Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
paiolo

Birra Torbida... Vai Di Gelatina, Ma Quanta?

Recommended Posts

Ciao a tutti!

Ho fatto partire due fermentatori, concatenati a due simil-Pils rispettivamente con US05 e BRY-97 e partiti a palla... (anche troppo!) ed entrambe, ora che è arrivata ora di imbottigliare, risultano molto, TROPPO torbide... vi sono tonellate di lievito in sospensione che non ne vogliono sapere di decantare, ed il mosto che prelevo dal rubinettino è quasi imbevibile... sa proprio da fondi.

Ho sicuramente fatto qualche pasticcio con la temperatura di avvio, ma ormai indietro non si torna.

Mi documento in Internet per salvare il salvabile, e vedo che la soluzione più rapida ed indolore (non avendo fusti extra per travasi, e non avendo modo di lagherizzare) è di acquistare una semplice gelatina per dolci e sciogliervene dentro "un po'": fico, dico... l'ho messa un paio di giorni fa ed effettivamente la situazione sembra drasticamente migliorata!

Aspetto a cantare vittoria ma sembriamo sulla strada giusta... ;-)  

Mi rimane il dubbio su quale sia la quantità  che andava effettivamente utilizzata: su un vecchio post di questo forum si parla di "una confezione", e così io ho fatto... 12gr di gelatina "Panedegliangeli" (quanta ne basterebbe per 500gr di gelatina).

Poi leggo qualche post americano dove invece vedo che gli ordini di grandezza sono DUE miseri grammi per fermentatore; da un'altra parte dicono "5 grammi per 19 litri" (quindi per i miei 23 siamo sui 6 grammi)... insomma di tutto e di più!

Qualcuno di voi ha mai utilizzato questo metodo?

Se sì, che quantità  avete usato e che risultati avete avuto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Probabilmente il torbidume è dovuto ad una fermentazione non ancora terminata..

 

Io aspetterei e basta..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti, il lievito floccula quando ha finito di mangiare, se rimane in sospensione vuol dire che qualcosa ancora sta succedendo.

BRY non lo conosco, ma US05 quando ha finito te ne accorgi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di solito quando misuro la densità  della birra bevo poi il mosto (spesso, come dite voi, ancora torbido) per sentire come sta venendo fuori la birra.

 

Non mi è però mai capitato, come questa volta, di doverlo invece buttare via da quanto "fangoso" è!

 

Certo, aspettando di sicuro la situazione non può che migliorare però... qua qualcosa è davvero andato storto, e non voglio trovarmi una birra che riuscirò a bere solo nel 2017!  (anche perché perderebbe buona parte dei sentori del DH in corso)

 

Ad ogni modo l'assaggio di ieri sera è molto promettente: il mosto è ancora nebbioso ma bevibilissimo, ed i sentori di lievito si sono ridotti drasticamente (e soprattutto non si ha più l'impressione di bere fanghiglia).

 

Non è una tecnica che ho intenzione di applicare in maniera sistematica, però mi fa comodo avere una carta in più a disposizione per arginare quelle volte in cui le cose non vanno troppo dritte...

 

Ho in mente ad esempio una Brewferm Gallia che ho fatto tempo fa con problemi simili, molto prob l'avrei potuta bere 3-4 mesi prima se avessi messo un paio di grammi di gelatina...a saperlo.

 

Mi sa inoltre che in futuro quando concatenerò delle birre provvederò a togliere parte dei fondi prima della concatenazione...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo, avere una carta in più fa sempre comodo, ma questi problemi NON sono normali..
Men che meno con i kit, dove le variabili sono estremamente ridotte..

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 11/4/2016 at 18:27, paiolo said:

Ciao a tutti!

Ho fatto partire due fermentatori, concatenati a due simil-Pils rispettivamente con US05 e BRY-97 e partiti a palla... (anche troppo!) ed entrambe, ora che è arrivata ora di imbottigliare, risultano molto, TROPPO torbide... vi sono tonellate di lievito in sospensione che non ne vogliono sapere di decantare, ed il mosto che prelevo dal rubinettino è quasi imbevibile... sa proprio da fondi.

Ho sicuramente fatto qualche pasticcio con la temperatura di avvio, ma ormai indietro non si torna.

Mi documento in Internet per salvare il salvabile, e vedo che la soluzione più rapida ed indolore (non avendo fusti extra per travasi, e non avendo modo di lagherizzare) è di acquistare una semplice gelatina per dolci e sciogliervene dentro "un po'": fico, dico... l'ho messa un paio di giorni fa ed effettivamente la situazione sembra drasticamente migliorata!

Aspetto a cantare vittoria ma sembriamo sulla strada giusta... ;-)  

Mi rimane il dubbio su quale sia la quantità  che andava effettivamente utilizzata: su un vecchio post di questo forum si parla di "una confezione", e così io ho fatto... 12gr di gelatina "Panedegliangeli" (quanta ne basterebbe per 500gr di gelatina).

Poi leggo qualche post americano dove invece vedo che gli ordini di grandezza sono DUE miseri grammi per fermentatore; da un'altra parte dicono "5 grammi per 19 litri" (quindi per i miei 23 siamo sui 6 grammi)... insomma di tutto e di più!

Qualcuno di voi ha mai utilizzato questo metodo?

Se sì, che quantità  avete usato e che risultati avete avuto?

Ma la gelatina era in fogli? Come l'hai aggiunta? Prima bollita in acqua? Sono curioso

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Sì, gelatina in fogli.

Da qualche parte ho letto che la gelatina va sciolta su acqua calda ma NON bollente.

Ho portato un bicchiere d'acqua sui 70 gradi (temperatura circa di pastorizzazione), vi ho sciolto dentro i fogli di gelatina, e poi ho inoculato nel mosto... dopo 48 ore i lieviti sono in gran parte precipitati!

Edited by paiolo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sì, gelatina in fogli.
Da qualche parte ho letto che la gelatina va sciolta su acqua calda ma NON bollente.
Ho portato un bicchiere d'acqua sui 70 gradi (temperatura circa di pastorizzazione), vi ho sciolto dentro i fogli di gelatina, e poi ho inoculato nel mosto... dopo 48 ore i lieviti sono in gran parte precipitati!

Suppongo che tu abbia versato la gelatina nel secondo fermentatore. Hai mescolato? Quanto tempo l’hai lasciata lavorare?



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho fatto travasi inetrmedi quindi era primo fermentatore.

La gelatina va inoculata 2-3 giorni prima di imbottigliare, quando i lieviti hanno finito di lavorare... penso di aver mescolato molto poco per non sollevare troppo i fondi. In realtà il preparato è completamehte liquido finché è caldo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×