Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Rume87

Come scegliere il luppolo d’amaro?

Recommended Posts

Come scegliete voi il luppolo D’Amato?

 

Ne preferite qualcuno in particolare ed usate sempre quello? Se si quale?

 

O utilizzate luppoli diversi in base allo stile?

Quali?

 

Quali avete provato e che sensazioni vi hanno dato?

 

La prima luppolatura a differenza delle altre è quella su cui io ho meno conoscenze e sulla quale non mi sono mai soffermato più di tanto ma mi piacerebbe approfondire questo argomento quindi se condividete le vostre esperienze avrei molte informazioni utili su cui basarmi per le prossime ricette...

 

Thx!!

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

sull'amaro ci sono diverse scuole di pensiero: 1 "bitter is bitter" 2 l'amaro è diverso a seconda del luppolo

la teoria dice comunque che le percentuali dei vari alfa acidi vanno a variare la percezione di amaro, e comunque ho avuto riscontro nelle mie produzioni di questo

quindi a mio parere il luppolo da amaro ha una certa rilevanza sul tipo di amaro, sensazione che è influenzata da altri diecimila fattori comunque

io mi trovo bene a usare il magnum hallertau per qualsiasi birra che faccio, 14,4% AA quest anno, e ne ho preso un chilo che mi dura per un po: i motivi che stanno dietro a questa scelta sono che è economico e ha un amaro deciso ma non fastidioso o eccessivamente persistente 

sul blog di scott janish trovi dei sum up di articoli ma cosa migliore di tutti al fondo hai tutta la bibliografia che ha usato

ps si pensa(va) che il principale responsabile di un amaro "harsh" sia il cohumulone ma alcuni studi abbastanza recenti rivalutano questa regola di massima

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io nelle ris/stout/porter uso quasi sempre unica gettata a 60 di ekg, molti mi hanno detto che è uno spreco però Nell unica scura in cui non l ho usato l amaro non mi convinceva ma forse era solo auto convincimento. 

Magari una volta prova a usare il Warrior, a me non piace perché ha un amaro che asfalta, però è un amaro comunque particolare. 

Però non soffermarti troppo solo sul luppolo, i fattori che influenzano la resa Dell amaro sono molti, ph, lievito, fermentazione ecc... 

Edited by CeT_LoLLo

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, CeT_LoLLo said:

Magari una volta prova a usare il Warrior, a me non piace perché ha un amaro che asfalta, però è un amaro comunque particolare.

ci credi che è in assoluto il luppolo che mi da più soddisfazioni in amaro? :D 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minutes ago, Dani said:

ci credi che è in assoluto il luppolo che mi da più soddisfazioni in amaro? :D 

Dopo la setta dei biabbisti adesso anche il la setta dei "worrioristi".

Come direbbe Mara maionchi: per me è :bad:

:rofl::rofl:

Mo però concentriamoci che sabato sarà una lunga giornata al eurhop

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 hours ago, Simone11 said:

sull'amaro ci sono diverse scuole di pensiero: 1 "bitter is bitter" 2 l'amaro è diverso a seconda del luppolo

la teoria dice comunque che le percentuali dei vari alfa acidi vanno a variare la percezione di amaro, e comunque ho avuto riscontro nelle mie produzioni di questo

quindi a mio parere il luppolo da amaro ha una certa rilevanza sul tipo di amaro, sensazione che è influenzata da altri diecimila fattori comunque

io mi trovo bene a usare il magnum hallertau per qualsiasi birra che faccio, 14,4% AA quest anno, e ne ho preso un chilo che mi dura per un po: i motivi che stanno dietro a questa scelta sono che è economico e ha un amaro deciso ma non fastidioso o eccessivamente persistente 

sul blog di scott janish trovi dei sum up di articoli ma cosa migliore di tutti al fondo hai tutta la bibliografia che ha usato

ps si pensa(va) che il principale responsabile di un amaro "harsh" sia il cohumulone ma alcuni studi abbastanza recenti rivalutano questa regola di massima

Io sono della scuola 1.

