Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Buongiorno a tutti, ho da poco iniziato a produrre birra e ho qualche piccolo dubbio e spero possiate aiutarmi.

Ho acquistato il kit professional da PINTA, con 2 fermentatori e 3 malti.

Non avendo alcuna competenza in campo brassicolo ho fatto come prima birra la “GEORDIE LAGER”. OG non misurata perché non era indicato nel manuale, temperatura media di fermentazione 22-23 gradi. Ho iniziato martedì 15 gennaio, lasciandola nel primo fermentatore sino ad oggi. So che la temperatura è sbagliata per una lager, ma ora come devo muovermi? Mercoledì 23 ho misurato la densità (col densimetro) ed era di 1012, venerdì 25 era di 1010, domenica 26 1009. Non ho ancora fatto alcun travaso e mi chiedevo se ha senso immergere il fermentatore nella fontana con acqua a 7 gradi per fare la winterizzazione. Se si, bisogna farlo prima o dopo il travaso? Per quanto riguarda invece il priming, consigliate di farlo in bottiglia o in fermentatore?

Come seconda birra ieri ho iniziato una “GEORDIE YORKSHIRE BITTER”, OG 1040, in garage a temperatura di 14 gradi, ha iniziato a gorgogliare un po’ stamattina e basta. Consigli? Nel momento che “muovo” la prima birra ho la BREWBELT per far alzare la temperatura se serve.

 

Inoltre, consigliate l’acquisto del rifrattometro?

Grazie in anticipo

Share this post


Link to post
Share on other sites
51 minutes ago, IngPier said:

Buongiorno a tutti, ho da poco iniziato a produrre birra e ho qualche piccolo dubbio e spero possiate aiutarmi.

Ho acquistato il kit professional da PINTA, con 2 fermentatori e 3 malti.

Non avendo alcuna competenza in campo brassicolo ho fatto come prima birra la “GEORDIE LAGER”. OG non misurata perché non era indicato nel manuale, temperatura media di fermentazione 22-23 gradi. Ho iniziato martedì 15 gennaio, lasciandola nel primo fermentatore sino ad oggi. So che la temperatura è sbagliata per una lager, ma ora come devo muovermi? Mercoledì 23 ho misurato la densità (col densimetro) ed era di 1012, venerdì 25 era di 1010, domenica 26 1009. Non ho ancora fatto alcun travaso e mi chiedevo se ha senso immergere il fermentatore nella fontana con acqua a 7 gradi per fare la winterizzazione. Se si, bisogna farlo prima o dopo il travaso? Per quanto riguarda invece il priming, consigliate di farlo in bottiglia o in fermentatore?

Come seconda birra ieri ho iniziato una “GEORDIE YORKSHIRE BITTER”, OG 1040, in garage a temperatura di 14 gradi, ha iniziato a gorgogliare un po’ stamattina e basta. Consigli? Nel momento che “muovo” la prima birra ho la BREWBELT per far alzare la temperatura se serve.

 

Inoltre, consigliate l’acquisto del rifrattometro?

Grazie in anticipo

Vediamo se ti posso aiutare...

per prima cosa la OG la devi SEMPRE misurare perché anche se usi KIT.  

Per la prima birra (lager) presumo tu abbia usato il lievito che hai trovato nel Kit e non uno specifico per lo stile. Corretto?

22-23° sono un pò elevati a mio avviso... per il futuro cerca di non salire sopra i 20°C.

Tieni controllata la FG per 3/4 giorni e quando si stabilizza puoi imbottigliare! non avere fretta. Fai prima un travaso avendo cura di non ossigenare il mosto.

Lascia perdere la fontana e la winterizzazione!

Per il priming come preferisci. L'importante è che se lo fai in fermentatole, prima devi aver fatto il travaso. Ricordati di sciogliere lo zucchero in poca acqua e di versarlo a temperatura ambiente. Mentre imbottigli dai una mescolata ogni tanto per evitare che lo zuccheri e il mosto stratifichino.

