Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Ciao a tutti.. girando sui siti dove si compra l atrezzatura per homebrewing ho visto le classiche lattine.. qualcuno le usa? Il priming si fa nella lattina o si "infusta"  già carbonara?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao a tutti.. girando sui siti dove si compra l atrezzatura per homebrewing ho visto le classiche lattine.. qualcuno le usa? Il priming si fa nella lattina o si "infusta"  già carbonara?
Seguo.

Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa migliore sarebbe inlattinare in isobarico.

Rifermentazione in lattina non so se qualcuno la fa... tecnicamente si potrebbe fare ma non saprei darti dei parametri.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
40 minutes ago, Speedy91 said:

Ciao a tutti.. girando sui siti dove si compra l atrezzatura per homebrewing ho visto le classiche lattine.. qualcuno le usa? Il priming si fa nella lattina o si "infusta"  già carbonara?

Sai darci qualche link?
E' una cosa che mi ha sempre incuriosito molto..

Share this post


Link to post
Share on other sites

la lattinatrice di per se' non e' nulla di eccezionale. un buon tornitore con un trapano a colonna da 50 euro riuscirebbe a farla.

e' il costo della lattina 43cent. e non riutilizzabile, con quella macchina non riesci a saturare la lattina di co2, non puoi creare vuoto(si accartoccia la lattina) e devi comunque chiudere sulla schiuma.

mi ha affascinato, e' figa, ma e' una scimmia che mi son fatto passare, a mio avviso al di là dei costi della macchina, che e' replicabile con 1/4 della spesa, secondo  me per un hobbista non vale la pena.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minutes ago, Black Donkey said:

la lattinatrice di per se' non e' nulla di eccezionale. un buon tornitore con un trapano a colonna da 50 euro riuscirebbe a farla.

e' il costo della lattina 43cent. e non riutilizzabile, con quella macchina non riesci a saturare la lattina di co2, non puoi creare vuoto(si accartoccia la lattina) e devi comunque chiudere sulla schiuma.

mi ha affascinato, e' figa, ma e' una scimmia che mi son fatto passare, a mio avviso al di là dei costi della macchina, che e' replicabile con 1/4 della spesa, secondo  me per un hobbista non vale la pena.

Condivido il tuo pensiero! Io ora molte cotte le ombottiglio in isobarico, ho pensato più volte alla lattina, ma se ci fanno le porcate i birrifici perché si portano dietro un sacco di ossigeno, figuriamoci in casa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domanda magari stupida (per ora non lavoro in isobarico e in ogni caso non spenderei tutti quei soldi per la lattinatrice), ma è proprio necessario fare il vuoto? Non basterebbe saturare la lattina con la CO2 e poi tappare sulla schiuma?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Girando in Po su internet ho anche visto che spillano la birra direttamente dentro le lattine e chiudono:shok:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
2 hours ago, Blackbread said:

Domanda magari stupida (per ora non lavoro in isobarico e in ogni caso non spenderei tutti quei soldi per la lattinatrice), ma è proprio necessario fare il vuoto? Non basterebbe saturare la lattina con la CO2 e poi tappare sulla schiuma?

Fare il vuoto non è necessario, ma sicuramente fa la differenza.

Necessario è saturare bene con co2, e tappare sulla schiuma.

Però attenzione che sulle lattine stanno impazzendo anche molti birrifici tirando fuori delle porcate, purtroppo lavorando senza rifermentare può avere dei pregi ma non perdona nessuno sbaglio.

Si può fare per carità, alcuni lo fanno (poi però sarei curioso di assaggiare) , ma non so a livello casalingo se il gioco vale la candela.

Edited by luca333
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 hours ago, luca333 said:

purtroppo lavorando senza rifermentare può avere dei pregi ma non perdona nessuno sbaglio.

È proprio per questo motivo che non mi sento ancora pronto per l'isobarico e la contropressione!:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 hours ago, luca333 said:

Fare il vuoto non è necessario, ma sicuramente fa la differenza.

Ecco, di questo non ne sono convinto... Magari è solo una mia idea, eh, ma sarei curioso di assaggiare 2 bottiglie della stessa birra, imbottigliate in contropressione ma una con il vuoto e una solo saturata di CO2. Ci può essere davvero tanta differenza? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Blackbread said:

Ecco, di questo non ne sono convinto... Magari è solo una mia idea, eh, ma sarei curioso di assaggiare 2 bottiglie della stessa birra, imbottigliate in contropressione ma una con il vuoto e una solo saturata di CO2. Ci può essere davvero tanta differenza? 

