Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
the dragonlord

Consigli per trasferimento mosto a fermentatore

Recommended Posts

Posted (edited)

Ciao ragazzi, vi vorrei chiedere un consiglio: prima spiego l'antefatto...io fin ora per travasare il mosto raffreddato nei miei fermentatori facevo così: mettevo i fermentatori (polsinelli inox da 75lt) dentro le camere di fermentazione (freezer modificati) che ho dotato di base con rotelle e che poi spostavo in prossimità del controflusso. Una volta finito il riempimento per caduta (LENTO come l'anno della fame vista la scarsa differenza di altezza), rispostavo in sede freezer + fermentatore pieno, da un paio di volte però i freezer mi hanno fatto un paio di scherzi nel senso che dopo averli collegati (aspettando una mezz'oretta), il compressore partiva e non partiva e di fatto non raffreddavano se non dopo vari tentativi e circa un'oretta di pausa...a questo punto, onde evitare di far fuori i freezer (che ho comprato nuovi allo scopo), voglio mantenerli in sede e trasferire tramite tubi. Ovviamente mi ci vuole una pompa, ma non è un problema in quanto ho una Rover 20B, il mio problema è come piazzare la pompa stessa nel senso che la soluzione migliore sarebbe quella di piazzarla a valle del controflusso e farla "succhiare" da quest'ultimo e poi infondere nel fermentatore, il problema è che nel tempo che intercorre tra l'inizio del "succhiamento" (termini tecnici e ben poco ambigui) e l'effettivo arrivo del primo flusso nella girante ho paura di fondere di brutto la pompa, la seconda ipotesi è quella di frapporre la pompa fra pentola e controflusso ma in questo caso temo che la pompa stessa magari non ce la possa fare a spingere il tutto all'interno del controflusso e poi nel fermentatore...come potete vedere nell'indegno schema postato la distanza approssimativa fra controflusso e freezer (ah, ne ho due) è di crica 2 mt che colmerei con del tubo al silicone 10x14 (voglio evitare di perdere troppo mosto con tubi più larghi che comunque sarebbero inutili visto il diametro del controflusso)....ah, la Rover è dotata di feedback che ho realizzato io per cui riuscirei a parzializzare la portata senza problemi. Altro potenziale problema è che la Rover è dichiarata operativa fino ai 90 gradi che sarebbero un po' superati in quanto tra la fine della bollitura ed il fermo del mosto dopo il whirlpool siamo comunque sui 95 che sarebbero mantenuti per diversi minuti durante il travaso....Voi che mi suggerite? Naturalmente non intendo cambiare la configurazione dell'impianto sostituendo il controflusso con scambiatore a piastre ecc..

Che ne dite?

Grazie

Andrea

20190513_183608.jpg

Edited by the dragonlord

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, the dragonlord said:

Il compressore partiva e non partiva e di fatto non raffreddavano se non dopo vari tentativi e circa un'oretta di pausa

Lo fa perché il motore va in protezione, per non fargli fare troppe accensioni consecutive, lo fa anche il mio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora se la distanza aumenta solo di 2 metri secondo me puoi fare a meno della pompa. Il dislivello è presumibilmente invariato e quindi il travaso funziona anche solo in base al principio dei vasi comunicanti, c'è solo il rallentamento dovuto al pezzo di tubo in più ma a queste velocità da glaciazione pleistocenica non fa praticamente alcuna differenza misurabile. Se proprio vuoi usare la pompa per velocizzare è sempre consigliabile usarla lato caldo per gli ovvii motivi di igiene. Lato freddo se non è ben pulita e sanitizzata rischi di infettare subito tutto. Non so se hai modo di misurare la temperatura in uscita dal whirlpool ma da me è sempre inferiore ai 90°C fin da subito quindi sarebbe compatibile con la Rover usata lato caldo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minutes ago, Vale said:

Allora se la distanza aumenta solo di 2 metri secondo me puoi fare a meno della pompa. Il dislivello è presumibilmente invariato e quindi il travaso funziona anche solo in base al principio dei vasi comunicanti, c'è solo il rallentamento dovuto al pezzo di tubo in più ma a queste velocità da glaciazione pleistocenica non fa praticamente alcuna differenza misurabile. Se proprio vuoi usare la pompa per velocizzare è sempre consigliabile usarla lato caldo per gli ovvii motivi di igiene. Lato freddo se non è ben pulita e sanitizzata rischi di infettare subito tutto. Non so se hai modo di misurare la temperatura in uscita dal whirlpool ma da me è sempre inferiore ai 90°C fin da subito quindi sarebbe compatibile con la Rover usata lato caldo.