Per la seconda Birra, attacca la fascia riscaldante e alza la temperatura tra i 18 e 20°...

Prima di pensare di acquistare il rifrattometro penserei a comprare e leggere un paio di libri sull'Homebrewing che sono molto più utili all'inizio.

Se hai bisogno di altre info chiedi pure! Magari nel frattempo ti rispondono anche i più esperti con consigli migliori.

Buone Birre!

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao!

Si ho usato il lievito del kit e lo zucchero bianco.

Quindi tu mi consigli di imbottigliare la lager senza winterizzazione? E per quanto riguarda il travaso? Lo faccio un attimo prima di imbottigliare? Io ho paura che la densità scenda ancora di qualche punto e se la imbottiglio subito ho paura di diventare una fabbrica di esplosivi

Per il priming quanto zucchero per litro? Nel manuale mi dice 160 gr, ma sarebbero quasi 7 g/l e secondo me sono un po’ troppi, considerando che imbottiglierò ad una temperatura di 20 gradi (so che esiste una formula)

Volevo acquistare il rifrattometro per non dover ogni volta buttare un cilindro intero di birra...

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minutes ago, IngPier said:

Ciao!

Si ho usato il lievito del kit e lo zucchero bianco.

Quindi tu mi consigli di imbottigliare la lager senza winterizzazione? E per quanto riguarda il travaso? Lo faccio un attimo prima di imbottigliare? Io ho paura che la densità scenda ancora di qualche punto e se la imbottiglio subito ho paura di diventare una fabbrica di esplosivi

Per il priming quanto zucchero per litro? Nel manuale mi dice 160 gr, ma sarebbero quasi 7 g/l e secondo me sono un po’ troppi, considerando che imbottiglierò ad una temperatura di 20 gradi (so che esiste una formula)

Volevo acquistare il rifrattometro per non dover ogni volta buttare un cilindro intero di birra...

Diciamo che ad essere onesti, con quel lievito e con le temperature che hai usato per fermentare non stai di sicuro fancedo una lager "originale"... Una lager richiede un lievito specifico e temperature basse di fermentazione... inoltre nono necessarie altre soste di specifiche tra cui la lagherizzazione (Non winterizzazione), e comunque tempi di fermentazione molto lunghi. 

Io eviterei, specialmente con esperimenti particolari (Tipo la fontana...) :D

Per lo zucchero è un pò soggettivo (Sempre cercando di rispettare lo stile...) comunque io nel tuo caso, essendo la prima birra che imbottigli, mi manterrei sui 6 gr./lt. e poi correggerei il tiro sulle prossime.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao, ci sono degli errori alla base che mi portano a dire che devi prma studiar qualcosa anche di basilare. per il resto hai sbagliato le temperature di fermentazione quindi avrai birre abbastanza diverse. una lager a quelle temperature portera dietro alcuni problemi. il rifrattometro è fondamentale ma scherzi? come faresti a capire se la fermentazione e completata ad esempio? abbassare la temperatura di fermentazione dopo i primi 3 giorni circa non ha alcun senso anzi, ormai gli aromi te li beccherai. per il resto studia partendo dalle basi e vedrai che mondo si aprirà. buona birra

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, ovviamente dovrò studiare per riuscire al meglio nell’impresa.

Non ho capito però, mi consigli l’acquisto del rifrattometro o no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, ti dice che e fondamentale...che poi fa stesso lavoro del densimetro eh, certo come dici "sprechi" meno mosto, quello si, ed e più preciso come lettura.