La differenza c’è se con il vuoto vai ad eliminare completamente l’ossigeno

Io quando saturo le bottiglie con co2 faccio sempre 4/5 colpi di co2 e sfiati, ma non sono sicuro di aver eliminato tutto l’ossigeno. Con il vuoto (non fatto con accrocchi casalinghi)secondo me hai una buona probabilità di farcela.

Rimane comunque la spesa eccessiva dell’usa e getta delle lattine.

La lattina in birrificio fa figo ed aumenta il fatturato, in casa è uno spreco 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se saturi di CO2 e sfiati di ossigeno ne togli poco... Se porti ad 1 bar di CO2 e sfiati a pressione ambiente ti resta il 10% circa di ossigeno nel contenitore. Se ripeti il ciclo arrivi al 5 e così via dimezzando ogni volta. Introducendo la CO2 dal basso e facendo uscire l'ossigeno dall'alto la cosa migliora un po' ma non so di quanto. Invece col vuoto ( poi dipende da quanto spinge la pompa da vuoto, supponiamo che arrivi a -0.8 bar) con un ciclo di vuoto CO2 arrivi già al 4% e col secondo ciclo sei sotto l'1% (0.8% per la precisione).

Il vuoto é molto più efficiente per eliminare l'ossigeno ma per toglierlo del tutto o arrivo al vuoto assoluto o ripeti il ciclo infinite volte.

I calcoli sono spannometrici, arrotondando il contenuto di O2 nell'aria a 20%. I valori di pressione sono relativi. Che non arrivi un qualche ingegnere a ricordarmi che la pressione negativa non esiste perché lo mando a cagare in malo modo. Lo dico perché mi é già successo al lavoro.....

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Praticamente il primo passaggio che hai descritto è quello che faccio io con le bottiglie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senza pompa da vuoto? Comunque credo che se si trasferisce senza splashare e si imbottiglia sulla schiuma si ottengano buoni risultati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@clau ok, ma le percentuali che mi hai scritto si riferiscono al contenitore vuoto giusto? Se rimane il 10% di ossigeno in una bottiglia da 0.33 vuota, riempiendola di birra ovviamente l'aria esce, riempiendo quasi fino all'orlo e tappando sulla schiuma, supponiamo di mettere 0.3 litri di birra, rimangono 3cl di spazio vuoto. Quanto può influire il 10% dell'ossigeno in quello spazio vuoto? Questo intendevo.... Cmq non voglio essere polemico, è solo per pura curiosità!:D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, il problema puoi averlo se trasferisci poi il liquido in maniera non delicata perché parte di quell'ossigeno può andare in soluzione. Ripeto, trasferendo bene e imbottigliando sulla schiuma secondo me sei a posto. Io ho solo dato dei numeri per dimostrare che il vuoto é meglio della pressione.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, clau said:

Senza pompa da vuoto? Comunque credo che se si trasferisce senza splashare e si imbottiglia sulla schiuma si ottengano buoni risultati.

Senza pompa, sparo co2 dal fondo, 4/5 spurgi do o2 dall’ alto e poi inizio a fare entrare birra.

Per i fusti li riempio di acqua e poi li svuoto con co2 per far sì che sia saturo, poi chiaramente spurgo con co2 anche tutti i tubi e l’imbottigliatrice.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma hai la beergun tipo blichmann o l'aggeggio per imbottigliare in isobarico? E alla fine tappi sulla schiuma?

Comunque se il tuo metodo da buoni risultati vuol dire che togli abbastanza ossigeno..

Io dalla cotta di domani inizio con fermzilla + beergun tipo blichmann... trasferirò in pressione ma rifermenterò...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho Fermentasaurus, Fermenzilla, ed ora vorrei prendere un SS Brewtech troncoconico che lavora in pressione.

Imbottigliatrice isobarica e tappo sulla schiuma.

La Beergun la voglio prendere anche io per rifermentare in bottiglia.

Peccato che tu abbia già acquistato lo Zilla, altrimenti ti avrei detto di non farlo.

Ha qualche problema, inoltre ha scadenza ed ho già letto di alcuni casi di esplosione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se ti esplode il fermentatore tiri giù di quelle madonne che non finisce più

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours ago, EnzoR said:

Se ti esplode il fermentatore tiri giù di quelle madonne che non finisce più

Più che altro tipo quando ho fermentato la kveik pale ale ero a 2.0bar, ti rendi conto che botta se esplode?!?!? Rischi pure di farti veramente male se sei lì vicino.

Inoltre avresti birra ovunque.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...