Bah, per essere sanificata credo che lo sia perchè la uso per il ricircolo di sanificante per il fermentatore, nel senso che metto la soluzione sanificante in un secchio e mediante pompa-divosfera-rubinetto del fermentatore creo un ricircolo che faccio andare per un 15-20 minuti. Il problema di mettere la pompa "in spinta" lato caldo è che il tubo in silicone è semplicemente infilato nel tubo del controflusso ed ho paura che la pompa mi rei una pressione tale da farmi saltare il raccordo...boh.....al limite potrei metterla nel lato freddo e far passare comunque un po' di mosto bollente prima di attaccare il raffreddamento....che dici?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Ciao Andrea.

Potresti fare una prova con sola acqua, magari la scaldi, così vedi come si comporta il sistema poma/tubi/controflusso e

anche si ti dovessero "saltare" i raccordi ci perdi solo acqua  

Edited by Andrea_IM
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se ti salta per la pressione allora molto probabilmente hai anche problemi di portata eccessiva, a meno che dal rubinetto ti esca acqua a 1°C nel qual caso ti invidio.

Fossi in te io proverei comunque a farlo in caduta con un tubo più lungo. Al 99% non noterai rallentamenti, se il flusso è così lento come dici la resistenza di 2 metri in più di tubo è praticamente zero. Per la serie "se non è rotto non aggiustarlo". ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, Vale said:

Se ti salta per la pressione allora molto probabilmente hai anche problemi di portata eccessiva, a meno che dal rubinetto ti esca acqua a 1°C nel qual caso ti invidio.

Fossi in te io proverei comunque a farlo in caduta con un tubo più lungo. Al 99% non noterai rallentamenti, se il flusso è così lento come dici la resistenza di 2 metri in più di tubo è praticamente zero. Per la serie "se non è rotto non aggiustarlo". ;)

Eh il problema è che purtroppo succede abbastanza spesso che verso la fine del travaso quando la differenza di altezza è veramente minima come anche la pressione il flusso proprio mi si blocchi.....purtroppo la serpentina in controflusso è mortale....se non fosse che ho una "paura" del diavolo penserei ad uno scambiatore a piastre ma sinceramente l'idea del maligno che ne può derivare mi blocca....sinceramente buttare 60 litri di mosto proprio è un'esperienza che voglio evitare il più possibile......

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se vuoi provare una cotta con scambiatore ti posso prestare il mio, tanto siamo abbastanza vicini  :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, Andrea_IM said:

Se vuoi provare una cotta con scambiatore ti posso prestare il mio, tanto siamo abbastanza vicini  :-)

Sinceramente non mi fido tanto, anni fa avevo un pacetti da 40 piastre, dopo la cotta facevo sempre passare acqua corrente, poi lo asciugavo e lo mettevo via....alla terza cotta ho fatto passare acqua dove di solito passava birra ed è uscita una maleodorante sostanza nera e viscosa....non ho pià avuto nemmeno il coraggio di prenderlo in mano....

Share this post


Link to post
Share on other sites

io lo tengo riempito di alcool a 90 gradi e finora non ho avuto problemi  sgratt sgratt ;);)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, Andrea_IM said:

io lo tengo riempito di alcool a 90 gradi e finora non ho avuto problemi  sgratt sgratt ;);)

a parte il fatto che l'alcool a 90 gradi costa un rene, poi lo butti ad ogni utilizzo? non è che poi svampisce? Il problema secondo me sono le incrostazioni, per toglierle l'alcool non serve a nulla, ci vuole qualcosa di acido (inutilizzabile) o basico, io per la serpentina in controflusso vado di soluzione di soda caustica ma per lo scambiatore sinceramente non so se la si  può usare....tu hai il classico Pacetti a 40 piastre o cosa? Quanti litri raffreddi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

chiaramente lo riutilizzo varie volte.

Lo tengo ben chiuso così evito che evapori e chiaramente lo scambiatore lo pulisco per bene prima

di mettere l'alcool.

Si si ho il classico pacetti a 40 piastre e poi faccio cotte un po' piu' piccole delle tue, max faccio una trentina di litri scarsi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Enzybras più bollitura pre-utilizzo e non rischi nulla. Comunque se alla fine la differenza di altezza è piccola diventerà lento anche con lo scambiatore a piastre, dovresti trovare il modo di alzare anche solo di 4-5cm la pentola di bollitura.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Enzybras più bollitura pre-utilizzo e non rischi nulla. Comunque se alla fine la differenza di altezza è piccola diventerà lento anche con lo scambiatore a piastre, dovresti trovare il modo di alzare anche solo di 4-5cm la pentola di bollitura.
impossibile purtroppo...

Inviato dal mio Samsung Galaxy Note 9 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
36 minutes ago, the dragonlord said:

impossibile purtroppo...

