Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
ilrost

Impianto A 3 Tini (75 L) A Caduta (50 Litri Finali)

Recommended Posts

2v3lcv4.jpg

finalmente sono riuscito a fare il cad del progetto revisionato.

 

per travasare voi che fate? tubo direttamente nella pentola oppure tubo attaccato alla valvola della pentola nella quale si vuole travasare? con la plastica era più semplice, con l'inox è un po' un casino girare i rubinetti..

 

per la questione filtro, tino filtro, doppio fondo ci penserò seriamente a creare un tino filtro coibentato. nel frattempo credo che opteremo per la pentola di mash motorizzata e al posto del ricircolo, la fiamma distante dalla pentola. in questo caso comunque non si dovrebbe caramellizzare il mosto.

 

lo so, il tino filtro, lo so. sia con il batch che con il fly il tino filtro è comodo. ma è un passaggio in più e tantovale provare la comodità  di avere tutto a caduta, con pochi travasi e soprattutto senza sbalzi di temperatura. faccio sempre in tempo a prendere un contenitore frigor e mettergli un doppio fondo, no?

 

Questa della fiamma distante non l'avevo mai sentita, e sinceramente mi sembra poco plausibile, il calore o lo dai o non lo dai al fondo. Allontanare la fiamma anzi mi da l'impressione di concentrare il calore al centro ancora di più.

Oltre alla caramellizazione del fondo, altro problema è la possibilità  di arrivare a temperature elevate sotto al doppiofondo al punto da danneggiare gli enzimi, ancora prima di aver raggiunto la temperatura di mash sopra.

 

Per quanto riguarda i passaggi, io vado da mash a filtro, sciacquo velocemente una pentola, e torno da filtro a mash ( che diventa boil ) mentre lo sparge avviene in automatico tramite galleggiante.

Però senza pompe non potrei lavorare ( ne uso due ).

 

Il sistema a tre pentole a caduta con filtro nel mash è usato da sempre, ed è un buon compromesso tra efficacia e comodità .

Io sono passato per ricircolo e pale con fondo filtrante, e ho la mia idea a riguardo, ma ovviamente ognuno di noi è convinto che il sistema del proprio impianto sia il migliore.

 

Prova il tuo sistema, e non fidarti troppo dei disegni, perché sulla carta funziona sempre tutto, certe cose però le vedi solo quando cominci a mettere assieme i pezzi e accendi la fiamma. 

Fa parte del divertimento anche questo  ;)

Edited by Thor

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok, quindi mi conviene abbandonare l'idea della distanza del fuoco e ritorno sul tino filtro con doppio passaggio tra le pentole. quello che mi preoccupa è la temperatura nel passaggio... uso la pentola di boil come tino, lavo la pentola di mash usata precedentemente e filtro tutto li dentro, che andrà  in bollitura.

finito il tutto poi avrò la valvola da 1 pollice per travasare tramite il controflusso, metto dei riduttori o metto un altro rubinetto più piccolo?

 

ps. nel frattempo avvolgo la pentola di boil (tino) con l'alluminio riflettente misto al sughero, che dovrebbe mantenere la temperatura

Edited by ilrost

Share this post


Link to post
Share on other sites

nel frattempo quando sei a 25-30 litri accendi il fuoco in pentola di boil così quando hai finito di filtrare sei già  in bollitura

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

A fine mash vai in mash out, 15 minuti a 78-80, e poi la temperatura che cala, considerando i tempi, non è più un problema di conversione, semmai può esserlo di densità  in filtrazione.

Io sulla pentola di mash-boil ho una valvola da 1" e 1/2 per scarico mash, e una da 3/4 ridotta poi a 1/2 per scambiatore.

La valvola di scarico mash scarica a 60 cm dal filtro, con una curva a scendere, esponendo le trebbie all'aria per quel breve periodo. 

La teoria comune dice che l'ossigeno fa male in quella fase perché ossida sostanze che in fermentazione-maturazione liberano quell'ossigeno creando danni da ossidazione.

