Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
gianry

GOSE .. inoculo lattobacilli

53 posts in this topic

Vorrei entrare nel fantastico mondo della produzione della Gose.

Mi sembra di capire che sono due modi di procedere:

1) l'inoculo dei lattobacilli dovrebbe avvenire dopo la prima fermentazione con lievito S. cerevisiae  tipo US-05 .

 2)mettere il mosto filtrato ma non bollito con i lattobacilli per 16-24 ore nel fermentatore . Successivamente bollire e aggiungere spezie e poi raffreddare e inoculare US-05.

Qual'è la strada migliore ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho optato per la due, eviti il rischio infezione e il risultato è ok comunque

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Io per sicurezza il fermentatore ai latto non glie lo farei vedere neanche da lontano....

Falli lavorare nella pentola  di bollitura...

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Incula i lacto direttamente nella pentola di bollitura

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Raffreddi il mosto e incula i lacto. Lasci x 16_24h. Considera che di solito abbassano il ph di 2 punti massimo. Poi fai bollitura

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 hours ago, gianry said:

ok per la pentola... dopo il mash e lascio per 16/24 ore ?

Imposti la temperatura a 30° per favorire i lacto, aspetti che il pH scenda a 3.5 e poi fai bollire. Infine raffreddi, inoculi l'US e procedi come per qualsiasi altra birra.

Questo è quello che mi è stato raccontato da più di una voce. :)

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
Imposti la temperatura a 30° per favorire i lacto, aspetti che il pH scenda a 3.5 e poi fai bollire. Infine raffreddi, inoculi l'US e procedi come per qualsiasi altra birra.
Questo è quello che mi è stato raccontato da più di una voce.

3.5 non è detto. Va in base al ph iniziale. Se il mosto a fine mash è 5.5 verrà 3.5. Come ho scritto sopra fa circa 2 punti in meno. Cerca di tenere un ph di mash leggermente basso

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come dice vinc la temperatura è importante, non scendere sotto i 3o gradi, poi il calore sviluppato dalla fermentazione mantiene a lungo nel range giusto

Share this post


Link to post
Share on other sites

La temperatura ottimale per il lacto è 37-38°C. La fermentazione del mosto non bollito è sicuramente più autentica ma anche più rischiosa, nel mash ti trovi sicuramente anche dei ceppi eterofermentativi e se prevalgono ti daranno sapori e aromi non proprio gradevolissimi (tipo un misto di vomito e gorgonzola... azz. è sparito lo smiley che rimette!).

I lacto nel fermentatore non sono un grosso problema, basta disinfettare bene con peracetico o iodio e li stermini tutti.

Edited by Vale

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me devi stare atteno al ph....3,5 rischia di essere gia basso considerato che, da bjcp, l'acidità deve essere da ridotta a moderata...scustu sul suo sito consiglia un ph finale di 3,8 e considera che il ievito abbassa ancora un filo il ph lavorando...

questo potrebbe esserti utile:

http://www.themadfermentationist.com/2016/12/quick-sour-then-what-acid-tolerance-of.html

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sul sito dei ceppi italici si consiglia 30-35 gradi :good:

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che lacto usi? Bioagro?

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

credo di prendere quelli... al momento non ho altra scelta.... se ne avete ditemelo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vai tranquillo. Verrà ottima

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gran lievito, a me ha dato super soddisfazione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io lp100

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io il blend

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Metti una pellicola sulla pentola durante l'acidificazione

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io vorrei produrre una gose, l'unica domanda è sul grist va fatto per forza 60 frumento e 40pils? Io sinceramente visti i miei problemi di filtrazione farei volentieri il contrario. Malti come monaco o carapils ci potrebbero stare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nessuno ti obbliga a fare nulla, siamo home brewer mica rittetguts!

Io sinceramente starei semplice pils e malto di frumento per valorizzare al massimo l'aciditá lattica e oltretutto è una birra senza corpo per antonomasia.

Hanno comunque prodotto una bock gose la barentoter che è molto interessante ma questo è un altro paio di mutande

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho comprato i lattobacilli della Wyeast (5335 ).ho appreso che ci vuole un po' in piu' delle 24 ore per scendere il ph da 5,5 a 4.

Come grist faccio il classico 60% fiocchi frumento e 40% pils e come mash intendo fare dual step (52 e 65 ° )

 

 

 

Edited by gianry

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 6/9/2017 at 10:07, gianry said:

 

Come grist faccio il classico 60% fiocchi frumento e 40% pils e come mash intendo fare dual step (52 e 65 ° )

Eh??? Hai sbagliato a scrivere o vuoi veramente tentare il suicidio in fase di sparge? Con un 60% di fiocchi farai un ottimo porridge per la colazione, scordati di filtrarlo e poi quello che esce non è comunque una vera Gose o meglio nessuna vera birra tedesca. I cereali non maltati in Germania sono vietati....

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now