Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
marco.gigi70

Consigli automazione mash

Recommended Posts

Salve a tutti, mi serveirebbe il vostro prezioso aiuto in merito a come automatizzare la fase di mash.

Ho un impianto da 80 litri finiti con le tre pentole ed in occasione di una sostituzione della pentola di mash, volevo cogliere l'occasione per automatizzare il mash, raggiungendo temperature quanto possibile vicino al targhet previsto dalle ricette. Il gas non intendo abbandonarlo visto l'economicità rispetto all'elettrico. I fornelloni li ho già. 

Fatevi avanti se vi va....

 

Grazie e buona birra a Tutti

 

 

Marco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ti so aiutare sull'automazione mash, ma mi fa specie l'affermazione "l'economicità rispetto all'elettrico". Per un paio d'ore di utilizzo, tra gas ed elettrico ballerà qualche decina di centesimi di euro. 

Per me elettrico tutta la vita: posso birrificare anche in cantina, controllo delle temperature mooolto più preciso, meno rischi.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non entro nel merito del risparmio, ma su quei volumi il gas è molto più pratico da gestire in virtù dell'investimento iniziale e della possibilità di fare danno con resistenza a immersione (che con il gas è invece possibilità assai remota).

Detto ciò noi si quei litraggio ci lavoriamo con pentola di mash motorizzata e sonda piantata a metà pentola circa... La temperatura salvo notti veramente gelide (normalmente facevamo cotta notturna mentre ora è legalmente complicato) è piuttosto costante e se serve rialziamo la temperatura riaccendendo il gas per qualche secondo. Quando ci facciamo veramente attenzione non sgarriamo il mezzo grado rispetto alla ricetta e per i nostri fini è più che sufficiente. 

Attrezzarti con elettrovalvola, termocoppia e fiamma pilota più software vari per me è esagerato però si può fare senza investimenti esagerati.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho risolto così...rampa a gas e mantenimento in elettrico con ardbir, ora sto valutando di passare a craftbeerpi, ma per quanto ardbir sia fuori utilizzo (dato che è nato per gli all in one) ne sono troppo affezionato anche per la sua facilità d'uso!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao.. anche io volevo automatizzare il mash con il gas.. Ma ho fatto 2 conti e il costo era importante.. poi mi sono buttato sull' elettrico.. ho forato la pentola per il mash gli ho messo una resistenza da 2500 w.. l ho provato ieri e sono molto contento di essere passato all' elettrico.. la resistenza sono riuscito a metterla sotto il doppio fondo.. la attacco all' ink bird che avevo già per tenere la temperatura in fermentazione e funziona molto bene.. poi filtro in un altra pentola e uso il gas per la bollitura..

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 hours ago, Speedy91 said:

Ciao.. anche io volevo automatizzare il mash con il gas.. Ma ho fatto 2 conti e il costo era importante.. poi mi sono buttato sull' elettrico.. ho forato la pentola per il mash gli ho messo una resistenza da 2500 w.. l ho provato ieri e sono molto contento di essere passato all' elettrico.. la resistenza sono riuscito a metterla sotto il doppio fondo.. la attacco all' ink bird che avevo già per tenere la temperatura in fermentazione e funziona molto bene.. poi filtro in un altra pentola e uso il gas per la bollitura..

elettrico e' una gran cosa, purche si facciano piccole cotte e con un impianto automatizzato, utilizzare inkbird, non e' proprio automatizzare,

secondo me in previsione di un impianto totalmente automatico, vanno presi in considerazione solo controller adeguati, che tengono conto non solo della temperatura, ma dei tempi e delle ricette.

come chiesto da marcogigi, in elettrico 80lt in tre tini, bisogna avere a disposizione almeno 6kw 

il vantaggio dell'elettrico, oltre al minor costo e' quello della sicurezza, con un controller adeguato, programmi la cotta con un timer e aggiungi l'acqua, il mattino scendi in cantina, e trovi l'acqua a temperatura, metti i grani, e il controller continua da solo, fino al mash out,

io riscaldo elettricamente lo sparge, e a gas la caldaia di mash e bollitura, questo non mi dà la tranquillità di lasciare il fornellone da solo per lunghi periodi durante la cotta. (benche fino ad ora non sono dovuto mai intervenire, manualmente sul gas)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh si bisogna solo cambiare le temperature... Ma in confronto a prima che dovevo accendere e spegnere il fornellone spesso con un termometro analogico in mano per tutta la cotta mi sembra molto più automatizzato;) poi mi sono dimenticato di scrivere che ho messo anche una pompa che mi fa ricircolo continuo così non devo stare li a mescolare

