Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
gianlu82

Torrefied Wheat, Frumento Torrefatto, Weizen

Recommended Posts

Il tedesco, anche se ora come ora è decisamente arrugginito, non è un problema..

Ma sono 70 sacchi!! :D

Facciamo così: te lo regalo e tu me lo traduci!

 

Se non erro il caro vecchio Trappist sosteneva l''opposto... o sbaglio?

Intendi per quanto riguarda i range di temperatura di proteasi e peptidasi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho idea di quanto sia complicato tradurre un testo tecnico dal tedesco all'italiano..
Ma presumo tanto tanto tanto! XD
Altrimenti qualcuno l'avrebbe già  fatto! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hai capito benissimo, solo che chi ha scritto l'articolo ha scambiato i range di temperatura.

A 50 lavorano al massimo le endo-peptidasi, a 55-56 le eso-peptidasi. Le prime fanno bene alla schiuma, le seconde al lievito. Con una percentuale alta di cereale non maltato avrai carenza sia di proteine che di aminoacidi, facendo lavorare prima le endo crei proteine solubili e poi con le eso arricchisci il mosto di nutrienti.

 

@Beer beer beer

Intendevo che se non erro sosteneva l'esatto contrario di questo.

Ma non voglio ostinarmi dovrei cercare discussioni vecchie...

àˆ stata una cosa mia, che leggendo il post mi è venuta in mente e visto che si sta approfondendo l'argomento...

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Beer beer beer

Intendevo che se non erro sosteneva l'esatto contrario di questo.

Ma non voglio ostinarmi dovrei cercare discussioni vecchie...

àˆ stata una cosa mia, che leggendo il post mi è venuta in mente e visto che si sta approfondendo l'argomento...

Si è venuto in mente anche a me il post di Trappist che ne discuteva con Pepperin se non sbaglio... Non sono sicuro sostenesse il contrario, anzi forse il principio era lo stesso, ma magari a memoria sbaglio ... Me lo andrò a cercare

 

Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk

Edited by FabioI

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diceva il contrario di NarziàŸ o di BYO?

Comunque mi risulta difficile credere che NarziàŸ dall'alto dei suoi 75 anni di esperienza possa avere preso una simile cantonata...

Edited by Vale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco Vale, prova a dare un'occhiata a questa discussione, magari ho fatto io confusione ma nella spiegazione che dai a Beerbeerbeer mi pare di capire il contrario.

Non voglio fare il rompi balle, ma sono molto interessato e voglio capire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si in effetti anche Trappist scambia i due range di temperatura, probabilmente è stato fuorviato dalle stesse fonti americane.

Fra l'altro nella ricetta che discutevano io il beta-glucan-rest l'avrei lasciato. Ben un chilo di fiocchi di segale! Fiocchi, nemmeno malto! Praticamente rischi di fare colla di pesce...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mamma mia luca che memoria!!

Io a suo tempo provai a fare la stessa cotta, facendo in una 10min di protein rest a 52°C e nell'altra sempre 10min a 56°C..
Entrambe soffrivano di chillhaze, mentre quella con protein rest a 52°C aveva una schiuma pessima, l'altra l'aveva accettabile..

Erano 2 bitter, quindi pale e non pils..
Poi oh, le mie sono solo due banali prove da hb, che difficilmente danno risultati affidabili.. Tant'è che ho continuato ad avere birre che soffrono di chill haze a alcune con schiuma ottima o pessima.. Di certo sono più affidabili le fonti(e che fonti!) di Vale..

Trappist aveva diverse lacune dal punto di vista teorico, dagli enzimi, al loro funzionamento ad altre cose.. E, anche dopo mille discussioni, era meno propenso di me(che già  lo sono poco) a scollarsi dalle sue convinzioni..
Non che sia una colpa eh, lui si occupava di tutt'altro nella vita! Ci manca solo che impazzisse a studiare chimica e biologia solo per un hobby!
Di positivo, aveva che comunque cercava un perchè nelle cose.. A costo di sbagliare..

