Jump to content
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Slate Blackcurrant Watermelon Strawberry Orange Banana Apple Emerald Chocolate Marble
Heisenberg

Infezione?

Recommended Posts

Ciao a tutti appena fatta la prima birra e probabilmente non potrò neanche gustarmela. L 11 dicembre ho imbottigliato una brewferm pils. Tutto sembrava andare per il meglio, og e fg ideali, ottimo sapore del mosto (assaggiato per tutti e i 3 travasi), anche l'aspetto del mosto era molto bello.Per la cronaca ho usato lievito nottingham ale fatto lavorare sui 16 gradi sapendo che non avrei ottenuto una vera pils. Ora a distanza di 2 settimane dall'imbottigliamento noto molti corpuscoli in sospensione nella birra(nella zona inferiore). Agitando la bottiglia si notano molto. mettendo le bottiglie sotto la luce si nota una leggera patina lucida. Che dite è infezione o fioretta o i corpuscoli sono semplicemente il lievito che sta lavorando?

Sono un po deluso perche sono stato attento e maniacale in tutte le fasi

post-18638-0-09367300-1419532272_thumb.jpg

post-18638-0-06570300-1419532287_thumb.jpg

post-18638-0-31379800-1419532470_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ahh il panico della prima birra!! ;)

 

Di sicuro non è fioretta, poichè si sviluppa in superficie.

Stai tranquillo, molto probabilmente è il lievito che si sta depositando sul fondo in seguito alla rifermentazione in bottiglia.

Prova ad aprirne una e ad assaggiarla, se è infetta probabilmente lo sentirai in bocca o al naso.

 

Cheers!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sa che sono in paranoia per nulla. Mi sono scordato di dirvi che tali sospensioni si vedono solo nelle bottiglie che stanno maturando in cantina alla temperatura di 16 °C. Infatti avevo messo una bottiglia in camera a 19°C e in questa non si vedono i corpuscoli. Forse semplicemente il lievito al caldo ha gia finito di lavorare e si è depositato mentre al freddo il processo è piu lungo. Cosa ne pensate?

Le bottiglie sono di vario tipo, la maggior parte scura ma un paio sono state volutamente prese chiare per osservare la fermentazione (sono normalemte in cantina al buio con telo scuro che le copre). Pensavo di far maturare un altra settimana la bottiglia in camera per poi metterla in frigo 3 giorni e procedere al primo assaggio.Grazie per le risposte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Heisenberg, ti faccio i miei complimenti per la pazienza. Non è da tutti. :)

 

Ripeto, non mi sembra affatto un'infezione (anche perché tipicamente succedono prima dell'imbottigliamento e si manifestano abbastanza inequivocabilmente) ma sarà  l'assaggio a tagliare la testa al toro.

 

 

P.S. Questa è un'infezione: http://www.gospel.bo.it/displayimage-17071.html

(La mia prima e unica... una red IPA che sarebbe stata fantastica... Pensavo fosse fioretta ma mi dicono sia da lattobacilli.)

Edited by Vinc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Vinc, i miei sono buoni propositi, vediamo se riuscirò a rispettarli..... Infatti da quello che ho letto la fioretta si presenta spesso nel fermentatore. Speriamo bene allora. Quanti giorni in frigorifero deve stare una bottiglia per far si che tutto il lievito si depositi per un corretto assaggio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La tua infezione è spaventosa, da sognarla la notte. 

Quindi è normale che durante la rifermentazione in bottiglia si formi sulla superficie della birra una patina un po lucida (tipo oleosa)? Finchè non assaggerò non sarò tranquillo penso