Poi avrò il palato asfaltato io eh...ma non credo che riuscirei a distinguere un luppolo piuttosto che un'altro in amaro.

Anch'io come te uso spesso il magnum, mi ci trovo bene, e costa poco.

Non metto in dubbio che alcuni luppoli possano dare di più la sensazione di cui parli, "harsh", e che alcuni la possano dare meno o più di altri.

Però per me dipende...più che dare la colpa ai luppoli io la darei a chi li mette e li usa.

Ovvero se un luppolo ti da quella sensazione e probabile che tu abbia osato troppo nella gittata in amaro, chiedendogli troppo, ovviamente la cosa va vista in un quadro generale e va rapportata anche alla struttura della birra e ad altri fattori di cui già parlate sopra.

Insomma per farla semplice, secondo me, come accade per i lieviti ad esempio, molto dipende dalla mano di chi li usa, da come li usa e da come li fa lavorare.

Poi ok, io non ho provato tutti i luppoli del mondo ovviamente, ho provato però ad usare sia i classici uk, i crucchi, quelli degli usa o austarliani in amaro.

Se li usi in maniera corretta, che può variare da luppolo a luppolo (non e solo una mera questione di ibu in se), per me, e ripeto per me....bitter is bitter tutta la vita.:unknw:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo letto da qualche parte , Che l' acqua incide abbastanza molto sull' amaro soprattutto i bicarbonati o solfati o cloruri mi sembrava

Inviato dal mio Moto G (5) Plus utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

L’acqua incide sicuramente molto sulla percezione dell’amaro... in particolare modo i solfati e i cloruri dove eè più il loro rapporto ad incidere più che la loro quantità....

Un rapporto più spostato verso i cloruro enfatizza la parte maltata viceversa un rapporto spostato verso i solfati va ad accentuare il carattere luppolato della birra... che sia amaro o aroma...

Bicarbonati tendono a tirare fuori altri profili aromatici dai luppoli... come ad esempio asprezza... quindi se su una ipa che generalmente è bombardata da luppolo utilizzi un acqua ricca di bicarbonati avrai quasi sicuramente nella birra finita una sorta di nota aspra sul finale data appunto dai luppoli...

Poi l’acqua è un mondo a parte molto vasto... io mi c sono avvicinato tempo fa e mi ha inghiottito letteralmente! Molto affascinante e cn un sacco di nozioni molto interessanti!!! Consiglio a tt di darci un occhio!!!

Ma tornando all’amato del luppolo...

Avevo letto da qualche parte che i luppoli americani se usati in amaro tendevano a dare un amaro molto più tagliente e deciso.. quasi pungente che poco si addiceva ad alcuni stili e si sposava molto bene cn altri...

Mentre gli europei avevano un amaro più delicato e morbido...

Anche io uso il magnum in amaro... lo trovo molto versatile e comodo soprattutto per gli elevati AA%

Su di un libro leggevo anche che la luppolatura first worth aveva il vantaggio di una maggior estrazione di AA% (in maniera minima) ma che venivano percepiti in maniera minore... con anche l’aggiunta di un rilascio di sapore molto deciso...

L’autore del libro infatti diceva che ogni volta che voleva provare un luppolo nuovo lo utilizzava in first worth proprio perché poi era il sapore più forte che aveva nella birra finita...

Se ciò è vero il luppolo americani potrebbero essere utilizzati cs in modo da smorzare il loro amaro pungente e avere il loro aroma molto intenso nella birra....

La mia domanda è in questo modo il luppolo non sta nel mosto per più di 90min? Cn tutte le possibili conseguenze? Io d solito il luppolo da amaro lo metto dopo 30 min di bollitura e lo lascio per 60 min in modo da avere 90min di bollitura in tot...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minutes ago, conco said:

Io sono della scuola 1.

Poi avrò il palato asfaltato io eh...ma non credo che riuscirei a distinguere un luppolo piuttosto che un'altro in amaro.

