Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
2ico8

Birra nuova, stesso gusto

35 posts in this topic

Ho appena stappato la mia seconda birra in e+g è un' American Ale e ho notato che ha un gusto molto simile alla prima che era un' American witbier, ho letto un po' su questo forum e su altri americani e ho letto che potrebbe dipendere dall'uso dell'estratto di malto liquido.

Ho usato l'estratto di malto liquido della Muntons, qualcuno ha avuto esperienze migliori con altre marche?

Secondo voi potrebbe cambiare qualcosa passare dall'estratto liquido al secco a parte il costo?

Edited by 2ico8

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma questo gusto è problematico? Descrivi un po' meglio che altrimenti aiutarti è impossibile...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non saprei bene come descriverlo, è molto sciropposo non molto "pulito" come gusto. Non è un problema nel senso che la birra si lascia bere comunque però facendo stili diversi mi aspettavo più differenza. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il lievito per entrambe era US-05 fermentato a circa 20 gradi e così anche per la carbonazione

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Entrambe 23 L totali fermentati per 2 settimane con travaso dopo una settimana

American Ale:

OG 1046  --> FG 1008

3 kg LME super light

600 g DME light

Luppoli

20 g Cascade 60'

25 g Crystal 10'

20 g Crystal 5'

40 g Crystal DH

 

American Witbier

OG 1038  --> FG 1006

1,5 kg LME super light

500 g DME light

1,5 kg LME Wheat

Luppoli e aromi

15 g Cascade 60'

10 g Buccia arancia amara 10'

10 g Coriandolo 5'

25 g Cascade 5'

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con speziatura e frumento della witbier è strano che non si notino differenze.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No beh l'arancio si sente e bene, il problema è che quando l'assaggio sento prima il gusto uguale per entrambe e poi si iniziano a sentire i profumi diversi. So che la base è praticamente la stessa per entrambe ma volevo sapere se c'è un modo per differenziarle di più in e+g.

Ah una cosa importante delle ricette che mi sono dimenticato per la witbier ho fatto un infusione di 400g di fiocchi d'avena mentre per la Ale ho messo 2 hg di malto caramell e 2 hg di crystal entrambe le volte a 68 gradi per 45'

Share this post


Link to post
Share on other sites

per prima cosa non puoi fare aggiunte che necessitano ammostamento senza fare partial mash....

per me il problema comune è la cosa comune: l'estratto liquido....

l'E+G ti da la possibilità di fare birre ottime in alcuni stili, ma non in tutti...è uno dei limiti della tecnica...e secondo me una A wheat non è compreso tra gli stili appropriati....una apa invece si può fare ma limitando i cara, magari omettendoli se si usa l'estratto liquido, e luppolandola a dovere...

per differenziare la base, la parte maltata, devi giocare (chiaramente dove lo stile lo permette) coi grani speciali...stout, porter, brown ale e tutte le loro varianti ....sono stili che vengono bene in E+G...bene anche le birre dove protagonista è il luppolo...

secondo me si ottengono comunque risultati migliori con l'estratto secco...quello liquido invecchiando scurisce e prende un gusto "caratteristico"...e usando la tecnica del late addition...

Share this post


Link to post
Share on other sites
31 minutes ago, 2ico8 said:

ho fatto un infusione di 400g di fiocchi d'avena

Questo è un errore molto grave. Mi sapresti dire tu stesso perché?

Ad ogni modo, stesso lievito, stessi luppoli, stesso estratto: è normale che le birre siano simili. :)

 

P.S. Nell'american wheat beer non ci vanno le spezie. Mi sa che ti sei confuso con la blanche belga...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La prossima birra che pensavo di fare era appunto una stout per vedere se cambiava effettivamente qualcosa, magari in birre dove i malti speciali sono più tostati posso comunque provare ad usare l'estratto liquido mentre per quelle un po' più leggere di gusto potrei provare solo secco.

Quote

Questo è un errore molto grave. Mi sapresti dire tu stesso perché?

Queste sono state le prime birre fatte in casa per me e ho pescato le ricette da un file di Pinta.it quindi non so a cosa ti riferisci purtroppo.

Sapreste dirmi come devo fare per il Partial Mash? Io pensavo che si trattasse di mettere a mollo i grani per un tot di tempo a 68 gradi è tanto sbagliato?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarebbe impossibile spiegare tutto in un topic.