Share this post


Link to post
Share on other sites

non sembra essere un infezione, aspetta un paio di settimane e assaggia, ma per ora dormirei tranquillo. La befana poi ti dirà  cos'è! Carbone o dolcetti?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non é infezione secondo me, tutte quelle che ho visto io erano in superficie e non sul fondo e poi hanno uno spessore, anche la fioretta che di quelle che ho visto io é la più sottile ha il suo spessore sulla birra se pur di qualche decimo di millimetro. Quella patina oleosa non ha spessore, l'ho notata tante volte in birre chiare non da nessun effetto, e non é dovuta ad infezioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mi state tranquillizzando. Ora cerco di aspettare almeno un altra settimana prima del fatidico assaggio. Intanto mi tengo impegnato con la seconda cotta un e+g!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mi state tranquillizzando. Ora cerco di aspettare almeno un altra settimana prima del fatidico assaggio. Intanto mi tengo impegnato con la seconda cotta un e+g!

ma se proprio hai il dubbio stappa una 33 e assaggia. dopo 15 giorni non sarà  al top, ma almeno ti tranquillizzi!

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi misurando la temperatura in cantina ho visto che questa e scesa a 13.5°C. La fermentazione è stata fatta con Nottingham alé a 16°C senza problemi. In internet dicono il lievito lavori a 12°C riuscirà  a rifermentare o e meglio spostare le bottiglie?

Ho messo in frigorifero una bottiglia. Martedi assaggio cosi mi tolgo i dubbi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io uso w34/70 per le basse fermentazioni e sulla confezione é scritto 9° -15° C ebbene a 2°C in frigorifero era ancora in fermentazione e mi stava scoppiando il vasetto in cui lo avevo riposto.

Secondo me quelle sulle confezioni sono temperature con ampissimi margini di sicurezza della casa produttrice non devono essere prese alla lettera in quanto a blocco del lievito, altro discorso invece é, se considerate come temperature consigliate per una fermentazione ottimale.

A 13,5 rifermenterà¡ tutto magari invece di una settimana impiegherà¡ 10 giorni ma rifermenterà¡.

Edited by trappist_forever

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi a 18 giorni dalla imbottigliamento ho assaggiato una bottiglia. Un po deludente. Sapori sgradevoli non ne ha, quindi dovrei avere scampato infezioni. La birra ha fatto pochissima schiuma ma da quanto ho capito e normale poiche giovane. La frizzantezza è poca secondo me e le poche bolle fatte sono molto grossolane e permangono parecchio. Il sapore è ancora dolciastro tipo mosto. Lascio stare per 1 mese a 13°C o sposto in luogo più caldo?


Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco una foto della birra. Ricordo che si tratta di una brewferm pils con lievito Nottingham. Come fermentabili ho aggiunti 1.3kg di malto secco light per produrre 19 litri

post-18638-0-92345800-1419891906_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti è un po' strano... Quanti grammi di zucchero al litro hai usato per il priming? La bottiglia che hai stappato da quanti ml è?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho usato 7g/lt lo so è tanto ma per inesperienza ho guardato i consigli della brewferm. Il bello e che loro consigliavano fino a 8g/LT. La bottiglia è da 33

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ha carbonato dopo 18 gg col Nottingham e 7 gr/lt... Non ti resta che portarla dentro casa per una settimana e poi stappare la prossima. :)

 

 

 

 

ho assaggiato una bottiglia. Un po deludente.

 

 

 

Considerazione personale basata su esperienza personale: trovo che con i malti luppolati quella che si ottiene non è vera birra. Se non si ha l'attrezzatura per l'all grain, molto meglio i kit e+g con i quali si raggiungono in alcuni casi risultati più che decenti o il partial mash con cui i risultati sono davvero ottimi.

Detto ciò, se proprio di malto luppolato si deve andare, evitare come la peste stili di birra "puri" come il pilsner perché è proprio in questi casi che il gap tra una birra vera e una da malto luppolato diventa enorme. Se si tratta di una belga si può pasticciare col lievito e si nascondono i difetti, se si tratta di un'IPA si pasticcia col luppolo e si nascondono ancor meglio i difetti; con una lager o una pils invece tutto viene a galla e conviene assolutamente comprare ad 1 euro una bottiglia da mezzo litro di Spaten. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tranquillo, lasciale così che van bene! Per un mesetto devi dimenticarti che esistano,poi potrai assaggiare e valutare il da farsi (l'unica variabile che puoi controllare durante la rifermentazione è la temperatura)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...