Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
sant0

Cercasi Mentore Volontario

Recommended Posts

Sant0....qua sei in un tripudio di esauriti per hb.

Il frutto delle nostre fatiche, di ore e ore di lavoro e il mosto....ore e ore di studio ricetta pre cotta....ore di cotta...e altre ore post cotta per seguire fermentazione e portarla in bottiglia.

Ogni passaggio alla fine (scoprirai se continuerai) e fondamentale.

Ok efficienza e importante....ma se non assaggi ciò che crei non saprai se hai eseguito tutto in maniera decente.

E come cucinare alla fine....se non assaggi, se non mangi il piatto finito non saprai mai se hai fatto tutto in maniera decente o meno.

E le prime volte si sa che non sarà  di certo un gran piatto.

Vero che a volte la ciambella esce col buco (raramente) al primo tentativo....ma trattasi di gran culo.

Le variabili sono talmente tante che prima di sistemarle tutte ci vogliono cotte e cotte.

Dunque ciò come capirai significa che bisogna provare....provare....provare. (cit. ....questa Dieghì forse la coglie. ;)  :D )

Ora ciò che tu vuoi fare (buttare mosto) per un hb e na cortellata ar core....pensa che ho visto hb non buttare nemmeno mosti palesemente infetti. :D

Na creatura....perché come na neonata creatura sono per noi le nostre birre....non si getta nel cassonetto.

Piuttosto se non la vuoi...usa il preservativo....ahahahah....ovvero non fare HB.

Poi come sempre....i soldi son tuoi....le materie prime son tue...il tempo e tuo...e se proprio vuoi gettarlo sei pure libero di farlo, ci mancherebbe....ma qua non condividerà  nessuno il tuo comportamento. ;)

Di ciò e figlia l'indignazione dei miei colleghi.

 

In bocca al lupo.

 

P.s io faccio cotte in 5 ore circa...e faccio ag classico....non sono un barbaro biabista

P.p.s puoi leggere quanto vuoi....ma alla fine si tratta di buttarsi....e ci vorranno cotte e cotte per tarare il tutto.

 

 

Me sto a piscià  dal ridere :rofl:  :rofl:  :rofl:  :rofl:  :rofl:  :rofl:  :rofl:  :rofl:  :rofl:  :rofl: !!!!!!!!

 

Eh...li e la prostata al 99%..... :rofl:  :rofl:  :rofl:

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

E poi ti assicuro che alla prima ag l'efficienza è l'ultimo dei tuoi problemi,talmente tante sono le cose da fare e le variabili da controllare.te lo dico per esperienza...e per esperienza ti dico che la prima ag ti viene bevibilissima,quindi perché buttare?

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sant0....qua sei in un tripudio di esauriti per hb.

Il frutto delle nostre fatiche, di ore e ore di lavoro e il mosto....ore e ore di studio ricetta pre cotta....ore di cotta...e altre ore post cotta per seguire fermentazione e portarla in bottiglia.

Ogni passaggio alla fine (scoprirai se continuerai) e fondamentale.

Ok efficienza e importante....ma se non assaggi ciò che crei non saprai se hai eseguito tutto in maniera decente.

E come cucinare alla fine....se non assaggi, se non mangi il piatto finito non saprai mai se hai fatto tutto in maniera decente o meno.

E le prime volte si sa che non sarà  di certo un gran piatto.

Vero che a volte la ciambella esce col buco (raramente) al primo tentativo....ma trattasi di gran culo.

Le variabili sono talmente tante che prima di sistemarle tutte ci vogliono cotte e cotte.

Dunque ciò come capirai significa che bisogna provare....provare....provare. (cit. ....questa Dieghì forse la coglie. ;)  :D )

Ora ciò che tu vuoi fare (buttare mosto) per un hb e na cortellata ar core....pensa che ho visto hb non buttare nemmeno mosti palesemente infetti. :D

Na creatura....perché come na neonata creatura sono per noi le nostre birre....non si getta nel cassonetto.

Piuttosto se non la vuoi...usa il preservativo....ahahahah....ovvero non fare HB.

Poi come sempre....i soldi son tuoi....le materie prime son tue...il tempo e tuo...e se proprio vuoi gettarlo sei pure libero di farlo, ci mancherebbe....ma qua non condividerà  nessuno il tuo comportamento. ;)

Di ciò e figlia l'indignazione dei miei colleghi.

 

In bocca al lupo.

