Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Buongiorno a tutti e piacere, mi presento qui.

Con un paio di amici ci stiamo dedicando alla costruzione di un piccolo impianto all grain (pentola di mash da 50 litri) e ci stiamo sbattendo per reperire più informazioni possibili.

Sono giorni che cerco di capire il metodo migliore per tenere sotto controllo la temperatura di mash, ho letto moltissime discussioni qui sul forum (speriamo non controllino la mia cronologia a lavoro!) ma non ho trovato una soluzione "univoca".

Ho letto di termostati (il più quotato mi è sembrato l'stc 1000 anche se ho letto pareri molto contrastanti) con sonda e pozzetto, termometri analogici con pozzetto, termometri con gabbia...

Al momento non abbiamo intenzione di automatizzare fiamma o resistenze quindi se optassimo per il digitale servirebbe un semplice lettore, non per forza un termostato. Penso che il vantaggio di questo sistema sia l'avere costantemente sotto controllo la temperatura senza dover ogni volta tirar fuori il termometro a gabbia, però non ho idea di che sonda + lettore acquistare. Inoltre mi pare di aver capito che le sonde abbiano tempi di risposta più lenti del termometro a gabbia.

Forse mi sto facendo mille pippe ma mi sembra una decisione complicatissima!

Se qualcuno ha esperienza positiva con determinati prodotti e vuole darmi due dritte, le accetto molto volentieri!!!

Grazie mille

Salute!

maichi

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io uso l'stc 1000

la sonda è infilata in un tubicino in alluminio (pezzo di antenna VHF :rofl:  ) chiuso alla base con vite autofilettante inox e piccola guarnizione in silicone alimentare ( forme da forno per dolci)

il tutto fermato, alla base dal filtro bazuka ed in alto da un'asola inox avvitata alla pentola.

Il sensore si trova più o meno a 2cm dal fondo del tubicino, quindi della pentola.

Sappi che però va tarato l'off-set. Faccio sempre controlli saltuari col classico termometro a gabbia, durante le pause degli step.

Economico e pratico

Share this post


Link to post
Share on other sites

Usi l'STC1000 come un "termometro digitale" insomma? Non usi nessun sistema automatico per il controllo della temperatura/rampe per il mash?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Usi l'STC1000 come un "termometro digitale" insomma? Non usi nessun sistema automatico per il controllo della temperatura/rampe per il mash?

Se chiedi a me, no. Non ho necessità  di automatizzare il controllo delle rampe.

La coibentazione delle pemtole è sufficiente ed al max richiede sporadici aggiustamenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille, ma la sonda che utilizzi è quella fornita con l'stc1000?

Yes

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mio stc non è che sia così preciso..

Sballa anche quasi di un grado intero rispetto al termometro digitale..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho provato con l'STC, ma da quello che so, non è precisissimo, un termometro digitale mi ha quasi rovinato la white ipa sbarellando in pieno mash, me so comprato termometro a gabbia di mister malt, che dicono sia molto preciso

Share this post


Link to post
Share on other sites

io fossi in te mi prenderei un termoregolatore pid con sonda idonea in modo da poterlo usare momentaneamente per leggere la T del mash ed in futuro in caso di automatizzazione del tutto può servire pure da cervello elettronico (sia per gas che per elettricità ). La differenza di prezzi non è gigantesca e almeno hai uno strumento preciso o comunque tarabile e che ti lascia aperte molte porte per up grade futuri

Share this post


Link to post
Share on other sites

io fossi in te mi prenderei un termoregolatore pid con sonda idonea in modo da poterlo usare momentaneamente per leggere la T del mash ed in futuro in caso di automatizzazione del tutto può servire pure da cervello elettronico (sia per gas che per elettricità ). La differenza di prezzi non è gigantesca e almeno hai uno strumento preciso o comunque tarabile e che ti lascia aperte molte porte per up grade futuri

Mi sono poco documentato, il pid fa un giro di taratura automatica che dicono si possa fare anche con sempice acqua, da cui apprende le inerzie termiche dell'impianto giusto?

Se uso diverse pentole per il mash o cambio il quantitativo dei grani che succede?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io di termometri a gabbia ne ho rotti due.. Poi ho detto basta..

Per ora il mio termometro pare funzionare alla grande.. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si è vero, l'STC 1000 sballa soprattutto alle alte temperature ma si può regolare con F4.

Io verifico comunque col termometro a gabbia.

Quando mi avvicino alla T, lo immergo :) .

Lo lascio per tutta la sosta. In realtà  l'STC 1000 lo utilizzo per controllo della rampa e col motore in movimento.

Una volta ho quasi macinato quella a gabbia, avviando il motore :rofl: :rofl: :rofl:

Per fortuna ho bloccato subito e tirato fuori in tempo a non far uscire l'alcool :crazy:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti!

Tyrion, tu che termometro usi?

 

Enzo, tu hai un pid + sonda da consigliare?

 

Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quello digitale, comperato da mr. malt..

Testato con acqua bollente e ghiaccio fondente.. Precisissimo! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molti sul forum usano il sestos, il PID praticamente oltre ad accendere e spegnere ciò che usi per riscaldare è in grado di calibrare anche la potenza necessaria per arrivare alla T da te impostata. Ciò è uno sballo con i sistemi di riscaldamento elettrici, meno con quelli a gas dove il termoregolatore non può essere usato in PID ma va usato in ON/OFF per evitare mancate accensioni dei bruciatori. Ciò è più o meno tutto detto in modo semplicistico e barbaro, vi invito a scartabellare per bene il forum in quanto ci sono vecchie discussioni estremamente esaudienti sul tema. In sostanza se non sapete se nel futro ci sarà  corrente o gas meglio un termoregolatore PID, se invece sapete ci sarà  soltanto il gas allora basta un normalissimo termostato. Assicuratevi solo siano precisi e che le sonde che utilizzerete siano compatibili con lo strumento che comprerete.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

io ho appena comprato questo, appena mi arriva lo testo e se ti interessa

ti faccio sapere.

post-15639-0-31859300-1429043881_thumb.jpg

Edited by mirco.ceccarini

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se vuoi pensare al controllo temperatura e anche all'automazione, segui il nostro progetto qui sul forum.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...