Anch'io come te uso spesso il magnum, mi ci trovo bene, e costa poco.

Non metto in dubbio che alcuni luppoli possano dare di più la sensazione di cui parli, "harsh", e che alcuni la possano dare meno o più di altri.

Però per me dipende...più che dare la colpa ai luppoli io la darei a chi li mette e li usa.

Ovvero se un luppolo ti da quella sensazione e probabile che tu abbia osato troppo nella gittata in amaro, chiedendogli troppo, ovviamente la cosa va vista in un quadro generale e va rapportata anche alla struttura della birra e ad altri fattori di cui già parlate sopra.

Insomma per farla semplice, secondo me, come accade per i lieviti ad esempio, molto dipende dalla mano di chi li usa, da come li usa e da come li fa lavorare.

Poi ok, io non ho provato tutti i luppoli del mondo ovviamente, ho provato però ad usare sia i classici uk, i crucchi, quelli degli usa o austarliani in amaro.

Se li usi in maniera corretta, che può variare da luppolo a luppolo (non e solo una mera questione di ibu in se), per me, e ripeto per me....bitter is bitter tutta la vita.:unknw:

Non so conco il dubbio mi era venuto su una american wheat che avevamo ripetuto a 2 cotte di distanza dalla precedente 

Avevo tutto identico, pure i luppoli da aroma erano lo stesso pacco

Cambiava l amaro che prima era magnum e poi visto che era finito avevamo usato il chinook

Il risultato fu molto diverso, adesso leggo che la prima fini a 1009 e la seconda a 1008 ma non lo reputo rilevante

 

Poi ci sono molti altri fatto e siamo tutti d accordo, ma perchè non usare il magnum che costa pure poco ahah

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 hours ago, Simone11 said:

Non so conco il dubbio mi era venuto su una american wheat che avevamo ripetuto a 2 cotte di distanza dalla precedente 

Avevo tutto identico, pure i luppoli da aroma erano lo stesso pacco

Cambiava l amaro che prima era magnum e poi visto che era finito avevamo usato il chinook

Il risultato fu molto diverso, adesso leggo che la prima fini a 1009 e la seconda a 1008 ma non lo reputo rilevante

 

Poi ci sono molti altri fatto e siamo tutti d accordo, ma perchè non usare il magnum che costa pure poco ahah

Io ti bannerei solo per ciò che ti ho evidenziato....per lesa maestà porcaccia puttanaccia.....:D

Fu molto diverso in che senso scusa?

Amaro più o meno accentuato oppure era identico e solo in bocca fu diversa?

Comunque te l'ho scritto, luppoli diversi possono richiedere...per me sia chiaro...quantità diverse con identico grist.

Poi va detto che tutto sta a vedere cosa uno chiede e intende per gittata d'amaro.

Se mi devi fare una ipa jagermeister con 100 ibu in amaro e poi ti lamenti del profilo harsh del luppolo....beh allora alzo le mani e taccio.:D

Io parlo, per come la vedo io, di un amaro calibrato per bilanciare la birra in amaro e stop, niente di più niente di meno, senza inutile cafonaggine.

E come ho scritto può essere che la birra a seconda dei luppoli vada bilanciata in maniera diversa, pestando più o meno in amaro.

E poi sfido chiunque a riconoscere il tipo di luppolo usato in amaro.

Che poi ci possano essere delle sfumature differenti ok, posso essere d'accordo ovviamente, ma son solo sfumature, talmente leggere da essere quasi impercettibili.

Per me bitter is bitter per quello, mi serve solo a bilanciare e nulla più, se serve ad altro non e più ciò che intendo io.:unknw:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, conco said:

Perr me bitter is bitter per quello, mi serve solo a bilanciare e nulla più, se serve ad altro non e più ciò che intendo io.:unknw:

 

Claudwater usa la stessa filosofia, infatti nelle sue birre luppolate l amaro lo danno con l estratto di AA e usano i luppolo sono dai 20 minuti in giù (per loro è anche una questione di soldi oltre che di filosofia). 

