Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Ho trovato molto interessanti tanti post di questa sezione che mi hanno aiutato a capire meglio come accudire le piante. Peccato che da un po' di anni nessuno posti più nulla in merito alla coltivazione...

Spero di stimolare i coltivatori postando una foto del mio raccolto 2019!!!

Lo scolapasta ospita un etto un po' abbondante di cascade per pesare e valutare quando raggiungerò il 20% del peso iniziale (siamo al 60%, purtroppo in cantina, con un ventilatore per far girare l'aria, perchè fuori piove e non ho ancora costruito un essiccatore, ma non avevo previsto le quantità, e poi non saprei dove metterlo per carenza di spazio!)

20190917_232344.thumb.jpg.7b103ea43e53d756ccb555b4ad971dbf.jpg

I luppoli sono: nell'enorme catino cascade, pianta di 2 anni, ne ha fatto veramente tanto nonostante una aggressione di parassiti (che provando a sterminare con acqua e sapone come dicono sul web, a momenti ammazzo la pianta!). I coni sono mediamente piccoli, l'aroma boh!

In basso centennial: pianta di un anno, i coni sembrano veramente poco profumati e sono maturati pecocemente, quindi li ho raccolti forse un po' troppo secchi, ma vabbeh è il primo anno.

In alto chinook, pianta di 2 anni. un po' una delusione perchè ha prodotto molto meno del primo anno forse causa clima ostile (ha piovuto e ha fatto freddo tutta la primavera qui), però i coni sono enormi e profumatissimi!

Non pervenuto: willamette. l'ho piantato in una zona secca del giardino e forse troppo ombreggiata... è salito si e nò due metri con molta fatica e non ha prodotto nulla... vedo di curarlo di più il prossimo anno e se non fa nulla di nuovo di spostarlo fra 2 anni

Non pervenuto: saaz: pianta di due anni. Il primo anno ha prodotto 3 coni, quest'anno una quindicina... non so se è troppo in ombra (ma solo per il primo metro, poi ha le stesse condizioni del cascade) o se proprio proprio non gli piace il mio giardino.

Più o meno sono stati concimati tutti in primavera con pellet di stallatico in superficie e più o meno sono stati innaffiati in modo sensato (forse l'unico che ha patito è il willamette, in fondo al giardino)

Ciao,

Ale

 

 

Edited by ale-75-homeb
  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Piano piano stanno seccando... e io mi chiedo: come faccio a testare l'aroma prima di fare la cotta, per avere una idea spannometrica di quanto metterne nelle gittate da aroma?

Avevo letto in giro del tè al luppolo, qualcuno ci ha provato? come si fa?

In alternativa avevo pensato di fare dry-hop in una pils qualunque e vedere cosa succede... però poi riesco a "quantificare" quanto usarne in ricetta?

Oppure, infine, vado ad canis cazzum e faccio la ricetta usandone magari un po' di più nelle gittate da aroma....

Qualche idea?

Grazie,

Ale

Edited by ale-75-homeb

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Ale, purtroppo discorso luppoleto quest’anno da me lasciamo perdere, purtroppo si trova in una zona ventosa e se me li rompe il vento subito in primavera o appena iniziano a fare i fiori il raccolto praticamente è compromesso. I pochi che c’erano li ho lasciati lì anche per il poco tempo a disposizione. Non so di che zona sei, per la mia poca esperienza ti so dire che, almeno qui da me, in Piemonte, il cascade è la varietà che meglio si adatta e produce di più insieme al chinook. Il saaz è una varietà molto difficile soprattutto qui da noi, quindi auguri! :D nel caso fammi sapere come va perché è una varietà che mi interesserebbe comunque provare. Riguardo all’utilizzo io consiglio di utilizzarlo fresco in  FwH soprattutto perché è il modo più veloce e utilizzi l’aroma Dei tuoi luppoli freschi senza stare a calcolare l’amaro ecc... ho scritto un po’ veloce spero di non avere detto boiate. Ti lascio il link di un bel post di @tbone73 riguardo al utilizzo fresco. Io ho avuto buoni risultati. 

Ciao 

Bruno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Bruno per il link, ne faccio tesoro l'anno prossimo, perchè sono già ad essiccare i luppoli e ho i fermentatori pieni, quindi non riuscirei a fare una cotta rapidamente (poi ci sarebbe anche la moglie che potrebbe chiedere il divorzio... ma questo non c'entra con l'impianto :) ).

Però la cosa mi intriga parecchio: prima di essiccare, l'anno prossimo, faccio un mini raccolto e lo butto copiosamente ed inconsapevolmente in una cotta e chi s'è visto s'è visto!

