Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
corbaccio

serpentina for dummies

27 posts in this topic

Very dummies.

Ho la serpentina in acciaio, comprata con l'Arsegan (cfr Klarstein & co).

L'attacco in entrata è quello alto o quello basso ? o è la stessa cosa ? a sentimento, direi quello in alto, ma il sentimento spesso tradisce ;)

per raffreddare 20 L con acqua di rete, quanti litri di acqua ci vogliono approssimativamente (non ho la minima idea :confused:) e quanto tempo (20 minuti ? un'ora ?).

Ciao e buona serata

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'acqua fredda falla andare dal basso in alto. Per le altre info, dipende dalla t dell'acqua di rete e dalla t ambiente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per evitare stratificazioni srebbe meglio dall'alto al basso.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minutes ago, Vale said:

Per evitare stratificazioni srebbe meglio dall'alto al basso.

Già.. Poi sui nostri volumi non so quanto possa essere un problema eh.. Ma se anche riuscissi ad avere un raffreddamento un filo più efficiente, non mi costa nulla guardare dove attacco i tubi.. :D

Perchè @bore consigli il contrario?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho provato su due cotte a un mese di distanza e ci ho messo di meno con la soluzione proposta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minutes ago, Tyrion132 said:

Già.. Poi sui nostri volumi non so quanto possa essere un problema eh.. Ma se anche riuscissi ad avere un raffreddamento un filo più efficiente, non mi costa nulla guardare dove attacco i tubi.. :D

Perchè @bore consigli il contrario?

Infatti è più per una questione di perfezionismo fino all'ultima virgola che altro. Nel mio impianto solare la stratificazione (voluta per questioni di efficienza dei pannelli) c'è e bella forte ma sono 500 litri in un serbatoio alto quanto me...

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minutes ago, Vale said:

Infatti è più per una questione di perfezionismo fino all'ultima virgola che altro. Nel mio impianto solare la stratificazione (voluta per questioni di efficienza dei pannelli) c'è e bella forte ma sono 500 litri in un serbatoio alto quanto me...

Io ho il serbatoio della caldaia che non ricordo da quanto sia esattamente.. E anche lì la stratificazione c'è bella alta..
Tant'è che servono due sonde, altrimenti la caldaia funziona malissimo..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie dei suggerimenti.

Rispolvero una delle domande iniziali: i litri ? Uno ? Nessuno ? Centomila ?

Ciao

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minutes ago, corbaccio said:

Grazie dei suggerimenti.

Rispolvero una delle domande iniziali: i litri ? Uno ? Nessuno ? Centomila ?

Ciao

Mario

Io uso l'acqua del pozzo, quindi non li ho mai contati..
A raffreddare ci metto 30-40min, a seconda del litraggio(30-45 litri) e del periodo dell'anno..

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Idem..almeno 35/40 minuti..flusso abbastanza lento ma non so quantiticarlo..

Ogni volta penso seriamente ad un controflusso..

Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ultima volta, a Dicembre, ho raffreddato 23 litri di birra in circa 20 minuti. Tieni però conto che l'acqua dell'acquedotto qui da me in questa stagione è praticamente ghiaccio :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, jdm65 said:

L'ultima volta, a Dicembre, ho raffreddato 23 litri di birra in circa 20 minuti. Tieni però conto che l'acqua dell'acquedotto qui da me in questa stagione è praticamente ghiaccio :D

-.-

Grazie..
Anche io a dicembre raffredderei prima.. Ma ho la pessima abitudine di fare le basse in quel periodo, quindi raffreddo fino a 10°C.. XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per la scelta alto/basso: ho parlato con un ingegnere che si occupa di riscaldamenti, mi ha detto che all'atto pratico cambia poco o nulla :shok:

Proverò in un modo poi nell'altro alla cotta successiva, ma saranno difficilmente confrontabili perchè la bella stagione avanza ed i freddo starà passando. Vedrò :good:

Ciao

Mario

Edited by corbaccio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiorno: provato entrata in alto - uscita in basso, la prossima volta farò il contrario.

Più di 40 minuti per portare 18 litri a 25°C.

Litri di acqua: troppi, più di 100. Parte usati per lavare etc, ma sono veramente tanti.

Ciao e buona domenica

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

1 hour ago, corbaccio said:

Aggiorno: provato entrata in alto - uscita in basso, la prossima volta farò il contrario.

Guarda che (a parità di serpentina)  per l'80% dipende dalla temperatura dell'acqua di rete, per il 19% dalla portata di acqua e l' 1% se entra da sopra o da sotto ;)

Perché sei interessato a stabilire l'importanza di questo 1%?

E difficilmente avrai le stesse condizioni tra le 2 prove

(le % sono mie senza nessuno studio sopra) 

Edited by trappist_forever
1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minutes ago, trappist_forever said:

 

Guarda che (a parità di serpentina)  per l'80% dipende dalla temperatura dell'acqua di rete, per il 19% dalla portata di acqua e l' 1% se entra da sopra o da sotto ;)

Perché sei interessato a stabilire l'importanza di questo 1%?

E difficilmente avrai le stesse condizioni tra le 2 prove

(le % sono mie senza nessuno studio sopra) 

Grazie ! Quindi, a meno di andare a brassare in Antartide, credo che mi dovrò accontentare.

Per le basse fermentazioni (la prossima sarà una pils) sarò obbligato a inoculare a circa 20 °C poi raffreddare  .

