Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

premesso che sono più di dieci anni che birrifico  all  grain,  e le mie birre sono sempre state buone, mi ritrovo da un anno ad avere risultati scadenti non riuscendo a capirne la causa.

in un primo tempo mi sono accorto di aver usato lievito in confezione  da 500 grammi conservato  per un anno aperto ,mentre la scadenza era di una settimana una volta iniziato l'uso.

tolto questo problema ho sanificato tutto ma le birre continuano a risultare poco bevibili per un sapore aspro/acido che si diminuisce col tempo ma resta sempre in fondo.

Qualcuno ha idea di cosa può succedere a queste birre?

Il mio impianto è all grain con resistenza elettrica per il mash

sto pensando ud un ritiro dalle scene

grazie a chi mi salverà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beato te, anch'io sono più di dieci anni che birrifico e non sempre le mie birre sono state buone.:D

Comunque la prima cosa che ti verrà chiesta è :" cosa intendi con sanificare"....nel senso specifica i passaggi che hai fatto (non dire con metabisolfito però :D).

In ogni caso mi pare si tratti di infezione....che devi debellare.

Servono prodotto specifici e aggressivi (da trattare con accortezza e con le dovute precauzioni) ....ma vedrai che ti aiuteranno meglio di quanto possa fare io.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se in dieci anni hai birrificato in plastica, hai provato a cambiare i fermentatori? Non mi preoccuperei dell'impianto (a meno che non ci siano saldature che rilasciano ossido)

Tutte le birre che hai fatto le hai fermentate con lo stesso lievito scaduto?

Con l'acido, intendi un sapore acetico?

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 hours ago, conco said:

Beato te, anch'io sono più di dieci anni che birrifico e non sempre le mie birre sono state buone.:D

Come non riconoscersi in questa frase? E aggiungerei che neanche adesso sono sempre buone, ma sicuramente più spesso di prima:yahoo:

Sarebbe utile conoscere meglio la tua attrezzatura, tecniche etc. Magari qualcuno accende la lampadina che ti aiuta a risolvere il problema. 

Fossi in te sostituirei tutte le plastiche, fermentatori, tubi e rubinetti in particolare. Cura maniacalmente la pulizia di tutta la parte a freddo dell'attrezzatura. Smonterei tutta la raccorderia inox, farei un ciclo di ammollo in soda bollente (80°) al 3% seguito da peracetico a tutte le attrezzature inox, in particolare rubinetti e parti filettate. Se i rubinetti sono valvole a sfera inox dissasemblale per pulirle in ogni loro particolare. Se usi uno scambiatore a piastre smonta i raccordi e mettilo in forno per qualche ora ad alta temperatura, in modo da carbonizzare qualunque cosa organica sia contenuta. Una volta che sei assolutamente certo della perfetta pulizia passi alla sanificazione: sanificare qualcosa di sporco è un non-senso e soprattutto non è efficace.

Come sanificante mi trovo bene con starsan e saniclean, molto pratici per via di tempi di contatto contenuti e non necessitano di risciacquo. Ottimo il peracetico, anche se meno pratico. Non mi piace l'oxy, che nelle giuste dosi è invece un buon detergente. Del metabisolfito non parlo proprio dato che non è un sanificante. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

il mio impianto è costituito da: contenitore inox 100 litri con resistenza elettrica per il mash con pala motorizzata , contenitore inox 100 litri per la fase di cottura, serpentina inox per il raffreddamento, fermentatore inox da 50 e uno da 100 litri più un troncoconico inox da 100 in vendita nell'apposito forum.

Tecnica all grain da grani di malto macinati con mulino motorizzato, ciclo di mash controllato da termostato e pid, fermentazione in frigorifero con temperatura controllata da termostato caldo/freddo e serpentina da terrario.

Sanificazione ( solo pulizia?) con starsan e saniclean per le bottiglie, rifermentazione nella solita camera a temperatura controllata.

Dubbi: possono essere i tannini estratti in fase di filtrazione? bottiglie non sanificate ma solo pulite? 

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per impianto cottura non credo ti possa dare problemi....magari devi valutare dal momento del raffreddamento mosto.

Dunque tubi, fermentatori, rubinetti, passaggi che fai....tutto ciò che va a contatto con il mosto insomma....tutto tutto tutto eh, non escludere nulla.

Se sapore come dici e aspro/acido....la vedo dura che sia altro...ma ripeto non sono un gran esperto in campo infezioni.:unknw:

Anche bottiglie non sanificate possono essere magari...se usi sempre le stesse da tanti anni.