Inviato dal mio Samsung Galaxy Note 9 utilizzando Tapatalk
 

4 semplici mattoni sotto le gambe della struttura?

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 semplici mattoni sotto le gambe della struttura?
noooooo è tutta su ruote

Inviato dal mio Samsung Galaxy Note 9 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok allora ruote di diametro maggiore?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ok allora ruote di diametro maggiore?
no, la struttura non è modificabile... pazienza, vado di pompa (...)

Inviato dal mio Samsung Galaxy Note 9 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

La pompa va messa prima della serpentina che è un elemento che crea un evidente caduta di pressione

Mettendola a valle della serpentina girerà per lo più a vuoto, cavita

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, the dragonlord said:

no, la struttura non è modificabile... pazienza, vado di pompa (...)

Inviato dal mio Samsung Galaxy Note 9 utilizzando Tapatalk
 

Saranno ben avvitate in qualche modo 'ste ruote, possibile che non si possano svitare e sostituire con ruote "maggiorate"?

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minutes ago, Simone11 said:

La pompa va messa prima della serpentina che è un elemento che crea un evidente caduta di pressione

Mettendola a valle della serpentina girerà per lo più a vuoto, cavita

In uscita la pompa è più bassa e il mosto invece che a >90°C è a 20°C o meno. Anche senza fare calcoli metto la mano sul fuoco che caviterà molto più facilmente lato caldo. La differente pressione di vapore fa la differenza più importante.

Share this post


Link to post
Share on other sites
In uscita la pompa è più bassa e il mosto invece che a >90°C è a 20°C o meno. Anche senza fare calcoli metto la mano sul fuoco che caviterà molto più facilmente lato caldo. La differente pressione di vapore fa la differenza più importante.
anche secondo me...

Inviato dal mio Samsung Galaxy Note 9 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

giusto, ho fatto i conti e dovrebbe convenire metterla a monte solo se avessi una notevole altezza di liquido in pentola (tipo 7 metri lol)

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 24/5/2019 at 18:43, Vale said:

Saranno ben avvitate in qualche modo 'ste ruote, possibile che non si possano svitare e sostituire con ruote "maggiorate"?

No, è un casino...la struttura l'ho progettata io e le ruote sono avvitate su delle piastre dimensionate ad-hoc per le dimensioni della base di attacco delle ruote che ho montato...mettere ruote più grandi vorrebbe dire anche togliere le piastre e saldarne di nuove....piuttosto mollo la birra e mi metto a fare uncinetto (non sono un saldatore professionista ed ho preso una saldatrice ad elettrodo usata che definirla un incubo da usare è un eufemismo...quello che me l'ha venduta penso sia ancora ubriaco dai folli festeggiamenti per aver trovato un pollo che se l'è presa)

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 24/5/2019 at 18:45, Vale said:

In uscita la pompa è più bassa e il mosto invece che a >90°C è a 20°C o meno. Anche senza fare calcoli metto la mano sul fuoco che caviterà molto più facilmente lato caldo. La differente pressione di vapore fa la differenza più importante.

Il problema di metterla a valle è che, pur essendo la Rover autoinnescante, il tempo che impiegherebbe a "suggere" (...) il mosto dalla pentola la farebbe fondere alla grande secondo me e se devo "ciucciare a bocca" (parliamo sempre di birra eh, non vorrei che fra ciucci a bocca e pompe si fraintendesse :lol:) per far iniziare la discesa per poi attaccare il tubo alla pompa allora tutti i discorsi di sanificazione ecc vanno a farfalle....uff che dilemma....sicuramente mettendo la pompa lato caldo direttamente in uscita dalla pentola l'autoinnesco svolgerebbe tutto il lavoro....alla fine pur essendo più alto il rischio di cavitazione proverò questo magari mettendo delle robuste fascette sul tubo che si infila (e dagli..) sul tubo del controflusso....sinceramente sfruttare la caduta la vedo una cosa poco fattibile perchè già adesso col tubo corto ci mette quasi un'ora a trasferire e 9 volte su 10 ad un quarto di pentola si blocca il tutto fermo restando la "siginifcativa" differenza di quota fra i due peli liberi (giuro non lo sto facendo apposta :rofl:) senza contare che in uscita da controflusso voglio pure montare l'aggeggio mostrato in foto (che ho già) perchè per ragioni di spazio non riesco a fare un whirlpool efficace con la paletta (senza contare che ogni volta quando la tolgo innondo la stanza) che quindi sarebbe un ulteriore rallentamento....boh, provo pompa lato caldo e vado di regolazione del relativo bypass per vedere come va....

811Jv-EKY5L._SL1500_.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×