Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
doctorC

Prima cotta all grain... Imparare dagli errori

Recommended Posts

Quote

La prima cotta non si scorda mai.

Buonasera a tutti. Oggi finalmente ho fatto il salto di qualità passando dal kit all'all grain. Per motivi di spazio e tempo ho optato per la tecnica BIAB utilizzando come base dell'impianto un Klarstein beerfest (in questo thread ho parlato in modo più dettagliato dei miei ultimi acquisti).

Riporto la mia prima esperienza che spero possa essere utile a chi, come me, è alle prime armi, e perché spero possiate darmi delle dritte su come migliorare la mia produzione.

La ricetta era la seguente:

Quote

American IPA
Recipe Specs
----------------
Batch Size (L): 18.0
Total Grain (kg): 5.200
Total Hops (g): 100.00
Original Gravity (OG): 1.055 (°P): 13.6
Final Gravity (FG): 1.010 (°P): 2.6
Alcohol by Volume (ABV): 5.84 %
Colour (SRM): 12.4 (EBC): 24.4
Bitterness (IBU): 47.6 (Tinseth)
Brewhouse Efficiency (%): 60
Boil Time (Minutes): 60
Grain Bill
----------------
5.000 kg Belgian - Pale Ale (96.15%)
0.200 kg American - Caramel / Crystal 150L (3.85%)
Hop Bill
----------------
20.0 g Cascade Leaf (7% Alpha) @ 60 Minutes (Boil) (1.1 g/L)
20.0 g Cascade Leaf (7% Alpha) @ 30 Minutes (Boil) (1.1 g/L)
60.0 g Cascade Leaf (7% Alpha) @ 10 Minutes (Boil) (3.3 g/L)
Misc Bill
----------------
Single step Infusion at 66°C for 60 Minutes.
Fermented at 20°C with Safale - American Ale Yeast US-05
Recipe Generated with BrewersFriend

Preparo tutto ieri in modo da procedere con sicurezza. Stamattina inizio a macinare i grani, ci metto un po' a prendere dimestichezza col Corona ma dopo ottengo esattamente il grado di macinazione desiderato con poca farina.

Come suggerito dal software, riscaldo 24 litri di acqua. Tengo d'occhio la temperatura con due termometri, uno analogico con gabbia ed un digitale economico ma ben funzionante, almeno fino ad ora. Una menzione speciale va al termostato del Klarstein, che nonostante le mie aspettative e le recensioni trovate in rete si è dimostrato piuttosto preciso.

Procedo con il MASH: dopo i primi dieci minuti do una mescolata alle trebbie ed eseguo la misurazione del PH, corretto con la punta di un cucchiaino da caffè di acido citrico, e passando da 6 a 5.7. Proseguo in questo modo, controllando la temperatura e dando una mescolata ogni 10 minuti circa. La coibentazione della pentola funziona bene e la temperatura si mantiene costante per tutto il processo. Dopo circa mezz'ora il test allo iodio dava già la totale conversione degli amidi, ma ho proseguito comunque il mash per i tempi previsti... circa! Ammetto infatti di essere stato molto grossolano in questa fase, non avendo monitorato i tempi con precisione.

Terminato il mash estraggo la sacca e la trasferisco dentro ad un fermentatore dove la spremo un po' per recuperare il mosto intrappolato tra le trebbie. Un errore di valutazione mi ha portato a tentare di utilizzare il doppio fondo del klarstein per creare uno spazio tra la sacca ed il fondo del fermentatore durante questa operazione: NON FATELO! Il doppio fondo in questione possiede infatti dei bordi che facilmente possono provocare delle lacerazioni alla sacca.

Altro errore: non avendo a disposizione sistemi di misurazione del volume del mosto non conosco il volume pre-boil e non so quanta acqua è stata persa tra le trebbie. Stupidamente non ho misurato neanche la densità pre-boil che mi avrebbe aiutato a fare eventuali aggiunte di acqua per far quadrare i calcoli fatti con Brewersfriend.