 

P.s io faccio cotte in 5 ore circa...e faccio ag classico....non sono un barbaro biabista

P.p.s puoi leggere quanto vuoi....ma alla fine si tratta di buttarsi....e ci vorranno cotte e cotte per tarare il tutto.

 

 

 

 

+ chiaro di così.......... :good:  :good:  :good:

Share this post


Link to post
Share on other sites

tutte le volte che ripenso alla prima mia all grain (una bitter) mi viene da ridere, che casini, mi ero pure scordato di misurare l'og, l'efficienza non sapevo neanche cosa fosse hahaha ero partito un po alla c.d.c.

la seconda invece, che considero come prima, (perchè per fare la bitter non avevo quasi niente come impianto, ne la serpentina ne il ph metro, solo la pentola della nonna senza rubinetto, ero partito a caso...) è ancora oggi una delle migliori fatte per puro culo, volevo fare una brown porter e mi è venuta fuori una robust porter (è evaporato troppo e ho avuto l'efficienza più alta)... be adesso la continuo a fare come robust, a volte il caso ti aiuta

Edited by dado
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

sant0 io sono di Seregno, sono anche io un neofita, ho fatto 2 kit + luppolatura e 5 cotte in e+g, con risultati dignitosi. Ma non ho impianto al di fuori di una pentola da 20 litri due fermentatori in plastica e di una tappatrice a colonna :rolleyes:, quindi per quello non ti posso aiutare (e ovviamente non so come si usano o tarano)

 

Però possiamo organizzarci per qualcosa di semplice, tu hai il posto dove poter birrificare?

 

Interessante il corso al Carrobiolo, magari ci vado.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, purtroppo è da molto che non seguo il forum, ma qualche consiglio voglio dartelo (son poi cose già  dette dagli altri).

Innanzitutto non trovo del tutto sbagliato iniziare con una cotta BIAB, senza passare dai kit, ma quello che deve essere ben chiaro è che devi aver STUDIATO tutta la fase di sanitizzazione e fermentazione a memoria. Piuttosto che fare una cotta e buttare tutto (cosa senza senso anche secondo me), sarebbe utile forse fare una prova di sanitizzazione (che quella non guasta mai) di fermentatore e tutto il resto che ti servirà  in fase di cotta. Quella è una prova che ritengo fattibile, veloce e utile.

Per la fermentazione... in realtà  non c'è tanto da dire... se fai una APA sarebbe bello fare un dryhop, ma essendo alla prima esperienza te lo sconsiglio. Se hai 2 fermentatori sarebbe utilissimo un travaso pre-imbottigliamento (se non fai dryhop il travaso intermedio lo puoi saltare) per cercare di eliminare il fondo di lievito, che altrimenti ti finirebbe in bottiglia e pregiudicherebbe alcune delle bottiglie.

 

In ogni caso se ancora ti manca attrezzatura potresti sempre prendere in considerazione l'idea di fare un kit, così impari qualcosa e nel frattempo ti procuri i pezzi mancanti del puzzle.

 

Se in BIAB vuoi fare 13/15 litri di birra (cosa che ti consiglio e che ho fatto per anni anch'io) sarebbe utile fare un bell'ordine di 1 o 2 fermentatori "piccoli" (tipo questi http://www.beerewine.it/kit-birra-e-fermentatori/fermentatori/fermentatore-supplementare-16-litri.html ), in modo da limitare lo spazio "vuoto" tra il mosto e il tappo col gorgogliatore. Meno spazio libero c'è e piu' si limita il rischio di infezioni. Gli stessi fermentatori verrebbero utili anche in caso di aumento della produzione. Io ancora li uso quando voglio dividere in 2 la cotta e fare esperimenti con lieviti o dryhop diversi.

 

Concordo anche sul fatto che ognuno trova la sua strada... fino a qualche anno fa la produzione casalinga all-grain era "standardizzata"... bene o male tutti lo facevano nello stesso modo. Ora c'è un po di tutto, online si trova ogni genere di idea e progetto per variare lo stile classico. Lo stesso BIAB è un metodo relativamente nuovo e con ampio margine per quanto riguarda attrezzature e metodi.

 

Quello che ti sconsiglio, almeno finchè non hai ben chiaro il metodo e le procedure, è di uscire dai canoni del BIAB... c'è gente che fa sparge assurdi sulla sacca... lascia stare... fai il mash classico, strizzi sommariamente la sacca, porti a bollire e misuri l'efficienza. STOP... Non c'è bisogno di inventarsi nulla... è stato ampiamente dimostrato che escono ottime birre anche senza fare sparge o cose strane... se non esce bene alla prima continua ad insistere.

