Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Ciao ancora, visto che il tentativo di ieri con il vino di ananas non è partito bene, ho deciso di rifare (il vino però lo tengo li, che magari viene buono lo stesso). 
Questa volta ho registrato ogni passaggio, così potete dirmi subito se devo cambiare qualcosa prima che sia troppo tardi:

 

1) pulizia: 

Ho sanitizzato il boccione in vetro con acqua calda e ipoclorito di sodio , poi ho risciacquato bene e ho solfitato tutto all'ultimo risciacquo.

 

11137088_10205572722412246_4960096313074

 

Stessa sorte al resto dell'attrezzatura

 

10433864_10205572718372145_7613712025100

2) la ricetta: 

Faccio cose strane, quello che trovo già  pronto al supermercato non mi ispira, quindi ho provato a seguire questa ricetta popolare su alcuni forum stranieri per un melamel al mirtillo:

  • 1kg di miele (mezzo millefiori e mezzo acacia)
  • 1l di succo di mirtillo da concentrato
  • 100ml succo d'uva (da un aroma fruttato dicono)
  • mezzo lime e mezzo limone
  • 1 cucchiaino di foglie di the
  • 3l e spicci d'acqua
  • zucchero di canna 80-90g (per aggiustare l'O.G)

3) preparazione:
Ho fatto bollire l'acqua, e messo il the per qualche minuto (poi rimosso)
Nell'acqua ancora calda ma non più bollente ho messo gli altri ingredienti: miele, succo di mirtilli, succo di lime e limone, zucchero e ho aggiunto mezza pastiglia di nutrienti per lieviti (che finalmente ho trovato)
O.G a 1070

Nel frattempo sto preparando l'attivatore di lieviti con normale acqua e un cucchiaino di zucchero. Il lievito è S. bayanus della zymoferm, per spumanti. 

Cosa ne dite? Ho fatto degli errori? 
Il livello del mosto è sufficiente? O è meglio alzarlo un po'?

11150960_10205572716012086_6723013217651

Edited by noblex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ti dico: fermati!

Fai un respiro e bloccati un attimo..

 

àˆ inutile fare mille mila fermentati quando i risultati li avrai tra mesi.. Non sai nemmeno se saranno potabili..

Magari hai fatto un qualche mega errore e non te ne accorgerai prima di 6mesi ripetendolo tutte le altre volte..

 

In quest'hobby ci va pazienza.. ☺

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ahahah si hai ragione, però avevo già  in mente di fare 10 litri in tutto. Anche se in partenza dovevo fare tutto di ananas. 
Come ti sembra il procedimento? Il livello nel boccione va bene?

Share this post


Link to post
Share on other sites

10 litri fatti.. Ora fermati e arriva almeno fino all'imbottigliamento..

 

Contando la quantità  di schiuma che farà , secondo me va bene..

Al travaso però, io farei in modo di lasciare meno superficie possible a contatto con l'aria..

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

10 litri fatti.. Ora fermati e arriva almeno fino all'imbottigliamento..

 

Contando la quantità  di schiuma che farà , secondo me va bene..

Al travaso però, io farei in modo di lasciare meno superficie possible a contatto con l'aria..

Deal! 

Domani metto il lievito (ora è ancora troppo caldo, lo starter sopravvive 1 giorno?) e poi finisce in cantina, e lo torniamo a disturbare tra due settimane

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco appunto.. Mettilo in acqua fredda, ma raffredda velocemente!

 

E soprattutto, che starter??

 

ahahahaha oramai noblex ha avuto tutto il tempo per raffreddare il boccione, e lo "starter" per morire.  :P  :P

 

@ noblex se hai attivato il lievito in acqua sterile e in termine di un'ora non hai versato nel mosto penso che moltissime cellule siano andate al creatore.

Rifai l'attivazione e quello di prima buttalo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

acqua normale del rubinetto non sterile, zucchero e un cucchiaino... l'ho tenuto in frigo tutta la notte che il boccione era bollente...

beh comunque l'ho buttato e l'ho rifatto tanto di lievito ne ho una marea.

Tra l'altro correggo, l'O.G. è a 1076 

Edited by noblex

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'acqua per reidratare va bollita prima..

Se l'hai bollita, allora è sterile..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma sei sicuro che quel lievito vada attivato con lo zucchero e non semplicemente reidratato con acqua sterile?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma sei sicuro che quel lievito vada attivato con lo zucchero e non semplicemente reidratato con acqua sterile?

Ho appena visto, 100g di lievito in un litro d'acqua con 50g di zucchero

Share this post


Link to post
Share on other sites

ecco, che si dovesse bollire l'acqua di reidratazione del lievito non lo sapevo, pensavo che non fosse necessario. Me lo ssegno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi mo metto tutto in cantina e aspetto? O devo fare qualche altra operazione di sicurezza?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa in gergo è quell che viene definita scimmia!!!

Quando ti sale la scimmia pensi ad acquistare/brassare/fermentare/bollire e chi più ne ha più ne metta, senza cognizione di causa, passata la scimmia si ricomincia a ragionare :rofl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me la scimmia non passa..

Ma ragiono lo stesso...

Buon Dio, stai peggio di Nonno Simpson

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sto preparando (per la terza volta) lo starter di lievito (visto che le prime due volte ho usato acqua del rubinetto e bicchiere non sanitizzato. Ovviamente quei due starter sono finiti nel gabinetto). Ho sanitizzato il bicchiere e bollito l'acqua, adesso l'acqua è nel bicchiere a raffreddare, quando raggiunge la temp. ambiente preparo (spero per l'ultima volta oggi) lo starter. Giusto per sicurezza, 1 cucchiaino raso da the di lievito (solito bayanus) va bene? Di più? Di meno? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La sostanza è che il lievito replicandosi prende la predominanza  su qualsiasi altra forma di vita presente nel mosto, prima gli dai da mangiare il tuo mosto, meglio è.

La direttiva, soprattutto quando hai gradi zuccherini alti, è di ossigenare come se non ci fosse un domani, prima e dopo averi inoculato il lievito, agita la boccia, togli il tappo, riagita, togli il tappo e così via.

La prossima volta il mio consiglio è quello di raffreddare dalla pentola, il vetro conduce meno il calore rispetto all'acciaio di una pentola, stessa cosa per l'acqua bollita per il lievito. teoricamente andrebbe bene anche l'acqua minerale proveniente da una bottiglia appena aperta, io ho sempre usato quella, fin ora (non diciamolo forte) mai problemi, la sicurezza assoluta però te la da la bollitura, a te le conclusioni.

Il consiglio che ti do è quello di sincronizzare i tempi: appena sei pronto con il mosto devi esserlo con il lievito, per il resto fammi sapere l'esito della ricetta quando assaggi, sono curioso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ah, soprattutto se puoi cerca di raffreddare velocemente, immergi la pentola in acqua fredda, e porta a temperatura di inoculo più presto che puoi

Edited by megavherr

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok allora (visto che, pensandola come te) oggi pomeriggio ho bollito tutto avendo lasciato 24 ore senza lievito nè niente, raffreddo mettendo a bagno il pintone ancora caldo in acqua fredda. 

 

Per areare come se non ci fosse un domani... posso mettere un areatore? O lascio fare alla natura?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...