Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
shockwave82

Dubbi E Domande Sul Priming

Recommended Posts

Ciao a tutti.

 

Produco birra da anni (già  da 2 produco in All Grain BIAB), ma solo da poco ho iniziato a calcolare "minuziosamente" la quantità  di zucchero da mettere per il priming a seconda del tipo di birra che produco.

 

Ho un dubbio, riguardante i volumi di CO2 già  presenti nella birra fermentata al momento dell'imbottigliamento. Ho la tabella che mi da il valore volumi già  disciolti a seconda delle temperature, ma che temperatura si intende? su quasi tutti i siti e libri ho letto "si intende la temperatura al momento dell'imbottigliamento" (e cosi' ho sempre fatto); ultimamente mi è capitato di leggere su due siti "si intende la massima temperatura raggiunta durante tutto il processo di fermentazione".

 

La cosa è ben diversa, voi sapete qual'è la teoria giusta?

 

Altra domanda... sempre negli stessi siti/libri si trova la tabella che da il valore di volumi di CO2 che sviluppa un grammo disciolto in un litro di birra. Per lo zucchero da tavola il valore è 4, ma ci sono altri valori per altri tipi di fermentabili (a seconda, presumo, della % di fermentabilità  del prodotto).

 

Se anzichè zucchero metto altri fermentabili quale sarà  effettivamente l'incidenza di questi nel prodotto finito a livello di sapore, colore ecc?

 

Voi come fate e cosa consigliate? per quali stili in particolare consigliate fermentabili diversi dallo zucchero da cucina?

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

1- si intende la temperatura al momento della rifementazione quindi dove metti le bottiglie.

 

2- scaricati brewplus con quello puoi calcolare tutto sia con zucchero o destrosio o anche miele.

Share this post


Link to post
Share on other sites

1) usiamo la logica...la fermentazione produce anidride carbonica che in parte resta sciolta nella birra....quanta? dipende dalla temperatura...però se parto a fermentare a 25 gradi in quel momento ho discolti 0.73 volumi ma se finisco a 20° a fine fermentazione avrò 0.85 volumi...viceversa...se parto a 20° ma poi finisco a 25 mi ritroverò 0.73 volumi che non aumenteranno  abbassando la temperatura perchè di CO2 non ne verrà  prodotta più...

devi tenere buona la temperatura più alta raggiunta una volta finita la fermentazione.

2) usa zucchero dav tavola...non c'è motivo di usare altro.

 

 

 

si intende la temperatura al momento della rifementazione quindi dove metti le bottiglie

 

direi proprio che quella non c'entra...

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

direi proprio che quella non c'entra...

 

allora diresti male...centra e come cambia nel far rifementare a 22° da 15° perché cambiano anche le dosi di zucchero da utilizzare in oltre se si fa rifermentare a temperature più basse si ottengono anche bolle più piccole della schiuma.

 

ti faccio anche un esempio:

 

mettiamo che abbiamo 20 litri da rifermentare e vogliamo ottenere un volume di CO2 di 2,5 e facciamo rifermentare a 22° servirebbero 128,8 gr di zucchero.

 

mentre se vogliamo fare lo stesso esempio ma rifermentando a 15° serviranno 113,9 gr di zucchero 

Edited by COMERO83

Share this post


Link to post
Share on other sites

i volumi di CO2 in bottiglia non dipendono dalla temperatura di rifermentazione ma da quanti zuccheri dai al lievito da mangiare.

se metto 4g/l ottengo un volume di CO2 sia a 15° che a 22°.

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora diresti male...centra e come cambia nel far rifementare a 22° da 15° perché cambiano anche le dosi di zucchero da utilizzare in oltre se si fa rifermentare a temperature più basse si ottengono anche bolle più piccole della schiuma.

 

ti faccio anche un esempio:

 

mettiamo che abbiamo 20 litri da rifermentare e vogliamo ottenere un volume di CO2 di 2,5 e facciamo rifermentare a 22° servirebbero 128,8 gr di zucchero.

 

mentre se vogliamo fare lo stesso esempio ma rifermentando a 15° serviranno 113,9 gr di zucchero 

 

Sei fuori strada...e anche tanto...direi che sei proprio in mezzo ai campi più che fuori strada. :D

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

ragazzi non lo dico io lo dice brewplus e qualsiasi altro software, provate a mettere i dati che ho scritto sopra e otterrete le stesse cose.