 

Ho un amico che si è fatto il mio stesso identico impianto, ha seguito alcune delle mie cotte e gli ho passato una mia ricetta. Ha prodotto la sua primissima birra ed è venuta una bomba!!! Addirittura migliore di quella che feci io con quella stessa ricetta.

Questo per dire che non è impossibile produrre buone birre sin da subito, ma bisogna avere ben chiari tutti i passaggi.

 

Dici di Zelig che ha metodi un po bruschi... è vero, penso sia una cosa che devi decidere tu... se buttare tutto nel fermentatore o no, se strizzare la sacca come un forsennato o no... l'ideale sarebbe fare delle prove. Io all'inizio buttavo tutto in fermentatore, proprio come Zelig... poi col tempo ho imparato e mi sono fatto un'attrezzatura decente e ora col whirpool riesco a lasciare in pentola una bella parte di fondo. Stessa cosa con la sacca, ho provato a strizzare molto, strizzare poco, ora utilizzo un metodo piu' valido, lascio un po scolare e poi do una strizzata sommaria. Alla fine è tutta esperienza... il problema di chi inizia (anch'io ero cosi') è che vorrebbe la perfezione sin da subito... e invece per forza di cose quella arriva col tempo.

 

Altra cosa... il mulino. Purtroppo è uno di quei punti dolenti che per il BIAB è fondamentale. Non ho esperienza di macchine della pasta, quindi non so come aiutarti per la godronatura dei rulli. L'unica cosa che posso indicarti è che, se devi comprare un mulino nuovo, NON HA SENSO risparmiare... prendi direttamente quello di Polsinelli che costa un centinaio di euro e stai bene tutta la vita.

 

Per farti capire... sabato scorso ci siam trovati in 5 a casa di un amico a fare una cotta tutti assieme... aveva un murino Corona, di quelli economici a dischi. Abbiamo macinato con quello 7 chili e passa di malto (per una Imperial IPA), non riuscivamo a trovare il modo di fare i grani tutti uguali... ce n'erano di troppo rotti e di interi... abbiamo macinato veramente male e il risultato è stata una OG totalmente fuori dal range... Ora.. probabilmente avevamo fretta noi (durante il mash dovevamo mangiare la lasagna... avevamo fame ahaha), probabilmente il mulino aveva le parti tutte mezze staccate ed era arrivato a fine vita... probabilmente abbiamo lavorato come i cani... ma cmq con un mulino decente a rulli non sarebbe successo...

 

Per quanto riguarda il corso non saprei... se il prezzo è buono e ti danno quel libro (che è sicuramente il miglior libro che si puo' trovare in circolazione, un must have per chiunque approcci questo mondo), allora vai...

Ma se posso dire la mia... a vedere una cotta allgrain classico non è che serva piu' di tanto se poi vuoi fare BIAB... piuttosto guardati (cosa che hai già  fatto a quanto dici) i video di Zelig, leggiti il forum australiano Biabrewers.

 

Quello che fa la differenza è comunque sempre il confronto con altri Hb... io ti assicuro che da quando ho iniziato a far assaggiare le mie birre e ad assaggiare quelle di altri (e ovviamente a confrontarmi con loro su sapori ecc), oltre ad accrescere esponenzialmente la mia voglia di produrre, ho aumentato anche la qualità .

Tempo fa ho partecipato ad un concorso e alla fine abbiamo assaggiato le birre di tutti... è stata un'occasione per carpire i segreti delle birre degli altri e per chiedere ai piu' esperti come migliorare le nostre produzioni.

 

Detto questo... dai dai dai... compra tutto, produci... purtroppo siam lontano (sono di Cesena, in Romagna) altrimenti ti avrei volentieri invitato a dare un'occhiata ad una mia cotta (come ho già  fatto con altri ehehe).

 

fa sapere come va.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah dimenticavo...

 

Il PHmetro... se lo devi comprare O punti l'ADWA AD12 (si trova su Ebay a 34 + spedizione ed ha anche termometro integrato, quindi non devi raffreddare il campione per misurarlo), O prendi uno di quelli cinesi su ebay (si trovano dalla cina a 15 euro circa o dall'italia a 22, ma a sto punto prendi l'Adwa che è molto meglio).

 

Ti dico... se ben tarati (esistono soluzioni campione per tararli) il valore che serve a noi lo danno preciso entrambi.

