Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
trga12

Carbonazione con CO2

Recommended Posts

Salve,

vorrei provare a carbonare la birra con co2 evitando la rifermentazione in bottiglia in modo da ridurre i sedimenti sul fondo. Il mio dubbio è come evitare che la birra rifermenti dopo aver aggiunto la CO2. Ho letto che è possibile effettuare la pastorizzazione ma non ho trovato nessuna guida o metodo pratico per farla...  Poi ammettendo che riuscissi a trovare un raccordo adeguato che colleghi la bombola alla bottiglia, a che pressione dovrei portare la bottiglia? Avete qualche consiglio?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

La birra devi carbonarla in un Keg o fermentarla in pressione, poi la imbottigli già carbonata. Però ci vuole attrezzatura adeguata, solitamente abbastanza costosa

Share this post


Link to post
Share on other sites

La rifermentazione non è un problema: se i lieviti hanno finito il lavoro nel fermentatore, poi nella bottiglia non si risvegliano (a meno che tu non metta lo zucchero, appunto, per fare la carbonazione).

Non ti serve pastorizzare per inattivarlii: ti basta il cold crash per farli sedimentare sul fondo del fermentatore e travasarne il minimo possibile  nelle bottiglie (un po' ne travasi ma se fatto bene molto pochi).

L'adattatore si trova ma credo solamente per le bottiglie di plastica, tipo coca-cola... se vuoi provare l'emozione, non costa molto... sui 15 euro se non ricordo male.

Però ti servirà necessariamente:

- la bombola di CO2 (una sessantina di euro)

- il regolatore di pressione (una trentina di euro)

- un tubo di gomma che regga qualche bar (pochi euro)

Ciao,

Ale

P.S. c'è un ultimo problema: fare carbonazione forzata bottiglia per bottiglia deve essere un vero incubo.

Edited by ale-75-homeb

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille per le risposte... adesso ho la situazione un po più chiara. Cercherò di informarmi magari facendo qualche ricerca in inglese ed eventualmente vi farò sapere. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 19/9/2019 at 20:40, trga12 said:

Grazie mille per le risposte... adesso ho la situazione un po più chiara. Cercherò di informarmi magari facendo qualche ricerca in inglese ed eventualmente vi farò sapere. 

non sono ancora esperto, ma visto che sto imparando ad infustare e quindi a fare carbonazione forzata, se hai dubbi chiedi pure... e io provo a risponderti.

I fusti e la carbonazione forzata mi servono soprattutto per evitare di usare le bottiglie (odio scrostarle, lavarle e infine sanitizzarle, perchè durano troppo poco quando le stappo!!)... però ho fantasticato anch'io parecchio sul fatto di poter riempire qualche bottiglia senza il fondo... credo che se parti da un fusto si possa fare, investendo un po' di euri in attrezzatura... però per riempire poche bottiglie, altrimenti i benefici (niente fondo) non giustificano la spesa e la fatica.

La mia idea è quella di usare principalmente i fusti per consumo personale/cene o feste e dal fusto imbottigliare raramente qualche bottiglia in contropressione, magari per dare qualche birra in giro...

Ma sono ancora a livello di fantasie... quando ci arriverò capirò meglio...

ciao,

Ale

Edited by ale-75-homeb

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×