Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Buongiorno, scrivo perche venerdi avevamo in programma una cottae pensavamo di aggiustare leggermente l acqua, tuttavia gli esami mi hanno impedito di documentarmi a dovere e quindi mi affido a voi

le analisi dell acqua del sindaco riportano questi valori

 

durezza 24 °f

pH 7,6

nitrati 9 ppm

solfati 59

cloruri 5

mg 20

na 7

k 1

ca 61

bicarbonati 205

 

ora dal poco, pochissimo, che ho letto penso che:

-rapporto so4/cl = 12 dovrei quindi avere degli amari molto taglienti

-mg elevato, gusto amaro/acido esaltato

-bicarbonati abbastanza alti

 

inoltre credo che il profilo sia simile all'acqua di monaco, quindi adatto a birre incentrate sul malto, in genere a bassa

 

volevo chiedervi conferma di quello che ho scritto e sapere se quest'acqua fosse adattabile a ipa/apa e birre di stampo belga

 

ps non abbiamo mai usato quest'acqua ma quella della casetta dell'acqua filtrata tramite osmosi inversa perche al gusto mi sembrava troppo clorata

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dubito che nelle casette dell'acqua ci siano impianti di osmosi, al massimo filtri a carbone per eliminare il cloro e micro/ultrafiltrazione per eliminare solidi sospesi e batteri.

 

Molto probabilmente l'acqua che hai usato fino ad ora ha le stesse caratteristiche che hai riportato sopra.

 

Riguardo cloruri e solfati, io ho un'acqua con valori simili e da quando ho iniziato ad aggiungere cloruro di calcio all'acqua l'amaro tagliente è sparito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sul sito ce scritto a osmosi invera quindi ci ho creduto senza farmi troppi problemi, sta di fatto che non sa di cloro :D

 

Tu dfat correggi l acqua per arrivare indicativamente a che livelli ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se c'è un impianto a osmosi inversa allora è spento, altrimenti perchè avresti 24°f di durezza che è nella media per la pianura padana?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Impianto ad osmosi inversa abbate i carbonati e bicarbonati. Come dice Vale 24°f di durezza è alta indice di carbonati di calcio e magnesio che concorrono alla durezza. Un buon impianto osmosi dovrebbe farla scendere ad almeno 10 verificabile con cartine tornasole e conducimetro per la presenza di sali in generale oppure con un tds

Share this post


Link to post
Share on other sites

piano state confondendo, le analisi riportate sono del rubinetto, l'osmosi inversa ce la dovrebbe avere la casetta dell'acqua da dove mi fornisco ma la societa non fornisce le analisi

 

abbiamo sempre usato quella della casetta perche il rubinetto mi sembrava molto clorata al gusto

 

una settimana fa sono uscite le analisi relative al secondo semestre 2016, quelle riportate li sopra, allora volevo chiedervi se fosse fattibile utilizzarla

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un impianto di osmosi inversa che lavora su una normale acqua di acquedotto produce un'acqua con un TDS di 5-15 mg/l. L'osmosi inversa è in grado di eliminare tutti i sali disciolti nell'acqua.

 

L'acqua prodotta da un impianto di osmosi inversa non è potabile perchè troppo pura e infatti negli impianti di potabilizzazione che usano l'osmosi inversa, l'acqua prodotta viene poi rimineralizzata aggiungendo carbonati e altri sali per rendere potabile l'acqua.

 

Potrebbe essere che ci sia una miscelazione fra acqua tal quale e acqua osmotizzata ma sinceramente non ne vedo il motivo se non per ridurre la durezza (che fra le altre cose non fa venire i calcoli).

Per eliminare il cloro basta solamente un filtro a carbone.

 

Tornando a questioni più interessanti, per la correzione dell'acqua utilizzo

http://ezwatercalculator.com/

e mi trovo piuttosto bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si rescono a ricavare i bicarbonato dalla sola durezza?

 

 

Inviato dal mio ASUS_Z017D utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si rescono a ricavare i bicarbonato dalla sola durezza?

 

 

Inviato dal mio ASUS_Z017D utilizzando Tapatalk

No la durezza è la misura di carbonati di calcio e magnesio espressa in gradi francesi o tedeschi.

 

@dfat

L'acqua osmotizzata non va modificata solitamente. Tutto dipende dalla regolazione dell'impianto se taglia l'acqua e portarla al tds voluto.

Poi questo è argomento dibattuto sulla potabilizzazione.

 

@simone11

Per le mie poche conoscenze so che l'acqua di burton è abbastanza dura ma al contempo ricca di solfati che ammorbidiscono l'amaro.

Ma lascio ai più esperti, consigli seri!

Edited by Lager

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dove prendo io l'acqua da tutti i valori, durezza residuo fisso è vari ioni però i bicarbonato non li da, non so come fare a sapere quanti sono

 

Inviato dal mio ASUS_Z017D utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alcalinità  e durezza sono due parametri diversi.

L'alcalinità  è una misura di bicarbonati e carbonati mentre la durezza totale è una misura di calcio e magnesio.

 

Quello che molte volte confonde in non-chimici è che questi due parametri vengono misurati con le stessa unità  di misura, i mg/l CaCO3. Questa unità  di misura è solamente un modo pratico per leggere un'analisi chimica e valutare se l'analisi è bilanciata oppure no. Come si dice sempre a scuola, si sommano solo mele con mele e pere con pere, non posso sommare mele con pere. Trasformare un valore in mg/l a mg/l CaCO3 è un modo per trasformare le pere in mele.

