicuro che è sufficiente una potenza in raffrescamento di pochi W, quindi va più che bene anche un frigorifero.
Comunque io ho solo riciclato idee trovate qua e là ......
Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
se non si apre tanto va bene un normale frigorifero, tanto non si va sotto zero.... fammi sapere quando trovi il termoregolatore e quanto lo paghi!!!

p.s. prova a vedere su ebay!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao Rico. Ci avevo già  pensato ma, come tutti, sono sempre un pò di corsa. Vedrò il prossimo week-end (se non è svampato tutto, signò.....) di fare qualche foto. Preannuncio che la soluzione completa supporto in truciolato+cavo scaldante 100W e termoregolatore+relè ausiliari+custodie e prese varie non è proprio economicissima. Non ho tenuto il conto esatto ma siamo sui 120 euri.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
anche io utilizzo la soluzione di nico ad un frigorifero da incasso e mi trovo benissimo!
Lo uso anche per la lagerizzazione in bottiglia

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ooooo :D
Ora si che mi date soddisfazione! Non mi aveva considerato nessuno, ma l'argomento mi pareva interessante. Venerdì mi vado a comprare il congelatore nuovo... dopodichè mi metto all'opera per modificare il vecchio...
Per il momento ho addocchiato un termoregolatore della Vemer a doppio display con sonda. Non so però il costo bisogna che mi informi presso il mio rivenditore di materiale elettrico. Vi farò sapere... Non è male però anche quello che si trova su Birramia.it (costa 74 euro + IVA) Tra una cosa e l'altra mi sa che si va sui 120 di Nico.
Peccato che abbia un congelatore a disposizione... nel frigorifero ci sarebbe il posto anche per le bottiglie... invece ora mi ritrovo a fare maturare le bottiglie fuori dalla finestra... di notte la temperatura va bene, ma di giorno... arriva anche a 20°!!!!

Ciao ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]Den ha scritto:

Ooooo :D
Ora si che mi date soddisfazione! Non mi aveva considerato nessuno, ma l'argomento mi pareva interessante. Venerdì mi vado a comprare il congelatore nuovo... dopodichè mi metto all'opera per modificare il vecchio...
Per il momento ho addocchiato un termoregolatore della Vemer a doppio display con sonda. Non so però il costo bisogna che mi informi presso il mio rivenditore di materiale elettrico. Vi farò sapere... Non è male però anche quello che si trova su Birramia.it (costa 74 euro + IVA) Tra una cosa e l'altra mi sa che si va sui 120 di Nico.
Peccato che abbia un congelatore a disposizione... nel frigorifero ci sarebbe il posto anche per le bottiglie... invece ora mi ritrovo a fare maturare le bottiglie fuori dalla finestra... di notte la temperatura va bene, ma di giorno... arriva anche a 20°!!!!

Ciao ciao.

[/quote]

non so se gli sbalzi ripetuti di temperatura facciano male alla birra, ma di sicuro bene non fanno! ma.. mica fai prendere luce alle bottiglie?

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciao, potresti provare a spostare la sonda più vicino alla parete refrigerata in modo da farla confondere.... sono prove che vanno fatte, cosi ti risparmi i soldi e la fatica....
che ne dici?

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]albier ha scritto:
non so se gli sbalzi ripetuti di temperatura facciano male alla birra, ma di sicuro bene non fanno! ma.. mica fai prendere luce alle bottiglie?
[/quote]

No... gli sbalzi di temperatura non gli fanno bene di certo... però chi si fa la birra in casa deve prendere qualche compromesso. Vedremo il risultato finale tra un mesetto!. Per quanto riguarda la luce, no no.... sono ben coperte!

Ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Domanda...il termostato del frigo in dotazione è così impreciso?
Perchè avendo, nella "altrove citata" cantina, un frigorifero vuoto avevo una mezza idea di togliere i ripiani e promuoverlo a candidato per ricevere il fermentatore quando farà  tanto più caldo e fare birra diventerà  poco pratico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il problema principale del termostato del frigo è che lavora a temperature troppo basse, se non sbaglio al massimo arriva sui 6°(poi dipende molto da frigorifero a frigorifero).
Dovresti fare una prova col termometro e controllare quanti gradi mantiene ai vari gradi di potenza.
Ciao:)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusate,sfrutto questa discussione.:D
Allora,ho fatto un pò di esperimenti con rottame di frigo che ho preso....
Il mio dilemma derivava dal fatto che al vecchio termostato arrivavano 3 fili: bianco,marrone e nero.
Cortocircuitandoli tutti e 3 il frigo parte.
Cortocircuitando il bianco ed il nero il frigo parte.
Cortocircuitando invece il marrone sia con il bianco che con il nero il frigo non parte.....qualcuno gentilmente può spiegarmi a cosa serve il filo marrone?..[:137]
Grazie.:)[:137]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao a tutti, anche io mi sono posto il problema della fermentazione estiva ...e la prossima settimana modificherò un frigorifero.
Per il riscaldamento mi sono già  procurato del cavo scaldante della potenza di 60 w al metro, per i9l freddo userò quello del frigorifero.
Per regolare il tutto utilizzero una termocoppia ....non so ancora che dispositivo utilizzero per la regolazione ....dipende da ciò che trovo nei rottami a lavorare...se riesco a reperirli dovrei avere dei controlli analogici programmabili ... comandano due contatti separatamente e le soglie di arresto e partenza sono settabili con comodo tastierino, la temperatura è sempre visualizzata con display lcd....se non trovo uno di quelli, nei rottami ho un vecchio plc con visualizzatore siemens con relativo plc s300.....ma sarebbe come usare un carroarmato per giocare con i soldatini!!!!!
Comunque, punto a realizzare un sistema completamente automatizzato che scaldi o raffreddi in automatico....
Vi terrò aggiornati sull'evolversi del proggetto....

