Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
OldFashion

Maledetto WLP565!

Recommended Posts

È da moltissimo tempo che non frequento più il forum ma, non sapendo più che pesci pigliare, ho decisamente bisogno di un aiuto… ho intrapreso una personalissima battaglia con il WLP565 uscendone più che sconfitto, umiliato!

 

Ho prodotto 5 “lotti” con questo lievito, 4 dei quali sono finiti nel lavandino!

 

Leggendo sui siti americani, ma anche nostrani, molti sostengono di aver fatto lavorare questo lievito senza problemi a partire da 26°C in su; in letteratura si afferma poi che il ceppo Dupont, di quello dovrebbe trattarsi, ha bisogno di alte temperature per sviluppare la sua complessità di fenoli ed esteri. Tuttavia, fatta eccezione per un primo e, col senno del poi, incredibilmente fortunato tentativo, le mie birre hanno sempre manifestato notevoli difetti legati alla presenza di sentori brucianti di solvente.

 

Ho provato ad inoculare tassi da lager, creare mosti mono step a 68/70°C, ossigenare con bombola e porosa per 60” 1L/min… unica costante pitch a 26°C. Ad essere sincero l’ultimo tentativo ho prelevato qualche litro di mosto e fatto fermentare in vetro a 24°C con scarsi risultati.

 

A questi punti credo di aver preso in esame tutte le possibili cause tranne la temperatura di fermentazione che però, se va bene per altri, non capisco perché non debba andare bene per me!

 

Magari proverò a partire da 21°C ed alzare gradualmente fino ai 28°C per chiarire definitivamente, tuttavia mi farebbe moooltoooo piacere condividere esperienze dirette con voi!

 

Grazie a chiunque lo farà!

 

 

Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

Premetto che ritengo che nella letteratura e nei forum americani si leggono tante idiozie sulle birre della gallia belgica. Tutto portato all'esagerazione all'esasperazione.

Tutti i processi di lievitazione sono portati alla semplificazione estrema, dove invece servirebbe sensibilità e raffinatezza.

Portare una lievitazione a 26°C non vuol dire lievitare a 26°C. Magari arrivano li dopo due settimane di lievitazione per completare l'attenuazione in tempi ragionevoli ed evitare di fare esplodere le bottiglie.

Li vedono tutto come ipercaratterizzato, fino all'estremo. Le ale europee sono l'opposto: nell'equilibrio tra malto, luppolo e gusto della lievitazione. Le saison non fanno eccezione in questo.

Il wlp-565 non l'ho mai usato, ma è un lievito particolare, che la stessa white labs sconsiglia di usare da solo. È uno dei 4 o più lieviti usati per la saison dupont.

Se non lo usano da solo probabilmente hanno le loro buone ragioni.

Ho fatto delle prove con il belle saison, da solo ha in profilo osceno. Usato con l's33 va bene (60% del mosto lievitato con s33, 40% con il belle saison, dopo una settimana ho miscelato tutto, ossigenato e rimesso del belle saison e dei FAN)... il risultato è stato molto più convincente del belle saison da solo. Penso ci sia si più adatto del s33 per questo tipo di test.

Spero di darti qualche domanda in più per aiutarti, la risposta non è unica e non l'ho.

Edited by Pie11

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...