 

Per procedere devi iniziare la fase di conversione del mash (solitamente monostep 66/68 gradi per una APA), attendere 10 minuti circa con i grani a quella temperatura costante e poi misurare il PH. 

Vedrai che sicuramente sarai un po piu' alto del target (che è 5,2/5,5, per una APA piu' stai vicino al 5,2 e meglio è) e dovrai aggiungere acido lattico per regolarlo. Metti qualche millilitro di acido (io lo doso con una siringa senza ago) e rimisuri (con il PHmetro economico devi raffreddare il campione, con l'ADWA puoi tranquillamente misurare al volo come ho detto) e vedi se è necessario mettere altro acido lattico.

Lascia stare altri acidi o sali (acido citrico, gypsum ecc) e prendi direttamente il lattico che va benissimo.

Se per caso (non succede se ne metti poco alla volta) vai sotto ai 5,2 puoi riaumentare il ph usando del bicarbonato di sodio.

 

Capirai anche tu, pero', che meno cose indesiderate aggiungi al mosto, meglio è, quindi meglio starci attenti e non rischiare. In caso fai molta attenzione perchè basta veramente pochissimo bicarbonato per abbassare di un sacco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

rieccomi dopo qualche giorno di assenza sul forum, mia sorella si è sposata ed io mi son perso il brewjam :( detto questo volevo innanzitutto ringraziare shockwave per tutto quello che mi hai scritto. Ero già  capitato sul tuo blog e la tua guida sul biab! Hai centrato in pieno quello che intendevo. Vorrei però farti qualche domanda per approfondire gli utili consigli che mi hai dato.

 

1) 13-15 litri di mosto è il max di quello che si può ottenere con una pentola da 30lt ? ovvero basta una pentola da 30lt per imbottigliare 13lt di birra ?

2) per la sanitizzazione ho già  avuto esperienza con un'altro fermentato (sidro di mela) e mi ritengo ok ma per fermentatori volevo riutilizzare dei secchi belli robusti che mi trovo per lavoro. Sono in plastica alimentare ed hanno la chiusura ermetica. Contengono polvere di gesso in origine ma una volta lavati a fondo e sanitizzati... dovrebbero essere ok, no ? L'unico dubbio che mi hai messo è che sono almeno da 25lt ed oltre. Il rischio di infezione con dentro solo 13 15lt è così alto ?

3) pensavo di usare acqua minerale in bottiglia ma se posso correggere facilmente quella del rubinetto posso andare tranquillo con quella ? Anche se in genere è molto dura ? (parecchio calcare)

4) l'acqua..... non ho riferimenti. Esistono dei valori standard per calcolare l'acqua iniziale considerando tutte le varie perdite step by step ? Almeno avere una partenza da andare poi ad affinare con 3 o 4 cotte

5) il mulino, accetto il consiglio di spendere per acquistarne uno di qualità  che dura a vita però per iniziare spendere 100€ solo di mulino me lo sarei risparmiato... li avrei spesi in altro materiale. Ho la fortuna di poter lavorare il ferro in un officina meccanica (mio padre è tornitore) quindi se la macchina della pasta non è consigliata se esistono degli schemi o qualche foto di un mulino da "replicare" in casa non dovrebbe essere difficile avendo a disposizione il tornio

6) siamo solo a 3 ore di macchina, sarei abbastanza pazzo da venire a trovarti :D

 

 

@skiptomylou per me non c'è problema anzi, più che volentieri due teste possono essere meglio di una, io sono di nova quindi si e no siamo a 15 minuti di strada :)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, anche io ho una pentola da 30 litri e faccio biab e imbottiglio tra i 15 e 18 litri (dipende da OG da DH ecc ecc) e uso i fermentatori che sono da 32 litri se non sbaglio e per ora tutto ok...

Share this post


Link to post
Share on other sites

perfetto ottime notizie!

ps le pentole inox del veronese sono veramente da 30lt o no ? Essendo cinesi... qualcuno ha provato a misurare la reale capienza ? oltre quelal indicata dal venditore ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La mia l ho presa su e bay... La dava per 35 litri ma in realtà  nella mia ci stanno 31 litri all orlo. Non credo di aver sbagliato misurando

Share this post


Link to post
Share on other sites

La mia l ho presa su e bay... La dava per 35 litri ma in realtà  nella mia ci stanno 31 litri all orlo. Non credo di aver sbagliato misurando

è uan pentola del veronese cioè marco yoxu ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...