Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
corbaccio

Cavo Per Terrari O Cuscinetto Riscaldante ?

Recommended Posts

Ho un vecchio frigorifero comandato da Inkbird ITC 310T; tutto ok per il raffreddamento.

E per riscaldare ? cavo per terrari o cuscinetto riscaldante ?

Per il cavo: 50 W per fermentatore in plastica da 30 L va bene ? Messo sulle pareti del frigo o intorno al fermentatore ?

Ho letto (e studiato, cit.) tanto ma le idee non sono più chiare (ed ho quasi il mal di testa).

Ciao e grazie

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho un cavo da 80w e mi trovo benissimo...il cuscinetto secondo me non va benissimo perché non puoi farlo girare attorno al frigo

Share this post


Link to post
Share on other sites

E mettere il cavo intorno al fermentatore in plastica ? Funziona ? Rovina il fermentatore ?

Ciao e buona domenica :)

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites

La temperatura dove la misuri? Se non misuri direttamente nel fermentatore meglio non mettere il cavo a contatto diretto, rischi di avere una temperatura più alta di quella desiderata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso di passare i cavetti (sonda e cavo riscaldante) nello spazio della porta con la guarnizione (la tenuta non sarà  al 100% ma tant'è, non voglio forare nulla) e di mettere la sonda attaccata al fermentatore e coperta da un pezzo di isolante (polistirolo ?) sagomato.

Per le alte fermentazioni, pensavo di impostare la T dell'Inkbird a 2°C in meno (es 16°C se voglio fermentare a 18) per i primi 2 giorni, durante la fase tumultuosa, poi settarla al valore desiderato. Per le basse fermentazioni, invece, di inoculare a 20°C e di mettere direttamente il fermentatore in frigo a 10°C.

Sicuramente è più preciso mettere un pozzetto nel fermentatore, ma per ora ho deciso di accontentarmi; ho anche letto che la sonda in aria o in una bottiglietta di acqua è ancora meno attendibile.

Domanda collaterale: la CO2 come si sfiata dalla camera di fermentazione ?

Ciao :drinks:

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cavo riscaldante lungo le pareti del frigo, ti garantisce un riscaldamento più uniforme. Per la co2 io non mi faccio peoblemi, un paio di volte al giorno apro la porta del freezer per un paio di minuti e stop.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meglio ancora lasciare tutto chiuso che la CO2 prodotta scaccia l'ossigeno. Nessun frigorifero è a tenuta stagna e pressurizzabile, la CO2 in eccesso filtra dalle guarnizioni alla stessa velocità  con cui viene prodotta.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso di passare i cavetti (sonda e cavo riscaldante) nello spazio della porta con la guarnizione (la tenuta non sarà  al 100% ma tant'è, non voglio forare nulla) e di mettere la sonda attaccata al fermentatore e coperta da un pezzo di isolante (polistirolo ?) sagomato.

Per le alte fermentazioni, pensavo di impostare la T dell'Inkbird a 2°C in meno (es 16°C se voglio fermentare a 18) per i primi 2 giorni, durante la fase tumultuosa, poi settarla al valore desiderato. Per le basse fermentazioni, invece, di inoculare a 20°C e di mettere direttamente il fermentatore in frigo a 10°C.

 

Mario

Va bene come penso di mettere la sonda e come setto le temperature ?

@Maurilio, Vale, Dieghinho: non farò una bomba a CO2, grazie :good:

 

Ciao

Mario

Edited by corbaccio
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riprovo a chiedere (chiedere non costa nulla  :) ): va bene come penso di settare le temperature ?

Ciao

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites

se attacchi la sonda al fermentatore e la isoli, non vedo il motivo dei due gradi di differenza. imposta la t desiderata e bon

Share this post


Link to post
Share on other sites

se attacchi la sonda al fermentatore e la isoli, non vedo il motivo dei due gradi di differenza. imposta la t desiderata e bon

In realtà  anche io mi son sempre trovato bene impostando la temperatura due gradi più bassa..

Dipende probabilmente da come e quanto la isoli, però la temperatura nella parte più interna del fermentatore(soprattutto in tumultuosa) potrebbe essere discretamente più alta rispetto a dove la si misura.. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

E il fermentatore direttamente in frigo a 10 °C per le basse fermentazioni (ho in programma una Vienna lager) ? :search:

Share this post


Link to post
Share on other sites

E il fermentatore direttamente in frigo a 10 °C per le basse fermentazioni (ho in programma una Vienna lager) ? :search:

Io faccio così..

Forse scendo un filo sotto i 20°C.. Perchè tanto le faccio d'inverno, quindi l'acqua di raffreddamento è nettamente più fredda e a 15°C me lo porta agevolmente.. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...