Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble

Recommended Posts

Desideroso di sbizzarrirmi appena completato l'impianto, mi piacerebbe brassare un giorno delle birre ad alta gradazione alcolica (imperial o barley wine). Da qualche parte, non ricordo dove, lessi che il metodo BIAB impone un massimo di OG raggiungibili per "colpa" della diluizione.

Chiedo, quindi, se è possibile sorpassare questo limite attraverso l'aggiunta di zucchero, melassa, miele o estratto. Si potrebbe fare un partial mash o si cade nell'E+G?

Attendo numerose risposte, grazie...

 

Sleipnir

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non vedo il nesso..
Mica sei obbligato a mettere 6litri/kg di acqua(anzi, come ha spiegato trappist, è controproducente)..

Ho fatto un barley wine da 1100, il mio limite semmai era la pentola, non di certo il metodo..

Ora non ricordo il litraggio, ma si fa tranquillamente.. Ovviamente avrai efficienza più bassa.. Ma quello vale anche facendo AG classico..

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusa è partito il messaggio. Potresti provare il mashing reiterato per arginare la bassa efficienza 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non vedo il nesso..

Mica sei obbligato a mettere 6litri/kg di acqua(anzi, come ha spiegato trappist, è controproducente)..

Ho fatto un barley wine da 1100, il mio limite semmai era la pentola, non di certo il metodo..

Ora non ricordo il litraggio, ma si fa tranquillamente.. Ovviamente avrai efficienza più bassa.. Ma quello vale anche facendo AG classico..

 

Effettivamente mancano un po' di dati per capire meglio a cosa mi riferisco. Cerco di essere il più preciso possibile.

Sono in fase di costruzione del mio impianto casalingo BIAB. Pentola elettrica da 2000W con un volume di 25-27L. Sono dotato di sistema di ricircolo mosto, PID e raffreddamento. Voglio produrre 16L di birra a cotta.

Date le piccole dimensioni dell'impianto e il risicato (ma sufficiente per me) volume di birra finita, credo non mi possa permettere il raggiungimento di OG troppo elevate (limiti dovuti al volume massimo raggiunbile in pentola).

Volendomi comunque cimentare in birre forti, mi sono chiesto come poter ovviare al problema. Ho quindi pensato di usare un partial mash, quindi fare l'ammostamento normale del biab e aggiungere in bollitura dell'estratto per aumentare le OG. O, ancora, brassare due cotte per ottenere 8L di birra finita l'una, da concentrare per ottenere OG elevate e unire, poi, nel fermentatore. Oppure, aggiungere zuccheri altamente fermentabili come zucchero raffinato, di canna, muscovado, melassa, miele, sciroppo d'acero o mille altre fonti zuccherine.

Mi chiedevo, quindi, se questo mio pensiero potesse essere corretto o, in alternativa, ci sono soluzioni migliori e più raffinate.

 

Per quanto riguarda quello che ha spiegato trappist, fai riferimento a questa discussione:

 

http://forum.areabirra.it/topic/19177-metodo-biab-mash-concentrato-no-sparge/

 

L'ho trovata molto interessante e me la devo studiare ancora per bene...

 

 

 

 

scusa è partito il messaggio. Potresti provare il mashing reiterato per arginare la bassa efficienza 

 

Grazie per il link. Anche questo me lo devo guardare bene...

Edited by Sleipnir

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con un impianto simile dovresti riuscire a tirare fuori più di 10 litri di mosto ad OG di circa 1100..

Ho provato ad impostare una miniricetta per un barley wine, 6kg di pale.. Dovresti starci..

Quindi continuo a non vedere il problema..

 

Riguardo alle aggiunte di altri fermentabili, ci sono stili che le prevedono e stili che non li devono assolutamente vedere..

 

In concusione, dovrai accettare qualche compromesso(basso litraggio, bassa efficienza, dover aggiungere zuccheri, provare mash reiterato ecc ecc) ma ce la farai senza grandi problemi..

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con un impianto simile dovresti riuscire a tirare fuori più di 10 litri di mosto ad OG di circa 1100..

Ho provato ad impostare una miniricetta per un barley wine, 6kg di pale.. Dovresti starci..

Tyrion, potresti dirmi che programma hai usato?

Perché io ho un programma che non mi permette di impostare l'OG per vedere i litri che otterrei..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uso brewplus..
Ma non imposto OG..

Metto i litri massimi che penso di poter ottenere e metto grani fino a quando non raggiungo l'OG

La pentola tiene tot litri, sottraggo evaporazione, assorbimento grani e spazio occupato dai grani et voilà ..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Capito, grazie Tyron...

 

Un'ultima domanda. Quanto volume occupano i grani? Ho provato a calcolare (senza alcun programma ma con un foglio excel) che per ottenere una OG di 1100 e 16L nel fermentatore, ho bisogno di 7,1kg di malto Pale con efficienza del 75%. Considerando 0,8L/kg di assorbimento, 8% di tasso di evaporazione oraria, 4% di contrazione e 3L di perdite (valori non realistici) ho bisogno di 21,2L di acqua nel mash (da concentrare in boil a 16L). Per capire come dimensionare la ricetta (pentola da 25L) devo, quindi, anche sapere quanto volume occupano i grani...

Edited by Sleipnir

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uso brewplus..

Ma non imposto OG..

Metto i litri massimi che penso di poter ottenere e metto grani fino a quando non raggiungo l'OG

La pentola tiene tot litri, sottraggo evaporazione, assorbimento grani e spazio occupato dai grani et voilà ..