 

io rifermento sempre a 20° e uso sempre il destrosio perchè ho visto che è rifermenta più velocemente .

Edited by COMERO83

Share this post


Link to post
Share on other sites

brewplus tiene conto della temperatura di fermentazione perchè per fare 2.5 volumi servono 10 g/l quindi 200g per 20 litri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda può dirlo pure Papa Francesco....ma cambia ben poco.

Tu puoi rifermentare alla temperatura che vuoi....ma il lievito mangerà  e lavorerà  trasformando in CO2 gli zuccheri che TU gli dai....ci metterà  più tempo se rifermenti più basso e meno se più alto, ma alla fine li trasformerà  in CO2 indipendentemente da tutto.

A questa CO2 va aggiunta la CO2 presente nel mosto PRIMA di imbottigliare, e qua si entra in gioco temperatura.

Stop.

Ha già  spiegato bene Calu comunque prima.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

chi è Calu?

 

Non lo so...tu lo conosci? :rofl:

Sorry....errore di battitura! :crazy:

Puoi sempre scrivere Cocno....ma te lo sconsiglio....e antipatico....non che Conco sia molto meglio....ma un po' meglio...si.

Comunque salutami Calu.... :rofl:  :rofl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Tu puoi rifermentare alla temperatura che vuoi....ma il lievito mangerà  e lavorerà  trasformando in CO2 gli zuccheri che TU gli dai....ci metterà  più tempo se rifermenti più basso e meno se più alto, ma alla fine li trasformerà  in CO2 indipendentemente da tutto.

 

 

Aggiungo che non si evince bene forse....che la CO2 creata, data dal fermentabile aggiunto in fase di priming, sarà  IDENTICA...a prescindere dalla temperatura di rifermentazione.....come detto cambia solo IL TEMPO in cui terminerà  il lavoro.

Come ha detto Calu 4 g/lt di zucchero sono un volume di CO2....sia rifermentando a 15° che a 20° che a 25° che a 30 °.

Edited by conco

Share this post


Link to post
Share on other sites

a quanto pare ho capito con promash che ti chiede la temperatura di fermentazione primaria che però cambia comunque come si vede negli schemi qui sotto:

 

m8js6w.png

ht7keo.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

la temperatura di fermentazione influisce sui volumi di CO2 disciolti nella birra a fine fermentazione, di conseguenza fai un priming con quantità  di zucchero diverse a seconda dei volumi di CO2 che vuoi avere nella birra finita...

ma scusa ma hai mai letto il capitolo rifermentazione di un qualsiasi libro per homebrewing??

Share this post


Link to post
Share on other sites

la temperatura di fermentazione influisce sui volumi di CO2 disciolti nella birra a fine fermentazione, di conseguenza fai un priming con quantità  di zucchero diverse a seconda dei volumi di CO2 che vuoi avere nella birra finita...

ma scusa ma hai mai letto il capitolo rifermentazione di un qualsiasi libro per homebrewing??

 

si ma è quello che ti ho detto io nel post prima...

 

comunque mettiamo che dobbiamo rifermentare una pils imposterò 12°con i grammi che mi dice il software non vedo il problema.

 

non ho bisogno di andare a leggere i libri di homebrewer quando faccio 20.000 litri all'anno con il mio beer firm.

Edited by COMERO83

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma detto cosa?

Senti tu puoi fare pure 1.000.000.000 di lt all'anno col tuo beerfirm...qua non frega un cazzo a nessuno.

Per fortuna essendo un beerfirm la birra te la fa qualcun altro.

E anche il priming.

Ma almeno leggere....informarsi un attimino...cercare di capire quel che si fa...sarebbe il minimo!!!

Ma il minimo minimo eh.

Va beh...

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma detto cosa?

Senti tu puoi fare pure 1.000.000.000 di lt all'anno col tuo beerfirm...qua non frega un cazzo a nessuno.

Per fortuna essendo un beerfirm la birra te la fa qualcun altro.

E anche il priming.

Ma almeno leggere....informarsi un attimino...cercare di capire quel che si fa...sarebbe il minimo!!!

Ma il minimo minimo eh.

