Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Kap

Bruciatori Jet Burner & Banjou Burner

Recommended Posts

a prescindere dal tipo di fornellone artigianale o non, conta la potenza.piu e' potente e piu aria consuma, piu co2 produce piu velocemente satura uno sgabuzzino senza magari apertura adeguata per l'aria.

risposto sopra, se la questione è puramente ossigeno, anidride carbonica.

considerate che è come se fossimo all'esterno, solo con 3 pareti e un tetto sopra la testa in caso piova

Share this post


Link to post
Share on other sites

risposto sopra, se la questione è puramente ossigeno, anidride carbonica.

considerate che è come se fossimo all'esterno, solo con 3 pareti e un tetto sopra la testa in caso piova

la questione Kap non è solo questo o quest'altro aspetto.

In questi casi devi prendere in considerazione tutti gli aspetti, dalla progettazione/produzione di un semplice dispositivo fino alla sua messa in servizio. dal semplice portagomma o fascetta stringitubo fino al più complicato dispositivo di regolazione di fiamma.

Quando si parla di gas non si può tralasciare nulla.

Le precedenti mie erano soltanto due, le più scontate, tra le numerose regole citate nella UNI-7129 per la progettazione, installazione e messa in servizio degli impianti a gas per uso domestico.

Di norme che regolano gli apparecchi a gas (il fornellone è tra questi) ce ne sono una miriade. Non copio/incollo l'elenco perché sarebbe una perdita di tempo.

Il consiglio principale quindi che dovresti prendere in considerazione è questo:

Non costruire nulla, fatti installare tutto (dalla fascetta alla cappa aspirante) da un professionista abilitato dalla CCIA che le norme le conosce e dovrebbe averle lette tutte.

Spenderai un po' di più ma sia tu che i tuoi cari e i tuoi vicini di casa dormirete sonni più tranquilli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il vero problema è il monossido che ti manda al creatore senza che nemmeno te ne accorgi e un sistema fatto a cazzo di cane te ne può produrre cosi tanto che neanche una finestra spalancata ti protegge. Io a questo punto mi chiamo fuori, non c'è peggior sordo di chi è troppo arrogante per ascoltare.

 

@Kap: mi sai dire il rapporto stechiometrico per GPL e metano senza usare Google?

Vale a parte il tono che sta prendendo la tua discussione...

 

come detto sopra il ricircolo aria non è un problema.

 

anche in casa se ficchi il muso sui 6 fornelli accesi, ti addormenti

 

PFA-610_011.jpg

 

Vuoi dirmi che sto bestione diametro 68cm non consuma ossigeno, co2 e monossido tanto quanto uno simile fatto artigianalmente?

Ovviamente lo rifarei il più possibile identico all'originale, diametro fori, distanza tra loro. 

 

Sul rapporto stechiometrico, era la domanda posta da me in precedenza, dato che non conosco il rapporto o meglio non saprei forare (numero e dimensione fori) per facilitare il tutto applicherei una valvola in modo che possa regolarla con precisione per una fiamma blu bella pulita ed evitare rilascio di gas incombusto.

 

@Vale se per far così lascia perdere, continuo la discussione tranquillamente con gli altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il gas è la cosa che a me spaventa di più.

Io dove faccio cotte ho montato una cappa aspirante da 1 metro per due, con un aspiratore centrifugo da 300W, e c'è una finestra sempre aperta.

Ho nella stanza anche questo apparecchio:

http://www.ebay.it/itm/SEGNALATORE-RIVELATORE-SENSORE-GAS-MONOSSIDO-DI-CARBONIO-/271289158612?hash=item3f2a180bd4&_uhb=1

Se regolo bene la fiamma in genere mi segnala da 2 a 4 ppm di monossido, se alzo troppo la pressione e la fiamma prende colore giallo, nonostante la finestra e l'estrazione forzata, ci mette poco a raggiungere i 20 ppm. Questo per dire quanto sia delicata la gestione della fiamma.

