Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
Followers 0
2ico8

Breakfast stout

24 posts in this topic

Buonasera, come da titolo vorrei provare a fare una breakfast stout e avrei pensato la ricetta seguente:

E+G

Volume: 15 litri

OG 1045 -> FG 1011

IBU 30

Estratto liquido light 1500g

Malto Pale 600g

Malto Chocolate 250g

Malto roasted 180g

Fiocchi d'avena 600g

Lattosio 250g

Luppolo East Kent Goldings 40g

Di lievito pensavo di usare il Safale S-04, ci può stare? Purtroppo non ho la possibilità di controllare le temperature di fermentazione che sono sui 19-20

Ho pensato di mettere il malto Pale per cercare di convertire anche qualcosa dall'avena e dai malti tostati e terrei tutto a 65 gradi per una mezz'ora, può avere senso?

In generale cosa ne pensate della ricetta?

 

Edited by 2ico8

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io qualche stout l'ho fatta..
Ma è di E+G che non so assolutamente nulla.. :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Tyrion132 said:

Ma è di E+G che non so assolutamente nulla..

esatto

ero entrato carico nella discussione, ma con l'estratto mi perdo e rischierei di dire più boiate del solito

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esagerati! Fate conto che l'estratto è tutto pale ale. ;)

 

On 24/2/2018 at 23:43, 2ico8 said:

Di lievito pensavo di usare il Safale S-04, ci può stare? Purtroppo non ho la possibilità di controllare le temperature di fermentazione che sono sui 19-20

Se parliamo effettivamente di temperatura di fermentazione del mosto sei un po' altino ma è tutto sommato ammissibile. Se parliamo di temperatura ambiente sei completamente fuori range.

 

On 24/2/2018 at 23:43, 2ico8 said:

Ho pensato di mettere il malto Pale per cercare di convertire anche qualcosa dall'avena e dai malti tostati e terrei tutto a 65 gradi per una mezz'ora, può avere senso?

Le nozioni sull'ammostamento fai prima a cercarle sui tuoi libri di riferimento. Non è che ti si spiega l'ammostamento in due battute in un thread... Tra l'altro a che pro visto che ci sono sempre i tuoi libri di riferimento e milioni di altri thread? :)

On 24/2/2018 at 23:43, 2ico8 said:

In generale cosa ne pensate della ricetta?

Senza percentuali dei malti, IBU e tempistica del luppolo è impossibile esprimere qualsivoglia opinione. :unknw:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lavorare in estratto è diverso..
Cambiano anche le percentuali dei tostati e dei cara..

Non avendolo mai fatto, preferisco non parlarne.. Onde evitare di recitare a pappagallo cose lette da qualche parte, senza aver la mia esperienza personale ad accompagnare..

Share this post


Link to post
Share on other sites

In e+g hai un po' ragione sui cara che risultano più "ingombranti", ma parliamo davvero di finezze. Invece in partial mash, come nel caso in oggetto, è esattamente la stessa cosa dell'AG. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, Vinc said:

In e+g hai un po' ragione sui cara che risultano più "ingombranti", ma parliamo davvero di finezze. Invece in partial mash, come nel caso in oggetto, è esattamente la stessa cosa dell'AG. :)

E queste sono tutte cose che sto imparando ora.. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per ora ho fatto die birre in E+G e ho fermentato a quelle temperature e non ho notato un granché di differenza tra l'ambiente il mosto. In ogni caso sono venute buone entrambe, anche considerando l'esperienza pressoché nulla.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non hai notato differenza tra temperatura ambiente e temperatura mosto è probabile che abbia brassato un volume di birra molto ridotto che ha sviluppato poco calore, tipo 5 litri.

Fidati, è l'esperienza pressoché nulla che ti impedisce di distinguere tra una birra fermentata bene e una che non lo è. Lo dico perché anni fa ero il primo a non rendermene conto. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sicuramente l'inesperienza gioca un ruolo fondamentale ma se il risultato è decente perché non continuare finché non riesco ad attrezzarmi meglio?! 

Le altre volte ho fatto i "classici" 23 litri 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tralasciando il discorso delle temperature, che sto cercando di risolvere sperando di sfruttare qualche cantina di amici, ho guardato in giro su internet e ho rivisto nettamente la ricetta

E+G

Volume: 13 litri

OG 1047 -> FG 1012

IBU 27

Estratto liquido light 2500g 65%

Malto Pale 400g 10%

Malto Chocolate 200g 5%

Malto roasted 180g 5%

Fiocchi d'avena 400g 10%

Lattosio 150g 4%

Luppolo East Kent Goldings 30g

I conti li ho fatti con BrewOnline e mettendo efficienza 75% e per tutti i grani/fiocchi 1005 di potenziale, in questo modo tendo ad essere conservativo per la parte di mash che penso di fare a 68 gradi per aumentare la corposità un minimo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non capisco il ragionamento che hai fatto sull'efficienza e sul potenziale e non capisco come li ammosti i malti neri...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo letto da qualche parte di inserire su brewonline per i grani un potenziale di 1005 per l' E+G e di impostare l'efficienza a 75%.