La birra in bottiglia resta stabile?

Comunque per acciaio non puoi buttare....mi sa che devi valutare peracetico e tutti passaggi che richiede (che io non so bene).

In ogni caso il ritiro dalle scene no....assolutamente no dai....quello mai finché si campa!!!:D

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie per l'incoraggiamento, nonostanye i miei 67 anni resisterò ancora almeno per una stagione sperando di risolvere, ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, demetrio said:

grazie per l'incoraggiamento, nonostanye i miei 67 anni resisterò ancora almeno per una stagione sperando di risolvere, ciao

Orca grandissimo...non sapevo l'età.:good:

Motivo in più per non mollare allora!!!;)

Se e un problema di infezione (come temo) magari si trova il modo di risolvere dai.

A grandi linee cosa sei intenzionato a fare?

Vedo ora in tuo profilo che stai in zona Asti....magari i ragazzi del forum di quelle parti possono darti una mano cavoli.... @EnzoR @Tyrion132 @Simone11 

 

Edited by conco
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

prendo tutta l'attrezzatura e la detergo con enzybrass e saniclean poi passo alle bottiglie e provo a fare una cotta di 20 litri nel fermentatore di mr.malt anche se di plastica, ma devo aspettare che molli il freddo che se mi prendo una influenza alla mia età…, per sanificanti aggressivi ho un po' di timore.

grazie ancora per l'aiuto soprattutto psicologico e buone feste già da ora.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minutes ago, demetrio said:

prendo tutta l'attrezzatura e la detergo con enzybrass e saniclean poi passo alle bottiglie e provo a fare una cotta di 20 litri nel fermentatore di mr.malt anche se di plastica, ma devo aspettare che molli il freddo che se mi prendo una influenza alla mia età…, per sanificanti aggressivi ho un po' di timore.

grazie ancora per l'aiuto soprattutto psicologico e buone feste già da ora.

Lascia perdere enzybrass e saniclean..
Bolli tutto ciò che puoi bollire..
Cambia il resto(tubi, rubinetti in plastica, guarnizioni)..

Purtroppo è discretamente distante da noi.. Simone poi, non è per niente astigiano! XD

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minutes ago, demetrio said:

già ci dividono ben 15 km:D

fai tipo 40.. ;)

Il più vicino a te direi che è Niubbo! :)

Edited by Tyrion132

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se le bottiglie son la causa a fine fermentazione birra deve essere ok è poi peggiorare nei primi mesi di bottiglia... hai mai notato questo? O è già acida in fermentatore?

Anche noi stavamo mettendo la parola fine per una infezione malefica poi abbiamo rivoluzionato modo di ragionare fare e di porci verso questo fantastico hobby e tutto è tornato nei ranghi :yahoo:

A saperlo prima potevamo incontrarci a Vezza che ero in fiera! Purtroppo da quando bazzico ad Asti non vengo più spesso di lì ma se ti serve una dritta o un parere sulle birre qualcosa si organizza!

Share this post


Link to post
Share on other sites

per dare consigli ci va almeno una pizzata ahaha

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

in effetti sembra tutto ok fino all'imbottigliamento poi peggiora, per la pizza no problem, abito a 4 km da san damiano d'asti sotto il cartello inizio/fine provincia di cuneo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, demetrio said:

in effetti sembra tutto ok fino all'imbottigliamento poi peggiora, per la pizza no problem, abito a 4 km da san damiano d'asti sotto il cartello inizio/fine provincia di cuneo.

E non sei mai venuto alle pizzate da niubbo???
Male male male!

Share this post


Link to post
Share on other sites

abbiamo avuto anche noi tre/quattro cotte finite male per un motivo simile qualche anno fa. 

risolto cambiando OGNI parte in plastica o gomma usata nella produzione, e lavando con soda al 3% a 80°C ogni parte in acciaio (rubinetti, pentole, fermentatori, pure le fascette dei tubi), e lavando le superfici di lavoro con sgrassatore quello col gallo che parla francese. poi sanitizzando tutto (ma proprio tutto, mancavamo solo noi) con peracetico. il problema sparì. bisogna essere maniacali nel debellare una infezione, se salti solo un minimo dettaglio è tutto lavoro inutile. mi raccomando riserva lo stesso trattamento anche all'imbottigliatrice, se puoi. altrimenti cambiala.

le bottiglie cambiale o usa lo stesso procedimento detergente aggressivo+peracetico se non vuoi cambiarle. ma sanificare le bottiglie (pulite) prima dell'imbottigliamento è d'obbligo direi, se sono riutilizzate. 

ti consiglio di usare il peracetico come sanitizzante, la sua pericolosità è facilmente gestibile (guanti e occhiali) e una volta diluito alla % di utilizzo è molto più sicuro di molti altri sanitizzanti, inoltre al momento pare sia il miglior sanitizzante presente sul commercio.

