Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
FedeSanta

Belgian Blond Ale E+G (Partial Mash?)

Recommended Posts

Ciao a tutti!

 

Apro questo post perché come sempre ho dubbi (beato chi non li ha  :clapping: ) e ingegneria mi succhia il tempo che vorrei dedicare a risolverli!

 

Vorrei produrre una Belgian Blond Ale questo weekend e spulciando un po' il BJCP e ricette trovate sul web ho scritto giù questa cosetta con BrewTarget.

 

 

Belgian Blond Ale - Belgian Blond Ale
================================================================================
Batch Size: 23 L
Boil Size: 15 L
Boil Time: 60,000 min
Efficiency: 100%
OG: 1,057
FG: 1,017
ABV: 5,2%
Bitterness: 23,3 IBUs (Tinseth)
Color: 6 SRM (Morey)

Fermentables
================================================================================
Name Type Amount Mashed Late Yield Color                                Percentuale 

 

Liquid Extract (LME) - Pilsner Extract 3,000 kg No No 78% 4 L     71%
Aromatic Malt Grain 300,000 g Yes No 78% 26 L                           7%
Sugar, Table (Sucrose) Sugar 600,000 g No No 100% 1 L              14%
Pilsner (2 Row) Bel Grain 300,000 g Yes No 79% 2 L                      7%

 

Total grain: 4,200 kg

Hops
================================================================================
Name Alpha Amount Use Time Form IBU

 

Kent Goldings 5,5% 50,000 g Boil 60,000 min Leaf 23,3

Yeast
================================================================================
Name Type Form Amount Stage

 

Safbrew T-58 Ale Dry 11,500 g Primary

 

 

Vi sembra ragionevole come ricetta?

 

I miei dubbi sono:

 

1) Per 300 g di Aromatic, è necessario fare un mash con del pilsner? C'è qualche alternativa che me lo faccia evitare?

2) Se devo fare questo partial mash, potreste indicarmi gli step da fare? Non ho ancora studiato bene il discorso mash e purtroppo non ho tempo per farlo.

3) Non capisco bene come inserire l'efficienza e i potenziali dei malti in questo caso di partial mash.

4) Il T-58 è adatto? (Non ho la possibilità  di ripiegare su un liquido) Se sì, una bustina dovrebbe bastare?

 

Per ora pongo queste domande, nella speranza che qualche anima pia abbia il tempo di chiarirmi le idee.

 

Grazie in anticipo!

Saluti(e)!!!  :yahoo:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

1) Sì. No.

2) Monostep a 66°C fino a conversione completa.
3) Come in all grain.

4) Perfetto. Per la quantità  usa un qualsiasi calcolatore che trovi in rete, ad esempio quello di Mrmalty.

 

Al posto dello zucchero da tavola consiglierei quello candito.

 

 

 

P.S. Probabilmente una ricerchina di 10 minuti avrebbe fugato i tuoi dubbi senza necessariamente compromettere il tuo futuro. :)

Edited by Vinc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille per le risposte!

 

3 L/kg di acqua per il mash vanno bene?

 

Posso anche aumentare il pilsen a 1 kg per aumentare l'OG e rientrare in stile?

 

Se faccio batch sparge, cosa posso aspettarmi più o meno come efficienza?

 

Siccome non conosco il t-58, a che temperatura faccio fermentare? 20°C? E quanto attenua? Sulla scheda di Fermentis dice 70%, è accurato?

 

Grazie per la pazienza!

Share this post


Link to post
Share on other sites

3 lt/kg in mash, 2 lt/kg in sparge.

 

Circa l'OG puoi controllare sul BJCP.

 

Secondo me l'efficienza sarà  attorno all'80% o superiore.

 

Il T-58 ha un profilo molto gradevole a 21°C.

Se manterrai la stessa proporzione per quanto riguarda lo zucchero (14%) nonostante l'aggiunta di pils, credo ti dovrai aspettare un'attenuazione del 78-80%.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perfetto! Grazie Vinc!

 

Un'ultima (forse no) domanda: può avere senso aggiungere lo zucchero candito a fermentazione iniziata cosicché il lievito all'inizio consumi solo gli zuccheri del mosto di malto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parrebbe abbia senso.

Se lo aggiungi dopo una settimana dovresti facilitare il lavoro del lievito dato che sarà  costretto ad elaborare gli zuccheri più o meno fermentabili provenienti del malto all'inizio, quando sarà  nel pieno delle forze, e solo dopo quelli fermentabilissimi del candito.

Il tutto nell'ottica di ottenere la massima attenuazione possibile (puoi controllare sul solito BJCP il range di FG ammesso per lo stile).

 

Ad ogni modo, ad onor di cronaca, io non ho riscontrato differenze inserendolo all'inizio piuttosto che dopo qualche giorno.

 

;)

 

P.S. Più aumenti la quantità  di malto in grani in rapporto all'estratto, più avrà  importanza il tipo di ammostamento che farai e la sua qualità .

Prima ti ho consigliato il monostep a 66°C ma a questo punto ti converrebbe fare 10-15 minuti di protein rest, circa 45 minuti a 62°C, uno step a 68°C fino a fine conversione e mash out a 78°C. Io agisco così quando voglio che il mosto sia molto fermentabile.

Edited by Vinc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok grazie mille ho capito.. Ma mash out perché? In teoria non dovrebbe essere troppo denso il mosto a questo punto. O sbaglio?

Edited by FedeSanta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perché se non li ammazzi, gli enzimi posso dar fastidio durante lo sparge.

 

Per tutto il resto... c'è una qualsiasi guida alla grain. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...