Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Sign in to follow this  
pablito

Regolazione Portata Pompa Magnetica

Recommended Posts

Ciao

Sto pensando di acquistare una pompa a trascinamento magnetico (indicativamente Topsflo o Iwaki) per gestire la fase di ricircolo e sparge (faccio AG "tradizionale"); ho pensato a questo tipo di pompa in quanto nella fase di ricircolo mosto, come anche nel passaggio a tino di bollitura, ho bisogno di muovere il mosto a velocità  piuttosto bassa, e mi sembra di capire che sono delle pompe adatte a questo tipo di lavoro.

Partendo dal presupposto che la portata può essere regolata semplicemente chiudendo la valvola di uscita, vorrei sapere se qualcuno di voi ha mai provato a regolarla andando a diminuire l'alimentazione elettrica ad esempio con un alimentatore regolabile o magari con un potenziometro.

Non avendone mai vista una all'opera i miei dubbi sono i seguenti:

1. se tengo la valvola chiusa quasi completamente per tutto il tempo del ricircolo e del trasferimento in bollitura, non si rovina a lungo andare la pompa?

2. se invece agisco sull'alimentazione, non sarà  che magari poi mi trovo a non riuscire a trasferire il mosto da una pentola all'altra perchè mi manca potenza? o peggio il motore magari soffre o si surriscalda?

Quali sono a vostro avviso i pro e i contro dei due metodi?

 

Grazie a tutti !!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda l'alimentazione puoi modulare unicamente il voltaggio (mentre l'amperaggio rimane costante). Così facendo vai a modulare in modo lineare anche la potenza erogata (W=V*A).

A mio avviso non credo ci siano problemi di sofferenza o surriscaldamento del motore: fornendo un minor voltaggio il motore eroga meno potenza. L'unica cosa è non andare al di sopra del voltaggio indicato: dubito si possa fare un discorso del genere a livello casalingo, però con un voltaggio superiore a quello indicato rischi di bruciare il motore.

Un sistema di modulazione del voltaggio (di quelle portate) è costoso e non è costruibile a livello casalingo. Forse è meglio puntare sulla valvola...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una valvola in mandata ad una pompa centrifuga (che sia a trascinamento magnetico o meno non cambia) non crea assolutamente nessun problema, neppure se completamente chiusa, alla pompa stessa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una valvola in mandata ad una pompa centrifuga (che sia a trascinamento magnetico o meno non cambia) non crea assolutamente nessun problema, neppure se completamente chiusa, alla pompa stessa.

 

Sono contento per la pompa che non si danneggia... ma quindi la birra, in quella fase, rischia di avere problemi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

le pompe magnetiche hanno pochi punti che possono creare problemi:

1) usare una valvola in ingresso anziché in uscita per gestire portata

2) farla andare vuota o pensare che si autoadescante

 

detto questo io le ho da 2 anni circa e la uso per ricircolo mosto, ricircolo acqua hlt, trasferimento da boil a fermentatore. se nn fai uno dei 2 errori che ho scritto non avrai nessun problema. io non andrei a toccare o modulare portata con potenza elettrica ma perché sarebbe inutile. con la valvola hai una gestione ampia della portata con uno sforzo minimo (appunto gestire valvola). se vuoi far uscire un piscio praticamente la tieni quasi chiusa e sei a posto.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

"... se vuoi far uscire un piscio praticamente la tieni quasi chiusa e sei a posto."

 

Gialla è sempre gialla, ma poi il sapore??? ðŸ˜ðŸ˜ðŸ˜

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà  andando a chiudere molto la valvola in uscita a lungo andare la pompa si più rovinare, anche se magnetica... Ciò detto ho una solarproject che regolo senza problema alcuno con un dimmer identico a questo http://www.ebay.it/itm/Luce-di-striscia-del-LED-Dimmer-Controllo-luminosita-regolabile-12-24-V-8A-/271576246248?pt=IT_Stanza&hash=item3f3b34a7e8 , li trovi anche già  in italia o tipo quest'altro col telecomandino per variare il voltaggio http://www.ebay.it/itm/Wireless-Remote-LED-Light-RF-Dimmer-Controller-Control-12V-8A-/360985094611?pt=IT_Stanza&hash=item540c6369d3

se guardi nelle risorse utili avevo anche fatto una guida per come fare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

sulla solarproject nn mi esprimo. io ho 2 chugger e vanno una meraviglia. in teoria potresti anche tenere chiusa la valvola di uscita. le uniche raccomandazioni che i produttori danno sono di nn regolare portata con una valvola in entrata e ovviamente di fare andare la pompa solo quando piena, visto che non è autoadescante.

