Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
Gabriele.Guerra

inizio a chiedere

Recommended Posts

Dopo essermi presentato voglio chiedere alcune cose.
come ho già  accenato nella mia presentazione, possego un kit standard PINTA con un fermentatore a bocca larga; per 'imbottigliamento ho ereditato un buon numero di bottiglie scure dal litro con chiusura meccanica.
La mia prima creazione è stata una "Pilsener" di Coopers...devo dire mi ha sì reso molto soddisfatto ma mi ha lasciato anche parecchie incognite (le preferisco alla chiusura con gretta a corona).
Da bravo ing. ho seguito passo passo le istruzioni e poi ho atteso diligentemente; dopo la fermetazione in bottiglia ho assaggiato la prima che però mi sembrava scialla...è migliorata, e di molto, lasciandola in frigo.
Ho notato una diversità  tra una bottiglia e l'altra e cioè in alcune c'è una schiuma marcata mentre in altre non vi è presenza di schiuma. Secondo voi è normale?
Perde molto in gasatura o meglio, il giorno dopo sono meno frizzanti, però forse è colpa mia che son ancora contaminato dalle birre commerciali :D.
Scusate se vi rompo con quesiti sciocchi ma mi piace chidere, confrontarmi e migliorare. Penso infatti che alcuni aspetti da me riscontrati siano normali in una birra artigianle fatta con le proprie mani. Questo è la cosa più bella che mi a spinto a provare a produrre (anche se ora solo con kit) penso sia una soddisfazione, seppur piccola, non da poco.
Attualmene m sto percimentare con una "Australian Pale ale" sempre di Coopers; qualcuno l'ha già  provata? consigli? posso, in fase di priming, sostituire lo zucchero con altro (che sò miele)?
Grazie a tutti per gli interventi, scusate lo sproloquio e buona birra.
Un saluto

Gabriele

Share this post


Link to post
Share on other sites
a mio avviso possono esserci due casi, uno sarebbe la chiusura meccanica, che forse non tiene e quidi si sgasano (attento hai gommini, spesso devi cambiarli), un altro potrebbe essere l'imprecisione con cui metti lo zucchero nele bottiglie ( il misurino non è preciso, e poi se non lo aggiti bene lo zucchero tende a depositarsi sul fondo senza sciogliersi e il lievito non riesce più a trasformarlo) , quindi ti consiglio di fare il priming in questo modo:
1) prendi un pentolino sterilizzato metti 100-200cc di acqua e tutto lo zucchero del priming (vedi tabele per lo stile o 5-6gr lito)
e fai bollire 5min, poi raffreddi fino temp ambiente
2) travasi (cosi lasci un pò di lievito sul fondo)
3) metti acqua e zucchero nel mosto e giri
4) imbottigli
5) attendi l'ora giusta per stapparne una [:p]

Dicono di non far passare troppo tempo da quando metti lo zucchero nel mosto a quando imbottigli, perchè ricomincia a fermentare, ma il presenza di ossigeno che porterebbe un sapore amaro (almeno è quello che ho letto).

Non ho provato quel kit, cmq io penso che se vuoi dar sapore alla birra devi farlo nella fermentazione primaria, non in bottiglia, la seconda fermetazione serve solo per dar schiuma e frizzante, o in alcuno stili anche degli odori (ma si aggiungono altri lieviti...).

buona birra anche a te

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per il priming ti consiglio di utilizzare semplice zucchero da cucina perchè apporta ben poco aroma al prodotto finale, mentre ti consiglio di sostituire tutto lo zucchero o una parte con estratto di malto non luppolato liquido o secco utilizzando queste proporzioni:
1 Kg zucchero = 1,3 Kg estratto secco = 1,6 Kg estratto liquido.
Per la schiuma può dipendere dall'uso del misurino dosazucchero che non è molto preciso, fai come ti dice X84ANDREA in modo da omogenizzare lo zucchero in tutte le bottiglie.
Per le bottiglie ti consiglio anch'io di controllare bene la guarnizione ed eventualmente di sostituirla.
Per la gasatura è normale che se lasci mezza bottiglia per il giorno dopo si sgasa un pochino.
Ciao:)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Intanto grazie a X84ANDREA e Rico e per le risposte che mi hanno fatto capire certe cose.

[quote]...ti consiglio di fare il priming in questo modo:
1) prendi un pentolino sterilizzato metti 100-200cc di acqua e tutto lo zucchero del priming (vedi tabele per lo stile o 5-6gr lito)
e fai bollire 5min, poi raffreddi fino temp ambiente
2) travasi (cosi lasci un pò di lievito sul fondo)
3) metti acqua e zucchero nel mosto e giri
4) imbottigli
5) attendi l'ora giusta per stapparne una [/quote]
grazie rico per il suggerimento, effettivanente mi sembra un metodo più omogeno rispetto a quanto da me fatto (non avendo in dotazione un isurino per bottiglie da litro, o messo, per ogni bottiglia, 3 misurini per le 0.33 cl ... mea culpa sono ancora ignorante). Ho però una richiesta sul punto 2.:
[b]Preambolo[/b]
il 14 ho iniziato la mia "australian pale ale" di Coopers e, differentemente da quanto fatto con la prima cotta (di dice così?) ho idratato precedentemente il lievito, il risultato si è subito visto: nella prima cotta l'inizio della fermentazione ha stentato a partire e si è fatta sentire dopo il 2° giorno anche con temp. di 21°C; questa invece è partita gia la sera stessa...spero sia una cosa buona.

