Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Rio Immagina

Fermentare "patate" Tropicali

Recommended Posts

Ciao a tutti, sto cercando di creare un distillato con un tubero tipico dei climi tropicali (non lo dico perchè sono geloso dell'idea :) ), ma ho trovato molte difficoltà .

Questo tubero è ricco di amido facilmente digeribile, e ha un buon quantitativo di proteine. I grani di amido dovrebbero essere molto digeribili (quindi molto piccoli) e secondo me sarebbe ottimo come base per un distillato.

Ma (e c'è sempre un ma) non riesco a "tirar fuori" niente di buono.

Ho provato due volte con il mio fermentatore LARIX (quello della cooper, per intenderci) a far fermentare: ho preso questi tuberi, li ho sbucciati e tagliati a pezzetti (tipo le patate dello spezzatino), poi li ho bolliti fino a quando sono diventati poltiglia; ho preso tutto il contenuto della pentola (acqua e poltiglia) e 'ho messo a fermentare a una temperatura di 16-18°C (dipende da vari fattori, ma siamo più o meno lì) con lieviti già  attivati. L'ambiente era sterile.

Ora, in entrambi i casi il liquido ha assunto un odoraccio (veramente nauseabondo), pur partendo da un odore nullo o quasi (l'acqua odora come l'acqua di cottura delle patate) e non ho visto molta schiuma. Le analisi che ho letto, però, indicano molto amido, e teoricamente bollendolo dovrebbe trasformarsi in zuccheri più semplici.

Qualcuno sa dirmi dove sto sbagliando? O se proprio ci sono prodotti che benchè ricchi di amido non possono fermentare? Devo dire che ho preso un lievito specifico per vini, vista la bassa temperatura di "esercizio".

Grazie a tutti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda, mi spiace ma non posso dirti la soluzione.. Sono geloso delle mie competenze.. -.-

 

Lo spirito del forum è proprio la condivisione.. Se ognuno dovesse tenersi i propri "segreti" addio forum..
 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'amido non è digeribile dal lievito, credo la soluzione migliore sia gelatinizzare la patata e fare poi un mash con pils o pale e lolla tanta lolla

Share this post


Link to post
Share on other sites

dimenticavo che ovviamente distillare in italia è illegale....

Share this post


Link to post
Share on other sites

dimenticavo che ovviamente distillare in italia è illegale....

non era stata legalizzata la produzione per uso personale?

Share this post


Link to post
Share on other sites

o meglio puoi ma con distillatori minuscoli, denunciati e dichiarando per tempo i giorni in cui li uttilizzerai (se non vado errato)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tendenzialmente sono daccordo con tyrion non è un bell'inizio di discorso il tuo.

Ma siccome a me di fermentare tuberi non mi importa nulla e capisco che potrebbe essere per te qualcosa di commerciale e visti i tempi che corrono....., ti dico quello che so, ti conviene far fare un esame enzimatico a questo fantomatico tubero in modo da stabilire che tipo di enzimi abbia, se ha proteasi, peptidasi, glucanasi, maltasi, destrinase limite, amilasi, che sono comunque enzimi molto comuni negli alimenti, allora lo puoi usare puro senza aggiungere altri ingredienti tipo malti eccetera.

Questi enzimi ti trasformeranno l'amido in vari zuccheri fermentiscibili dai lieviti, ovviamente vanno attivati a temperature opportune, se bolli tutto li distruggi e addio fermentazione.

Quindi la bollitura è una soluzione sicuramente sbagliata, devi fare un ammostamento.

Se il tubero in questione non ha buoni enzimi, allora o fai come ha già  detto EnzoR mettendo ingredienti ricchi di enzimi, oppure se vuoi mantenerlo puro devi aggiungere enzimi chimici, si trovano anche in commercio.

 

In base agli enzimi che ha, oppure in base a quelli che aggiungi potrai determinare il tipo di zuccheri che andrà  a produrre, se produce glucosio e fruttosio usi saccaromiceti bayanus (lievito da champagne) se produce maltosio, ma penso proprio di no usi saccaromiceti cerevisie, se produce galattosio sei fottuto perchè non lo fermenta nessun lievito al mondo, se produce altri zuccheri polisaccaridi tipo melitosio, raffinosio e compagnia bella devi informarti tramite un chimico se si fermentano chi li fermenta.

Edited by trappist_forever
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda, mi spiace ma non posso dirti la soluzione.. Sono geloso delle mie competenze.. -.-

 

Lo spirito del forum è proprio la condivisione.. Se ognuno dovesse tenersi i propri "segreti" addio forum..

