Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
kead

Scambiatore In Fermentatore O Pentola?

Recommended Posts

Sto per collegare uno scambiatore al mio impianto.

L'idea è di metterlo in linea con la pompa per poter cosi semplificarmi la pulizia con alla fine ricircolo e detergente enzimatico.

Il dubbio è: quando raffreddo meglio mandare direttamente nel fermentatore (dovendo monitorare costantemente la temperatura del mosto in uscita) o far circolare il mosto in pentola?

Mi verrebbe piu comoda la seconda possibilità  ma ho paura che possa portare sbalzi caldo/freddi/caldo al mosto e dare problemi di qualità .

Che ne dite?

Share this post


Link to post
Share on other sites

100% subito in pentola. Il vantaggio dello scambiatore è che raffredda il mosto che lo attraversa in pochi secondi, mentre quello non raffreddato rimane a 99°C in attesa del suo turno. Se lo rimetti in pentola lo scaldi di nuovo e quindi avrai un raffreddamento graduale dell'intera massa proprio come con la serpentina con tutti i problemi connessi come DMS, proliferazione batterica ecc. ecc...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La risposta giusta è dipende.

se lo scambiatore è in grado di abbattere la temperatura a sufficienza con un unico transito è meglio travasare direttamente nel fermentatore.

se, come nel mio caso, per numero piastre e temperatura acqua di rete non è in grado, meglio il ricircolo in pentola.

 

non sono gli sbalzi termici a porre preoblemi.  una importatne massa di mosto non è certo repentinamente influenzata da un fiotto di mosto, qualsiasi escursione termica questo abbia.

 

l'attenzione va posta su ossidazione per una eventuale turbolenza di superficie (soluzione: coperchio chiuso e attnezione che l'immisione del ricircolo non faccia fontana)

parziale inefficiacia per ripescaggio del mosto già  raffreddato (soluzione: reimmettere nella parte alta della pentola facendo attenzione a non incorrere nel problema precedente).

 

con questo metodo abbatto la temperatura da 100 a 50 in 10 minuti. da 50a a 25-30 in 20 minuti.

non credo il fenomeno del DMS sia concreto tantomeno l'aumento di rischio batterico.

Edited by meste

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dimenticavo un altro punto importante: lo scambiatore ha efficienza massima quando il mosto è a ~99°C, perchè massimo è il delta fra mosto e acqua, in qualsiasi punto dello scambiatore lo si misuri. Man mano che il mosto in pentola si raffredda l'efficienza si riduce e quindi il processo si allunga, alla fine è sempre più veloce ridurre il flusso in uscita che non ricircolare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho una pentola abbastanza automatizzata (con ricircolo, resistenza e ardbird) e modificarla per inserire il wirpool.

La mia idea é di far partire il wirpool della pompa facendo passare il mosto già  nello scambiatore. Così lasciandolo andare farebbe già  entrambe le operazioni.

Ho letto che molti fanno in questo modo ma mi sono venuti dubbi sulla qualità  del mosto "raffreddato" gettato in quello ad alta temperatura.

Per l'ossigrnazione non avrei problemi visto che la reimmisione avverrebbe con il tubo del wirpool verso il fondo della pentola.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non riesci a raffreddare a sufficienza , durante il travaso metti lo scambiatore in una bacinella , dove precedentemente avrai messo acqua e un paio di bottiglie ghiacciate , e non avrai problemi a raffreddare nemmeno in Agosto !!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho una pentola abbastanza automatizzata (con ricircolo, resistenza e ardbird) e modificarla per inserire il wirpool.

La mia idea é di far partire il wirpool della pompa facendo passare il mosto già  nello scambiatore. Così lasciandolo andare farebbe già  entrambe le operazioni.

Ho letto che molti fanno in questo modo ma mi sono venuti dubbi sulla qualità  del mosto "raffreddato" gettato in quello ad alta temperatura.

Per l'ossigrnazione non avrei problemi visto che la reimmisione avverrebbe con il tubo del wirpool verso il fondo della pentola.

wirpool e scambiatore non vanno d'accordo.

il primo dura secondi e il secondo,  minuti. in altre parole finché raffreddi tutto si mischia.

se reimmetti sul fondo dove peschi  in cima ? se si  bene altrimenti ottieni effetto scaldabagno ricircolando sempre quello freddo e lasciando caldo quello caldo in cima.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'altro giorno ho provato lo scambiatore andando direttamente nel fermentatore. Per me è impossibile raffreddare in un solo passaggio. Facendo uscire un filo di mosto non mi andava comunque sotto i 30 gradi.

