Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
mauro.manca79

Ricetta Dubbel: Che Ne Pensate?

Recommended Posts

Ragazzi...... Mi pento subito della  domanda che vi pongo. Ma aiutate un vostro collega immigrato. Sto cercando di acquistare tutte le attrezzature/ingredienti per la cotta in oggetto. Sto cercando pure la tintura di Iodio. Mi potete dire se quella che possedete voi è una soluzione al 12% con iodio di potassio e acqua distillata?

 

Tipo questo

 

https://www.amazon.co.uk/gp/product/B00A25GCLO/ref=ox_sc_act_title_11?ie=UTF8&psc=1&smid=AR5M4EJ5HWXDK

 

oppure questo?

 

https://www.amazon.co.uk/gp/product/B00WTJUML2/ref=ox_sc_act_title_3?ie=UTF8&psc=1&smid=A19PAVRBIZCWRZ

 

Me tapino.... scusate ancora

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Dieghigno. Ma a me interessa soprattutto sapere: funzionano? Cambiano colore quando la conversione è avvenuta?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Dieghigno. Ma a me interessa soprattutto sapere: funzionano? Cambiano colore quando la conversione è avvenuta?

Veramente è l'esatto contrario..

Quando gli amidi sono convertiti, non cambia colore.. ;D

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giusto un lapsus.... In questo post avevo ipotizzato cosa in teoria dovrà  avvenire

 

 

 

- Dopo il tempo di cui ha necessità  per convertirsi (diciamo un'ora per convenzione ma potrebbe essere di più) faccio un test di tintura di iodio: se ottengo un colore bluastro, proseguo la sosta, altrimenti con un colore rossiccio inizio a prepararmi per il mash out.

 

- Mash out: Porto la miscela a 75/77 * C in modo da inattivare gli enzimi e mantengo questa temperatura per 10/25 minuti

 

 

 

Ad ogni modo ripeto la domanda: la tintura postata sarà  utile ed efficace per capire se la conversione è avvenuta?

Edited by mauro.manca79

Share this post


Link to post
Share on other sites

Son praticamente uguali, anche lo Iodopovidone reagisce.

Io ripeto la risposta di Dieghì! :P

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi, qualche idea su un sistema di filraggio un po' più efficace di grain bag e scola pasta per quando devo effettuare lo sparge?
 

Thanks

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno ragazzi. La mia richiesta di filtraggio non ha avuto molto successo. Ho cercato di informarmi un pochino e ho visto che la soluzione migliore sarebbe stata avere una pentola con rubinetto o doppio fondo. Mi sembra quindi che il filtraggio vada fatto prendendo un 2 litri di mosto "torbido" e spargerli sopra i grani, come in una sorta di "sparge" rudimentale. Questo mi sembra di capire, ma per favore, sentitevi liberi di cazziarmi.

 

Più che altro, per amore di discussione, io devo fare un "mini mash" che comunque è un mash. Io vorrei quindi fare in modo che il mio mosto abbia la possibilità  di venire attenuato maggiormente. Posso quindi fare uno step corrispondente alla corretta temperatura oppure visto che il quantitativo di mosto da grani sarà  limitato è completamente inutile fare questo step?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra quindi che il filtraggio vada fatto prendendo un 2 litri di mosto "torbido" e spargerli sopra i grani, come in una sorta di "sparge" rudimentale.

 

Col doppio fondo, almeno nel mio caso, non è necessario perché il primo mosto esce quasi sempre già  limpido.

 

 

Posso quindi fare uno step corrispondente alla corretta temperatura oppure visto che il quantitativo di mosto da grani sarà  limitato è completamente inutile fare questo step?

 

Di certo non conta come in AG ma ti sarà  di certo utile didatticamente (do per scontato che conosca a menadito il grafico enzimi-pH-temperatura). ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di certo non conta come in AG ma ti sarà  di certo utile didatticamente (do per scontato che conosca a menadito il grafico enzimi-pH-temperatura). ;)

 

Caro Vinc sembri il mio vecchio professore di Lettere  :rofl:  :rofl:  :rofl:  e vuole essere un complimento.