Però bitter is bitter per me non per tutti i luppoli. Escludendo dal equazione tutti i fattori che influenzano la percezione Dell amaro e le diverse tecniche di uso ci sono molti luppoli che restano spigoloso in amaro (per esperienza personale cito Warrior e Waimea), con questo non voglio dire che se mi dai una birra a scatola chiusa riconosco il luppolo, però secondo me in un apa non userei mai un luppolo con AA troppo alti ma ne preperirei uno che non supera i 9 AA%, al contrario in una imperial Ipa un luppolo super alfa sta bene. Però il mondo dei luppolo è talmente in evoluzione che probabilmente già adesso sul mercato esiste un nuovo luppolo che ha AA superiori a 40 ed è delicato come una brezza di primavera. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco Warrior l'ho usato e mi ci son trovato da Dio per esempio.;)

Poi magari il mio era tondo e non aveva gli spigoli...:D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io parlo, per come la vedo io, di un amaro calibrato per bilanciare la birra in amaro e stop, niente di più niente di meno, senza inutile cafonaggine.
E come ho scritto può essere che la birra a seconda dei luppoli vada bilanciata in maniera diversa, pestando più o meno in amaro.
E poi sfido chiunque a riconoscere il tipo di luppolo usato in amaro.
Che poi ci possano essere delle sfumature differenti ok, posso essere d'accordo ovviamente, ma son solo sfumature, talmente leggere da essere quasi impercettibili.
Per me bitter is bitter per quello, mi serve solo a bilanciare e nulla più, se serve ad altro non e più ciò che intendo io.:unknw:
 


Io penso che ciò che intendi te è esattamente ciò che simo ed altri (anche il sottoscritto) vogliono dire...

Io non dico che usare un luppolo piuttosto che un altro cambia il sapore ma la percezione di amaro...

Tu dici che cambiando luppolo t devi regolare ed è esattamente ciò che chiedevo...

Che luppoli usate? Come vi trovate? E qual’è quello che preferite?

Per cm dici te se utilizzo un luppolo europeo che a mio avviso rilascia un amaro più tondo per fare una birra da 40IBU se poi lo sostituisco cn un luppolo americano che sempre a mio parere da un amaro più spigoloso mi relazionerò di conseguenza facendo magari una birra da 33/34IBU... cn una percezione dell’amaro comunque simile a quella precedente.... che poi se non ho capito male è ciò che intendi tu...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, conco said:

Ecco Warrior l'ho usato e mi ci son trovato da Dio per esempio.;)

Poi magari il mio era tondo e non aveva gli spigoli...:D

Sicuro che era tondo e non cilindrico? :D:D

@Rume87 si, relazionare gli ibu in base al luppolo.... poi unire a questo ph di boil, composizione Dell acqua, sali aggiunti, fermentazione, lievito, grist, la Madonna, la sfiga, la vicina che sbraita e sei a cavallo.... Insomma tutto semplice:good:

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 hours ago, conco said:

Io ti bannerei solo per ciò che ti ho evidenziato....per lesa maestà porcaccia puttanaccia.....:D

Fu molto diverso in che senso scusa?

Amaro più o meno accentuato oppure era identico e solo in bocca fu diversa?

eh era l unico che avanza , comunque se in quella con magnum aveva un attacco dolce e poi restava bilanciata in bocca, quella col chinook aveva un attacco molto dolce per poi diventare molto amara e eccessivamente persistente per una birra da bere a secchielli (grazie a dio prendo appunti ahah)

lo avevamo sostituito per ottenere le stesse ibu a 60

5 hours ago, conco said:

E poi sfido chiunque a riconoscere il tipo di luppolo usato in amaro.

no a questo nemmeno ci provo ahaha

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours ago, Rume87 said:

Io parlo, per come la vedo io, di un amaro calibrato per bilanciare la birra in amaro e stop, niente di più niente di meno, senza inutile cafonaggine.
E come ho scritto può essere che la birra a seconda dei luppoli vada bilanciata in maniera diversa, pestando più o meno in amaro.
E poi sfido chiunque a riconoscere il tipo di luppolo usato in amaro.
Che poi ci possano essere delle sfumature differenti ok, posso essere d'accordo ovviamente, ma son solo sfumature, talmente leggere da essere quasi impercettibili.
Per me bitter is bitter per quello, mi serve solo a bilanciare e nulla più, se serve ad altro non e più ciò che intendo io.:unknw:
 


Io penso che ciò che intendi te è esattamente ciò che simo ed altri (anche il sottoscritto) vogliono dire...

