Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Posted (edited)

ciao a tutti,

è da un po' che progetto questa cosa ma non ho mai trovato il tempo, causa moglie e due figlie, e il coraggio, causa l'alta probabilità di fallimento!

oggi, per una coincidenza astrale, ho avuto il pomeriggio libero, e bevendo due ipa, ho trovato il coraggio di cimentarmi!

L'idea è quella di affiancare un frigo funzionante ad uno non funzionante (che è gratis, l'ho prelevato in discarica) e metterli in comunicazione per ottenere DUE celle funzionanti.

Il progetto prevede di aumentare la coibentazione del "sistema" per evitare che l'unico motore non sia sufficiente... (anche qui è venuta in soccorso la discarica con qualche pannello di polistirolo da 2cm di spessore, più o meno integro).

Io continuo di ripetermi di fare le cose semplici, altrimenti la probabilità di fallimento aumenterà esponenzialmente, ma non ci riesco: l'idea è di utilizzare due termostati uno per controllare la temperatura della cella funzionante, il secondo per controllare una ventola che "alimenti" la cella passiva, in modo da poter avere due temperature differenti.

Il frigo master ospiterà (ospiterebbe, se funzionasse) i kegs e diventerà un kegerator viaggiando a temperature comprese fra 4° e 10°. Verrà aperto molto poco quindi poca dispersione.

Il frigo slave ospiterà il fermentatore da 50 litri (nel caso funzioni) e la temperatura di 15-20° sarà garantita da una ventola e da una saracinesca che si chiude quando la ventola si ferma. Avrà anche una spina di corrente installata all'interno per collegare un cavo scaldante per far fermentare quando le temperature scendono troppo in cantina (collegata sempre all'stc-1000).

Ci sto lavorando dalle 4 del pomeriggio: ho coibentato i due frigo col polistirolo, li ho affiancati e imbullonati e ho fatto due buchi passanti per far circolare l'aria... (lo slave, quello più in basso, ha ovviamente un buco che collega la cella frigo a quella freezer, altrimenti non circolerebbe nulla)

doppiacella.thumb.JPG.4d538da6a2b30c0f8b591659b4728dd6.JPG

In nottata provo ad accendere "la macchina".

Ciao,

Alesandro

Edited by ale-75-homeb

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

ho acceso la macchina.

difficile capire se può funzionare allo scopo, sia perchè è vuota, sia perchè in passato non sono mai stato lì a monitorare le temperature dentro alla cella (quando ci metto il fermentatore da 50 litri, lo metto lì, imposto l'stc-1000 e stop... quando arriva in temperatura... arriva!)...

per ora la differenza di temperatura è di 7 gradi e la temperatura scende mooooolto lentamente, ma ripeto: non ho parametri di confronto.

Ora vado ad installare una ventolina a 12volt sul buco di "andata" per vedere se cala il delta-t.

ciao,

Alessandro

P.S. ho tardato ad accenderla perchè ho colto l'occasione per lavare i due frigo: che due maroni!!!

Edited by ale-75-homeb

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tu ti vuoi proprio male!

Ma complimenti per l'ingegno.. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

che dire...

con i frigo vuoti e con la ventolina attaccata sulla mandata, la situazione è promettente....

temperature.thumb.JPG.56ab592817000ca1c246674979b99523.JPG

mi riservo di aggiungere un altro po' di coibentazione e di fare un test serio quando riuscirò a fare la seconda cotta dell'anno (ma quest'anno è partito male purtroppo!)...

ciao,

Alessandro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mettici dentro il fermentatore pieno d'acqua, e vedi subito la curva di discesa della temperatura del liquido. Ovviamente in fermentazione ci sarà il calore prodotto dal lievito a lavorare contro.

Io avevo fatto un po' di prove con frighi bucati e ventole anni fa, ho lasciato perdere per la scarsa efficienza del sistema.

Se vuoi divertirti a montare e smanettare, ed è a costo zero, puoi fare come meglio credi, è tutta esperienza, ma se desideri qualcosa che sia sicuramente funzionante e non metta a rischio le fermentazioni, ti consiglio vivamente di aspettare con pazienza l'annuncio per un frigo funzionante, capitano sempre annunci di frigoriferi usati, per 50 euro o meno, se sei fortunato ti porti a casa un signor frigo, così avresti il vantaggio di avere due frigoriferi indipendenti, che se ne salta uno c'è l'altro in emergenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

e me lo dici solo adesso?!? :lol:

è che avevo questo frigo non funzionante per le mani... comunque si, ho intenzione di fare un test dal vivo.

Se la cella passiva non ce la fa a raffreddare il mosto nella prima fase della fermentazione, vorrà dire che lo sposterò nel frigo attivo e chiuderò i buchi...

Ho anche pensato che se ci sono due keg freddi nel frigo "buono" il sistema avrà un'elevata capacità termica per far fronte all'immissione del fermentatore "caldo" (di solito entra sui 22-24 gradi), ovviamente a scapito dei keg, fino a che il frigo non riequilibra pian piano...

farò dei test.