Per quanto riguarda il saaz, non so che dirti... il ceppo ha tante gemme che però non riescono a "decollare", e alla fine ne viene su una sola, o due striminzite, che producono pochi coni. Vedrò negli anni se è un problema di clima o se la pianta è debole o se è la posizione sbagliata in giardino.... boh! stesso discorso il willamette ma è il primo anno quindi porto pazienza. (p.s. io sono vicino a Parma, piena pianura padana)

Ciao e grazie,

Ale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tu apri un topic ad inizio raccolto di ogni anno e tienilo aggiornato..
Vedrai che qualcuno si aggrega! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

;) ... ma anche in altre fasi della coltivazione per capire come procedere.

Nel frattempo mi sono accorto che il cascade non l'ho raccolto tutto... una cinquantina di coni sono rimasti su. Se tengono botta ancora una decina di giorni li metto in pentola freschi!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono pochi, tieni conto che io su 50 litri ne ho messi circa 7kg e si avvertiva ma non esagerato

Share this post


Link to post
Share on other sites

7kg in aroma?!? :shok:

ma scusa 7kg, una volta seccati diventerebbero circa 1,4kg il che sarebbero 28gr/L ?!? :shok:

Nella ricetta che hai linkato tbone ne usava un equivalente (da secco) di 5,3 gr/L

...

Share this post


Link to post
Share on other sites

bah, forse è un ricordo falsato o forse i luppoli erano parecchio scarichi....

... e io procedo ad essiccare: Centennial (1° anno) 70gr secchi, Chinook (2° anno, raccolto scarso) 200gr secchi, Cascade.... beh, è troppo, non riesco a seccarlo... saranno ad occhio 4 etti!!!

Ma la cosa che mi ha incuriosito, mescolando, seccando e mettendo sottovuoto, è la luppolina che ho raccolto sul fondo dei contenitori!

20190920_223248.thumb.jpg.9d99cba88025ba5d1d60ade9faefd0e6.jpg

a parte l'evidente e ovvio parallelo con il 'polline' (le due piante sono della stessa famiglia...) la cosa mostruosa è provare ad assaggiarlo!?!

ha un odore, e ha un gusto. e il gusto ha un amaro diverso a seconda della pianta, e un aroma in bocca pure diverso.

coinciderà in qualche modo con quello che resta nella birra?? ipotizzo di si, ma le variabili in gioco sono troppe per me....

del resto ho fatto due o tre assaggi di 'polline' prelevato delle tre raccolte, 20 minuti fa e ho ancora la bocca amara e un pesante retrogusto fruttato, ma di più resinoso, che non mi si scolla dalle papille gustative :D

(questione di tossicodipendenza...)

ciao,

Ale

Edited by ale-75-homeb

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho finito!

Cascade 6 etti e 30 grammi! questa si che è una pianta produttiva!

Sicuramente avrò la "base" per le prossime IPA/APA.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciauz, vi sottopongo un dubbione che ho.

Negli scorsi anni, causa trasferimento all'estero, non ho potuto dedicarmi alla cura delle piantine (4 in totale: Cascade, Columbus, EKG e Hallertau) che sono piantate a casa dei miei. Questa estate, tornato in patria, ho notato che solo il Columbus ha fatto qualcosa (ho raccolto un 100g) ed il Cascade solo un accenno di piantina minuscola mentre EKG e Hallertau proprio zero, neppure i getti.

C'è modo di riprenderle magari con una concimata prima dell'inverno o simili oppure è tutto perduto? :sorry:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Mi viene da pensare che il problema principale sia stata l'innaffiatura... non le ha innaffiate nessuno quando eri via?. Altrimenti avrebbero prosperato, più o meno in base alla concimazione (o alle caratteristiche del terreno), ma comunque non sarebbero "scomparse" del tutto.

Forse EKG e Hellertau, che non hanno dato alcun segno di vita, sono morte... ma in ogni caso la certezza ce l'avrai la prossima primavera (se germogliano o no).

Columbus e Cascade molto probabilmente le recuperi, ma se hanno sofferto parecchio non aspettarti un gran raccolto il primo anno: se hanno puntato alla sopravvivenza saranno "spompate" e non avranno sviluppato un gran apparato radicale, e quindi anche se le concimi, non è che le recuperi in un attimo.

Tu concima, magari con qualcosa a lenta cessione, tipo stallatico (perchè concimare troppo a volte gli dà il colpo di grazia se sono piante indebolite), poi vedi cosa succede la prossima primavera. Se spuntano puoi sempre aggiungere concimi a lenta cessione in superficie, o irrigare con acqua + concime. Però prima falle spuntare!

Ciao,

Ale

Edited by ale-75-homeb

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×