Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
Followers 0
Masterwilly

Idromele 2017

26 posts in this topic

Salve a tutti, quest'anno mi sono cimentato per la seconda volta nella produzione di idromele. Stavolta ho utilizzato uno di quei kit "economici" con il secchio in plastica alimentare con annessi rubinetto, gorgogliatore e strumenti vari. Ho utilizzato 6 litri di acqua, 2,6 kg di miele sardo, succo di 2 limoni e nell'acqua ho fatto disciogliere, in parte, una bustina di té (avevo letto che alcuni lo impiegano, anche per fornire sostanze nutritive in più ai lieviti) e lievito apposito per idromele; Densità iniziale T0= 1,100. Ho preparato il tutto il 24 Ottobre, operando con la pulizia massima possibile. Ora, nel primo mese le temperature erano di circa 20-18 °C e gorgogliava piuttosto vistosamente. In questo ultimo periodo le temperature, nel luogo dove lo tengo, sono circa di 14 °C ed ho notato un calo importante nella produzione di gas, immagino che ciò sia dovuto sia al maggiore freddo sia al calo delle sostanze zuccherine. Vi volevo chiedere se posso tenere il fermentato nello stesso contenitore fino al termine completo della fermentazione (magari per circa altri 3 mesi) e poi provvedere direttamente all'imbottigliamento, perchè vorrei evitare di fargli prendere aria. Inoltre le fecce che si depositano sul fondo sono un grosso problema? Perchè ripeto vorrei evitare di "arearlo" con il travaso. Si può ottenere quindi un buon risultato saltando questo secondo travaso, che da quello che mi sermbra di capire serve a ridurre la quantità delle fecce sul fondo?

Grazie a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Misura la densità se sei quasi ad FG la tumultuosa è finita travasa e lascialo sereno per qualche mese, quei lieviti son dei treni non sono molto influenzati dalla temperatura

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 3/12/2017 at 15:39, Masterwilly said:

Grazie, allora misuro e poi scrivo il valore.

eh, però adesso siamo curiosi...;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 27/12/2017 at 11:27, Masterwilly said:

Salve a tutti, ho fatto la misurazione oggi.

La densità inziale misurata il 25 ottobre, quando avevo preparato il tutto, era di  1,100

La densità di oggi 27 dicembre è di  1,000

Secondo il calcolo suggerito nel foglietto del densimetro devo utilizzare i valori delle densità per poi avere il valore del contenuto alcolico potenziale, controllando da una tabellina.

Ho fatto differenza tra tali valori:  potenziale alcolico iniziale 13,2 - potenziale alcolico finale 0 = 13,2 % vol

Da questi valori mi sembra che i lieviti si siano divorati tutto lo zucchero presente!

L'ho assaggiato e in effetti non mi sembra per niente dolce, anzi lo sento un pò amaro e piuttosto secco. Inoltre è molto molto poco gassato, molto meno del primo che feci 2 anni fa.

Che mi sapete dire?

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un'altra cosa, l'idromele ammonta a circa 7 litri, mentre il volume totale del "secchio" del kit è di 30 litri. Possiedo un altro secchio sempre dello stesso volume, ma penso che sia eccessivo per i soli 7 litri d'idromele metterlo lì. Da quel poco che ne sò, leggendo qua e là mi pare che sia una errore trasferirlo di nuovo nel secchio, per via del grande volume di "vuoto" che si verrebbe a creare.

Ora, vorrei sapere:

- Con questi valori di densità posso trasferirlo direttamente nelle bottiglie, oppure è meglio lasciarlo riposare prima in un contenitore con volume inferiore prima, tipo una damigiana?

- Siccome ha completamente perso la frizzantezza c'è un modo per far si che la riacquisiti e la mantenga finché non verranno riaperte le bottiglie?

Share this post


Link to post
Share on other sites

densità finale: 1,000? Mi pare un po' troppo bassa... l'acqua ha quella densità! Come l'hai misurata?

io avevo ottenuto: 1026 finale ma ero partito da 1117. (vedi qui)

i travasi se possibile (e frequenti se vuoi un prodotto più limpido) falli in contenitori più piccoli così eviti ossidazioni!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho usato il densimetro per misurarla, quello che galleggia per intenderci. Leggendo qua e là ho visto che può arrivare anche a poco meno di 1,000, d'altronde la densità dell'acol è minore di quella dell'acqua, se puro ammonta a circa 0,789, credo sia per quello il motivo di una valore così basso.

Nel tuo link scrive che per densità inferiori a 1,010 è un idromele secco ed in effetti è così, mi pare piuttosto secco di sapore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 hai ragione. probabilmente é scesa davvero oltre a quanto mi aspettassi... il mio era rimasto dolce il giusto :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

quando imbottigli fai il priming. se sei effettivamente a secco forse un Po di frizzantezza per il tuo idromele non guasta. il mio era dolce ed era buono fermo... 

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok grazi, per il priming posso aggiungere un pò di altro miele prima di imbottigliarlo oppure c'è una via migliore?

