Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Appunto, non dice nulla, è la densità  che parla

 

Sì, ma dopo 16 ore "dall'inoculazione" (sic) ancora non fa manco un po' di schiuma in superficie...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si parlava in generale, comunque 16 ore sono tantine anche se dicono che il lag time può arrivare fino a 24 ore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, ma dopo 16 ore "dall'inoculazione" (sic) ancora non fa manco un po' di schiuma in superficie...

Per quello per me era meglio metterlo subito il resto del lievito..

Ora non ha che da aspettare.. :)

 

P.s. Per curiosità , quanto l'hai pagato altro lievito da kit?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, ma dopo 16 ore "dall'inoculazione" (sic) ancora non fa manco un po' di schiuma in superficie...

 

Perchè "inoculazione" non è termine corretto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quello per me era meglio metterlo subito il resto del lievito..

Ora non ha che da aspettare.. :)

 

P.s. Per curiosità , quanto l'hai pagato altro lievito da kit?

 

Veniva 2 Euro e 50.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io uso "inuculo", ma forse è più giusto come dici tu, "inoculazione". ;)

 

dicono che il lag time può arrivare fino a 24 ore

 

Mi è successo solo col Bry-97, e comunque il lag è durato meno di 24 ore. Non credo che nei kit mettano lieviti così complicati. Secondo me c'è un problema ed è meglio usare il nuovo lievito, che sarebbe stato meglio essere l'ottimo e collaudato US-05, come consigliato in precedenza.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sempre detto inoculare..

Te l'ha fatto pure pagare caro, ma vabbè.. ;)

 

Ora incrocia le dita! Ma vedrai che partirà .. :)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io uso "inuculo", ma forse è più giusto come dici tu, "inoculazione". ;)

 

 

Mi è successo solo col Bry-97, e comunque il lag è durato meno di 24 ore. Non credo che nei kit mettano lieviti così complicati. Secondo me c'è un problema ed è meglio usare il nuovo lievito, che sarebbe stato meglio essere l'ottimo e collaudato US-05, come consigliato in precedenza.

 

Ok. E' che usando "inoculo" avevo paura di dimenticarmi una "o" :D :D

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse o meglio, quasi sicuramente il fatto di essere in underpitching abbastanza rilevante sta giocando un ruolo determinante.

Il mosto partirà , si spera con il lievito inoculato e non con quello inuculato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse o meglio, quasi sicuramente il fatto di essere in underpitching abbastanza rilevante sta giocando un ruolo determinante.

Il mosto partirà , si spera con il lievito inoculato e non con quello inuculato

 

...e nemmeno con quello "inculato" (anche se ero tentato di intascarmelo come ricompensa per quello del kit) :) :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dunque: ecco il resoconto.

 

Ieri all'inculo/inoculazione dell'ulteriore dose di lievito, si notava una leggera schiuma su parte della superficie del mosto. Probabilmente segnale di attività  del "primo" lievito. Ciononostante, ho inserito l'altra bustina.

 

Stamani (+36 h dal primo inoculo; + 12 dal secondo), guardando dall'esterno del fermentatore (sarebbe figo fossero trasparenti) si intuiva schiuma sulla superficie del mosto. Nessun segnale, invece, dall'amico gorgogliatore. Per aiutarlo, ho sigillato con del nastro adesivo le fessure attorno al coperchio e intorno al foro dove è inserito il gorgogliatore. Dopo 10' la conferma. Blu-blu-blu-blu-blub! Una bella scarica di bolle ogni 15-20 secondi. La temperatura è fissa tra i 20 e i 21° C da ieri. L'odore dell'aria che esce è molto fruttato con un leggero sentore di uovo.

 

Ipotesi da neofita: invece che essersi trattato di un problema di lievito vecchio, fiacco ecc. non è possibile che l'errore sia stato averlo inoculato in un mosto troppo caldo (29-30°C) e che questo abbia allungato di conseguenza il tempo di attesa? Se misuro il tempo da quando il mosto ha raggiunto i 20-21°C a quando ho osservato le prime bolle in superficie, mi trovo con i tempi canonici (circa 12 h).