Per lievito se e quello che era inserito nella latta dubito che fosse un lievito lager....sarà stato un ale generico come di solito mettono in quei kit, almeno suppongo...dunque, se così fosse sarebbe tutti gli effetti una  “GEORDIE ALE” e non una “GEORDIE LAGER”...ma va beh....:D

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono più o meno nella stessa situazione, 
Anche io ho fatto come primo kit una FINTA lager....  in effetti sembrava fosse la più banale ma richiede  lievito specifico  e temperature basse...
Però  dopo 2 travasi ( quindi 14gg di fermentazione ) e 14gg in bottiglia  in casa  (20°)   ed un mesetto in cantina  è abbastanza chiara, non ha molto residuo , carbonata abbastanza, fa una discreta schiuma ma non  persistente, però si beve bene.
Ho usato malto in kit e 1kg di zucchero da cucina.., priming 6gr a Lt nel bidone rimescolando ogni 4-5 bottiglie imbottigliate ,
Mi sembra abbia poco corpo, ma nel complesso sono soddisfatto.

Nella seconda ( una weiss) ho aggiunto 1 kg di beermalt dry ( al posto dello zucchero-dovrebbe migliorare persistenza schiuma e corpo )
Ho comprato un rifrattometro  intorno a 20 euro ed è comodissimo, prendi poche gocche dal rubinetto e misuri velocemente
( attenzione sia apposito per birra/vino) esistono quelli per acquari che sono praticamente identici, ma hanno la scala di lettura   diversa.
 

Edited by ellebi57
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

*AGGIORNAMENTO*

Ciao a tutti, vi volevo raccontare cosa ho fatto.

Prima birra: GEORDIE LAGER. OG non misurata, zucchero bianco, lievito da kit, temperature altissime e grande escursione termica 20/24 gradi con punte di 26. Iniziata martedì 15 gennaio. Siccome ormai questa è andata così, non cambierò temperatura. FG misurata mercoledì 30 gennaio, 1006. Oggi, non avendo capito la questione travasi, ho travasato nel secondo fermentatore. La birra ha un bel colore paglierino, forse un po’ troppo chiara. L’odore ricorda lontanamente il lievito, ma è molto gradevole. Domenica rimisuro FG e se è di nuovo 1006 imbottiglio. Per il priming pensavo di farlo in bottiglia con 5.5g/L. Ho assaggiato il mosto, molto buono, un po’ secco e per niente carbonata.

Seconda birra: GEORDIE YORKSHIRE BITTER. OG 1040, zucchero bianco, lievito da kit. Inizio Domenica 27 gennaio. Temperatura per 4 giorni a 14 gradi, gorgogliava poco e c’era schiuma, quindi non mi sono preoccupato. Dal gorgogliatore usciva un forte odore di zolfo e facendo un due ricerche ho letto che può essere che il lievito non lavorava bene a 14 gradi. Quindi ieri sera (31 gennaio) ho messo vicini i due fermentatori e li ho “legati” dalla brewbelt, impostata a 20 gradi con termostato e avvolti in coperte pesanti. Stamattina (1 febbraio) controllo la temperatura: 18-20 gradi. E l’odore di zolfo è già meno forte. Lasciando perdere quello che ho fatto nella prima birra, travaserò dopo una settimana, quindi domenica 3 febbraio.

Terza birra: NON ANCORA FATTA, GEORDIE SCOTTISH EXPORT. Volevo iniziare ad allargare le mie competenze e volevo acquistare un lievito diverso e utilizzare o miele o estratto di malto secco abbinato allo zucchero bianco. Cosa mi consigliate? Cambiando fermentabile mi cambia il corpo della birra, giusto? Ho letto che il miele non deve sostituire completamente lo zucchero altrimenti “sa troppo di miele”. Se le mie constatazioni sono corrette, che miele mi consigliate?

 

Per quanto riguarda il priming della prima, cosa consigliate? Lagerizzazione non ha senso farla credo...

Va bene travasare domenica la seconda?

P.S. Rifrattometro in arrivo :yahoo:

Share this post


Link to post
Share on other sites

P.P.S. Questo è il colore della mia pseudoLAGER

5D8B3AAF-3960-4FC6-A280-B5828CD8C766.jpeg

Edited by IngPier

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×