Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
lucido86

sour ale con amarene, consigli

Recommended Posts

ciao a tutti,
ho appena acquistato una botte di rovere da 30 litri dove ci è passato vino bordeaux, avendo a disposizione grandi quantità di ciliegie e amarene ho deciso di brassare una sour con uno di questi frutti.
fino ad ora non ho mai fatto acide e soprattutto è la mia prima esperienza con la botte, quindi chiedo a chi è più esperto di me, qualche dritta.
la mia idea è la seguente:
60% di pilsner belga
40% di frumento maltato
come luppolo uso il fuggle in fiori fino a raggiungere 10 ibu

mash a 67° per 60 minuti
bollitura di 90 minuti.

trasferisco il tutto nel fermentatore e faccio una primaria con us05 per 1 settimana.
poi trasferisco in botte e inoculo il lievito lambic  blend.
il mio dubbio è se inserire a questo punto i 5kg di amarene o aspettare e inserirli dopo?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

hai gia esperienza con le fermentazioni selvagge??

se no, ti consiglio vivamente di usare la botte per fare birre "pulite" e di semplificare al massimo le prime esperienze con le fermentazioni selvagge...

lascia perdere le  birre alla frutta con una base pseudo lambic...meglio fare una flemish red in damigiana di vetro e aggiungere ciliegie solo dopo aver diviso in piùl batch..

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

il problema delle botti piccole è l'ossidazione veloce che subisce il mosto al loro interno.

in sostanza vanno bene per caratterizzare una birra (penso alle varie versioni di imperial stout in botte di XXX oppure barleywine ecc.) poichè basta farla stare in legno poco tempo per avvertirne gli effetti, mentre per fare la vera e propria fermentazione di una acida in stile pseudo lambic, occorrono diversi mesi... e in diversi mesi una botticella da 30l fa ossidare tutto, cosa che con i blend lambic significa tirar fuori valanghe di aceto.

il consiglio è perciò di usare damigiane di vetro per fermentare pseudo lambic.

nulla vieta l'aggiunta di frutta, io consiglierei a fermentazione terminata, lasciando poi il tempo ai lieviti per far fermentare anche gli zuccheri della frutta ovviamente.

valuta la possibilità di inserire le amarene anche con il nocciolo: aggiunge complessità e sentori legnosi, talvolta anche di vaniglia da quanto dicono gli esperti XD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×