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, anzi temperature più alte, entro certi limiti aiutano il lievito..

Comunque son contento che sia partito! :)

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, anzi temperature più alte, entro certi limiti aiutano il lievito..

Comunque son contento che sia partito! :)

 

Tyrion, quando farò la mia prima all grain (spero presto) mi piazzo direttamente a casa tua per un mese, così sono sicuro di non sbagliare!!! Paura, eh?! :D :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Basta che porti birra a sufficienza! :P

 

Ok. Ma ricorda che è come il sommelier che chiede al barbone di occuparsi del vino. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mega ha detto bene. I principali strumenti di questo hobby, almeno a questi livelli, sono il densimetro e la pazienza.

Mentre ti disperavi sulla mancata fermentazione, il lievito, tardivo e stanco, era li che cominciava la sua opera :D

 

Inutile aprire e chiudere tutto il giorno il fermentatore per vedere se c'è schiuma. Rischi e basta.

Servono dati :P

 

Parlo io poi. Vedessi che facevo coi primi kit. Ci facevo il bagno nel fermentatore

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inutile aprire e chiudere tutto il giorno il fermentatore per vedere se c'è schiuma. Rischi e basta.

Servono dati :P

 

 

Immagino che ti riferisci alla densità . Solo che ogni rilevazione mi "costerebbe" mezzo bicchiere di mosto. (ascoltare il gorgogliatore è gratis) :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

I lieviti dei KIT che ho usato io indicavano una temperatura del mosto massima a 28°, non sò se è lo stesso se prepari uno starter ( oppure il tuo lievito era diverso ).

Potrebbe essere che qualcuno è deceduto per la temperatura non gradita ed ha ritardato e poi non è stata subito vigorosa perchè non era sigillato bene il fermentatore.

Edited by Andrea76

Share this post


Link to post
Share on other sites

non sò se è lo stesso se prepari uno starter

 

Che con i secchi non si fa...

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Solo che ogni rilevazione mi "costerebbe" mezzo bicchiere di mosto. (ascoltare il gorgogliatore è gratis) :)

 

Ascoltare il gorgogliatore sarà  pure gratis, ma come già  suggerito non rappresenta il metodo oggettivo per capire a che punto sei :D

Nè tanto meno dovrebbe rappresentare un indicatore sulla base del quale decidere se inoculare di nuovo o meno :P A mio avviso la presenza di schiuma può ragionevolmente implicare una fermentazione in atto, tuttavia l'assenza di essa non necessariamente significa il contrario.

Se vuoi limitare gli sprechi sanitizza a puntino il cilindro e il densimetro, oppure rimedia un rifrattometro, ce ne sono a bassi costi.

My two cents

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sono lieviti che puoi reidratare anche a 32-35° se non erro.

Il nottingham è uno di quelli.

La puzza d'uovo che senti, dati i 21° che escludono che stia lavorando troppo basso, è dovuta alle aperture del fermentatore durante la fase tumultuosa o poco prima.

Col tempo va via ma è sempre meglio evitare aperture immotivate.

In bocca al luppolo e che Dio benedica la tua sbobba e lo svalvolato che la produce!!

@Sbraga87 a "mega ha detto bene" avevo il mi piace in canna da sparare, visti i recenti sviluppi di utenti che dimostrano di aver torto con le morose è una bella vittoria per oggi.

Ogni riferimento a cose, persone e piemontesi è puramente casuale  :P

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ascoltare il gorgogliatore sarà  pure gratis, ma come già  suggerito non rappresenta il metodo oggettivo per capire a che punto sei :D

Nè tanto meno dovrebbe rappresentare un indicatore sulla base del quale decidere se inoculare di nuovo o meno :P A mio avviso la presenza di schiuma può ragionevolmente implicare una fermentazione in atto, tuttavia l'assenza di essa non necessariamente significa il contrario.

Se vuoi limitare gli sprechi sanitizza a puntino il cilindro e il densimetro, oppure rimedia un rifrattometro, ce ne sono a bassi costi.

My two cents

Ciao

La fermentazione e' esotermica quindi il migliore indicatore e' l'aumento della temperatura del fermentatore rispetto alla temperatura circostante.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...