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Occhio a non associare in maniera meccanica il comportamento a livello chimico degli enzimi con il loro effetto su una particolare ricetta, bisogna considerare anche la situazione di partenza. Fare un determinato rest su un grist di 100% malto ben modificato e su un grist di 50% cereale grezzo avrà  sicuramente effetti completamente diversi.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Occhio a non associare in maniera meccanica il comportamento a livello chimico degli enzimi con il loro effetto su una particolare ricetta, bisogna considerare anche la situazione di partenza. Fare un determinato rest su un grist di 100% malto ben modificato e su un grist di 50% cereale grezzo avrà  sicuramente effetti completamente diversi.

Grande Luca, io ovviamente mentre leggevo il thread ho ricordato subito la vecchia discussione

 

D'accordissimo con vale, il punto è il grist di partenza insieme a quello che ci fai sopra.

Purtroppo, o per fortuna, bisogna sempre prima pensare, e poi fare

 

Inviato dal mio Nexus 7 utilizzando Tapatalk

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mamma mia luca che memoria!!

 

Io a suo tempo provai a fare la stessa cotta, facendo in una 10min di protein rest a 52°C e nell'altra sempre 10min a 56°C..

Entrambe soffrivano di chillhaze, mentre quella con protein rest a 52°C aveva una schiuma pessima, l'altra l'aveva accettabile..

 

Erano 2 bitter, quindi pale e non pils..

Poi oh, le mie sono solo due banali prove da hb, che difficilmente danno risultati affidabili.. Tant'è che ho continuato ad avere birre che soffrono di chill haze a alcune con schiuma ottima o pessima.. Di certo sono più affidabili le fonti(e che fonti!) di Vale..

 

Trappist aveva diverse lacune dal punto di vista teorico, dagli enzimi, al loro funzionamento ad altre cose.. E, anche dopo mille discussioni, era meno propenso di me(che già  lo sono poco) a scollarsi dalle sue convinzioni..

Non che sia una colpa eh, lui si occupava di tutt'altro nella vita! Ci manca solo che impazzisse a studiare chimica e biologia solo per un hobby!

Di positivo, aveva che comunque cercava un perchè nelle cose.. A costo di sbagliare..

Visto che memoria!!!!😂

Comunque Mattia, io magari avessi solo un po' di chillhaze! Ultimamente con pale e mo pur facendo protein rest ed utilizzando irish moss faccio succhi di frutta 😡 Non so più come fare!

Con pils invece nessun problema.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si in effetti anche Trappist scambia i due range di temperatura, probabilmente è stato fuorviato dalle stesse fonti americane.

Fra l'altro nella ricetta che discutevano io il beta-glucan-rest l'avrei lasciato. Ben un chilo di fiocchi di segale! Fiocchi, nemmeno malto! Praticamente rischi di fare colla di pesce...

Anche io non capisco perché abbia consigliato di non farla...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque Mattia, io magari avessi solo un po' di chillhaze! Ultimamente con pale e mo pur facendo protein rest ed utilizzando irish moss faccio succhi di frutta Non so più come fare!

Con pils invece nessun problema.

Mumble mumble..

Ti direi infezione, ma se non capita con il pils, non è quella..

Ti direi di cambiare malto, ma se hai già  provato pale e mo, lo hai già  fatto..

 

L'unico consiglio che ti posso dare è:

Cosa aspetti ad aprire un post su areabirra?!?!?!?!?!?!?!? Magari a qualcuno è già  capitata la stessa cosa e ha la soluzione! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mumble mumble..

Ti direi infezione, ma se non capita con il pils, non è quella..

Ti direi di cambiare malto, ma se hai già  provato pale e mo, lo hai già  fatto..

 

L'unico consiglio che ti posso dare è:

Cosa aspetti ad aprire un post su areabirra?!?!?!?!?!?!?!? Magari a qualcuno è già  capitata la stessa cosa e ha la soluzione! :)

Ho ancora un paio di prove da fare e se non risolvo aprirò un post...

Infezione non credo perché appunto con pils nessun problema è pure con pale o mo dopo qualche mese in bottiglia la tirbudità  sparisce.