 

Comunque, lo conosco, ma il livello non è ancora a menadito. Proprio perchè non mi ero riproposti fare mash o minimash, la mia conoscenza è ancora abbastanza teorica: l'ho visto, gli ho dato uno sguardo e ho capito che bisogna tenere determinati valori di ph o temperatura per avere diverse caratteristiche del mosto (più o meno secco o corposo, più o meno attenuante, ritenuta della schiuma ecc) 

 

enzimas.jpg

 

Comunque, di questo si dovrebbe trattare e lo tengo salvato per la mia avventura in AG. Anche se avrei la curiosità  di provare a livello didattico in questo minimash che devo fare

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buon pomeriggio ragazzi. E buon cambio dell'ora anche a voi  :help:

 

Come largamente anticipato, venerdì 24 ho brassato la mia dubbel con la ricetta valida dall'ultimo aggiornamento del post. Allora... Parto dalle impressioni per poi passare alle domande vere e proprie.

 

Innanzitutto.... Che casino... Ma non parlo delle procedure. Vero e proprio casino: mosto gocciolante che ha inzaccherato la cucina, ogni cosa che toccavo aveva ormai un qualcosa di appiccicoso che soltanto a fine serata è passato. Ma parlando di impressioni, fare la birra così mi ha esaltato tantissimo. Pur avendo fatto una giornata di lavoro abbastanza pesante, sono rimasto 4 ore in cucina nel mentre che le mie donne andavano a letto. E pur andando a letto distrutto, ero veramente soddisfatto.

 

Veniamo ora alle specifiche tecniche. Come sempre, scusate se mi dilungo, ma mi serviranno per imparare ed evitare di rompervi in futuro.

 

Dunque, come già  tante volte anticipato, ho messo in ammostamento i grani in 4.5 litri di acqua a 72*. Dopo l'inserimento la temperatura si è attestata sui 65 gradi, quindi ho acceso di nuovo la fiamma. E qui arriva la prima nota dolente: non ho un termometro a gabbia, ma semplicemente un termometro da cucina ad ago, di quelli che si usano per misurare la temperatura della carne. Misurando nel mezzo del porridge di grani, mi dava una temperatura di 68*, quindi il mio obiettivo, mentre scostando la grain bag e misurando solo il mosto, la temperatura segnava anche 74, 75 gradi. Immaginate quindi il casino nella mia testa. Alla fine ho deciso di seguire il consiglio di Conco: divertirmi. Ho cercato quindi di fare una media di temperatura, misuravo in mezzo ai grani e lasciavo una temperatura di 68*. Dopo un'ora e dieci test iodio ok (che soddisfazione) e quindi ho portato 78* tutto il composto e ho lasciato a questa temperatura (sempre presa in mezzo ai grani) per 17 minuti. Dopodiché ho tirato su la grain bag, lasciata sgocciolare un po' e di seguito l'ho messa sopra la pentola su uno scolapasta. Ho effettuato lo sparge  con 3 litri di acqua a 78* e quando ho finito ho strizzato un pochino la grain bag (ho fatto una cappellata?). Quindi iniziato la bollitura con gli ingredienti meno i late ecc ecc.

 

Allora, veniamo ai numeri:

 

dopo lo sparge, quindi quando in pentola ho avuto 6 litri di mosto derivato dai grani, ho avuto una densità  di 1.040. Quindi se non ho fatto male i calcoli, dai grani ho avuto un'efficienza del 53% (vi prego correggetemi e fatemi capire please!!!)

 

Ho quindi aggiunto 4 litri di acqua per la bollitura e In dieci litri di mosto, tra il mosto dei grani e gli ingredienti senza i late ho avuto una densità  di 1.080, in linea con la mia ricetta e previsioni.

 

Dopo la bollitura e dopo i late, la densità  è arrivata a 1.165. Per avere quindi una OG di 1.070 che mi ero prefissato, ho dovuto rinunciare a 2 litri di mosto, brassando alla fine 18 litri totali per una OG finale di 1.071.