Procedo con il boil, in questa fase il Klarstein è stato fenomenale, dandomi una bollitura pazzesca in tempi molto rapidi. Questa volta mi comporto bene con il timer facendo le gittate di luppolo con le giuste tempistiche, ed affidandomi agli hop bags, in quanto non sono ancora in possesso di un sistema filtrante degno di questo nome e avrei certamente intasato il bazooka in dotazione con la pentola con quella quantità di luppolo.

La serpentina si dimostra molto efficiente nel raffreddamento portando il mosto a 20° in circa 25 minuti. Nella prima fase del raffreddamento ho perso qualche anno di vita vedendo delle gocce d'acqua cadere dai raccordi della serpentina dentro al mosto, salvo poi scoprire che si trattava semplicemente di condensa data dal vapore del mosto stesso.

Il risultato finale è stato 14 litri con OG 1070. L'efficienza reale è stata pari a quella prevista: 60%. Ho deciso di inoculare il lievito senza aggiunte d'acqua per non alterare l'amaro ed il profilo aromatico del luppolo (e qui ho capito quanto sarebbe stato importante avere il volume pre-boil).

 

Per la prossima cotta (weiss) ho in mente di migliorare l'efficienza con i seguenti accorgimenti:

- Macinatura più fine, rischiando anche di sfarinare un po' di più come i puristi del BIAB mi hanno consigliato;

- Monitoraggio preciso dei tempi di mash (non è detto che questo abbia inciso, ma non posso stabilirlo se non lo faccio);

- Sistema di ricircolo del mosto in fase di mash, per ovviare al problema di aver mescolato poco le trebbie;

- Misurazione del volume e della densità pre-boil per eventuali correzioni.

Mi chiedo anche se avrei potuto usare un sistema più efficiente per recuperare il mosto intrappolato tra le trebbie.. Stavo pensando di fare un mini sparge con circa 5 litri d'acqua per cercare di migliorare questo passaggio, ma vorrei riservare questo esperimento a cotte successive.

Ogni suggerimento è ben accetto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho provato a leggere ma dopo poche righe mi girano gli occhi. Mi dispiace ma troppo lungo per me

Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quali erano i tuoi obbiettivi di og e litri?

Inviato dal mio PLK-L01 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 litri con og uguale o superiore a 1055
Si poteva aggiungere i restanti 4 litri di acqua, (bollita e aggiunta prima di aggiungere i lieviti, oppure fatta raffreddare e poi aggiunta oppure piu semplice quella di bottiglia comprata)
È una tecnica prova a cercare bollitura concentrata. Adesso l'ho spiegata un po cosi.
Ce anche la possibilità di avere il problema opposto e aggiungere estratto per aumentare l'og.
Ovviamente per la perfezione e per i puristi questa tecnica non va bene
E adesso appena riesci sotto con un altra cotta

Inviato dal mio PLK-L01 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 hours ago, sven said:

Si poteva aggiungere i restanti 4 litri di acqua, (bollita e aggiunta prima di aggiungere i lieviti, oppure fatta raffreddare e poi aggiunta oppure piu semplice quella di bottiglia comprata)
È una tecnica prova a cercare bollitura concentrata. Adesso l'ho spiegata un po cosi.
Ce anche la possibilità di avere il problema opposto e aggiungere estratto per aumentare l'og.
Ovviamente per la perfezione e per i puristi questa tecnica non va bene emoji23.png
E adesso appena riesci sotto con un altra cotta emoji106.pngemoji6.png

Inviato dal mio PLK-L01 utilizzando Tapatalk
 

Ti ringrazio! Non sapevo che questa tecnica avesse un nome preciso ma adesso mi documenterò in merito! In ogni caso penso che in una birra come la APA dove è il luppolo a fare da padrone sarei comunque stato restio a fare una aggiunta post-boil... Per la Weiss potrei farci un pensierino ma spero non ci sia bisogno la prossima volta ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×