Ah, capito! Grazie mille :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volendomi comunque cimentare in birre forti, mi sono chiesto come poter ovviare al problema. Ho quindi pensato di usare un partial mash, quindi fare l'ammostamento normale del biab e aggiungere in bollitura dell'estratto per aumentare le OG. O, ancora, brassare due cotte per ottenere 8L di birra finita l'una, da concentrare per ottenere OG elevate e unire, poi, nel fermentatore. Oppure, aggiungere zuccheri altamente fermentabili come zucchero raffinato, di canna, muscovado, melassa, miele, sciroppo d'acero o mille altre fonti zuccherine.

Mi chiedevo, quindi, se questo mio pensiero potesse essere corretto o, in alternativa, ci sono soluzioni migliori e più raffinate.

Per ottenere alte og puoi aggiungere estratto liquido, tante ricette di concorsi lo prevedono per i barley wine o le imperial.

Come già¡ precisato da tyrion non puoi usare altre aggiunte tipo zucchero in un barley wine o una imperial.

Usando estratto però devi fare un ammostamento che privilegia le beta amilasi e la formazione di un grande quantitativo di zuccheri fermentrscibili, poiché l'estratto dal canto suo attenua poco, e ti troveresti con troppo corpo alla fine della fermentazione.

Per le alte og belghe non lo userei l'estratto liquido, non sarebbe in stile e sporca troppo il gusto di una belgian strong.

In quest'ultime l'og viene alzata mediante rock candy oppure sciroppo candito, niente zucchero da tavola, di canna o melassa.

Se vuoi evitare l'uso di estratto dovresti fare un ammostamento con tanti kg di grani esempio 10-12 kg in 30 litri di acqua, filtri senza fare sparging sulle trebbie ottenendo un mosto molto concentrato, eventualmente da concentrare ulteriormente in bollitura.

Le trebbie piene ancora di zuccheri, le dovresti, successivamente, risciacquare per ottenere altro mosto ma ad una og notevolmente inferiore e fare o una birra in versione meno alcolica della precedente, o luppolare diversamente ed ottenere una birra diversa.

In questo modo, però devi essere organizzato per fare 2 bolliture nello stesso giorno e 2 fermentazioni contemporanee.

Edited by trappist_forever
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie trappist!

 

Per favore, potete gentilmente togliermi il dubbio sul volume del grani (diventato ormai tarlo nella mia testa)? Grazie...

Edited by Sleipnir

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come dice Ray Daniels nel suo libro "Progettare grandi birre":

 

"Un‘occasione perfetta per utilizzare l’estratto è la realizzazione di una birra ad alta densità . Quasi tutte le
birre con densità  superiore a 1,060 (15 °P) possono utilizzare l’estratto senza effetti deleteri. Quando si
esaminano ricette premiate per stili come doppelbock o barley wine, è insolito trovarne una che non
utilizzi estratto."
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Come dice Ray Daniels nel suo libro "Progettare grandi birre":

 

"Un‘occasione perfetta per utilizzare l’estratto è la realizzazione di una birra ad alta densità . Quasi tutte le
birre con densità  superiore a 1,060 (15 °P) possono utilizzare l’estratto senza effetti deleteri. Quando si
esaminano ricette premiate per stili come doppelbock o barley wine, è insolito trovarne una che non
utilizzi estratto."

 

 

Penso dipenda da come consideri quello che fai quando lavori.

Avendo limiti tecnici, o di spazio, o energetici, è un'alternativa di tutto rispetto, che semplifica la vita, e che non porta necessariamente a difetti della birra.

Però qualcuno che lavora veramente partendo da zero, potrebbe interpretarlo come colorare le figure, invece di dipingere il ritratto dello stile scelto. C'è gente che cerca anche di evitare il priming usando tecniche alternative. 

 

Ma quello che conta davvero alla fine, per me è in primis se ti sei divertito a farlo, e per secondo, se quello che hai nel bicchiere ti piace veramente.

 

E' solo un mio pensiero, non un giudizio, io non mi faccio scrupoli a buttare due cucchiai di secco se ho cannato la pre boil  ;)

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie trappist!

 

Per favore, potete gentilmente togliermi il dubbio sul volume del grani (diventato ormai tarlo nella mia testa)? Grazie...

Mi dispiace ma non conosco il dato.

Comunque potresti determinarlo con un semplice procedimento secondo me.

In un recipiente graduato metti 250 gr di grani e 250 cl di acqua.

Leggi il volume, finale sottrai i 250 cl e ti rimane il volume dei grani (250gr) moltiplichi per 4 e ottieni il volume di un chilo di grani.

Però, non ho neanche capito a cosa ti serve sapere questo dato, se é per lo spazio in pentola puoi evitare tutto e considerare circa 1kg:1l

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi dispiace ma non conosco il dato.

Comunque potresti determinarlo con un semplice procedimento secondo me.

In un recipiente graduato metti 250 gr di grani e 250 cl di acqua.

Leggi il volume, finale sottrai i 250 cl e ti rimane il volume dei grani (250gr) moltiplichi per 4 e ottieni il volume di un chilo di grani.

 

Dovrebbe essere 0,67 l/kg

 

Grazie mille a entrambi!

 

Però, non ho neanche capito a cosa ti serve sapere questo dato, se é per lo spazio in pentola puoi evitare tutto e considerare circa 1kg:1l

 

Unicamente per una questione di spazio (limitato). Considererò anche questo tuo consiglio... Grazie.

 

Sleipnir

Edited by Sleipnir

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...