Ciao 

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites
44 minutes ago, corbaccio said:

Grazie ! Quindi, a meno di andare a brassare in Antartide, credo che mi dovrò accontentare.

Per le basse fermentazioni (la prossima sarà una pils) sarò obbligato a inoculare a circa 20 °C poi raffreddare. 

Se hai problemi di acqua di rete calda puoi con pochi euro o usando materiale di riciclo (non so vedi tu) optare per una doppia serpentina. La tua solita per raffreddare la birra ed una seconda, anche più piccola, da usare per raffreddare l'acqua di rete. Lo schema sarebbe questo: acqua di rete che entra in serpentina immersa in un secchio di acqua salata e ghiaccio di bottiglie congelate, esce da quest'ultima ed entra nella serpentina a contatto con il mosto. 

Essendo più veloce il raffreddamento risparmi molta acqua. 

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hmmm forse con uno scambiatore a piastre ottiene lo stesso risultato con meno sbattimento? ;)

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minutes ago, trappist_forever said:

Se hai problemi di acqua di rete calda puoi con pochi euro o usando materiale di riciclo (non so vedi tu) optare per una doppia serpentina. La tua solita per raffreddare la birra ed una seconda, anche più piccola, da usare per raffreddare l'acqua di rete. Lo schema sarebbe questo: acqua di rete che entra in serpentina immersa in un secchio di acqua salata e ghiaccio di bottiglie congelate, esce da quest'ultima ed entra nella serpentina a contatto con il mosto. 

Essendo più veloce il raffreddamento risparmi molta acqua. 

ottima idea 

1 minute ago, Vale said:

Hmmm forse con uno scambiatore a piastre ottiene lo stesso risultato con meno sbattimento? ;)

non lo so, l'idea di far passare il mosto in un sistema chiuso (e del quale non posso controllare la pulizia) mi lascia perplesso

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minutes ago, Vale said:

Hmmm forse con uno scambiatore a piastre ottiene lo stesso risultato con meno sbattimento? ;)

Non volermene Vale, ma, quando vedo associata la parola "sbattimento" al mondo hb, quasi mai sono d'accordo con chi la pronuncia, perché è tutto uno "sbattimento" se lo intraprendi :rofl: 

Leggo che molti si "sbattono" il doppio o il triplo poi per pulire lo scambiatore e buttano intere cotte infette a causa sua. 

Poi non capisco come faccia a scendere sotto i 20° con acqua di rete sopra i 20° usando lo scambiatore. 

Edited by trappist_forever

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se il problema è quello la soluzione c'è e si chiama scambiatore a doppio stadio. Come la tua soluzione ma più veloce e con minor consumo d'acqua. :good:

Chi si prende infezioni con lo scambiatore ha semplicemente lavorato male.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Vale said:

Se il problema è quello la soluzione c'è e si chiama scambiatore a doppio stadio. Come la tua soluzione ma più veloce e con minor consumo d'acqua. :good:

Non ne conoscevo l'esistenza..  buono a sapersi :good:

Non è il mio sistema, a me non serve, fortunatamente ho acqua fredda a sufficienza e nei periodi caldi non faccio basse... le bevo

Share this post


Link to post
Share on other sites

I veri scambiatori a doppio stadio per noi ovviamente sono inavvicinabili ma sono implementabili semplicemente con due scambiatori in cascata, nel primo passa acqua di rubinetto e nel secondo acqua ghiacciata preparata preventivamente. Nei casi estremi per il secondo stadio soluzione  di glicole a -12°C in questo caso naturalmente non a perdere visto il costo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domanda, avete mai provato a smuovere la pentola piano piano mentre raffreddate ?
Io ho una serpentina in rame per 25lt e ci raffreddo 50lt in 40/50 minuti, la stratificazione è davvero elevata e muovendo piano la pentola lo limito al minimo e sfrutto al massimo il raffreddamento, senza avere problemi di ossidazione, ovviamente non bisogna splashare basta un minimo movimento per uniformare la temperatura


Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 hours ago, Niubbo birraiolo said:

Domanda, avete mai provato a smuovere la pentola piano piano mentre raffreddate ?
Io ho una serpentina in rame per 25lt e ci raffreddo 50lt in 40/50 minuti, la stratificazione è davvero elevata e muovendo piano la pentola lo limito al minimo e sfrutto al massimo il raffreddamento, senza avere problemi di ossidazione, ovviamente non bisogna splashare basta un minimo movimento per uniformare la temperatura. 

Io ho una serpentina in rame, autoprodotta, 15 metri di rame 14mm le spire le ho fatte attorno ad un secchio. 

Mi domando perché muovere la pentola quando posso far molleggiare  le spire della serpentina? Io impiego 10 minuti (in inverno) a raffreddare da 100 a 22° molleggiando. Ho notato che non facendolo la temperatura dell'acqua in uscita è più fredda muovendo le spire subito si riscalda segno che lo scambio è più efficiente.

Non capisco il discorso (problema)  ossidazione, penso sia una paranoia a mio avviso. Cioè mentre raffreddo devo stare attento a non splashare, e temo che si ossidi il mosto, 5 minuti dopo gli do dentro con pale montate sul trapano, sbattitori, palette, areatori e pietre porose pugni rotanti, missili atomici proprio per ossigenare. Non vi sembra un controsenso? Quando molleggio già ossigeno, quando travaso dalla pentola al fermentatore splasho, perché dopo pochi minuti tanto ossigeno. 

Edited by trappist_forever

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now