Il monossido è il nemico peggiore, perchè mentre gas e co2 sono "solo" asfissianti, il monossido ti avvelena perchè entra nel sangue e ti soffoca da lì.

il problema fiamma gialla secondo me dovrei evitarlo con un manopola per controllare il flusso d'aria aspirato,

quella del sensore è sicuramente un'ottima idea. Non mancherò di acquistarlo

 

cmq non vado subito a costruire un 60x60 pieno di tubi ecc ma ne creerò uno in miniatura credo 20x20 con solo 2 tubi per vedere come lavora. poi penserò ai fratelli maggiori

Share this post


Link to post
Share on other sites

la questione Kap non è solo questo o quest'altro aspetto.

In questi casi devi prendere in considerazione tutti gli aspetti, dalla progettazione/produzione di un semplice dispositivo fino alla sua messa in servizio. dal semplice portagomma o fascetta stringitubo fino al più complicato dispositivo di regolazione di fiamma.

Quando si parla di gas non si può tralasciare nulla.

Le precedenti mie erano soltanto due, le più scontate, tra le numerose regole citate nella UNI-7129 per la progettazione, installazione e messa in servizio degli impianti a gas per uso domestico.

Di norme che regolano gli apparecchi a gas (il fornellone è tra questi) ce ne sono una miriade. Non copio/incollo l'elenco perché sarebbe una perdita di tempo.

Il consiglio principale quindi che dovresti prendere in considerazione è questo:

Non costruire nulla, fatti installare tutto (dalla fascetta alla cappa aspirante) da un professionista abilitato dalla CCIA che le norme le conosce e dovrebbe averle lette tutte.

Spenderai un po' di più ma sia tu che i tuoi cari e i tuoi vicini di casa dormirete sonni più tranquilli.

Grazie Cicale,

si certo immagino, infatti sto cercando una persona, anche e sopratutto fisica che mi dia 2 dritte o che verifichi il tutto.

Online gente ha costruito di tutto, addirittura fornaci e cannelli...per logica un fornello speravo fosse più che fattibile.

 

La questione l'ho affrontata sul forum proprio per confrontarmi, soppesare pro e contro. e verificare la fattibilità  del progetto, in caso contrario si compra fatto e finito

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Kap: ...e se proprio vuoi rischiare la pelle per 10€ almeno informati su dov'e la più vicina camera iperbarica.

Grazie amico! :good:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Cicale,

si certo immagino, infatti sto cercando una persona, anche e sopratutto fisica che mi dia 2 dritte o che verifichi il tutto.

Online gente ha costruito di tutto, addirittura fornaci e cannelli...per logica un fornello speravo fosse più che fattibile.....

Perfetto Kap ma online si trova di tutto, anche chi ha provato a fare il fornellone in questo modo

https://youtu.be/q8B3L_1NfPg

Meglio non imitare

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vale a parte il tono che sta prendendo la tua discussione...

come detto sopra il ricircolo aria non è un problema.

anche in casa se ficchi il muso sui 6 fornelli accesi, ti addormentiPFA-610_011.jpg

Vuoi dirmi che sto bestione diametro 68cm non consuma ossigeno, co2 e monossido tanto quanto uno simile fatto artigianalmente?

Ovviamente lo rifarei il più possibile identico all'originale, diametro fori, distanza tra loro. 

Sul rapporto stechiometrico, era la domanda posta da me in precedenza, dato che non conosco il rapporto o meglio non saprei forare (numero e dimensione fori) per facilitare il tutto applicherei una valvola in modo che possa regolarla con precisione per una fiamma blu bella pulita ed evitare rilascio di gas incombusto.

@Vale se per far così lascia perdere, continuo la discussione tranquillamente con gli altri.

Va che se mi infervoro non è per te che tanto non ascolti, è perchè sul forum può leggere chiunque e ci tengo a evidenziare per loro che certe minchiate è proprio meglio non farle. Peccato che Comero83 è già  sparito, so che lui in iperbarica ci è finito e potrebbe dirci quanto si è divertito...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cmq.ricordati che una soluzione pronta è meglio quando si tratta di sicurezza

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non parliamo di acqua o mosto ma gas. Io sto facendo ora l'impianto è di timori ne ho migliaia. Però molte cose non le faccio per paura si fare bum

Share this post


Link to post
Share on other sites

mooolto meglio. li comanda tutto con elettrovalvole. in tal caso considera ardbir open su arduino. semplice ed efficace. puoi fare una cosa così oppure se hai un pc da usare, prova easy brew. a quel punto il tuo impoanto ha senso.cmq ricordati bene la sicurezza!

