Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
ilrost

Tripel dolce (e in ritardo)

80 posts in this topic

Se mi sbrigo, perchè sono in ritardo di qualche mese, faccio una tripel

più o meno l'ho pensata così:
 

Tripel

OG 1,080
FG  1,010
Efficienza impianto 75,0%
Litri finali 50
Litri pre boil 65
IBU 30,1
EBC 12,1
ABV 8,6%

carbonazione 2,3 volumi

 

Grist
14 kg Pils (ger)
1 kg Fiocchi di mais
400 g Caragold (bel)
1,3 kg Zucchero candito

 

Luppoli
100 g Styrian Goldings (AA 5,4%) 60 min
45 g Hallertauer Mittelfrueh (AA 4,0%) 60 min

35 g Styrian Goldings (AA 5,4%) 5 min
25 g Hallertauer Mittelfrueh (AA 4,0%) 5 min

Mash
mash-in intorno ai 40°
rampa da 40°C a 53°C in 15 minuti
15 min protein rest 53°C
60 min saccarificazione 66°C fino a conversione
10 minuti mash-out 78°C

Lievito
t-58 3 bustine

Fermentazione
primaria 7 gg da 17 a 18°
secondaria 7gg da 18 a 20°
15 gg a 18° in bottiglia

2 mesi di maturazione

 

 

il caragold funge un po' da colorante, un po' per il dolce che lascia.
Non credo che serva, ma un po' di lolla di riso? più che altro è la quantità di malti in pentola, ho paura che tappi durante lo sparge

che dite?

 

Edited by ilrost

Share this post


Link to post
Share on other sites

per esperienza ti dico: solo pils e zucchero, piu zucchero e mash piu basso

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ritenzione della schiuma e compattezza in parte non sono dati anche dalla percentuale dei fiocchi di mais?

Più basso intorno ai 63°C per avere più corpo?

Più zucchero per forza se tolgo tutta la parte cara e fiocchi

A sto punto se usassi il pils belga?

Volevo prendere un saccone da 25kg, ma non avendolo mai usato non so se può andare bene per gli altri stili

Quando torno a casa gioco un po' sulla ricetta. grazie simo ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma sto mais perché? Perché? Perché?

Lasciamolo a Moretti e compagnia bella

5 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hahaha avete ragione, ma volevo far bella figura con la schiuma

Comunque pensavo di fare una modifica al grist

Tripel
OG 1,079
FG  1,008
Efficienza impianto 75,0%
Litri finali 50
Litri pre boil 65
IBU 30,0
EBC 11,9
ABV 9,0%
carbonazione 2,3 volumi

Grist
14.5 kg Pils (bel)
1.2 kg Zucchero candito chiaro
0,3 kg Zucchero candito ambrato

Luppoli
100 g Styrian Goldings (AA 5,4%) 60 min
45 g Hallertauer Mittelfrueh (AA 4,0%) 60 min
35 g Styrian Goldings (AA 5,4%) 5 min
25 g Hallertauer Mittelfrueh (AA 4,0%) 5 min
Mash
mash-in intorno ai 40°
rampa da 40°C a 53°C in 15 minuti
15 min protein rest 53°C
60 min saccarificazione 63°C fino a conversione
10 minuti mash-out 78°C

Lievito
t-58 3 bustine

Fermentazione
primaria 7 gg da 17 a 18°
secondaria 7gg da 18 a 20°
15 gg a 18° in bottiglia

2 mesi di maturazione

Sfruttiamo il mieloso del pilsner e vedrò di fare un protein rest come si deve

L'ambrato per dargli il colore. Lo lasciamo? Haha

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minutes ago, ilrost said:

0,3 kg Zucchero candito ambrato

No

100 g Styrian Goldings (AA 5,4%) 60 min
45 g Hallertauer Mittelfrueh (AA 4,0%) 60 min

non hai qualcosa con più alfa acidi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, ilrost said:

Ritenzione della schiuma e compattezza in parte non sono dati anche dalla percentuale dei fiocchi di mais?
 

I fiocchi d'orzo migliorano la schiuma.

Quelli di mais non so. Ma non credo, heineken e moretti non hanno di certo una schiuma esagerata...

3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minutes ago, EnzoR said:

Ma sto mais perché? Perché? Perché?

Lasciamolo a Moretti e compagnia bella

Ahahahah....aò e che fai....il becchime si....e il mais no?

Razzista....:lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per semplicità è meglio usare solo il pils e lavorare bene di protein rest. Anche se sarei tentato a mettergli dentro un cicinin di fiocchi (orzo?)

