Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Simone11

Belgian Ale Con Peated

Recommended Posts

Buongiorno a tutti, mi trovavo a buttare giù le ricette per vedere i materiali da ordinare col prossimo ordine

vista la stagione mi trovo a brassare 3 birre da bere quest'estate (apa, saison e america wheat) più una che magari sarà  pronta per quest'autunno/inverno

 

volevo brassare una belgian dark strong ale ma con una puntina di torbato

buttando giù qualche idea mi trovo tra due fuochi 1 ho paura di aggiungere troppi sapori alla birra rendendola un casino 2 ho paura che se il torbato non fa il suo dovere la birra resta moscia

 

dopo tutte ste parole vi metto la ricetta che ho abbozzato

 

Ricetta per , litri finali 25,0 (in bollitura 35,0)
efficienza  60%, bollitura 90 min.
OG 1,084; IBU: 30,8; EBC: 31;
Malti:
  6250 gr Pilsener, 1,036; 59%
  650 gr Peated Malt, 1,038; 6%
  2000 gr Munich Malt, 1,037; 19%
  1000 gr Candi Sugar, Amber, 1,046; 9%
  650 gr Barley, Flaked, 1,032; 6%
Luppoli e altro:
  21 gr Magnum, 13,2 %a.a., 90 min;
  25 gr Hallertauer Hersbrucker, 2,8 %a.a., 15 min;
 

L'efficienza e bassa in via cautelativa in quanto l og essendo alta potrebbe darmi problemi (posso sempre diluire eventualmente)

Non ho usato malti speciali per evitare pasticci di sapore e per rafforzare la parte maltata ho messo del munich

i potenziali sono sbagliati ma non so come cambiarli (l'og è esatta)

lievito (secco) e mash ci devo ancora pensare

 

grazie del vostro aiuto :D

Edited by Simone11

Share this post


Link to post
Share on other sites

6% di peated è veramente tanto... non superare il 2 secondo me e già  si sentirà 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto molte cose sul peated (che può essere usato fino al 100%) alla fine tutti concordano che sia molto caratterizzante e per un max del 10%

Tuttavia vorrei prendere il lightly peated della viking, magari faccio un microbatch solo con quello per farmi un idea

Per il resto cosa dici ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma sei sicuro di questa cosa delle percentuali? Se al 6% è invasivo non oso immaginare al 100%...il rauch è utilizzabile al 100%...non ti stai confondendo?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sisi sono sicurissimo (anche se penso che la percentuale sia riferita al fatto che ha enzimi per convertirsi)

Per esempio la adlescott (birraccia) dovrebbe avere solo malto peated

Share this post


Link to post
Share on other sites

la adelscott il peated l'ha visto dall'aereo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sulla carta é cosi

Lungi da me ricercare una birra simile comunque

Share this post


Link to post
Share on other sites

guarda una volta in una sorta di stout ho usato il peated come malto base perchè dovevo fare fuori tutti gli avanzi del magazzino e contemporaneamente collaudare impianto nuovo e arrivammo al 38%... dire che era quasi imbevibile è dire poco... al 100% per me è impossibile, e amo le rauch e i whisky torbosi.... poi non ho mai provato quello che dici te della muntons, ma solo quello classico. Secondo me con un 2% lo avverti bene e non è invasivo, se poi vuoi rifare la cotta e ne vuoi di più lo aumenti, ma intanto i litri che fai li bevi.....

detto ciò, hai scelto uno stile in cui lievito è tutto, io partirei da quello e poi ci cucirei attorno la ricetta, se non hai idea di attenuazioni etc, fare grist e decidere mash diventa complicatino, inoltre col solo zucchero candito e monaco non so se arrivi a quel colore, spesso ebc degli zuccheri son un pò farlocchi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lievito ho detto ci penso ma la ricetta l ho pensata per l abbaye della fermentis (neutro all inizio ma dai 6 mesi devo dire tira fuori speziato e fruttato piacevole)

Zucchero l ho fatto io con la guida qua sul forum quindi il colore e molto stimato (non che mi interessi più di tanto)

Sul ridurre il peated grazie del consiglio lo assaggero prima di usarlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mash dovrebbe essere a 63 per 40 min e 72 a conversione più il mash out