Ti consiglio pertanto di fare una ricerca approfondita sull'ammostamento, sull'amido e gli zuccheri semplici, sugli enzimi contenuti nel malto ma ancor di più ti consiglio di procurarti un buon libro.

Il motivo del tuo grave errore è che i fiocchi d'avena, essendo cereali non maltati, non contengono enzimi quindi il loro amido non viene convertito in zuccheri semplici e resta infermentato dal lievito causando gushing e torbidità.

 

P.S. Lo consiglio a te come a tutto il forum, così come faccio da anni a questa parte: EVITARE COME LA PESTE LE RICETTE DEI SITI DI RIVENDITORI! CONTENGONO ERRORI GROSSOLANI!

Share this post


Link to post
Share on other sites

per farla breve...

se metti a mollo i grani speciali fai un'infusione, un tè di malto...lo puoi fare con quei grani che non necessitano di mash* (cara e tostati)...

il partial mash è un minimash fatto con una parte di malto base che fornisce enzimi per convertire gli amidi di alcune aggiunte come fiocchi o altri malti...

comunque sia ti consiglio di postare sul forum le ricette che se ci sono cappelle qualcuno te lo farà notare...

*in realtà anche questi avrebbero bisogno di mash per convertirne gli amidi, ma vengono usati per le loro caratteristiche di gusto e colore, non per l'apporto di zuccheri...quindi il mash si può saltare, anche se ti porti dietro un piccola quantità di amidi che potrebbe influire sulla stabilità della birra....ma questa è un'altra storia ancora...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi in generale quando uso dei malti speciali mi conviene metterci insieme una parte di malto base per poter convertire qualche zucchero anche dai primi?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

complichi un po' le cose, ma se passi al partial mash  puoi spaziare un po' di più tra stili e ingredienti rispetto al semplice E+G...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perfetto, magari la prossima visto che sarà una stout rimando in e+g così ho tempo per studiarmi bene il metodo Partial Mash. 

Grazie mille dell'aiuto ad entrambi

Share this post


Link to post
Share on other sites

io comunque ho sempre fatto E+G senza partial mash e gli amidi non hanno dato problemi...anche a distanza di anni, visto che un BW è stato in canti anni senza problemi....

secondo me per le birre che ti ho indicato sopra il semplice E+G va benone...

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Se hai dieci ricette diverse e un solo ceppo di lievito produrrai dieci birre simili; se hai una sola ricetta è dieci lieviti diversi produrrai dieci birre diverse." Birra del Borgo

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minutes ago, CeT_LoLLo said:

"Se hai dieci ricette diverse e un solo ceppo di lievito produrrai dieci birre simili; se hai una sola ricetta è dieci lieviti diversi produrrai dieci birre diverse." Birra del Borgo

Bah..

Fai un'american stout e un'american IPA e hai lo stesso lievito e due birre molto diverse..

Dubbel e tripel, stesso lievito e birre decisamente non simili..

E avrei altri esempi..

 

Insomma, un po' la solita frase romantica da venditore.. per quanto, per alcune birre, può avere senso..

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, CeT_LoLLo said:

"Se hai dieci ricette diverse e un solo ceppo di lievito produrrai dieci birre simili; se hai una sola ricetta è dieci lieviti diversi produrrai dieci birre diverse." Birra del Borgo

Ma ci credi davvero??É una cosa che ha senso una volta si e 10 no...

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, CeT_LoLLo said:

"Se hai dieci ricette diverse e un solo ceppo di lievito produrrai dieci birre simili; se hai una sola ricetta è dieci lieviti diversi produrrai dieci birre diverse." Birra del Borgo

Vallo a spiegare ai birrifici belgi che fanno tutte le loro birre con un unico tipo di lievito:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 hours ago, 2ico8 said:

Quindi in generale quando uso dei malti speciali mi conviene metterci insieme una parte di malto base per poter convertire qualche zucchero anche dai primi?

 

Si. Non costa niente aggiungere 100-200 gr di malto pale. Metti in infusione a 67-68 gradi e lasci riposare 60-70 minuti. Se nel frattempo la temperatura si abbassa non importa. Poi scoli e risciacqui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

quello che riescono a fare i birrifici con 100 anni di storia sulle spalle è arte e soprattutto non è US-05; tutti abbiamo cominciato con l'affidabilissimo US-05, ma dopo un po mi sembrano tutte simili...hanno tutte quel finale sempre uguale; poi sono sempre opinioni :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now