Share this post


Link to post
Share on other sites

zucchero o miele direi, ma non esagerare... per due motivi:

- potresti aver raggiunto il limite di tollerabilità dell'alcol del lievito
- potresti avere ancora del residuo zuccherino

Fai un priming basso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io eviterei di fare un priming sull'idromele. A parte che sarebbe davvero inusuale un idromele "frizzante", ma di solito non si comporta bene, se continua a farmentare in bottiglia in genere quando la si apre ne vola fuori una buona metà. Considera anche puoi travasarlo quanto vuoi, per chiarificarlo, ma se non gli stoppi la fermentazione o filtrandolo sotto i 20 micron o chimicamente (salvo lieviti particolarmente deboli, come hanno già scritto, per raggiunta tollerabilità) continuerà a fermentare, anche se di poco, provocando l'effetto di cui sopra, anche se lo maneggerai come si maneggia la nitroglicerina a freddo. Inoltre, se hai intenzione di continuare la fermentazione in bottiglia, assicurati di utilizzare bottiglie adatte, perchè quelle da vino classiche rischi che facciano " bum".
Imho.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esclusa l'ultima parte (vetro delle bottiglie) il resto sono boiate, facendo le cose come si deve si può fare tutto. Ho bevuto idromeli champenoise meravigliosi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io invece sono curioso di sapere come si maneggia la nitroglicerina a freddo.. XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Semplice col caldo esplode da se

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 hours ago, Tyrion132 said:

Io invece sono curioso di sapere come si maneggia la nitroglicerina a freddo.. XD

con molta, molta calma.

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 hours ago, EnzoR said:

Esclusa l'ultima parte (vetro delle bottiglie) il resto sono boiate, facendo le cose come si deve si può fare tutto. Ho bevuto idromeli champenoise meravigliosi.

io non metto in dubbio che tu ne abbia bevuti, ho scritto che è inusuale trovarli (sono due cose differenti) ( in Polonia ed in Ungheria, non ne ho mai trovato uno, e neppure l'anno scorso a Torino quando c'è stato un meeting proprio sugli idromeli, dove sono intervenuti anche produttori giapponesi). A parte questo, non mi permetto di giudicarla una "boiata". Ho visto FIUMI di idromele (anche blasonati) schizzare fuori dalle bottiglie solo perchè non era stata interrotta la fermentazione, ( e magari era caldo, e pure maltrattato dal viaggio) e generalmente è un problema, vuoi per lo spreco del liquido, vuoi perchè poi pulire è un casino per via della natura stessa della bevanda, che risulta decisamente più appiccicosa di altre. 
Ho semplicemente dato una mia opinione che deriva dalle mie esperienze. Trovo molto scortese ed inappropriato il tono del tuo intervento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vi ringrazio delle informazioni, ora valuterò bene che fare più avanti, anche perché mi piacerebbe che fosse un po' frizzante almeno.

Le bottiglie che userò sono le stesse che avevo usato per lo scorso idromele, sono quelle da birra in vetro scuro con il tappo ermetico, vanno bene giusto? La volta scorsa l'idromele mi era venuto un po' frizzante e piuttosto dolce, forse dovuto alla minore tolleranza dei lieviti all'alcol, questi invece se lo sono mangiato tutto lo zucchero XD.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche birre artigianali fanno gushing, colpa del produttore che ha sbagliato qualcosa durante il processo produttivo non di certo della bevanda in quanto tale. Il mio topic non ha nessun tono scortese o inappropriato, ho corretto inesattezze sparate a vanvera che hai detto prima. Per fermentare bisogna avere delle basi altrimenti succede che quando apri una bottiglia mezza esce e finisce sul pavimento. Se quelle basi non ci sono è inutile dire cose a vanvera.

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 hours ago, EnzoR said:

Anche birre artigianali fanno gushing, colpa del produttore che ha sbagliato qualcosa durante il processo produttivo non di certo della bevanda in quanto tale. Il mio topic non ha nessun tono scortese o inappropriato, ho corretto inesattezze sparate a vanvera che hai detto prima. Per fermentare bisogna avere delle basi altrimenti succede che quando apri una bottiglia mezza esce e finisce sul pavimento. Se quelle basi non ci sono è inutile dire cose a vanvera.

non ho mai detto che sia successo a me. Ho detto che l'ho visto accadere di frequente, e proprio per questo ho creduto giusto non "sparare" cose a vanvera, ma piuttosto avvertire il nostro amico. Oltremodo sarebbe opportuno (io credo)  avvertirlo che  fare molti travasi, soprattutto con quella piccola quantità di liquido e possedendo solo contenitori di grandi dimensioni ossigenerebbe parecchio la bevanda, senza parlare del rischio di splashing, che, sempre a mio avviso, sarebbe da evitare.
Poi è chiaro... per 10 litri scarsi di idromele non muore nessuno, però trovo inutili queste "risse da pollaio", che poi vanno solo a scapito di chi chiede consigli.
Sempre imho.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0