Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Cube

Il Primo Idromele Di Cube!

Recommended Posts

Vedi? Pure.io ero così al primo kit. Però se leggi noterai che stare.in ansia non migliora la situazione. Quando metti il lievito devi solo sperare e basta

 

Inviato dal mio D2303 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti ragazzi!

Qualcuno con più esperienza, saprebbe dirmi che odori dovrebbero sentirsi, più o meno, durante la fermentazione? :)

 

Grazie come sempre

Share this post


Link to post
Share on other sites

diciamo dallo zolfo a anidride carbonica a lievito. gli odori variano da ceppo a ceppo di lievito

Share this post


Link to post
Share on other sites

può venir fuori di tutto...

normalmente l'idromele è meno peggio della birra

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti!

Ho parlato col produttore del lievito che ho utilizzato (bysoal hs) per chiedergli informazioni riguardo le temperature di fermentazione. Se c'è qualcuno a cui potrebbe interessare:

La temperatura di fermentazione è tra i 18 ed i 35 gradi. Resiste a sbalzi di temperatura di 10°. Bastava 1gr di lievito ed 1 di attivante, io ho messo 2,5gr del primo e 1gr del secondo.

 

Lui consiglia di aprire la dama ed inserire 1/2gr di attivante "così i lieviti avranno tutti i nutrienti necessari per portare correttamente a termine la fermentazione". Vale la pena aprire per aggiungere 2gr di attivante? Quali sono i rischi nell'aprirla durante la fermentazione?

 

Bye e grazie come sempre

Share this post


Link to post
Share on other sites

se ne bastava uno allora sei in bolla, lascia tutto così

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma io lo dico per te eh!
A parte quelli che hai tartassato di domande ininterrottamente, se ti rispondono è perchè han piacere di farlo!

Oramai quel che c'era da fare è fatto, non puoi fare altro..
Se le cose vanno bene, puoi solo lasciare che vadano avanti

Se le cose vanno male, puoi solo sperare che si sistemino da sole

In ogni caso non puoi farci più nulla..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domanda priva di ogni contenuto ansiogeno formulata solo ed esclusivamente per scopo informativo:

 

Ci sono controindicazioni nell'usare un tappo di sughero durante la fermentazione (quelli forati)?  Ve lo chiedo perchè forse, tra circa 1 mese, farò altri 5lt ed ho sia quelli in gomma che quelli in sughero, però quelli in sughero appunto non è che posso sanitizzarli nell'acqua + candeggina (ditemi se sbaglio).

 

Ci sono controindicazioni se, durante il primo travaso per la seconda fermentazione, utilizzo due recipienti diversi (es. 2lt + 2lt) quindi separo in due il mosto?

 

Grazie :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

io non dividerei, raddoppi le perdite

plastica-silicone è sempre meglio ma se hai sughero usa quello

Share this post


Link to post
Share on other sites

ah ecco la tua discussione cube

e dire che l'avevo anche letta insieme ad altre della prima pagina di questa sezione del forum

 

però, cercando successivamente informazioni sul liveito byosal hs, non mi era uscita con google... penso per un errore di battitura: nelle precedenti pagine è stato scritto bysoal

 

vabbè, io seguo interessato che a breve proverò pure io a fare il primo idromele

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao ragazzi! Nelle foto potete vedere come risulta l'idromele che ho messo a fermentare 1 mese fa. Secondo voi va travasato? Non riesco a farmi un'idea perchè vedo ancora delle bollicine nel mosto salire a galla ma il gorgogliatore è in quello stato lì, con le due bolle quasi bilanciate, da ormai 2 settimane. Il residuo in basso non mi sembra sia aumentato dalla settimana scorsa ma noto che il mosto è ancora torbido... Boh.

 

 

post-25524-0-86521900-1458936074_thumb.jpg

post-25524-0-58298800-1458936088_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

io aspetterei ancora un pò, se tra un paio di settimane non vedi più la schiumetta in superficie travasa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi rieccomi!

 

Messo altri (circa) 5lt di idromele a fermentare:

soliti 2kg di miele + 3lt di acqua: 50% erica + 50% acacia + acqua Lauretana.

 

Reduce dal concerto di venerdì, oggi ho accusato un po' di mal di testa e cervicale infiammata... quindi ero un po' decocentrato. Mi sono dimenticato l'acido citrico ma, per fortuna, me ne sono accorto praticamente subito. Allora ho riaperto la dama e l'ho versato. Tutto risolto.