Va beh...

se devo fare un copia incolla per farlo vedere meglio lo faccio... "promash che ti chiede la temperatura di fermentazione primaria che però cambia comunque come si vede negli schemi qui sotto"

 

se si fermenta a 20° si impostano 20° se si fa una lager si imposta 12° e di conseguenza le dosi cambiano non so più in che lingua dirlo !!!

 

non ho bisogno ke nessuno mi faccia la birra visto ho un accordo coi birrifici dove è prevista la MIA manodopera quindi non mi conosci e non tutti i beer firm sono uguali...

 

tornando al discorso principale ci sono delle tabelle da rispettare se poi uno le cose le fa alla cazzo di cane perché è convinto di aver ragione faccia pure.

 

volete dimostrare di avere ragione ? usate un manometro per bottiglie fate la prova e poi vediamo chi ha ragione confrontando una ale con una lager usando la stessa quantità  di zucchero avrete volumi di CO2 differenti

Share this post


Link to post
Share on other sites

1- si intende la temperatura al momento della rifementazione quindi dove metti le bottiglie.

 

2- scaricati brewplus con quello puoi calcolare tutto sia con zucchero o destrosio o anche miele.

 

 

Scusate se mi intrometto, ma forse ci sono state delle incomprensioni.

Conco e gli altri ti volevano solo fare presente che hai scritto temperature di rifermentazione e non fermentazione che sono invece quelle che a noi interessano per il priming.

Non credo sia il caso di scaldarsi per queste cose.

Ciao

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ma infatti poi mi sono corretto quando ho messo i 2 schemi.

 

all'inizio ammetto ke ho sbagliato volevo dire temperature di fermentazione e non rifermentazione

Edited by COMERO83
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

faacio due piccole premesse:

1)so bene che spesso è facile fraintendersi quando si parla attraverso uno schermo e una tastiera

2)non voglio flammare ma fare un po' di chiarezza

 

detto questo...caro COMERO qui tutti, io per primo, hanno provato a scrivere boiate. Vuoi perchè si sbaglia a parlare, vuoi perchè si crede di aver capito una cosa che in realtà  è sbagliata.

Però io adesso mi sento preso per scemo. 

 

 

 

 si intende la temperatura al momento della rifementazione quindi dove metti le bottiglie.

 

 

 

allora diresti male...centra e come cambia nel far rifementare a 22° da 15° perché cambiano anche le dosi di zucchero da utilizzare in oltre se si fa rifermentare a temperature più basse si ottengono anche bolle più piccole della schiuma.

 

 

 

ragazzi non lo dico io lo dice brewplus e qualsiasi altro software,

 

A me sembra che tu all'inizio volessi dire questo. Non che hai sbagliato a scrivere rifermentazione...

 

 

 

 

 


 

tornando al discorso principale ci sono delle tabelle da rispettare se poi uno le cose le fa alla cazzo di cane perché è convinto di aver ragione faccia pure.

 

volete dimostrare di avere ragione ? usate un manometro per bottiglie fate la prova e poi vediamo chi ha ragione confrontando una ale con una lager usando la stessa quantità  di zucchero avrete volumi di CO2 differenti

 

 

qui invece mi sembra che tu sia convinto ancora di avere ragione e noi (io e conco) torto...

 

 

 

 


 

 

si ma infatti poi mi sono corretto quando ho messo i 2 schemi.

 

da quello che ho citato sopra non mi sembra che tu avessi intenzione di correggerti. Senza considerare che la frase di cui parli qui è scritta completamente senza punteggiatura e resta difficile trovarle un senso compiuto.

 

 

 

 

Vorrei aggiungere che quando scrivi

 

 

 

allora diresti male...centra e come cambia nel far rifementare a 22° da 15° perché cambiano anche le dosi di zucchero da utilizzare in oltre se si fa rifermentare a temperature più basse si ottengono anche bolle più piccole della schiuma.

 

 

 

non ho bisogno di andare a leggere i libri di homebrewer quando faccio 20.000 litri all'anno con il mio beer firm.

 

forse fraintendo il modo in cui avresti voluto dire queste cose, ma ho l'impressione che che tu abbia risposto in maniera saccente. E mi dà  un po' fastidio perchè io i libri di homebrewing li divoro...li ho sparsi per casa...letti e straletti...e non passa giorno senza che vada a rileggermi una capitolo un paragrafo o una singola frase ...sono scemo perchè leggo mentre tu fai 20000 litri?