Io sto ancora godendo degli apprezzamenti fatti da Perissutti a una mia birra che ha assaggiato in un locale rinomato di Trieste  :crazy:

Share this post


Link to post
Share on other sites

non basterebbe trasportare il mosto in caduta con un tubo? ho visto nel video che hai caricato che fa la fontana di mosto :rofl:  inizialmente ho pensato che con una quantità  tale di birra magari era plausibile uno spostamento del genere, però visti gli apprezzamenti non credo ci siano grossi problemi

 

 

per evitare di mettere due rubinetti (anche per una questione di pulizia), visti i litri finali contenuti, pensavo di mettere una riduzione 1" - 1/2" e attaccargli il portagomma per portare il mosto al controflusso. è una cazzata?

Share this post


Link to post
Share on other sites

non basterebbe trasportare il mosto in caduta con un tubo? ho visto nel video che hai caricato che fa la fontana di mosto :rofl:  inizialmente ho pensato che con una quantità  tale di birra magari era plausibile uno spostamento del genere, però visti gli apprezzamenti non credo ci siano grossi problemi

 

 

per evitare di mettere due rubinetti (anche per una questione di pulizia), visti i litri finali contenuti, pensavo di mettere una riduzione 1" - 1/2" e attaccargli il portagomma per portare il mosto al controflusso. è una cazzata?

 

Io ho l'uscita malti da 1" 1/2 e l'uscita mosto fatta inizialmente da 3/4 e ridotta poi a 1/2 per praticità  nell'utilizzo di attacchi e tubi in silicone.

Puoi tranquillamente fare un buco grande alla pentola, e poi montare al volo una riduzione in fase di raffreddamento, unico problema, scotta parecchio. Due uscite sono più pratiche, ma un secondo buco fai sempre in tempo a farlo, prova con uno.

I miei rubinetti sono tutti collegati con bocchettoni a sede conica inox, li smonto e li pulisco ogni volta con spazzole cilindriche apposite.

La valvola da 1" 1/2 è del tipo smontabile con 4 bulloni, e la consiglierei per tutti i rubinetti a sfera, è impressionante la quantità  di morchia che riesce ad accumularsi dentro ai rubinetti a sfera, ai lati, ogni volta che la sfera viene girata.

L'ho capito solo quando ho smontato la valvola, la parte bianca che si vede non avvolge tutta la sfera, è solo un sottile strato, ai lati la sfera è aperta, e quel che c'è dentro la sfera, quando gira, si deposita nel corpo della valvola.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho l'uscita malti da 1" 1/2 e l'uscita mosto fatta inizialmente da 3/4 e ridotta poi a 1/2 per praticità  nell'utilizzo di attacchi e tubi in silicone.

Puoi tranquillamente fare un buco grande alla pentola, e poi montare al volo una riduzione in fase di raffreddamento, unico problema, scotta parecchio. Due uscite sono più pratiche, ma un secondo buco fai sempre in tempo a farlo, prova con uno.

I miei rubinetti sono tutti collegati con bocchettoni a sede conica inox, li smonto e li pulisco ogni volta con spazzole cilindriche apposite.

La valvola da 1" 1/2 è del tipo smontabile con 4 bulloni, e la consiglierei per tutti i rubinetti a sfera, è impressionante la quantità  di morchia che riesce ad accumularsi dentro ai rubinetti a sfera, ai lati, ogni volta che la sfera viene girata.

L'ho capito solo quando ho smontato la valvola, la parte bianca che si vede non avvolge tutta la sfera, è solo un sottile strato, ai lati la sfera è aperta, e quel che c'è dentro la sfera, quando gira, si deposita nel corpo della valvola.

 

il calore non è un reale problema, utilizzerei la pentola di mash per il boil dopo aver usato la boil come tino filtro. quindi andrei a lavorare con la pentola fredda

 

la valvola che vendono su "utensileriaeferramenta" non ha 4 bulloni e credo che anche quelle da 1/2" pollice non abbiano la possibilità  di essere ispezionabili come la tua. è una grave mancanza?

 

 

i bocchettoni li usi per smontare facilmente i rubinetti?

web381x381.jpg

sto cercando di capire se questi 3 pezzi sono un pezzo unico.

in pratica hai un niples sulla pentola e un bocchettone attaccato alla valvola che stacchi e attacchi all'esigenza. ovviamente con teflon come guarnizione sul filetto (anche nel bocchettone?)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il pezzo è quello, e non necessita di teflon ne di guarnizioni per l'accoppiamento ( Tyrion stai buono, non è quel che pensi tu ), è fatto apposta per avere tenuta così com'è, un lato è fisso alla pentola, l'altro è fisso al rubinetto, ti permette di far bollire il rubinetto smontando la leva che è isolata in gomma. 