In più ho più fermentatori, ognuno con il proprio rubinetto, paletta e tubo per travaso che non scambio mai tra di loro (pure asta per imbottigliare) quindi se fosse infezione sarebbe presente solo in uno e non tutti...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso sempre che sia un gran peccato che gente come te, come velle, ichnos, druido, non scriviate più su argomenti strettamente riguardanti l'homebrewing..
Capirei non aveste problemi, ma anche quando li avete non scrivete..

 

Sia chiaro eh, non è un'accusa!
Semplicemente, a me personalmente, spiace.. Anche se capisco che ci possano essere millemila motivi diversi.. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso sempre che sia un gran peccato che gente come te, come velle, ichnos, druido, non scriviate più su argomenti strettamente riguardanti l'homebrewing..

Capirei non aveste problemi, ma anche quando li avete non scrivete..

 

Sia chiaro eh, non è un'accusa!

Semplicemente, a me personalmente, spiace.. Anche se capisco che ci possano essere millemila motivi diversi.. :)

Cavoli Mattia hai messo il mio nome vicino a quello di signori hb!!!!

Non me lo merito!!!!

Io sono L'hb ignorante, non sono studiato😂 Quel poco che conosco l'ho imparato cuocendo e sbagliando, poi ho avuto la fortuna di conoscere alcune persone del settore e chi più chi meno mi ha aiutato molto...

Invece gli altri nomi che hai fatto sono signori hb e concordo con te sul fatto che manchino dal forum, ma più che per i loro problemi, mancano più per i loro preziosi consigli.

Ma ne parleremo con calma in privato che ora abbiamo già  dato spettacolo di ot 😂

Edited by luca333
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbè, ma io in fondo sono qui per fare ot!
Mica per fare birra!! :P

Tue birre non ne ho mai assaggiate, ma son praticamente sicuro che uno qualsiasi di quegli hb direbbe le stesse identiche cose(a parti invertite)! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi, è consigliabile lo step a 50 °C  con un malto ben modificato  ?....  o anche no !? :fool:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi, è consigliabile lo step a 50 °C  con un malto ben modificato  ?....  o anche no !? :fool:

Ecco no, questa è una domanda da NON fare! XD

 

 

Tempo fa si fecero due discussioni parallele, una a favore e una contro il protein rest..

Io proposi d'indicizzarle in qualche modo, ma non è stato fatto.. E quindi sono disperse tra i vari topic..

Se cerchi protein rest, dovresti trovarle entrambe.. Le leggi e poi decidi da te se farlo o meno.. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Tyrion, delle scuole di pensiero ho letto fin troppo ed appunto non se ne esce !

La domanda è sorta dall'ultimo intervento di Vale ( che non ho potuto citare ) e capire cosa intenda per "risultati completamente  diversi ".

Vabbè, perdonate la domanda taboo  :80::rofl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbè, perdonate la domanda taboo  :80::rofl:

 

Credo che peggio di questa ci sia solo: travasi intermedi o no?

Tempo fa c'era anche la disputa lieviti liquidi vs secchi.. Ora però è da parecchio che non salta fuori.. Anche perchè, nel frattempo, i secchi sono notevolmente migliorati.. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Occhio a non associare in maniera meccanica il comportamento a livello chimico degli enzimi con il loro effetto su una particolare ricetta, bisogna considerare anche la situazione di partenza. Fare un determinato rest su un grist di 100% malto ben modificato e su un grist di 50% cereale grezzo avrà  sicuramente effetti completamente diversi.

 

Questa è un risposta che fa sorgere un certo numero di domande :D

 

Puoi spiegare un po'?

 

Ho provato a tradurre l'articolo che hai linkato con google translate: traduzione veramente pessima, non c'era neanche una frase di senso compiuto :P

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi, è consigliabile lo step a 50 °C  con un malto ben modificato  ?....  o anche no !? :fool:

La risposta giusta è: dipende!

Se il malto in questione ha un contenuto proteico molto basso (tipico dei malti UK) potrebbe essere opportuno farlo comunque per avere livelli di proteine solubili nel mosto adeguate.

Se invece è basso il livello di azoto assimilabile dal lievito può essere necessario uno step a 55-56 per liberare aminoacidi.

In un mosto col 50% di cereale non maltato puoi stare certo che avrai bassi tutti i valori tranne i maledetti beta-glucani...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...