 

La durezza totale è la somma di calcio e magnesio "rapportata" a carbonato di calcio ma non vuol dire che nell'acqua il calcio è solo sotto forma di carbonato, può essere anche in forma di cloruro o solfato o altro. Se ho una soluzione di cloruro di calcio in acqua distillata, ci sarà  una durezza (legata al calcio presente) che posso esprimere come carbonato di calcio e non esserci alcalinità  dato che non ho nè carbonati nè bicarbonati.

 

L'analisi dell'acqua di simone dice che ci sono 61 mg/l di calcio e 20 mg/l di magnesio. Quando l'unità  di misura riporta solamente "mg/l" e non "mg/l CaCO3", il valore si riferisce allo ione Ca o Mg. Per passare da mg/l ione a mg/l CaCO3, è necessario dividere per il peso atomico dello ione (40 per il calcio e 24,3 per il magnesio) e moltiplicare per 100 che è il peso molecolare del CaCO3.

 

In questo caso abbiamo:

Calcio = 61 mg/l Ca = 61/40*100 = 152,5 mg/l CaCO3

Magnesio = 20 mg/l Mg = 20/24,3*100 = 82,3 mg/l CaCO3

I due risultati sono la durezza calcica e la durezza magnesiaca.

La somma delle due è la durezza totale = 152,5+82,3 = 234,8 mg/l CaCO3

 

Nell'analisi di Simone la durezza è riportata in °f o gradi francesi. 1°F = 10 mg/l CaCO3 e quindi 234,8 mg/l CaCO3 = 23,48°F che approssimando = 24°F

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dove prendo io l'acqua da tutti i valori, durezza residuo fisso è vari ioni però i bicarbonato non li da, non so come fare a sapere quanti sono

 

Inviato dal mio ASUS_Z017D utilizzando Tapatalk

Se l'analisi ti dà  sodio, potassio, calcio, magnesio, cloruri e solfati, puoi considerare che l'unica cosa che manca siano i bicarbonati.

Ci vogliono un po' di calcoli da chimico...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Faccio chimica non ho problemi a fare dei calcoli, però non so che calcoli

 

Inviato dal mio ASUS_Z017D utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Residuo fisso meno tutto il resto ti da il rimanente che dovrebbe essere 99% carbonati (ma lo stronzio dove lo mettiamo?).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci avevo già  provato a fare così ma mi veniva negativo di molto, il residuo fisso era molto più basso che tutti i sali messi assieme

 

Inviato dal mio ASUS_Z017D utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il residuo fisso è la somma di tutti gli ioni tal quali.

 

Il calcolo da fare è un bilanciamento dell'analisi; la somma dei cationi è pari alla somma degli anioni. Ma cationi e anioni devono essere in moli/l o in eq/l e non in mg/l

 

Come direbbe Tyrion....

STUDIA....

Share this post


Link to post
Share on other sites

No non ho capito, se aggiungo altri ioni per esempio h+ il residuo fisso dovrebbe essere ancora più grande

 

Inviato dal mio ASUS_Z017D utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lascia stare il resdiuo fisso che non dice nulla di utile.

Bilancia gli equivalenti dei cationi con gli equivalenti degli anioni.

Se i dati analitici dell'analisi che hai sono affidabili, ti troverai con più equivalenti di cationi rispetto agli anioni; la differenza sono i bicarbonati

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok ottimo perfetto

 

Inviato dal mio ASUS_Z017D utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie

 

Inviato dal mio ASUS_Z017D utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il residuo fisso è la somma di tutti gli ioni, quindi è uguale alla somma di cationi e anioni.

Se sommi tutti i cationi e tutti gli anioni ma senza carbonati la differenza rispetto al residuo fisso cosa dovrebbe dare (sempre che le unità  siano omogenee)?

Share this post


Link to post
Share on other sites

No Vale, il residuo fisso va oltre l'evaporazione elimina acqua, volatili e a seconda della temperatura anche alcuni ioni (azotati se non erro).

 

PS

Comunque le analisi da pozzo e da rubinetto cambiano parecchio ne, non vi fate troppe pare ;-)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che eliminasse l'acqua non avevo dubbio. :P :P

A 180° anche gli uccelli durano poco (OK ora torno serio...)

 

Provata a fare sulle analisi della Levissima e mi viene 64 invece di 57 mg/l di carbonato (naturalmente ho corretto per le diverse masse di idrato e precipitato) segno che nell'elenco degli ioni manca ancora qualcosina (lo stronzio? :rofl: ).

Edited by Vale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di stronzio c'è il tipo che finche c'era poteva mettere anche i valori di bicarbonato Hahaha hai considerato, oltre all'idrato anche le forme cristalline? Comunque adesso che ci penso, bollendo non si perde anche dell co2 proveniente dai bicarbonato?

 

Inviato dal mio ASUS_Z017D utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che eliminasse l'acqua non avevo dubbio.

A 180° anche gli uccelli durano poco (OK ora torno serio...)

 

Provata a fare sulle analisi della Levissima e mi viene 64 invece di 57 mg/l di carbonato (naturalmente ho corretto per le diverse masse di idrato e precipitato) segno che nell'elenco degli ioni manca ancora qualcosina (lo stronzio? :rofl: ).

Ahaah gli stronzi ci sono sempre

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...