Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Ci vorrebbero delle specifiche per capire fino a quanta pressione contiene e quanta ne fa uscire. Gli stili con una carbonazione più accentuata ne risentirebbero (weiss & blanche)

Edited by ilrost

Share this post


Link to post
Share on other sites

a quanto capito funzionerebbe con una ''molla'' che permette di calibrare la pressione massima voluta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parla di "decidere a priori la pressione ", però il prezzo presunto non è citato…

il prezzo sara' comunque tale da farti dire: 'vabbeh, aspetto una settimana in più la FG e sanifico bene tutto per evitare esplosioni'

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Potrebbe essere di una certa validità  su quelle birre in cui la alta OG potrebbe trarti in inganno per la fermentazione rallentatissima oppure per i classici lieviti che ripartono in boccia, ma se per esempio ci fai un BW e arrivi a sfiatare col tappino vuol dire che è già  andato ed è troppo carbonato.

Secondo me non servono: se li usi per una fermentazione non terminata vuol dire che hai lavorato male, se li usi per lieviti che ripartono avrai una carbonazione fuori controllo e non è detto che sia quella desiderata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sa... che poi un conto è l'homebrewer, ma il birrificio che sbaglia imbottigliamento si merita tutto il peggio

Ps esiste da anni l'imbottigliatrice isobarica...

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

potrebbero avere anche una certa utilità  per chi volesse giocare coi brett in bottiglia....certo non sono una cosa indispensabile...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dal disegno non mi sembra che la pressione sia calibrabile. Se è così l'uso è molto limitato, la molla sarà  calcolata per una certa carbonatazione una certa temperatura (presumibilmente 20°C), se le tieni a temperatura molto più bassa rischi comunque la sovracarbonatazione.

Interessante la parte in inglese dove dice che permette di tenere sia le bottiglie che i keg(?) a temperatura ambiente. Forse il vantaggio sta nel fatto che le bottiglie non possono scoppiare sporcando i keg con la birra che fuoriesce?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao! Premetto che il tappo non è stato progettato proprio per perdonare cazzate  :)  ma per permettere la maturazione ottimale in bottiglia, pensando a stili e birre particolari, gestire il layout di magazzino, regolare la carbonazione in maniera ottimale, birra per birra, aumentare la shelf life.

 

Riguardo le imbottigliatrici isobariche si utilizzano su birre non rifermentate normalmente stabilizzate e gasate nel maturatore....in questo caso il tappo deve tassativamente essere a super tenuta. Kcap nasce per le birre esclusivamente rifermentate, che hanno caratteristiche completamente diverse da quelle filtrate e gasate.

 

Per quanto riguarda il discorso molle, sono previsti tappi regolati su diversi livelli di pressione a seconda delle esigenze e non è detto che perchè KCAP è presente, si possa conservare una birra a temperature eccessive o sottoporle a stress gravosi. La birra artigianale resta tale, se volessimo poterla maltrattare come se fosse un prodotto stabile ricorreremmo ai metodi assai invasivi che tutti conosciamo .

Relativamente alle sovracarbonazione generatesi a bassissime temperature, proprio perchè il tappo non è fatto per risolvere le magagne della birra, non le risolverà . Se una birra genera sovragasature a bassa temperatura ha dei problemi e il KCap non è pensato per ottimizzare birre fatte male.

 

Riguardo al discorso KEG... stay tuned.. stiamo progettando anche il tappo per i KEG :)

Edited by marcopicci
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao! Premetto che il tappo non è stato progettato proprio per perdonare cazzate  :)  ma per permettere la maturazione ottimale in bottiglia, pensando a stili e birre particolari, gestire il layout di magazzino, regolare la carbonazione in maniera ottimale, birra per birra, aumentare la shelf life.

 

 

 

apparte il perdonare cazzate...non  capisco come possa fare tutto il resto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono normali tappi a corona, quindi usa e getta. .)

 

Se cerchi "Davide Franzosi Kcap" su youtube trovi Davide Franzosi di Birrificio Montegioco, ideatore del tappo, che ne spiega il funzionamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se hai bisogno di info contattaci :)

dovreste rispondere qui per fare una bella cosa.... non solo lui vorrebbe info....

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh io non sono convinto.

àˆ chiaro che si parla di birre rifermentate, ma se la birra non ha problemi (FG raggiunta, zucchero calcolato bene, nessuna infezione) la CO2 contenuta nella bottiglia sarà  sempre corretta e non avrà  mai bisogno di essere sfiatata. Quindi mi resta il dubbio: a che serve questo tappo se non hai nulla da sfiatare?

Sottinteso che se devi sfiatare o hai sbagliato o la birra ha problemi di stabilità , ma dici che il tappo non serve per questi casi, quindi in sostanza quando lo usi?

 

Con layout di magazzino intendi tipo degli scaffali?

Edited by Vale
  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

oltretutto quanto costa rispetto ad un tappo normale? perchè tanto poi lo paga chi beve...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×