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]conco ha scritto:

Scusate,sfrutto questa discussione.:D
Allora,ho fatto un pò di esperimenti con rottame di frigo che ho preso....
Il mio dilemma derivava dal fatto che al vecchio termostato arrivavano 3 fili: bianco,marrone e nero.
Cortocircuitandoli tutti e 3 il frigo parte.
Cortocircuitando il bianco ed il nero il frigo parte.
Cortocircuitando invece il marrone sia con il bianco che con il nero il frigo non parte.....qualcuno gentilmente può spiegarmi a cosa serve il filo marrone?..[:137]
Grazie.:)[:137]
[/quote]
potrebbe essere la plafoniera , hai verificato se la luce si accende?

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]smilzon ha scritto:

[quote]conco ha scritto:

Scusate,sfrutto questa discussione.:D
Allora,ho fatto un pò di esperimenti con rottame di frigo che ho preso....
Il mio dilemma derivava dal fatto che al vecchio termostato arrivavano 3 fili: bianco,marrone e nero.
Cortocircuitandoli tutti e 3 il frigo parte.
Cortocircuitando il bianco ed il nero il frigo parte.
Cortocircuitando invece il marrone sia con il bianco che con il nero il frigo non parte.....qualcuno gentilmente può spiegarmi a cosa serve il filo marrone?..[:137]
Grazie.:)[:137]
[/quote]
potrebbe essere la plafoniera , hai verificato se la luce si accende?
[/quote]

La luce l'ho tolta.
Comunque a lampadina arrivava una deviazioneprima del termostato del filo bianco più un filo blu che arrivava solo a lampadina e non a termostato.
In ogni caso se bianco e nero attaccano frigo utilizzero quelli su nuovo termostato,ma mi rimarrà  il dubbio.......a cosa serviva il filo marrone?.
Ci vorrebbe raz de can......pechèè filo marone non seve a nula,forse i ufo sonu entrati nei frigorifiru,resta uni MISTEROOO,non so perchè.....so ignorante....:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
quando fai i collegamenti tieni un estintore e una tuta ignifuga nei paraggi[:49][:49] non si sa mai:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao Conco, difficile aiutarti a risolvere il dubbio, comunque se tra lampadina e termostato c'era un ponte fatto sul filo bianco significa certamente che il bianco è quello che possiamo considerare fase, mentre il blu che arrivava alla lampadina era ovviamente il neutro, in modo che alla lampadina ci fossero i 220V (poi in realtà  fase e neutro nel tuo frigo si invertono a seconda del verso in cui infili la spina :D)
Come hai già  capito quindi sicuramente il bianco è parte del circuito che devi andare a chiudere e se hai già  visto che il nero è l'altra, beh secondo me sei a posto ;)
A cosa poteva servire il marrone, così su due piedi è fatica dirlo... è anche possibile che il termostato avesse due contatti, un normalmente aperto e un normalmente chiuso e che il marrone sia piazzato nel contatto che non serve per il motore, anche se non servirebbe a nulla.
Se hai un tester magari riesci a capirle queste cose, vedendo tra quali contatti c'è continuità  al superamento delle soglie di temperatura

Share this post


Link to post
Share on other sites
E si il tester c'è l'ho,al lavoro,dovevo portarlo a casa domenica ma mi sono dimenticato come un cefalo....[V]
Porrò rimedio a questa dimenticanza,per chiarirmi le idee.

@smilzon quando ho cortocircuitato tutti e 3 i fili(ero in box) ero già  pronto ad andare a riattaccare la corrente al generale,convinto che saltasse tutto....invece zzzzzzzzzz il frigo si è messo im moto....MISTERO.:D
Altrimenti chiamerò capitan ventosa.....[:261]
Se al tg sentite di uomo trovato carbonizzato nel box........stappate una bottiglia in mio onore....:D:D:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]conco ha scritto:
Se al tg sentite di uomo trovato carbonizzato nel box........stappate una bottiglia in mio onore....:D:D:D
[/quote]
Io corro a rubarti la scorta di birre che hai in cantina:D
Ciao:)

Share this post


Link to post
Share on other sites
@ conco il frigo è no-frost? perchè come dice scott potrebbe essere un contatto che da l'ok allo sbrinamento...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×