 

in caso non entri in testa:

 

SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!SICUREZZA!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ogni mio impianto ha un backup manuale per recuperare tutto in caso di emergenza. lavorano sia in automatico che manuale. qualsiasi componente va in protezione se salta la corrente e si blocca tutto come fosse spento. la sicurezza mmi ha spesso salvato dal farmi male. e non sono cose da poco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Kap, prima domanda: ma quanti litri devi far bollire?? 

Posso dirti che 100L con un fornello da 9.5kw riesci a portarli a ebollizione con una salita di 1,5°C/min e una evaporazione oraria media dell'11%: ti parlo per esperienza personale. Quindi calcola per stare dalla parte del sicuro 11/12kw di potenza ogni 100L di mosto. I fornelli che hai postato secondo me sono sovradimensionati e soprattutto per il jetburner il consumo di ossigeno e quindi di aria è molto alto. Io mi orienterei su un fornellone da paella con i giusti kw primo per l'ottima distribuzione della fiamma e quindi del calore secondo per non avere potenze troppo elevate.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mooolto meglio. li comanda tutto con elettrovalvole. in tal caso considera ardbir open su arduino. semplice ed efficace. puoi fare una cosa così oppure se hai un pc da usare, prova easy brew. a quel punto il tuo impoanto ha senso.cmq ricordati bene la sicurezza!

si l'idea è quella prima però in manuale, ieri ho fatto la prima cotta 50 litri con fornelli recuperati (credo da 8,5Kw)

ovviamente i tempi si sono ridotti rispetto alle interminabili attese birrificando in cucina, ma quanta evaporazione! Nonostante gestissi il fuoco giusto per avere un minimo bollore.

 

 

ogni mio impianto ha un backup manuale per recuperare tutto in caso di emergenza. lavorano sia in automatico che manuale. qualsiasi componente va in protezione se salta la corrente e si blocca tutto come fosse spento. la sicurezza mmi ha spesso salvato dal farmi male. e non sono cose da poco

spiega! spiega! spiega! che sono interessatissimo alla questione  :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora. Si tratta di un deviatore tre posizioni a leva. In posizione centrale non fa passare corrente. Un quella superiore ad esempio comanda una linea e sotto un altra. Se la prima.linea ha collegato l'automatismo(termostato, Arduino,ecc) la seconda comanda il manuale(ogni apparecchio ha un interuttore dedicato)

Se salta la corrente i dispositivi devono spegnersi. L'elettrovalvola si chiude(si chiude quando non ha corrente).

Per avere la certezza che sia sicura deve essere a riarmo manuale. Inoltre una valvola di non ritorno sul gas aiuta a evitare ritorni.

Se ti si blocca tutto puoi andare in manuale e salvare il salvabile.

Io prevederò un ponte sulla elettrovalvola per saltarla se salta la corrente o se essa non va. Bastano due tee, un rubinetto e due Portagomma

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche noi abbiamo il bypass dell'elettrovalvola, tantè che non l'abbiamo mai usata

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'elettrovalvola non deve essere a riarmo manuale altrimenti tutte le volte che si chiude durante il controllo in remoto della temperatura, dovresti tutte le volte riarmarla e quindi addio regolazione in automatico...io uso easybrew e ho un pannello di controllo che mi consente in ogni momento di passare dalla regolazione auto alla regolazione manuale acceso/spento con un semplice interruttore a 3 vie come già  consigliato nei precedenti post... se salta la corrente siccome le valvole auto sono normalmente chiuse, si chiudono. Quello che devi montare a monte dell'alimentazione del gas alla fiamma pilota e alla elettrovalvola è una valvola manuale con termocoppia di controllo accensione fiamma pilota, che in caso di mancanza della fiamma chiude tutta l'alimentazione del gas...questa si che è a riarmo manuale....