 

 

E allora parliamone :) (p.s. non ho avuto buone esperienze su altri forum, in un forum di videogiochi mi venne rubata un idea da un'altra persona che qualche euro se l'è fatto)

Si chiama igname (ho l'antispam, non posso linkare) e sinceramente vorrei cercare di crearci un fermentato (visto che tutt'ora non credo esista). Sto anche vedendo un altro tubero, il taro, ma ha il problema dell'ossalato di calcio in alta quantità  (sarebbe quindi pseudotossico)

 

 

Tendenzialmente sono daccordo con tyrion non è un bell'inizio di discorso il tuo.

Ma siccome a me di fermentare tuberi non mi importa nulla e capisco che potrebbe essere per te qualcosa di commerciale e visti i tempi che corrono....., ti dico quello che so, ti conviene far fare un esame enzimatico a questo fantomatico tubero in modo da stabilire che tipo di enzimi abbia, se ha proteasi, peptidasi, glucanasi, maltasi, destrinase limite, amilasi, che sono comunque enzimi molto comuni negli alimenti, allora lo puoi usare puro senza aggiungere altri ingredienti tipo malti eccetera.

Questi enzimi ti trasformeranno l'amido in vari zuccheri fermentiscibili dai lieviti, ovviamente vanno attivati a temperature opportune, se bolli tutto li distruggi e addio fermentazione.

Quindi la bollitura è una soluzione sicuramente sbagliata, devi fare un ammostamento.

Se il tubero in questione non ha buoni enzimi, allora o fai come ha già  detto EnzoR mettendo ingredienti ricchi di enzimi, oppure se vuoi mantenerlo puro devi aggiungere enzimi chimici, si trovano anche in commercio.

 

In base agli enzimi che ha, oppure in base a quelli che aggiungi potrai determinare il tipo di zuccheri che andrà  a produrre, se produce glucosio e fruttosio usi saccaromiceti bayanus (lievito da champagne) se produce maltosio, ma penso proprio di no usi saccaromiceti cerevisie, se produce galattosio sei fottuto perchè non lo fermenta nessun lievito al mondo, se produce altri zuccheri polisaccaridi tipo melitosio, raffinosio e compagnia bella devi informarti tramite un chimico se si fermentano chi li fermenta.

 

Grazie mille, pensavo che con la bollitura avrei potuto rompere le catene dell'amido. Domanda da un milione di dollari: l'odoraccio quindi è perchè non fermenta?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille, pensavo che con la bollitura avrei potuto rompere le catene dell'amido. Domanda da un milione di dollari: l'odoraccio quindi è perchè non fermenta?

 

Le catene di amidi, amilosio, amilopectine ecc, le fibre solubili polisaccaridi, ovvero i beta glucani non è la temperatura che le accorcia ma alcuni particolari enzimi che agiscono tra i 40° e i 60° ad un determinato ph.

Se sballi temperatura o ph addio enzimi e le proteine e gli aminoacidi non si rompono rimanendo molto grandi e non potendo essere poi convertiti in zuccheri.

 

Quindi si non fermenta perchè nella tua minestra non ci sono zuccheri, ma solo amidi, che dopo un paio di giorni vanno in putrefazione come la spazzatura organica, attaccata da batteri anaerobi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qua c'è chi scrive ricette intere.. Dovremmo tutti preoccuparci se qualcuno ci ruba le ricette.... Sarebbe la fine! :D

(e non escluderei che qualcuno lo faccia, ma affari loro.. Sono forum.. Nessuno viene qui per mettere su un'azienda sulle idee altrui, spero..) ;)

 

P.s. Riguardo alle tue patate, ti è stato detto tutto.. :)

Edited by Tyrion132
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lascia perdere il mash con malto, cambieresti il fine...

Procurati gli enzimi (negozi on line crucchi) o sfrutta lieviti che li producono (sour mash vedi bourbon/whiskey).

Una volta ottenuto il fermentato ti trasferisci in ticino e distilli :lol:

 

Ps

Il taro è tossico, ma una volta cotto è edibile, non so il procedimento, ma l'ho mangiato!

Cerca qualche ricetta hawaiana ;)

Se ho scritto ca##te è colpa del telefono

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

o meglio puoi ma con distillatori minuscoli, denunciati e dichiarando per tempo i giorni in cui li uttilizzerai (se non vado errato)

Assolutamente no, distillare senza licenza è vietatissimo anche per uso personale. La proposta di legge per legalizzarlo con un massimo mi pare di 50 litri all'anno è finita in nulla.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Assolutamente no, distillare senza licenza è vietatissimo anche per uso personale. La proposta di legge per legalizzarlo con un massimo mi pare di 50 litri all'anno è finita in nulla.

Ma quindi quelli che si fanno la grappa lo fanno di sfroso?