Share this post


Link to post
Share on other sites

in effetti il volume conta. Fino a 30 l bastano i 3Kw standard. oltre, si dovrebbe ampliare la potenza erogata e non conviene, inizia a costare troppo.

Ma porca miseria, quanta birra fate? Io faccio batch da meno di venti litri una volta al mese solo d'inverno e non riesco a berla tutta, mi ci devo mettere d'impegno e regalarla ad amici e parenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io faccio 22 23 l.. e se arrivano gli amici giusti 10l a sera spariscono:fool: 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io faccio da solo sui 10 litri a volta cercando di fare 3 cotte al mese con i pentaloni. Di più da solo non riesco a gestirli però finiscono presto. Poi se ho un amico di spalla facciamo sui 23 litri da spartire...

Share this post


Link to post
Share on other sites

noi qualche anno fa eravamo riusciti a recuperare un po' di cose a gratis, sbattendoci e chiedendo in giro, avevamo poi assemblato tutto con una spesa ridicola, meno di 20 euro

alla fine abbiamo ancora dopo 6 anni un sistema basato su arduino e easybrew

il fornellone ha una fiamma pilota e un'elettrovalvola che lavora on/off e il mash è mescolato da un motorino per tergicristalli, insomma buttiamo i grani e poi facciamo tutt'altro

avevamo anche provato a farlo lavorare come PID, parzializzando il gas, ma dava dei problemi e visto il buon funzionamento in on/off non ci siamo sbattuti a cercare di migliorare la situazione

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho speso soldi e tempo per automatizzare il mash a gas, poi ho risolto con una piastra a induzione.

faccio 45/50L alla volta, pentola SSbrewtech, pale motorizzate, piastra a induzione, raggiungo la temperatura target imposto i watt necessari, in inverno 300w, vado a cena e torno dopo 40minuti con la temperatura nell'intervallo di 0,2°C da quella che avevo impostato. funziona troppo bene, non vedo motivi per aggiornare il mio impianto a breve.

consiglierei di investire invece su una sonda di precisione, io ho sostituito quella del inkbird con quella di bac e un termometro calibrato per tarare la sonda

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 16/3/2021 at 13:41, cicquetto said:

ho speso soldi e tempo per automatizzare il mash a gas, poi ho risolto con una piastra a induzione.

faccio 45/50L alla volta, pentola SSbrewtech, pale motorizzate, piastra a induzione, raggiungo la temperatura target imposto i watt necessari, in inverno 300w, vado a cena e torno dopo 40minuti con la temperatura nell'intervallo di 0,2°C da quella che avevo impostato. funziona troppo bene, non vedo motivi per aggiornare il mio impianto a breve.

consiglierei di investire invece su una sonda di precisione, io ho sostituito quella del inkbird con quella di bac e un termometro calibrato per tarare la sonda

Che piastra a induzione usi per le cotte da 50 litri?

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 30/3/2021 at 11:54, bastia said:

Che piastra a induzione usi per le cotte da 50 litri?

hendi xl 3500 w

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 1/4/2021 at 19:52, cicquetto said:

hendi xl 3500 w

Interessante, sembra fatta bene..pensavo di passare anch'io all'induzione ma avevo qualche dubbio sull'efficacia..però 3500 w mi danno fiducia..presumo tu riesca a bollire bene i 50 litri giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 5/4/2021 at 05:44, bastia said:

Interessante, sembra fatta bene..pensavo di passare anch'io all'induzione ma avevo qualche dubbio sull'efficacia..però 3500 w mi danno fiducia..presumo tu riesca a bollire bene i 50 litri giusto?

al momento uso l'induzione per tenere stabile la temperatura e il gas per la bollitura, devo fare un collegamento diretto al contatore prima di andare diretto a 3500w

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...