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Versione con termocoppia e fiamma pilota

 

 

Versione per uso esterno, senza termocoppia e fiamma pilota

 

 

 

Molto importante per ottenere le giuste prestazioni l'uso di un regolatore da 50mbar, ho provato con i nostri, sia ad alta che a bassa pressione e non funziona bene. Con questo invece va uno spettacolo

 

 

Avrai bisogno anche di un adattatore per il tubo:

 

Il fornellone non è costruito per sostenere grossi pesi, va quindi montato in una struttura adatta che magari permetta anche di distanziarlo di 3 o 4 cm dal fondo della pentola.

 

Cioa Tbone,

 

sto guardando quello con fiamma pilota e termocoppia..

A parte il fatto che quel sito è solo in tedesco, non vedo la fiamma pilota.

 

Sei sicuro?

 

Nessuno in Italia vende quel prodotto, che tu sappia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla fine i fornelli sono solo tubi o blocchi metallici forati.

 

Mi sembra una leggerezza abbastanza inquietante....

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Versione con termocoppia e fiamma pilota
http://tomishop.de/grills/paella-gasbrenner/442/gasbrenner-38cm-indoor-fuer-grill-und-paellapfannen
 
Versione per uso esterno, senza termocoppia e fiamma pilota
http://tomishop.de/grills/paella-gasbrenner/98/gasbrenner-38cm-fuer-grill-und-paellapfannen
 
 
Molto importante per ottenere le giuste prestazioni l'uso di un regolatore da 50mbar, ho provato con i nostri, sia ad alta che a bassa pressione e non funziona bene. Con questo invece va uno spettacolo
http://www.campingsportmagenta.com/prodotti.asp?p=1&ppg=2&fid=291&fdescrizione=GAS-REGOLATORI-E-TUBI&pid=777&pdescrizione=REGOLATORE-GAS-GOK-ATTACCO-ITA-50-MBAR#.VttRnR7cnMI
 
Avrai bisogno anche di un adattatore per il tubo: http://www.campingsportmagenta.com/prodotti.asp?p=1&ppg=1&fid=290&fdescrizione=GAS-RACCORDI-E-VALVOLE&pid=899&pdescrizione=PORTAGOMMA-ATTACCO-1-4-FILETTO-SINISTRO#.VttR8h7cnMI
 
Il fornellone non è costruito per sostenere grossi pesi, va quindi montato in una struttura adatta che magari permetta anche di distanziarlo di 3 o 4 cm dal fondo della pentola.
Questi bruciatori paella vanno anche col metano di rete diretto, cioè senza riduttori ?? La pressione della rete dovrebbe essere circa quella credo , non so se serve cambiare qualche ugello ecc

Inviato dal mio SM-A320FL utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il metano di rete ha già la pressione corretta e non richiede riduttori ma solo la sostituzione degli ugelli.

Naturalmente l'allaccio deve essere fatto da un tecnico qualificato, il fai da te oltre che iloegale sarebbe da irresponsabili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok quindi hanno l ugello tipo quello dei classici fornelloni in ghisa? Ora ne ho due da 7,5 già avviati col metano di rete vorrei appunto aumentare Potenza per boil e pensavo a questo da paella.

Inviato dal mio SM-A320FL utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il modello nello specifico è per gpl e non so se è trasformabile a metano ma sul sito del produttore compare il modello a metano QUI per cui penso sia sufficiente chiedere al venditore il modello che cerchi:)

Edited by tbone73
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il modello nello specifico è per gpl e non so se è trasformabile a metano ma sul sito del produttore compare il modello a metano QUI per cui penso sia sufficiente chiedere al venditore il modello che cerchiaiwan_smile.png
originalpaella.it/bruciatore-per-paella-alta-potenza/fornello-a-gas-40-cm-tubo-piatto.html

Questo che ha 3 cerchi che sia meglio o peggio ??? Come diametro esterno siamo sempre sui 40 cm quindi mi andrebbe bene. Qui dicono che basta specificare il tipo di gas da utilizzare

Inviato dal mio SM-A320FL utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×