Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Arib

Schiuma Grigio/marrone In Fermentazione

Recommended Posts

Ciao a tutti, ho letto nel sito di Bertinotti che la strana schiuma grigio/marrone abbastanza compatta che si forma in fermentazione sono olii del luppolo portati in alto dal lievito durante la fermentazione, nell'articolo lui suggeriva di rimuoverli, voi come vi comportate? Mi domando se è giusto rimuoverli perchè nessun'altro mi ha consigliato di farlo. Togliendoli avremo caratteristiche diverse nella birra? grazie

Edited by Arib

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non toccare nulla, non aprire il fermentatore, non cercare di guardare dentro, perchè è una cosa inutile che serve solo a soddisfare ansia e curiosità , e ogni volta che lo fai la tua birra si ossida un poco di più e rischia di infettarsi.

Qualunque cosa tocca il tuo mosto, compresa la polvere nell'aria e il tuo respiro, è un possibile veicolo di infezione, in più se apri e smuovi quella zona, vai a disperdere la co2 prodotta dal lievito, che ti protegge dall'ossidazione.

Edited by Thor
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi sono spiegato, non è che mi piace guardare la schiuma di fermentazione, ho letto una cosa e volevo sapere se vi risulta che le resine vanno tolte, vi riporto cosa dice Bertinotti nel sito 

"Entro 12 ore dalla comparsa della schiuma di fermentazione questa andrà  a ricoprisi di "macchie" marroni.Si tratta di resine di luppolo ossidate che sono state portate in superficie dall'azione del lievito. Queste chiazze marroni devono essere eliminate, utilizzando un cucchiaio STERILIZZATO con la solita candeggina; state attenti ad eliminare solo le parti marroni, lasciando intatta la schiuma sottostante.

Le stesse resine si ripresentano anche il giorno successivo anche queste devono essere rimosse.

Dopo che avete eliminato le resine di luppolo è il momento, se utilizzate il bidoncino come fermentatore, di chiuderlo con il tappo e di inserire il gorgogliatore"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Idem. Mai tolto nulla. Al limite se vuoi togliere delle proteine e resine fallo durante l'ebollizione.

Poi, se fai un DH sarebbe un controsenso.

Al massimo fai un col crash per pulire il mosto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non toccare nulla, non aprire il fermentatore, non cercare di guardare dentro, perchè è una cosa inutile che serve solo a soddisfare ansia e curiosità , e ogni volta che lo fai la tua birra si ossida un poco di più e rischia di infettarsi.

Qualunque cosa tocca il tuo mosto, compresa la polvere nell'aria e il tuo respiro, è un possibile veicolo di infezione, in più se apri e smuovi quella zona, vai a disperdere la co2 prodotta dal lievito, che ti protegge dall'ossidazione.

Beh oddio Thor stiamo parlando dell'avvio di fermentazione.

Non e sto gran problema aprire fermentatore...anzi per nulla direi.

Poi infatti dice dopo 2 giorni di serrarlo per bene.

Detto questo neppure io la tolgo...mai fatto.

Per il resto ti quoto...tolti le prime fasi meno si apre meglio è.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutti i birrifici che non fanno top cropping lasciano tutto nel fermentatore (i grandi troncoconici manco puoi aprirli da pieni) fino alla fine e la birra viene benissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh oddio Thor stiamo parlando dell'avvio di fermentazione.

Non e sto gran problema aprire fermentatore...anzi per nulla direi.

Poi infatti dice dopo 2 giorni di serrarlo per bene.

Detto questo neppure io la tolgo...mai fatto.

Per il resto ti quoto...tolti le prime fasi meno si apre meglio è.

 

Probabilmente sono io ad essere maniacale.

Ho ancora le bruciature di precedenti infezioni da lattico che non riuscivo a debellare, ora nel mio sistema di sanitizzazione mancano solo i riti satanici.

Per me il fermentatore una volta chiuso è come il vaso di Pandora, compresa la fase iniziale.

Immagina la colonia di lieviti che sta ancora prendendo possesso del territorio, come fosse un piccolo esercito medievale che vede il coperchio del fermentatore come se fosse il ponte levatoio del castello sotto assedio nemico, e tu ad un certo punto glie lo apri, immagina cosa ti dicono....

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

...se i lieviti potessero parlare... ;)

 

Le prime cotte che ho fatto aprivo poco poco  il fermentatore per vedere cosa succedeva. Mi sono preso una tanfata di non so bene cosa che mi ha tolto il respiro, e mi ha fatto lacrimare gli occhi. Ma che cazz.... succede in sto bidone.. :crazy:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti sarai beccato un tiro di catapulta con fuoco greco  :rofl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche io la pensavo come Thor all'inizio...poi visti immagini e filmati di fermentazioni aperte e mi sono reso conto che molti accorgimenti che prendevo (e prendo ancora) sono solo fisse...

io mi sono fatto l'idea che per prendere infezioni si debbano commettere degli errori in fase di pulizia e sanitizzazione o si deve avere una bella sfiga...e brassare in sala operatoria con tanto di camice e mascherina serve a poco...se la devi prendere la prendi...detto questo cerco comunque di evitare aperture non necessarie in fermentazione...anche durante la tumultuosa...soddisfare qualche curiosità  non migliora la fermentazione, quindi non sbircio mai...

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io invece provo un piacere immenso a vedere il gorgogliato re che sputacchia durante la tumultuosa e la schiumona sul mosto....

Share this post


Link to post
Share on other sites

....e due.

Anche questa mattina il belgian strong ale = wyeast 1388, ha pensato bene di farsi una passeggiata fuori dal fermentatore. Era talmente incazzato che per due volte ha detto che non voleva il tappo el gorgogliatore. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, su 4 lieviti liquidi è successo 2 volte. La prima non me lo aspettavo la seconda è stata la conferma che su alcuni potrei/dovrei  usare un fermentatore più capiente. Probabilmente nella prossima cotta userò il fermentatore da 25 per la prima fermentazione per poi travasare in quello da 16 in fase di travaso. 

Detto questo mi piacerebbe sapere quali lieviti si comportano in questo modo. Perchè, in ogni caso preferirei usare il fermentatore da 16 per le mie cotte da 14.

 

Sicuramente da quello che ho letto. Se dovessi fare una weiss userò il fermentatore da 25.

 

Mi rimane un solo lievito liquido , l'irish. Che fo? quale fermentatore uso?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se è un problema di spazi è un conto...altrimenti nella tumultuosa il fermentatore da 25 non è assolutamente un problema. ..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sa che d'ora in poi farò così. Nella prima fase userò il fermentatore da 25 lt.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, 14 litri in fermentatore da 16, mi par ovvio che ti salta fuori!

Pensa che i fermentatori in plastica, quelli dati per 23 litri, hanno 30 e passa litri di capienza!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...