 

'Sta volta mi sono servito degli ultimi tools che ho acquistato per la produzione: densimetro + pHmetro.

 

Col densimetro ho amaramente fallito. Ho provato ad usarlo dopo aver letto le istruzioni ma quasi sicuramente la temperatura non era di 20° (come indicato sulle istruzioni) ed essendo un po' di fretta ho fatto un casino. Ho visto che il galleggiante saliva tantissimo, mi segnava una "og" > di 1100. Oggi ero un po' di fretta e quindi ho lasciato perdere.

 

Come pH ho rilevato 5,5 inizialmente e quindi, in base a quello che ho letto, non avrei dovuto aggiungere nulla. In ogni caso ho aggiunto comunque mezzo cucchiaino di acido citrico perchè mi sentivo più "sicuro" nel farlo. So che il range raccomandato va dai 4.6 ai 3.7, ma ho letto che se il pH non è maggiore di 6 allora non c'è bisogno di aggiungere dell'acido.

 

La fermentazione in ogni caso è già  partita dopo qualche ora!

 

A presto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per il densimetro dovevi prenderne uno che superi i 1100, con quelle proporzioni ad occhio sei sui 1120/1130.

Per il ph, io per l'idromele non ho mai aggiunto acido, sempre avuto ph intorno al 5.

Per il resto, in bocca al lupo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiungo che è utile affiancare al densimetro un termometro per misurare la temperatura del campione prelevato in modo da poter effettuare le correzioni in base alla temperatura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

acido citrico sostanzialmente inutile, il miele è di per se acido e parecchio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao ragazzi!

 

Oggi, a distanza di 50 giorni dall'inizio della fermentazione, ho travasato il secondo idromele!

 

Questa volta era: 50% millefiori + 25% tiglio + 25% castagno. E' decisamente più buono di quello del post sopra, soprattutto grazie al miele di castagno che, a mio parere, dona un sapore fantastico ed irrinunciabile all'idromele!

 

final gravity 1045 ad una temperatura di 21°. pH = 4.1.

 

Purtroppo anche sta volta ho un po' fallito nel travaso. La colpa è del mio sifone di merda che è poco pratico ed ogni volta faccio un sacco di bolle alla fine del travaso... Ne prenderò uno più pratico.

 

Bye!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo aver fatto alcuni idromele ti posso dire che diventa buono dopo 7-8 mesi e piu' invecchia piu' migliora, bisogna aspettare almeno 12 mesi il mio primo ha 3 anni ed e' eccellente.

Pero' scaldare acqua a 80'-90 purtroppo elimini tutte le sostanze benevole del miele perdendo motlo dell' aroma che andra' ad avere.

 a 45 ° e' già  rovinato. Il prossimo fallo senza scaldare  e vedrai che non si infetta nulla, anzi e' da un pezzo che cerco di fare dell' aceto di idromele senza successo, quindi figurati ....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho travasato gli ultimi due idromeli!

 

1) 5lt, 50% miele d'erica e 50% acacia: fg 1051, pH 3.7. Si sente il dolce, non si distinguono i sapori come i primi due. Fa schifo al sapore ed all'odore pure, forse è avariato... mi ricordo un succo di frutta andato a male

2) 5lt, 75% miele di ciliegio e 25% castagno. fg 1000 (com'è possibile?????) e pH 3.7. Al sapore fa ancora più schifo dell'1) ed all'odore pure. Acido e, mentre quello sopra si poteva assaggiare, questo proprio no...

 

Delusione TOTALE. Per fortuna i primi due che ho fatto procedono bene.

 

Cosa può essere andato storto? Diciamo che sono partito con una temperatura di 21/22° costanti ed ora li ho messi in cantina e sono sui 24/26°. In ogni caso i produttori del lievito che ho preso mi han detto che le temperature di fermentazione sono tra i 18° ed i 30° e che il lievito sopporta sbalzi di temperatura di 10°. Considerate che il 2) non l'ho scaldato, quindi forse c'era da aspettarselo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

infezione, soprattutto nel secondo, o non hai sanitizzato tutto bene o se non hai pastorizzato il miele qualcosa ha preso il sopravvento o chissà  cos'altro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok! Perfetto... in questi casi il cesso diventa la loro dimora, giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×