 

Quindi vi chiederei gentilmente di aiutarmi a capire l'efficienza del mio impianto. Devo fare riferimento soltanto all'efficienza del mash in seguito allo sparge? 53%?? :80: 

Oppure devo fare una media? Io ho provato a fare una approssimazione di efficienza su Brewer's Friend e mettendo i miei ingredienti, per ottenere una OG di base uguale alla mia devo ridurre fino a 45% di efficienza. Ho davvero un'efficienza d'impianto tanto bassa? Mi aiutereste a capire come poterla migliorare?  :80:

 

Passiamo poi al lievito: ho usato Fermentis Abbaye Yeast, 2 bustine. Reidratato a 30 gradi per mezz'ora, inoculato a 21 gradi. Ha lavorato in maniera eccellente. Dopo cinque ore il gorgogliatore andava come un treno e non ha ancora smesso. Ho avuto solo un po' di paura ieri notte: da un momento all'altro si è sparso per la casa un odore di zolfo e uova marce che mi ha fatto cacare addosso. Ho letto nel liro di Bertinotti e Faraggi che alcuni lieviti, soprattutto per le lager possono avere questi aromi che si assorbiranno con il tempo. Stamattina l'odore era completamente assente. Chiedo quindi soprattutto @Vinc: hai avuto esperienze simili con il lievito? La temperatura di fermentazione non è mai andata oltre i 21 gradi.

 

So, that's all folks.

 

Fatevi sentire cosà­ aiutate me, ma darete tanti spunti anche ad altri ignoranti patentati come me.

Share this post


Link to post
Share on other sites

5ec766cb07517212e41b7e7977861065.jpg

Tra tutte le cose che ho fatto nella cotta, questa è quella che mi ha fatto piຠpiacere. E mi fa piacere condividerla con voi

Edited by mauro.manca79

Share this post


Link to post
Share on other sites

5ec766cb07517212e41b7e7977861065.jpg

 

Tra tutte le cose che ho fatto nella cotta, questa è quella che mi ha fatto piຠpiacere. E mi fa piacere condividerla con voi

àˆ un po' come esporre il lenzuolo dopo la prima notte :D ... Scherzo eh, complimenti per la faticaccia, sono soddisfazioni

 

Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk

Edited by FabioI
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

àˆ un po' come esporre il lenzuolo dopo la prima notte :D ... Scherzo eh, complimenti per la faticaccia, sono soddisfazioni

 

Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk

 

 

Ius primae noctis Cervisiae!!  :rofl:  :rofl:  :rofl:  :rofl:  :rofl:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma solo a me sono spariti buona parte dei post precedenti? Avevo necessità di qualche parere per quanto riguarda il mio primo ammostamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno ragazzi, chiamerò questo post: Dubbel update 2.0 :yahoo:

 

A parte le scemenze, ieri ho travasato la Birra. Ho misurato la densità e dopo 6 giorni si è attestata a 1.015, con una AA di 78%. Posso ritenermi abbastanza soddisfatto, anche se la lascerò ancora una decina di giorni al riposo, sperando che scenda almeno fino a 1.012. 

Vorrei più che altro e per cortesia fare una domanda a voi ed in particolare @Vinc: come ho aperto il fermentatore l'odore di zolfo e uova marce (o più prosaicamente di scorreggia :shok:) era molto forte. Vorrei capire se sia una cosa normale e questo verrà assorbito durante la fase di maturazione in bottiglia.

 

Siete inoltre ben accetti e veramente solidali se condivideste qualche impressione sul post fatto dopo la cotta. :good:

 

Grazie a tutti 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rileggendo il file della mia cotta, no, nessun odore del genere tenuto tra 22° e 24°, ma in genere questo tipo di odori si riassorbono, vedi ad esempio il T-58 che pare la solfatara di Pozzuoli i primi giorni! ;)

Attenuazione apparente nel mio caso dell'86% ma parliamo di partial mash e con poco più del 10% di candito.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie @Vinc: avevo letto qualcosa di simile sul libro di Bertinotti ma avere un'esperienza di prima mano è sempre meglio.

 

Thanks Vinc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×