Io non dico che usare un luppolo piuttosto che un altro cambia il sapore ma la percezione di amaro...

Tu dici che cambiando luppolo t devi regolare ed è esattamente ciò che chiedevo...

Che luppoli usate? Come vi trovate? E qual’è quello che preferite?

Per cm dici te se utilizzo un luppolo europeo che a mio avviso rilascia un amaro più tondo per fare una birra da 40IBU se poi lo sostituisco cn un luppolo americano che sempre a mio parere da un amaro più spigoloso mi relazionerò di conseguenza facendo magari una birra da 33/34IBU... cn una percezione dell’amaro comunque simile a quella precedente.... che poi se non ho capito male è ciò che intendi tu...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Si in linea di massima intendevo quello.

L'ho già detto, per amaro io se posso e lo ho, vado sempre di magnum.;)

 

45 minutes ago, Simone11 said:

eh era l unico che avanza , comunque se in quella con magnum aveva un attacco dolce e poi restava bilanciata in bocca, quella col chinook aveva un attacco molto dolce per poi diventare molto amara e eccessivamente persistente per una birra da bere a secchielli (grazie a dio prendo appunti ahah)

lo avevamo sostituito per ottenere le stesse ibu a 60

no a questo nemmeno ci provo ahaha

E che io amo ( direi e fra i miei top 3 in assoluto) il chinook.

Però proprio per quello io non mi sono mai sognato di usarlo per amaro....ma mai e poi mai lo avrei anche solo pensato....ahahahah

Dunque non ho effettivi riscontri.

Poi son convinto si possa fare pure con quello, e non esiste solo la gittata da amaro a 90 o 60 minuti eh....certo la cosa va testata più volte probabilmente, non basta dire devo avere tot ibu e stop....a volte eh.

Ma 60 ibu totali....o 60 ibu in amaro?

E 60 ibu che siano totali o solo in amaro in una birra da bere a secchielli?

Immagino og contenuta dunque....e poi i luppoli sono "harsh"?

A Malgy....ma vattelo a pijà in der c....:D:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Simone11 said:

Ibu A 60 (min)

Non 60 ibu

Erano 12

Ahhh....ok, allora mi spiace per il Malgy che so ci rimarrà molto male...ma non si deve più pijà nulla...ahahahah

Edited by conco

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 12/10/2018 at 12:11, conco said:

Ecco Warrior l'ho usato e mi ci son trovato da Dio per esempio.;)

A ok quindi non sono l'unico ahahah

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 hours ago, Dani said:

A ok quindi non sono l'unico ahahah

:D....ma sono certo che non solo non sei l'unico, ma nemmeno siamo gli unici noi due.;)

Ovviamente.

Noi hb a volte, siamo campioni ineguagliabili nel guardare il dito e non vedere la luna.

Siamo dei pessimi Scherlok Holms, trepidiamo e siamo ansiosi di trovare sempre il colpevole, ed ovviamente il colpevole è chi vogliamo noi.

Questa birra ha astringenza...colpa del Roasted, o del Black.

Questa birra ha un amaro sgraziato....colpa di quel luppolo.

Questa birra pare un cesto di banane mature....colpa del lievito.

E via così....:D

Ben più raro che lo Scherlok Holms trepidante di trovare "il colpevole" prenda uno specchio e ci guardi dentro.:unknw:

Che ti devo da dì Dani....:D

Edited by conco
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×