Quando vedrai cosa può uscire da una valvola a sfera smontata, ti renderai conto di quanto è utile per la pulizia e l'igiene smontarla, e di quanto ci salva dalle infezioni il calore delle pentole in lavoro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

fisso alla pentola mediante saldatura? presumo il pezzo più piccolo non filettato?

 

hai una foto per rendere l'idea?

Edited by ilrost

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla pentola non ho saldato nulla, però considero fisso il nipple da 1" 1/2 che non smonto mai, per stringerlo mi sono servite due chiavi da un metro portate da un collega idraulico dove lavoro. Il resto lo smonto e rimonto quasi ad ogni cotta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A fine mash vai in mash out, 15 minuti a 78-80, e poi la temperatura che cala, considerando i tempi, non è più un problema di conversione, semmai può esserlo di densità  in filtrazione.

Io sulla pentola di mash-boil ho una valvola da 1" e 1/2 per scarico mash, e una da 3/4 ridotta poi a 1/2 per scambiatore.

La valvola di scarico mash scarica a 60 cm dal filtro, con una curva a scendere, esponendo le trebbie all'aria per quel breve periodo. 

La teoria comune dice che l'ossigeno fa male in quella fase perché ossida sostanze che in fermentazione-maturazione liberano quell'ossigeno creando danni da ossidazione.

 

Idem con patate

Ricordo ancora la faccia di Tyrion la prima volta che mi ha visto travasare il mash! :rofl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scrivo qui xchè l'impianto in questione verrà  usato nel mio garage, abbiamo comprato un fermentatore da Pinta capienza 55 litri, la guarnizione dove va incollata, nella parte "sotto" del coperchio? Ho provato ad appoggiarla ma la chiusura a cerniera diventa durissima, non vorrei romperla .

Grazie

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fermentatore inox ovviamente, mi son dimenticato di precisare b1f7968a13817824205482cf0eff5c4b.jpg

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va sul fondo del coperchio nella scanalatura, il coperchio deve essere centrato perfettamente.

Presa un paio d'anni fa credo, a me quella guarnizione si è scollata dopo il primo lavaggio, spero che abbiano cambiato il sistema.

Edited by Thor

Share this post


Link to post
Share on other sites

No thor credo che si scollerà  subito, la colla quasi non appiccica ed è nuova, figuriamoci dopo il lavaggio, come hai risolto poi?

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarnizione per finestre, tipo gomma non spugna, che cambio ogni 3-4 cotte se si rovina o se comincia a scollarsi.

Non sarà  alimentare, ma il mosto non la tocca mai, deve solo fare tenuta.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Idem con patate

Ricordo ancora la faccia di Tyrion la prima volta che mi ha visto travasare il mash! :rofl:

Ma io allora facevo biab, leggevo mille racconti sulle "ossidazioni a caldo", cosa dovevo fare? Ridere!? :P

 

 

 

Ma con quel che costano sti fermentatori, è così complicato montare su delle guarnizioni in silicone!?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh..io dove mi giro vedo solo fermentator sfiatare 😂 il prossimo passo è armarsi di fiamma ossidrica e smeriglio ad ogni cotta/travaso

 

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma io allora facevo biab, leggevo mille racconti sulle "ossidazioni a caldo", cosa dovevo fare? Ridere!? :P

 

 

 

Ma con quel che costano sti fermentatori, è così complicato montare su delle guarnizioni in silicone!?

non è complicato, il problema sta nel chiuderli la prima volta, ci siam dovuti mettere in 2 , una volta presa la forma la cerniera è più "molle" , comunque quelli di pinta mi han chiamato sul cellulare per darmi assistenza

 

 

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ghidi è la soluzione tra i pochi fermentatori ben fatti in giro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ghidi è la soluzione tra i pochi fermentatori ben fatti in giro

Si, maaa... how much?
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

credo nella media ma bisogna contattarli io ho roba loro di seconda mano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora mando una mail per curiosità¡..

 

EDIT: ho scritto la mail per il fermentatore piatto da 50L e quello tronco conico da 60L..

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk

Edited by Lucio#09
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...