In un altro forum ho trovato una situazione simile alla mia e un utente ha risposto "devi fare un partial mash con ammostamento dei grani.
60' a temperatura compresa tra 65° (per un mosto più fermentabile) a 69° (per un mosto più destrinico). Inutile nel tuo caso stare ad impazzirti con i multi step."

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sull'inutilità di impazzirsi con più step sono d'accordo. Ma mi sa che tu confondi l'e+g col partial mash circa i potenziali e l'efficienza.

Fatti queste domande: qual è l'efficienza di estrazione per gli estratti? Quale una verosimile attribuibile ai grani in partial mash? Quanto malto base è necessario per apportare gli enzimi necessari all'ammostamento di tot malti speciali?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora cerco ancora qualcosa ma nell'American Ale avevo messo in infusione i grani (Crystal e Karamel) a 68 gradi per mezz'ora, non posso fare la stessa cosa senza il pale in modo da estrarre solo aromi e colore e usare solo gli estratti per gli zuccheri?

Semplificherebbe ancora un po' la vita visto che sono agli inizi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho fatto un giro sul sito di John Palmer, che a detta di tanti pare essere tra i migliori, e ho trovato un caso simile al mio eccetto per i fiocchi d'avena
http://howtobrew.com/book/section-2/steeping-specialty-grains/example-batch

Sinceramente non vedo molte differenze da quello che ho detto io, sostanzialmente da quello che ho capito per i grani speciali non serve il mash e bisogna fare un infusione ad una temperatura tra i 65 e gli 81 gradi (secondo Palmer) per 30' per evitare di estrarre troppi tannini e avere un'astringenza eccessiva.

Per quanto riguarda i fiocchi guardando in giro ho trovato che facendo un'infusione si estraggono le proteine, non fermentabili, e quindi si riesce ad aumentare la corposità e la torbidità della birra.

Le conclusioni che posso trarre dalle nozioni che ho capito sono principalmente due:

1) elimino il malto pale e lascio che gli zuccheri vengano direttamente dagli estratti di malto;

2) posso fare un'infusione unica dei grani speciali e dei fiocchi per 30' a 68/70 gradi

Le mie conclusioni possono essere corrette, visto che l'attrezzatura a mia disposizione non mi consente di fare come si deve un partial mash dato che non ho la possibiltà di essere preciso nel mantenimento della temperatura e non ho il PH-metro mi semplificherebbe molto la vita una semplice infusione 

Share this post


Link to post
Share on other sites

2ico8 le tue conclusioni sono errate....i fiocchi hanno amidi...ma zero enzimi.;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come dice @conco i fiocchi hanno amidi e vanno messi in infuzione per trasformarli in zuccheri fermentabili.

In ogni caso non è poi così difficile fare un mini mash con un po' di pale, i fiocchi e il resto dei malti speciali. Una pentola, un termometro e una coperta per coibentarla. lascia stare il pHmetro e non ti preoccupare se la temperatura non è esattamente costante per 30 minuti. Stai facendo esperienza.

 

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minutes ago, dfat said:

Come dice @conco i fiocchi hanno amidi e vanno messi in infuzione per trasformarli in zuccheri fermentabili.

In ogni caso non è poi così difficile fare un mini mash con un po' di pale, i fiocchi e il resto dei malti speciali. Una pentola, un termometro e una coperta per coibentarla. lascia stare il pHmetro e non ti preoccupare se la temperatura non è esattamente costante per 30 minuti. Stai facendo esperienza.

 

Queste si che son parole da degustatore professionista....ahahahah....oggi te tocca caro Dfat...so che mi perdoni.:D

Comunque quoto...che te frega del ph....se proprio proprio hai un acqua dura fai con una in bottiglia morbida e fregatene del ph....toh al limite ti prendi tintura di iodio e verifichi con quella, se converte sei a posto e ph si fotta.;)

Ovviamente tintura con campione in un piattino a parte...poi butti.....che non si sa mai.;):D

Edited by conco

Share this post


Link to post
Share on other sites
56 minutes ago, conco said:

.i fiocchi hanno amidi...ma zero enzimi.

Infatti io ho detto che danno proteine, come posso fare un minimash in questo caso?

Io continuo a trovare sempre le stesse cose ovvero mettere tutti a 68 gradi per 30/45' fino a test tintura di iodio positiva

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minutes ago, 2ico8 said:

Io continuo a trovare sempre le stesse cose ovvero mettere tutti a 68 gradi per 30/45' fino a test tintura di iodio positiva

esattamente

Edited by dfat

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0