Alla fine ho messo a ricircolare il tutto è in 20 minuti ho portato tutto a 22 gradi.

Ho il pacetti a 40 piastre e acqua in ingresso a 15 gradi.

Mi spiegate come fate a raffreddare in una sola passata????

Share this post


Link to post
Share on other sites

10 mt di tubo di rame in controflusso pompa solar alimentata a 12 (6/7 lt min) e acqua di rete valvola a circa 1/3 della portata e  riesco a stare sui 22°

 

ora ho intenzione di passare all'inox per comodita' ma ho lìidea che dovro' superare i 15 mt per avere lo stesso risultato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

con i tuoi dati kead mi sembra impossibile che tu non ci riesca... ma che portata hai dal rubinetto dell'acqua?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un fiume di portata (ho 6 bar in rete). E ti assicuro che facevo uscire un filo di mosto a caduta.. Scambiatore nuovo. Non so che dire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fa differenza far andare i flussi in parallelo o incrociati? Parlo tra quello del mosto è quello dell'acqua fredda

Share this post


Link to post
Share on other sites

i flussi devono essere invertiti e lo scambiatore è megio se lavora in posizione corretta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Li avevo collegati nel modo corretto.

Allora proprio non capisco.

Stasera riprovo sperando che vada meglio oppure vedrò cosa fare.

Mal che vada ricircolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

forse l'acqua in ingresso è un pò "caldina"

 

noi tiriamo quella del pozzo che rispetto a quella dell'acquedotto dovrebbe essere più fresca, e comunque sia arriviamo con un solo passaggio a 23-24, non di meno

 

poi mettiamo in frigo e settiamo la t° di fermentazione....iniziamo a pulire tutto quanto e quando abbiamo finito il mosto è calato di quegli ulteriori gradi che ci permette l'inoculo alla t° perfetta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con acqua a 15 gradi dovresti arrivare tranquillamente a 20°C e anche in un tempo abbastanza breve. Se i collegamenti sono corretti probabilmente hai delle bolle d'aria prigioniere nello scambiatore che di fatto impediscono lo scambio termico. Idealmente dovresti mettere lo scambiatore "sdraiato" di schiena (attacchi verso l'alto), in questo modo l'aria viene spinta verso le uscite. Eventualmente puoi picchiare lo scambiatore ripetutamente (senza esagerare) contro la superficie d'appoggio o un angolo in modo da smuovere le bolle eventualmente rimaste incastrate fra le pieghe delle piastre fino a farle uscire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel mio caso lo scambiatore è installato fisso in modo verticale ma dubito che questo cambi il valore di scambio...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se è pieno di aria cambia eccome, senza contatto niente scambio...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mmmm ragionandoci non hai tutti i torti. Io la penso da idraulico là  dove entrambi i circuiti sono sempre carichi e privi di aria. Ma qui, quello del mosto, si carica all'avvio e in verticale è probabile ne resti moltissima.

Stasera lo metto orrizzontale e vi aggiorno.

GraIe

Share this post


Link to post
Share on other sites

In verticale non raffredda una cippa .

In orizzontale non hai problemi , anzi in pieno inverno devi rallentare il flusso d' ingresso dell acqua , altrimenti hai il problema inverso !!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora ieri sera fatta nuova cotta con scambiatore orizzontale. Risultato peggio di prima!! Mosto in uscita tra i 30/35 gradi

Facendo uscire poco mosto (per caduta e su spinta della pompa) si sentiva chiaramente che erano calde solo le prime piastre piu in alto a ridosso dei raccordi, mentre tutta la parte bassa era fredda.

Questo probabilmente dato dal fatto che il mosto caldo percorre la via piu breve, ed essendo piu caldo, è quella in alto.

Vi assicuro che non vi era aria all'interno dello scambiatore e sulla linea acquedotto c'era una cascata di sorgente Alpina.

Successivamente ho provato a mettere lo scambiatore nuovamente in verticale ma in modo opposto alla prima volta, ossia con l'ingresso del mosto in basso e l'uscita in alto.

In questa posizione il raffreddamento è stato piu efficiente, ma comunque poco sotto i 30 gradi.

Alla fine ho ributtato tutto dentro la pentola e portato a 20C con il ricircolo. Wirpoool a freddo e in fermentatore.

Credo che l'ultima posizione provata sia l'ottimale poiche l'aria è comunque agevolata ad uscire (va verso l'alto) e il mosto è piu agevolato a passare attraverso tutte le piastre.

Non so se mi sono spiegato bene.

In ogni caso questo week end faro dei test e vi aggiornerò.

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...