L'ambrato no per un motivo particolare? Non arriva al colore in stile se non ci metto qualcosa per colorare.

Per i luppoli pensavo di stare leggerino. Però posso sostituire con quello che voglio. Adesso mi studio bene i luppoli che potrebbero andarci.

Per l'amaro a sto punto penserei ad un target così posso usarlo anche in aroma, non so che impatto abbia sull'aroma della birra

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

3 hours ago, ilrost said:

Più basso intorno ai 63°C per avere più corpo?

Scusa, ma con il mash a 63 gradi fai una birra più secca, non più corposa

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 hours ago, ilrost said:


Più basso intorno ai 63°C per avere più corpo?

penso, che con l'ammostamento, sia fuori strada.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, kwak1985 said:

penso, che con l'ammostamento, sia fuori strada.

No no....Enzo ha suggerito giustissimo....e una Triple ragazzi.

Con quel lievito a 1008 altrimenti ci arriva col piffero....e anche così ad occhio mi sa che non ci arriva uguale...più facile arrivi intorno a 1010-1014...più 14 che 10.:crazy:

Fuori strada era il mais...ma soprattutto il candito ambrato...sono d'accordo insomma quasi su tutto con Simone...quel quasi e lo chiedere un luppolo con più aa.

Io andrei tutto 101% styrian....poi ok io lo adoro anche in amaro e non faccio testo....ma io farei tutto con lui.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domanda forse stupida....

ma in un caso del genere dove si vuole una densità finale bassa, fare il mash basso e non fare il mash out, può avere senso?

Sto pensando anch'io ad una Triple....

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minutes ago, dfat said:

Domanda forse stupida....

ma in un caso del genere dove si vuole una densità finale bassa, fare il mash basso e non fare il mash out, può avere senso?

Sto pensando anch'io ad una Triple....

Il problema a quelle temperature e convertire....Roast si dovrà armare di pazienza....io in genere sto sui 64°, e all'ora spesso test iodio mi da esito negativo.

Si tratta di riuscire a convertire a quella temperatura.....se però ci riesci, una volta che hai convertito...hai convertito.:crazy:

A quel punto non  ti cambia più nulla anche se sali di temperatura.....per quello io preferisco di gran lunga step di mash singolo...ma questo in fondo e un'altro discorso.

Poi ok, faccio outing, in questa...e solo in questa ammetto che...una volta che mi sono frantumato gli zebedei un colpettino a 66° o anche a 68° lo do sempre.....giusto per finire di convertire il poco che resta e se c'è....più per sicurezza che altro...ma il grosso deve farlo alla temperatura corretta....altrimenti....ciaoooo

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
No no....Enzo ha suggerito giustissimo....e una Triple ragazzi.
Con quel lievito a 1008 altrimenti ci arriva col piffero....e anche così ad occhio mi sa che non ci arriva uguale...più facile arrivi intorno a 1010-1014...più 14 che 10.:crazy:
Fuori strada era il mais...ma soprattutto il candito ambrato...sono d'accordo insomma quasi su tutto con Simone...quel quasi e lo chiedere un luppolo con più aa.
Io andrei tutto 101% styrian....poi ok io lo adoro anche in amaro e non faccio testo....ma io farei tutto con lui.
Non ci siamo capiti con la temperatura a 63 per dare piu corpo sinceramente non ha nessun fondamento. Mi riferivo a questo

Inviato dal mio G7-L01 utilizzando Tapatalk

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, kwak1985 said:

Non ci siamo capiti con la temperatura a 63 per dare piu corpo sinceramente non ha nessun fondamento. Mi riferivo a questo

Inviato dal mio G7-L01 utilizzando Tapatalk
 

Ah ok, perdonami Kwak, non avevo colto....certo hai perfettamente ragione ovviamente....ma non avevo letto nessuno dire l'opposto sinceramente....mi sa che me lo sono perso....ho letto velocemente post.....mea culpa!;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 hours ago, ilrost said:



Più basso intorno ai 63°C per avere più corpo?