tornando alla richiesta...come faccio a fare il travaso se ho un solo fermentatore? e quì mi vien il dubbio che un secondo fermentatore o suo surrogato sia quasi, se non del tutto, essenziale. Lo chiedo perchè, seguendo le istruzioni, dopo circa 5/10 gg dovrei imbottigiare previo controllo della densità , ma se è essenziale un travaso e un successivo tempo, mi trovo un pò impreparato.
inoltre non è segnata, nella tabella stili, la quantità  di zuccherro necessaria per il priming, che faccio mi baso su quanto riportato per gli altri malti Coopers (tutti a 170gr di zucch.)? oppure c'è un altra soluzione?
Spero di non avervi menato troppo

Un saluto
Gabriele

Share this post


Link to post
Share on other sites
Prima inizia la fermentazione meglio è.;)
Senza un secondo fermentatore la vedo dura fare un travaso.....:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
[quote]
tornando alla richiesta...come faccio a fare il travaso se ho un solo fermentatore? e quì mi vien il dubbio che un secondo fermentatore o suo surrogato sia quasi, se non del tutto, essenziale. Lo chiedo perchè, seguendo le istruzioni, dopo circa 5/10 gg dovrei imbottigiare previo controllo della densità , ma se è essenziale un travaso e un successivo tempo, mi trovo un pò impreparato.
inoltre non è segnata, nella tabella stili, la quantità  di zuccherro necessaria per il priming, che faccio mi baso su quanto riportato per gli altri malti Coopers (tutti a 170gr di zucch.)? oppure c'è un altra soluzione?

[/quote]
come secondo fermentatore puoi usare una damigiana da 25 litri,io uso solo quelli,in un negozio di enologia o in un magazzino trovi il tappo gorgogliatore.
io uso solo queste,e non ho riscontrato problemi causati dal loro utilizzo.importante è sempre effettuare un'accurata pulizia e sanitizzazione!
per il travaso apri il rubinetto e fai in modo che la birra finisca nella damigiana,poi,giunta l'ora del priming,attraverso un tubo da damigiana riversala nel fermentatore,prestando attenzione a non pescare la feccia sul fondo.
per quanto riguarda il priming non ho mai fatto birra con kit "coopers",in genere mi baso sulle indicazioni del kit.
ti linko cmq un programma per il calcolo degli zuccheri in g/l in base al tipo di birra e di carbonazione che si vuole ottenere.
ciao!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao, per il costo che ha un secondo fermentatore, te lo consiglio vivamente.

Un travaso dopo una prima settimana e un secondo travaso prima di imbottigliare per il prming ti daranno senz'altro una birra meno torbida ed un sentore di lievito meno accentuato...

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie fedezi e conco per passaggio.
Leggendo altri 3d della sezione ho notato che il secondo fermentatore (o damigiana) sia elemento essenziale; correggetemi se sbaglio, con due fermentatori si avrebbe:

fermentazione "tumultuosa";
travaso
seconda fermentazione
travaso
priming
imbottigliamento

più "sbattimento però meno "fondo" e una birra più limpida :D.
Ora vi chiedo un consiglio. lavoro e famiglia (2 bimbi piccoli) fan si che il tempo sia sempre poco, percui non credo di attrezzarmi a breve con un secondo fermentatore; per non incapare in sbagli come mi comporto con la mia seconda cotta? attendo questi 5/10 gg come da istruzioni, misuro la densità  (la ape non è riportata nella mia tabella stili ma tutti i kit Coopers riportano una FG di 1006) e se buona, faccio priming e imbottiglio, oppure, visto che il gorgogliatore ha già  calato la sua attività , una volta termintata la fase "tumultuosa" controllo, priming e imbotttiglio (anche se non arrivo a sti 10gg)?
Mi vien spontaneo un'altro quesito.
per il priming faccio come consigliatomi da X84ANDREA, però, non potendo travasare, nel momento in cui rimescolo il tutto per omogeneizzare mi ritroverei con il fondo che "inquina" la birra. in questo caso come mi comporto? attndo che si ridepositi? e se si per quanto prima di imbottigliare?

Buonabirra!
Gabriele

P.S.: grazie mille fedezi per il tuo aiuto, mi hai dato un'idea che non avevo pensato...però ti sei dimenticato il link :D ...vabbè saraà  per la prox.
Un saluto
Gabriele

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao io fossi in tè troverei uno o più contenitori per alimentari ,anche pentole,secchi... dove travasare momentaneamente il mosto di birra.
Effettuerei quindi una veloce pulizia del fermentatore dai fondi e quindi ritravaserei il tutto dentro quest'ultimo.
Fatto cio lasceri tranquillo il tutto una settimana se le densità  sono a posto primin e imbottigliamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
far eil priming nel fermentatore senza travasi....uhmmmm mi sa che verrebbe "leggermente torbida la birra =P",muoveresti tutto il deposito sul fondo non credo nella riuscita di un buon prodotto!!!al massimo,e forse nel caso è meglio,metti lo zucchero necessario per ogni bottiglia,come facevo io all'inizio....però devi essere munito di un bilancino di precisione!!
scusa per il link[:I]:

[url]http://biere.jg-laurent.com/aide/carbonation.php[/url]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao Gabriele, ti consiglio di consultare questi due siti:

[url]http://www.bertinotti.org/[/url]

[url]http://www.maxbeer.org/[/url]

e di scaricare la dispensa dal sito di Bertinotti, molto utile per homebrewers alle prime armi. Se poi vuoi approfondire ti consiglio di leggere la megafaq di hobbybirra:

[url]http://www.hobbybirra.com/[/url]

Inoltre sul forum ci sono thread interessanti oppure se non trovi le informazioni che cerchi puoi sempre chiedere a noi ;)

Ciao ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie a tutti per i preziosi consigli, sono stati molto utili

Scusate se le mie tardavano ma il lavoro mi ha tenuto fuori casa per un pò

A presto

Buona birra
Gabriele

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...