 

 

Se avessi sbagliato a capire ti chiedo scusa... mettiamoci una pietra sopra....anzi...beviamoci su...

Edited by clau
  • Like 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non mi sento preso per scemo.

Perché so cosa ho letto.

E so che non si trattava di un semplice "ri" in più.

Il tutto e figlio dei programmi x hb.

Molti li usano senza nemmeno domandarsi cosa c'è dietro...che formule utilizza...senza porsi la domanda basilare in ogni campo...perché!!!

Come per chi si limita a copiare ricette e stop.

Ma va beh...mettiamoci pietra sopra...no problem.

Solo COMERO una cosa.

Qua non sei fra chi si limita a pucciare una latta nell'acqua.

Qua ci sono molti degli hb italiani più preparati che trovi in giro.

E già  tuo post di presentazione non mi era piaciuto gran che...scusa la franchezza.

Faccio birra da...ho un beerfirm...piscio sul bjcp...sparo ricette a manetta...etc...etc...

Poi nemmeno sai calcolare i vol. Di co2 senza un programma?

Per di più utilizzando come parametro della temperatura quella di stoccaggio delle bottiglie???

Insomma....dai!!!

C'àˆ sempre da imparare nella vita.

Qua troverai tanta gente che ne sa tanto.

Molto più di me...intendiamoci bene.

Ma cerca di essere più umile.

E smettila con sto io ho il beerfirm ripetuto come un mantra.

Non frega a nessuno.

Benvenuto tra noi dunque! :-)

Edited by conco
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Yeahhhhh!!! ho generato un flame!!!  :good:

 

Apparte tutto... vi ringrazio per l'info, ho sempre considerato, come consigliate e come ho letto sui testi, la temperatura di fermentazione primaria (quindi quella piu' alta), ma avendo ultimamente letto cose diverse su alcuni siti (ho provato a ricercarli ma non li sto trovando) chiedevo conferma.

 

P.S.

Da come la ho letta io da esterno, è innegabile che COMERO fosse fuori strada e che abbia sempre sbagliato ad interpretare il dato che il programma BrewPlus chiede nella sezione "priming". Forse è soltanto la sua passione e il fatto che produce cosi' tanti litri di birra con una Brew Firm, a non permettergli di ammettere l'errore commesso (forse per anni), ma sono sicuro che da ora in poi agirà  di conseguenza.

 

Dire "non mi serve leggere libri perchè produco trecentomilafantastiliardidimilioni di birra all'anno" è una castroneria pazzesca... anzi è il contrario... io produco 14 litri a cotta... non leggessi libri butterei 14 litri al cesso... tu non leggendoli rischi di buttare ettolitri al fiume.

 

IMHO, come ho sempre detto e come straconsiglio sul mio blog, lo studio è la base della birrificazione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Shock, non è solo la temperatura di fermentazione..
Come ben spiegato da clau, basta ragionarci sopra.. :)

Per esempio:
Se io fermento a 18 e poi, per un qualsiasi motivo, alzo la temperatura prima d'imbottigliare a 25°C, la temperatura da considerare è 25°C..

Se io fermento in primaria a 20 e poi, a fermentazione non finita, abbasso la temperatura a 17°C, la temperatura da considerare è 17°C..

Se io fermento a 10°C, faccio diacetil rest a 15°C e nel frattempo finisce la fermentazione, lagerizzo a 2°C, quale sarà  la temperatura da considerare? :P

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Shock, non è solo la temperatura di fermentazione..

Come ben spiegato da clau, basta ragionarci sopra.. :)

Per esempio:

Se io fermento a 18 e poi, per un qualsiasi motivo, alzo la temperatura prima d'imbottigliare a 25°C, la temperatura da considerare è 25°C..

Se io fermento in primaria a 20 e poi, a fermentazione non finita, abbasso la temperatura a 17°C, la temperatura da considerare è 17°C..

Se io fermento a 10°C, faccio diacetil rest a 15°C e nel frattempo finisce la fermentazione, lagerizzo a 2°C, quale sarà  la temperatura da considerare? :P

teoricamente sempre e soltanto la temperatura di fermentazione, comunque per chi fa ale gli basta lasciare impostato 20° se fai lager 10° e basta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...