 

è un bello sbatti ma in un giorno e qualche soldo fai tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lascia perdere enzybrass


Ciao Tyron!!

Perchè dici lascia perdere gli enzimi? Io non mi trovo male...
Secondo me, tralasciando il costo eccessivo, si tratta del miglior detergente ad oggi in commercio... è in grado di eliminarti in maniera ottimale ogni tipo di sporco organico...

Non lo consiglierei per lavaggi quotidiani visti i costi ma per debellare una possibile infezione, per qualche volta si... specialmente su punti critici come scambiatore ed imbottigliatrice...

Per quanto riguarda la possibile infezione invece direi oltre tutto di tenere monitorato il pH se possiedi un pHmetro... cs vedi se varia nel tempo.. ma a quanto hai detto tu sembra affievolirsi invece nel tempo...

Se è l’imbottigliatrice o le bottiglie potresti fare una prova ed una cotta metterla in un fustino anziche in bottiglia e vedere se hai lo stesso risultato...

Poi cn il termine acido/aspro intendi un acido tendente al citrico? Questo potrebbe anche significare che ci sia una contaminazione lattica... magari utilizzi (se utilizzi) acido lattico per abbassare pH di mash e questo potrebbe influenzare il sapore finale trattandosi ci acido organico...
O potrebbe trattarsi dei luppoli... un elevata dose di luppolo può rilasciare sentori citrici... anche acqua cn un elevata quantità di carbonati potrebbe rilasciare gli stessi sapori affiancata ad alcuni ingredienti...

Le cause possono essere tante ma non per forza può trattarsi in infezione... quindi prima bisognerebbe capire bene di cosa si tratta e la cosa migliore è appunto capire se è un problema piuttosto che un altro...

Il mio consiglio è controlla in primis il pH a fine fermentazione ed esegui altri test a distanza di diversi giorni... se il pH continua a scendere procedi con la detersione e sanificazione dell’attrezzatura.... diversamente comincia a lavorare sugli ingredienti modificandoli poco alla volta durante le tue produzioni...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sicuramente è un ottimo detergente..

Visto il problema però, io andrei più drasticamente di bollitura e/o soda e peracetico che è la prassi per eliminare le infezioni.. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sicuramente è un ottimo detergente..
Visto il problema però, io andrei più drasticamente di bollitura e/o soda e peracetico che è la prassi per eliminare le infezioni..


Be ma io credo che la soda sia meglio della bollitura... e gli enzimi sono più efficaci della soda rispettando i giusti dosaggi, temperature di attivazione e le giuste tempistiche... sicuramente sono più difficili da utilizzare ma cn risultati più sicuri....

ovviamente ad un detergente va affiancato sempre un sanificante per un buon risultato, quindi dopo gli enzimi andrebbe comunque fatto un ciclo di peracetico...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minutes ago, Rume87 said:

 


Be ma io credo che la soda sia meglio della bollitura... e gli enzimi sono più efficaci della soda rispettando i giusti dosaggi, temperature di attivazione e le giuste tempistiche... sicuramente sono più difficili da utilizzare ma cn risultati più sicuri....

ovviamente ad un detergente va affiancato sempre un sanificante per un buon risultato, quindi dopo gli enzimi andrebbe comunque fatto un ciclo di peracetico...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

 

Se nell'industria viene preferita la soda per i lavaggi straordinari, un motivo ci sarà.. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se nell'industria viene preferita la soda per i lavaggi straordinari, un motivo ci sarà..


Ma nei birrifici gli enzimi sono preferiti alla soda... non vengono utilizzati spesso per via dei costi... ma anche quando si fanno i reset batterici sono sostanze enzimatiche che vengono utilizzate perchè in grado anche di rompere biofilm impermeabili a basi e acidi...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minutes ago, demetrio said:

grazie grazie grazie a tutti ,:good:opererò e vi dirò:good:

Ti auguro di debellarla!
Le infezioni sono frustranti..

Io anche sono alle prese con una.. Ma spero di essere sulla via della soluzione.. Ma temo non avrò la risposta per lungo tempo ancora.. :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×