io se volessi spendere qualcosa meno (che poi sarebbe spedizione) prenderei una Iwaki.

scusate ma la solar è magnetica?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, voi per pulire le pompe al loro interno usate semplicemente molta acqua oppure anche altre sostanze sterilizzanti? Io solitamente uso soda caustica, può andare bene o danneggia l'interno? Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

dipende dal corpo della girante. dal materiale con cui è fatta.

poi dopo soda devi usare anche citrico e sciacquare sempre.

io di solito sparo dentro acqua bollente finita cotta. poi ogni tanto la smonto che sono solo 4 viti e pulisco ma di solito già  con acqua calda pulisce abb bene.

poi ogni tanto faccio un bel ricircolo di soda + citrico o al limite passo chemipro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok ok bene, come mai anche citrico? Non basta risciacquare abbondantemente con acqua?

Share this post


Link to post
Share on other sites

la soda è meglio neutralizzarla con una soluzione acida (acqua + citrico o peracetico), puoi anche fare solo con h2o ma sarebbe meglio controllare il ph dell'acqua in entrata e in uscita per essere sicuri di averla tolta tutta

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok ok è solo una questione di essere sicuri di averla tolta, grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo certo non è micca una cosa da niente ma pensavo anche per altri motivi :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Confermo che è meglio ogni tanto aprire e pulire bene, capita che qualcosa si fermi. La solar non è magnetica, ma valgono le stesse considerazioni. Le pompe magnetiche sono concepite per il trattamento di liquidi pericolosi perché hanno la cassa stagna, così che non ci siano rischi di trafilamento tra la la guarnizione sulla cassa e l'albero. Il problema della regolazione con la valvola è il seguente, quando si andrà  a chiudere molto o al limite completamente la valvola in questione la girante all'interno, benché magnetica, girerà  comunque secondo il moto impresso dal motore e trasmesso dai magneti affacciati (non ha mica un motoriduttore all'interno). Nell'immediato la pompa non si rompe, questo sia chiaro, ma funzionando in queste condizioni è molto facile che si creino problemi di erosione o cavitazione, che quando insorgono in breve tempo distruggono la girante. Per questo motivo e dato il costo irrisorio di un dimmer che consiglio sempre la regolazione in tensione. Questa è la mia opinione, chiaro che ognuno è libero di fare come meglio crede...

Share this post


Link to post
Share on other sites

@nnc6: ci mancherebbe...io mi fido delle indicazioni del produttore. tengo la portata minima x fly sparge e problemi nn ne vedo. detto questo nn penso ci siano problemi anche a tenerla chiusa. io lo faccio ma x poco che apro altra valvola. poi cmq nn capirei il senso di farla andare 1 ora tenendo chiusa la valvola uscita...più che altro illogica come operazione.

io visto l'ampiezza di variazione della portata non andrei a toccare la parte di regolazione potenza. almeno per la magnetica.

per la solar nn so mi fido del tuo giudizio.

 

@dado: x questione soda ti hanno risposto già  altri. io sempre qui sul forum qualcuno disse che visto la percentuale della soda basta sciacquare. io passo acqua sia dopo soda sia dopo citrico. i birrifici cmq passano prima uno poi altro. è una pratica delle industrie alimentari. poi passo paracetico nel caso del fermentatore.

sulla soda sicuramente lo sai già  ma cmq lo scrivo. usare sempre guanti e occhiali protettivi....anche quando diluita con acqua. meglio mai prendere questi prodotti con leggerezza. io li consiglio per efficacia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, ovviamente è abbastanza illogico tenerla chiusa completamente e a lungo, ma parlando da distratto cronico per me non sarebbe neanche così impossibile ðŸ˜ðŸ˜. Comunque avesse un motore in corrente alternata sarei il primo a dire che una valvola sarebbe la scelta migliore (appunto per i problemi legati alla regolazione della frequenza), ma essendo un motore in continua e sufficiente ridurre il voltaggio per ridurre il numero dei giri del motore, e quindi la portata della pompa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...