La densità  finale dovrebbe essere 13-15

Share this post


Link to post
Share on other sites

Peated al 100% va bene se vuoi farci un distillato dove il 90% dell'aroma si perde nella distillazione. Se ci fai la birra non te la berrà  nemmeno il più grande appassionato di whisky torbati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho rivisto un attimo la ricetta

ho diminuito il peated e la og (non volevamo un birrone che facesse quasi 10 gradi, ci siamo fermati a 8 )

 

Ricetta per , litri finali 25,0 (in bollitura 35,0)
efficienza  60%, bollitura 90 min.
OG 1,072; IBU: 22,4; EBC: 30;   (sono un po fuori stile con la og, le EBC sono molto approssimative)

Malti:
  5000 gr Pilsener
  200 gr Peated Malt                    (come suggerito da enzor, grazie)
  2000 gr Munich Malt
  1000 gr Candi Sugar, Amber     (autoprodotto quindi il colore è molto approssimativo)
  600 gr Barley, Flaked

Luppoli e altro:
  15 gr Magnum, 13,2 %a.a., 90 min;
  25 gr Hallertauer Hersbrucker, 2,8 %a.a., 15 min;

 

Mash 64° per 40 min 72° per 20min (conversione) e mash out a 78°

livito fermentis be-256

la FG dovrebbe essere 1010-1012
 

Cosa dite può andare?

Edited by Simone11

Share this post


Link to post
Share on other sites

Peated al 100% va bene se vuoi farci un distillato dove il 90% dell'aroma si perde nella distillazione. Se ci fai la birra non te la berrà  nemmeno il più grande appassionato di whisky torbati.

Ma nemmeno in Scozia usano il 100% di malto torbato per poi distillare il whisky, se ricordo bene sono intorno al 30%

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dipende, i single malt sono fatti al 100% con lo stesso malto (normale o torbato che sia)

Il caol ila ad esempio é un single malt, e sembra di bere e fumare insieme :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veramente per poter essere chiamato single malt un whisky deve:

Essere prodotto in una distilleria

Essere di puro malto (no becchime, segale o altro)

Essere distillato nei pot still

Queste tre restrizioni in aggiunta al disciplinare dello scotch whisky. ..

Quondi può essere prodotto usando diverse % di peated...

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' una cosa che mi ha sempre fatto ridere la denominazione single malt dei whisky.. XD

Mai capita..

 

E' come se noi scrivessimo sulle bottiglie di vino: monovitigno, per indicare che un vino è stato prodotto da una sola cantina(indipendentemente dal fatto che siano usate varietà  diverse).. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

àˆ per differenziare i single malt dai grain e dai blended...

Dopotutto se facessi un vino di uva e mele non potrei chiamarlo vino...

Così come con un vitigno fai più vini con lo stesso malto fai diversi single malt (a seconda di come lo lavorano nelle diverse distilleria)..

Share this post


Link to post
Share on other sites

àˆ per differenziare i single malt dai grain e dai blended...

Dopotutto se facessi un vino di uva e mele non potrei chiamarlo vino...

Così come con un vitigno fai più vini con lo stesso malto fai diversi single malt (a seconda di come lo lavorano nelle diverse distilleria)..

Share this post


Link to post
Share on other sites

àˆ per differenziare i single malt dai grain e dai blended...

Dopotutto se facessi un vino di uva e mele non potrei chiamarlo vino...

Così come con un vitigno fai più vini con lo stesso malto fai diversi single malt (a seconda di come lo lavorano nelle diverse distilleria)..

Ma certo, dico solo che potevano anche trovare altri modi di chiamarli per differenziarli..

Magari modi che non creassero questa confusione.. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Semi ot

 

Come ha detto clau single malt indica la produzione da solo malto di orzo (anche di differenti tipi ) e non altri cereali come irish, blend (forse anche loro solo malto), bourbon, rye, Canadian ecc...

Sull'uso del peated in antichità  era 100% perché l'orzo era maltato in loco a pavimento, oggi dipende dalla distilleria... e comunque passano min 5 anni in botte a smaltire aromi

 

Ps

Relata refero parte dell' aroma viene dall'acqua torbata di diluizione post distillazione

 

Edit esistono anche single grain, single barrel, single pot... so scozzesi

Edited by Dieghigno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ehm....3 anni in botte ;)

 

Fine del mio ot promesso.....

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nessuno mi ha detto nulla sulla ricetta al di fuori del peated ahah

 

Ps Bella queste cose sui whisky, la mia conoscenza si fermava al "mmhh questo è buono"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...