 

Ah ok...eccolo qua, me l'ero perso si....uè Roast...in castigo....:D 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lavorare con questi mash così bassi è sempre un rischio, sei vicinissimo alla temperatura di gelatinizzazione del cereale (il malto base ha amidi residui non gelatinizzati, una piccola parte ma ce li ha) e rischi che non tutto l'amido entri in soluzione nell'immediato mandandoti fuori controllo il mash nelle rampe o nel peggiore dei casi di lasciare qualcosa di non convertito, se hai manico e sai ciò che fai vai a cuor leggero, vuol dire che questa situazione sai gestirla, io (che manico non ne ho) in questi casi tranquillo non ci vado mai e uso una tecnica abbastanza semplice: mash a 64°? Ok, ma se vedo che va troppo lento inizio ad alzare un gradicino, poi un altro, mi regolo facendo dei test dello iodio a distanza di una ventina di minuti tra loro dopo i primi 40' di saccarificazione. In alternativa, avendo un malto bello potente e fresco, che converte in tempi ragionevoli a 64°, aspetto che il test iodio non riveli amidi e invece di andare in mash out faccio uno step intermedio a 68-70° di una decina di minuti, questo per essere sicuro di aver convertito tutto, poi mash out e filtrazione.

L'errore è quello di pensare che gli enzimi lavorino nella stessa maniera anche a temperature diverse: fare mezz'ora a 62° non è come fare mezz'ora a 68°, pensare di produrre un mosto fermentescibile con un mash di 30' a 62° e poi fino a conversione a 70° (ti porto proprio all'estremo errore) non è sensato, a 62° converti il 25% degli amidi disponibili, diciamo per sparare dei numeri, e a 70° te ne troverai il 75% ancora disponibili e pronti a darti tante destrine, magari non hai l'accortezza di correggere il PH e la frittata è fatta. Quando lavori negli estremi della forbice d'azione degli enzimi devi essere più preciso in tutto: Calcola bene la diluizione del mash, regola bene il PH perchè in minima parte anch'esso favorisce questo o quell'enzima e controlla attentamente la temperatura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

adesso che sono a casa ti scrivo con calma ti dico tutto punto per punto

allora grist pils e zucchero per il 10-15% con il t58, non preoccuparti del colore tanto è piu difficile avere una birra bella chiara che una giallo carico

mash a 63 con tanta pazienza, magari con un colpetto a 72 per assicurarti il tutto sia finito

luppolo avrei usato il mio fido magnum da amaro ma se conco dice styrian mi fido di lui, però mi deve spiegare il perchè ahahh

per il resto assicurati che il frigo raffreddi bene e non vada in crisi come successo a me e gabri, porta magari la birra qualche grado piu bassa

ps ma quanta patata c'è nella facoltà di economia ?!

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minute ago, Simone11 said:

 

luppolo avrei usato il mio fido magnum da amaro ma se conco dice styrian mi fido di lui, però mi deve spiegare il perchè ahahh

 

Quando l'ammmore c'è non c'è mai un perché.....ahahahah

A parte gli scherzi....a me piace da morire...ma proprio tanto come luppolo....sulla triple mi pare resti più morbido come taglio d'amaro.....ok che bitter is bitter,,,,però le sfumature su una birra così.....senza luppolo in aroma.....con corpo leggero (seppur con possibile alcol in evidenza)....a me piasce tando tando....sarà autosuggestione, ma io su ste bivve lo adovo come una veva pazza....ahahah

 

3 minutes ago, Simone11 said:

 

ps ma quanta patata c'è nella facoltà di economia ?!

La facoltà di economia.....dov'è? :lol:

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

okok capito, come pensavo riguardo al luppolo

a unito, vicino al lingotto, torino... viaggiano decisamente su un altro canale rispetto a ingegneria dove sembra la sagra della salsiccia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non a caso la scuola teutonica predilige amaricare le birre con luppoli di basso AA per ottenere un amaro più morbido, io ho abbandonato il target perchè secondo me dava un risultato parecchio tagliente per i miei gusti su birre che non lo prevedevano, poi oh come dice conco, può essere anche solo suggestione, ma io nelle mie birre belghe col target ci sentivo questa cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non credo sia suggestione, la situazione è milgiorata da quando uso il magnum in maniera sistematica per ogni gittata a 60

all'inizio usavo la tacnicca di mettere quello con aa maggiori ma specie dagli americani mi trovavo un amaro tipo pugno sui denti

ho comunque letto degli articoli dove dicono che utilizzare grosse quantita di luppoli a basso aa può portare a sentori erbacei, astringenti ecc ma se lavori bene sei al sicuro secondo me

per quanto riguarda luppoli a basso aa li ho sempre utilizzati solo come aroma/flavour

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io adoro lo styrian, con le belghe è veramente un connubio stupendo

Noi spesso se vogliamo attenuazione molto alta facciamo saccarificazione a 63 per 45 minuti e poi finiamo a 72 per 15 giusto per essere sicuri prima di andare in mash out

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rivedi anche il pitch rate, perché con 3 buste di t-58 e un og di 1080 in 50 litri la vedo dura

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now