Edited by ale-75-homeb

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Oggi ho cablato "la macchina". Un incubo! altamente sconsigliato a chi non ama il fai-da-te e/o a chi non ha esperienza di impianti elettrici!!!

20190626_233738.thumb.jpg.cd81f85102428073fdfbb8046955fa7c.jpg

Ma a chi ama il fai da te e sa gestire l'impianto elettrico, come me, posso solo che consigliare di cimentarsi! alla fine il cablaggio è lo stesso anche se si utilizzassero due frigo funzionanti. Nel caso i test falliscano lo riciclerò in un altro setup!

Ci ho messo mezza giornata per collegare i due stc-1000 alla linea elettrica, far uscire quattro prese femmine per collegare i due apparati refrigeranti (frigo master e ventola a 12 volt preceduta da trasformatore) e i due apparati scaldanti (ho due prese femmine dentro ad ogni frigo a cui eventualmente collegare una fascia riscaldante). Ho dovuto isolare la parte interna allo slave dell'impianto, per evitare condensa o altro e bucarlo nuovamente per far uscire le canaline elettriche. fuori dallo slave ho allestito una scatola contenente tutto il cablaggio.

Io mi diverto molto, indipendentemente dal fare la birra... perchè a fare le cotte non ci riesco :D!. Il fai-da-te lo posso collocare nei tempi morti, ma per la cotta devo avere l'autorizzazione a livello famigliare perchè ci vuole quasi una giornata intera (senza moglie e figlie!)

Questa notte lascio a scaldare a temperatura ambiente 50 litri di acqua (sono usciti dal rubinetto a 20 gradi, un po' pochi per fare una simulazione che riproduca la temperatura del mosto appena prodotto), e domani faccio una prova seria.

Ciao,

Alessandro

Edited by ale-75-homeb

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho fatto un test serio la notte scorsa... il risultato è che NON CE LA FA! :angry:

in nottata ha ridotto di 4-5 gradi la temperatura del fermentatore (50 litri a 24 gradi in partenza).

Ma il problema è un altro, l'ho lasciato acceso fino al pomeriggio di oggi e il fermentatore era arrivato a 16,5, ma si surriscalda il compressore e va in blocco....

Fallimento epico!

Vorrei provare ad aumentare tanto la coibentazione, perchè penso che il problema sia quello, ma ho paura di divertirmi tanto col fai da te per ottenere alla fine un altro buco nell'acqua :vava:.

Vedo nei prossimi giorni se ne ho voglia...

ciao,

Alessandro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se ti avanza una ventola, puntala sul compressore in modo da raffrescarlo, li colleghi in parallelo in modo che partano insieme, aiuta molto. 

Dalle foto non vedo bene, è importante che ci sia spazio dietro al frigo per lo scambio termico del condensatore, soprattutto se lavora tanto.

Il compressore va in blocco in genere quando supera i 60 gradi, non ci vuole molto a tenerlo sotto quella soglia, e raffrescandolo guadagni anche in termini di efficienza del frigo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Si, dietro ci sono almeno 20 cm liberi. Avevo già provato a piazzare una ventola da pc da 12cm in direzione della serpentina posteriore (poco sopra al compressore), che rimaneva molto più fredda (prima tiepida/bollente), ma non ho rifatto un test serio, quindi non so se migliorano le prestazioni e/o se gira anche più aria sul compressore e non va in blocco. Nel caso decida di proseguire, voglio piazzarci almeno due ventole da 12cm una a fianco all'altra. Questo potrebbe aumentare la capacità refrigerante, ma credo di dover aumentare comunque la coibentazione... (e mettere anche due ventole da 8cm all'interno per far circolare più aria).

mah... vedo quando ho un po' di tempo libero (sempre pochissimo)...

grazie!

Edited by ale-75-homeb

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Posto qualche aggiornamento, nel caso qualcuno fosse interessato...

Ho aggiunto due ventole da pc sul condensatore del frigo ma il sistema non è ancora quello definitivo (voglio aumentare la coibentazione, aumentare la ventilazione interna, esterna, e altro...), però l'obiettivo di avere due celle al costo di una (con tanta manodopera) sembra possibile!

I test mostrano che il sistema è in grado di arrivare a 5 gradi nel primario e 10 nel secondario e mantenerli in condizioni "estreme" (nel periodo più caldo dell'anno) senza bloccare il motore del frigo.

Il consumo, una volta stabilizzata la temperatura e una volta arrivate a congelamento le riserve di freddo (alcune bottiglie di acqua poste in alto nella cella freezer... e questo è un capitolo tutto da verificare se serva o meno), è di 1,2 KW al giorno, quindi direi un 40 centesimi di euro al giorno (una media fra giorno e notte, visto che ho una bioraria).

Domani faccio la seconda cotta dell'anno e ci metto dentro 50 litri di mosto a 24 gradi e vediamo cosa succede....

ciao,

Alessandro

 

 

 

Edited by ale-75-homeb

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×