Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Salve , Sabato pomeriggio vorrei eseguire questa cotta , ma avrei un dubbio sulla temperatura prima di estrarre la sacca ; premetto che ho acquistato gli esatti ingredienti descritti nella ricetta che vi lascio di seguito:

ORIGINAL GRAVITY 1086 LITRI 20 5.3 kg Chateau Pilsner 0.5 kg Chateau Vienna 150gr Chateau Arome 700gr zucchero candito bianco
MASH 65°C per 30 min. MASH 70°C per 60 min.
Bollitura: 55 gr luppolo Celeia   aa 4.5 (60min) 10 gr luppolo Celeia   aa 4.5 (10min)
Lievito WLP545 oppure MJ Belgian Tripel M31 (2 bustine)
FG: circa 1012
Alcool: 8.5 gradi circa IBU:28
 

Nella ricetta non viene specificata la classica fase di mash out a 78 gradi x 15 minuti quindi mi chiedevo ; nel mio caso facendo col metodo BIAB la sacca la estraggo a 70 gradi una volta trascorsi i 60 minuti della seconda fase di mash o prima porto a 78 gradi attendo 10/15 minuti ed estraggo?

Settimana scorsa ho fatto una cotta piuttosto simile e addirittura la ricetta prevedeva un singolo step a 66 gradi di 90 minuti ;ho deciso di seguire la ricetta ed estrarre la sacca ottenendo in quel caso un OG di 1070 anziché 1080 .

Non vorrei che nel caso di BIAB è sempre meglio portare a 78 per sciogliere al meglio gli zuccheri rimasti intrappolati nella sacca ; solo voi potrete togliermi questo grosso dubbio. Grazie mille…. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per esperienza guadagni poco o niente estraendo la sacca a 78 anziché 70.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mash out in biab non è necessario. A fine conversione estrai la sacca e porti a bollitura...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi la prossima volta se volessi raggiungere la densità iniziale come mi dovrei comportare,? Attendo qualche minuto in più x la saccarificazione, aggiungo qualche etto di malto dalla ricetta originale o meglio tenersi la birra così come esce con la densità inferiore? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tengo a precisare che parto da mosto concentrato con circa 3 litri di acqua x kg di malto e aggiungo la restante successivamente al test dello iodio... Ho letto che in questo modo aumenta l'efficienza, ma quasi quasi la prossima provo a mettere più acqua. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours ago, gala1981 said:

Tengo a precisare che parto da mosto concentrato con circa 3 litri di acqua x kg di malto e aggiungo la restante successivamente al test dello iodio... Ho letto che in questo modo aumenta l'efficienza, ma quasi quasi la prossima provo a mettere più acqua. 

Gli enzimi nel malto bastano e avanzano anche con maggiori quantità d'acqua.. Quelle sono teorie di una decina di anni fa, quando a stento, nell'ambito homebrewing, si sapeva come funziona un'enzima.. ;)

Macina un filo più fine e controlla il pH e fai sgocciolare la sacca vedrai che l'efficienza verrà da sè..
E l'importante non è avere un'efficienza alta.. Una volta che sei sopra il 70%, vivi sereno.. L'importante è che sia sempre costante, in modo da poter avere gli stessi risultati di cotta in cotta..
 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×