Non lo sapevo! ^^

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma quindi quelli che si fanno la grappa lo fanno di sfroso?

Non lo sapevo! ^^

se produci vino puoi, ma è una mezza menata con i permessi.

 

Se ho scritto ca##te è colpa del telefono

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sarei per BANNARE utenti che fanno certe richieste...

1) distillare non solo è illegale ma anche pericoloso...da uno che vuole trasformare gli amidi in zuccheri tramite bollitura non oso pensare come gestisca in maniera sicura e scientifica la fase di distillazione...e col metanolo si muore!

2) chiedere informazioni senza concederne è un approccio davvero scorretto...ok ti sei poi "rivelato" sulla vera natura di sta patata però....

3) o si hanno le capacità  e le conoscenze per avviare una attività  commerciale (e questo vale in ogni campo) o si acquisiscono studiando...troppo facile farsi passare la ricetta fatta per poi farci soldi...

 

Forse sarò troppo rigido ma a volte meglio non dare consigli che possono portare a danni...

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho cominciato a fare birra passando per la distillazione, lo so che illegale e bla bla bla però la prima cosa di cui mi sono informato è la questione del metanolo, perché è seriamente dannoso per la salute ma se si ha un minimo di accortezza si scarta con molta facilità . Se vuoi c'è un sito che si chiama homedistiller che è in inglese che hanno moltissimi tutorial e spiegazioni su come si fanno tutti i distillati, hanno un forum, ecc. Inoltre ti consiglio di leggere svariati libri sulla distillazione prima di cominciare a fare qualcosa e ancora prima informati bene sul processo di fermentazione perché dalla domanda fatta sembra proprio che non ne sai molto.

Comunque vorrei dire che in Australia è legalizzata la distillazione di alcolici e sarebbe tutto più facile se lo fosse anche qui perché in questa maniera circolerebbero molte più informazioni, ci sarebbero negozi specializzati e quant'altro come per la birra. Tutto più facile, inoltre non ci prendiamo in giro il discorso di vietare la produzione è dovuto al fatto che sugli alcolici ci sono le tasse da pagare (monopolio di merda). C'è molto più metanolo nel vino, anche se diluito su una più grossa quantità .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Soluzione per disgregare gli amidi:

Usa la saliva !!

:rofl:  :rofl:  :rofl:  :rofl:

 

Scherzi a parte, ci sono tribù indigene che preparano fermentati e per procurarsi l'Amilasi necessaria utilizzano la saliva :bad:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Soluzione per disgregare gli amidi:

Usa la saliva !!

:rofl:  :rofl:  :rofl:  :rofl:

 

Scherzi a parte, ci sono tribù indigene che preparano fermentati e per procurarsi l'Amilasi necessaria utilizzano la saliva :bad:

La chicha di mais in america latina

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo sentito anche io della chicha, ma non avevo capito che fosse possibile grazie alla saliva.

Che storia!

Certo che a berla.. :|

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mais che non ha enzimi, viene frantumato dai denti delle persone che lo masticano e poi lo "sputano" nel tino di mash.

à‰ antichissima come bevanda fermentata vicina alla birra, ma, io non so se la berrei, anche se la saliva dopo la bollitura non crea più un problema.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo aver visto sul documentario  quella vecchia mezza sdentata che sputava mais sul calderone, non c'e' bollitura che mi possa far assaggiare quel fermentato.

 

ho visto che anche il signor malto vende enzimi, infatti mi ero deciso di provarli per un 100% mais, ma 1lt e visto il prezzo per una sola prova...  per ora mi ha fatto desistere e provero' con il 20%pils

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate la mia ignoranza

quindi in teoria potrei fare una birra 100% frumento non maltato. Con la saliva?

o con gli enzimi di Sig Malto?

seriamente sti enzimi funzionano qualcuno li a provato

ho visto la puntata del boss delle birre tutti sputavano mais

mhaaa

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche con il contenuto di un intestino o stomaco lo puoi fare, sai gli enzimi che ci sono  :rofl:  :rofl:  :rofl:

 

Dai a parte le battute, se metti insieme proteine, amidi ed enzimi alla fine arrivi sempre al glucosio, che poi è quello che ci tiene in vita.

Mangiamo proteine grassi e amidi e gli enzimi dopo tanti passaggi forniscono il glucosio che ci fa tirare avanti.

 

Quindi trova qualcosa ricca di amido metti gli enzimi prelevandoli da dove ti pare, falli lavorare nel modo corretto e avrai tanti zuccheri fermentabili dai lieviti e di conseguenza tanto alcool.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mio cugino mi chiedeva: Ma quanti enzimi servono per circa 10 chili di patate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...