Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Ciao ragazzi. ..intanto Buon anno a tutti anche se in ritardo ...i miei amici vogliono regalarmi un phmetro per il mio hobby (cosa di cui necessito molto. ..) ) sapete darmi qualche consiglio in merito restando max sui 100 neuri?? Grazie in anticipo a tutti! !!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io con l'adwa ad12 mi trovo benone. Su amazon si trova sui 40. Secondo me è un buon compromesso per il livello hobbistico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho controllato sul web e in effetti mi sembra il miglior compromesso qualità  prezzo anche se il phep della hanna mi farebbe voglia...ma per l uso probabilmente non ne vale la pena. ..non vedo il post che ho scritto prima e magari mi ripeto...ma è vero che l elettrodo deve restare a bagno in una soluzione tarata quando non si usa??

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, l'elettrodo deve stare a bagno in una soluzione di cloruro di potassio. Sarebbe bene comperare anche quella oltre alle soluzioni tampone pH4 e pH7 per la taratura

Share this post


Link to post
Share on other sites

Considerato che quando viene venduto è asciutto. Cosa comporta non metterlo in nessuna soluzione dopo l'uso?

Edited by terry

Share this post


Link to post
Share on other sites

Generalmente gli elettrodi nuovi arrivano con un cappuccio che copre l'estremità  e all'interno di questo c'è una piccola quantità  di soluzione conservante.

 

Il problema della conservazione deriva da fatto che gli elettrodi hanno due zone particolari che entrano in contatto con la soluzione. Queste zone sono una membrana in vetro e un setto poroso; qui, gli ioni H+ della soluzione "entrano in contatto" con quello che c'è all'interno dell'elettrodo e per questo motivo creano una differenza di potenziale che poi viene misurata e tradotta in pH.

Se queste due zone rimangono all'asciutto, una piccola parte dell'elettrolita all'interno dell'elettrodo può evaporare e far precipitare i sali all'interno della struttura porosa, chiudendola. Una volta che queste zone porose si sporcano/incrostano la lettura del pH diventa sempre più difficile se non impossibile.

Esistevano elettrodi che potevano essere conservati a secco ma andavano svuotati e risciacquati molto bene con acqua demineralizzata prima di asciugarli.

Se ci si dimentica l'elettrodo all'asciutto, per prima cosa metterlo nella soluzione conservante. Dopo alcuni giorni si proverà  a ritararlo e si potrà  vedere se l'elettrodo ha recuperato oppure no.

 

Per quanto riguarda i costi della soluzione conservante, non sono così elevati se pensi che, se l'elettrodo viene sciacquato bene dopo la misura con acqua e tamponato con un  pezzo di carta, puoi tranquillamente riutilizzarla quanto vuoi.

 

Quello che mi fa più pensare non sono i 22 euro per la soluzione conservante, quanto i 40 per un pHmetro quando un elettrodo di media qualità  costa da solo un centianio di euro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' possibile acquistare in polvere il cloruro di potassio in farmacia per poi diluirlo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per conservare gli elettrodi basta della acqua distillata(quella da ferri da stiro). Se ne mette.un pochino dentro il tappo e lo si lascia li. Così li si conservava dopo la.pulizia in laboratori di chimica e microbiologia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi spiace ma conservare gli elettrodi in acqua e specialmente in acqua distillata non è proprio la cosa migliore soprattutto nel caso in cui la conservazione sia prolungata.

 

Posso capire (ma anche no) che in un laboratorio dove l'elettrodo viene usato di continuo, fra una misura e l'altra si metta l'elettrodo in acqua distillata (tanto vale metterlo in KCl) ma se devo usare il pHmetro una volta o due al mese per fare birra, mi sembra più sensato usare la soluzione adatta.

In alternativa, su questa pagina si suggerisce di usare la soluzione tampone a pH 4 o HCl 0,1M.

http://it.mt.com/it/it/home/supportive_content/product_information_faq/FAQ_Electrodes.html

 

Da MrMalt la soluzione conservante costa 14 euro per 230 ml. Se si usa un cappuccio per l'elettrodo, basta per anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono riuscito a trovare in farmacia il cloruro di potassio..... ma è in polvere.

Ho cercato in rete per capire la quantità  da diluire, ma si parla di ppm. Tradotto in grammi, quanto devo diluire?

 

ps

il costo è molto inferiore a quello che si trova in rete 10 euro per 100gr di prodotto. 

Credo che tutte le farmacie possono procurarlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

i ppm sono "parti per milione"

1ppm= 1gr/1000000gr
Nel tuo caso si parla di x ppm di cloruro di potassio su 1 milione di grammi d'acqua.. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

tyrion, come se dovessi spiegarlo a  un bambino di 5, anzi fai 4 anni.

volendo preparare una soluzione da 100ml.

Mago merlino come preparerebbe la pozione ?    :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con la bacchetta! :P
 

Senza una bilancia precisissima dovrai prepararne diversi litri!
Quanti ppm ti danno?

 

1ppm è un milligrammo di cloruro di potassio su 1litro d'acqua..

Va da sè che se non hai una bilancia precisa almeno al milligrammo, devi prepararne almeno 100litri(ipotizziando una bilancia che arrivi ai decigrammi)..

Share this post


Link to post
Share on other sites

bhè però al prezzo a cui la vendono diventi milionario con 100 litri di soluzione!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se però ha 100 ppm è già  al.litro

Senza il valore della Concentrazione siamo.un po' in alto mare

Edited by ciakislab

Share this post


Link to post
Share on other sites

La soluzione conservante per gli elettrodi e' ad una concentrazione di 3 moli/litro di cloruro di potassio.

Una mole e' un peso in grammi pari al peso molecolare della sostanza.

Dato che il peso molecolare del cloruro di potassio e' 74,55, 3 moli sono pari a 74,55 x 3 = 223,65 g.

Sciolti in un litro di acqua demineralizzata mi danno la soluzione conservante.

Ovviamente anche 22,365 g di cloruro di potassio in 100 ml di acqua mi danno lo stesso risultato.

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora è perfettamente realizzabile. Usa acqua distillata da ferri da stiro e vai pure. Anzi, me la farò pure.io

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...