Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Ciao a tutti

Due giorni fa ho fatto per la seconda volta la mia weizen, con tecnica e+g.

Sto cercando di capire meglio il procedimento della winterizzazione per decidere se utilizzarlo o meno ed eventualmente adottarlo in futuro.

 

Da quello che ho capito fino ad ora la winterizzazione ha lo scopo di far depositare lieviti in sospensione ed impurità  varie sul fondo del fermentatore allo scopo di avere una birra più chiara e limpida mediante il riposo del fermentatore a fermentazione praticamente terminata alla temperatura di 2-4° per 24-48 ore prima dell'imbottigliamento.

Questo quello che ho capito spulciando fra le varie discussioni in rete, ma se qualcuno ha un link da postare dove leggere qualcosa di "ufficiale" ne sarei ben felice  :good:

 

I miei dubbi sono questi:

 

1) Devo riportare il mosto alla temperatura di fermentazione prima di imbottigliare?

 

2) Se decido di imbottigliare il mosto freddo e farlo ritornare in temperatura per la fermentazione secondaria direttamente in bottiglia diventa un po un casino aggiungere lo zucchero...cioè devo sciogliere lo zucchero in acqua e portare anche quello alla temperatura del mosto per evitare di stressare il mosto....giusto?

 

3) Dalla vostra esperienza il numero minimo di ore qual'è per ottenere risultati apprezzabili ?

 

4) Questo tipo di tecnica è adatto a questo stile di birra? Essendo la weizen una birra che per stile è torbida ha senso winterizzare?!

 

Grazie a tutti in anticipo  ;)

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dunque dal basso della mia inesperienza cercò di darti le informazioni che ho appreso io.

Ovviamente se dico boiate spero che qualcuno di più esperto mi corregga.

 

Parto dall'ultimo punto, io credo che per una weiss non sia necessario una winterizzazione per quanto hai detto tu stesso, ciò non toglie che se la vuoi fare nessuno te lo vieta ma credo che anche facendolo non otterresti comunque una birra del tutto limpida. Purtroppo però non ho mai fatto E+G quindi non saprei essere preciso.

 

Riprendono dalla prima domanda, non credo che sia necessario alzare di nuovo la temperatura per l'imbottigliamento. Sicuramente non la devi alzare prima di aver fatto il travaso perché altrimenti rimandi in sospensione buona parte di quello che hai cercato di affondare. Dopo lasciandolo a temperatura ambiente mentre imbottigli verso la fine il mosto sarà  sicuramente salito di un po di gradi già .

 

Passando alla successiva ti dico che se fai sciogliere lo zucchero in circa 100ml di acqua per 23l bolli per sterilizzare, credo sia sufficiente raffreddare fino a circa 20°C (io faccio così) dato che appena avrai immesso la soluzione nel mosto e avrai mescolato un po (moooolto delicatamente: P) la temperatura si omogenizzera da sola e difficilmente alzerà  la temperatura del mosto di così tanto da causare shock termici al lievito.

 

Infine per la terza domanda, come detto prima ho poca esperienza e ancora meno con winterizzazione dato che da quando ho iniziato ho prodotto principalmente delle pilsner. Delle due pale ale che ho prodotto con il Windsor posso dire di aver ottenuto buoni risultati con 48 ore di winterizzazione. Credo che con un lievito più flocculante ed un mosto non esageratamente torbido e pieno di farine o residui siano sufficenti 24 ore.

 

Spero di averti aiutato e come sempre sono aperto a tutti i suggerimenti

 

Se ho scritto boiate è colpa mia ma anche il telefono mi ha dato una mano XD

 

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Direi che melior ha risposto abbastanza bene..

L'unico appunto è sul rialzare la temperatura..

Anche rialzandola prima di aver travasato, i depositi non si rialzeranno!!

Le basse temperature aumentano la velocità  di precipitazione, che dipende soprattutto dalla forza di gravità , e sappiamo tutti che, se lancio un oggetto in aria, che faccia caldo o freddo, questo torna giù comunque! XD

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Direi che melior ha risposto abbastanza bene..

L'unico appunto è sul rialzare la temperatura..

Anche rialzandola prima di aver travasato, i depositi non si rialzeranno!!

Le basse temperature aumentano la velocità  di precipitazione, che dipende soprattutto dalla forza di gravità , e sappiamo tutti che, se lancio un oggetto in aria, che faccia caldo o freddo, questo torna giù comunque! XD

Maledetto Newton, se non avesse scoperto la gravità  ora potremmo volare!!!

Ti dico anche che la winterizzazione teoricamente la fai a fermentazione finita e, sempre teoricamente, non dovrebbe esserci produzione di co2.

Assicurati di aver finito e winterizzi, la temperatura di riferimento sarà  comunque quella di fermentazione per il priming

Share this post


Link to post
Share on other sites

Direi che melior ha risposto abbastanza bene..

L'unico appunto è sul rialzare la temperatura..

Anche rialzandola prima di aver travasato, i depositi non si rialzeranno!!

Le basse temperature aumentano la velocità  di precipitazione, che dipende soprattutto dalla forza di gravità , e sappiamo tutti che, se lancio un oggetto in aria, che faccia caldo o freddo, questo torna giù comunque! XD

 

dì la verità  Tyrion, questa l'hai scritta solo per un mio applauso   :P

 

:clapping:  :clapping:  :clapping:  :clapping:  :clapping:  :clapping:  :clapping:  :clapping:

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, veramente l'ho scritta perché ho ripassato ieri la legge per la separazione delle particelle in un liquido.. XD

Che non ricordo già  più come si chiama..

 

Già  mega, maledetto lui! àˆ il mio sogno volare! Ma se bevo abbastanza, riesco! XD

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già  mega, maledetto lui! àˆ il mio sogno volare! Ma se bevo abbastanza, riesco! XD

Anch'io, volo se bevo abbastanza.....all'ospedale in elicottero :P  :rofl:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per il suggerimento Tyrion. Ovviamente quando ho scritto "rimandi in sospensione buona parte di quello che hai cercato di affondare" intendevo dire che il lievito tende a ritornare in superficie.

Questo l'ho osservato dal comportamento del lievito recuperato nei vasetti che una volta tirati fuori dal frigo per il lavaggio se lasciati troppo tempo a t ambiente alcuni agglomerati di cellule tendevano a risalire (immagino per il rilascio di co² nella soluzione ma potrebbe essere una boiata in quanto le mie nozioni in chimica/fisica sono decisamente basilari).

 

In quelle due Pale Ale effettivamente non ho riscontrato questo fenomeno però temevo potesse accadere.

 

Se ho scritto boiate è colpa mia ma anche il telefono mi ha dato una mano XD

 

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...